Discussione:
Riguardo a glutine, riso e grassi...
(troppo vecchio per rispondere)
EU_MAN
2005-03-31 19:45:03 UTC
Permalink
Ciao,
vorrei sapere se ci sono dei vantaggi a sostituire la classica pasta con
quella senza glutine oppure con quella di riso "scotti", che è appunto senza
glutine.

Diciamo che in un soggetto sano che digerisce bene e non ha problemi a
nutrirsi anche con alimenti che contengono glutine, il passare ad alimenti
privi di glutine comporterà qualche differenza giusto?

la pasta è più digeribile, più leggera, i caboidrati ottenuti sono
differenti o cos'altro??

Il contenuto calorico mi pare che sia "leggermente" inferiore, ma a parte
quello??

Si tratta solo di curiosità personali, tra l'altro la pasta di riso costa un
casino (circa 8,5 € al chilo), quella senza glutine della farmacia credo
costi anche di + ma non so... che poi, avendo letto gli ingredienti della
pasta di riso, ovvero riso ed acqua e basta, allora ricavo che il riso in se
è senza glutine per cui uno potrebbe mangiare solo quello, senza comprare la
pasta di riso che costa, appunto, uno sproposito!

Un'altra domanda: quando leggo le etichette dei prodotti vedo i grassi
suddivisi in saturi, polinsaturi e mononsaturi... tra questi quali sono
quelli buoni e quelli meno buoni?? quelli da evitare e quelli che invece
fanno bene, quali sono? L'istruttore della palestra sostiene che noci ed
olive contengano grassi "buoni"... boh!

Ciao e grazie, Davide.
--
EU MAN
Enrico C
2005-03-31 20:22:43 UTC
Permalink
On Thu, 31 Mar 2005 21:45:03 +0200, EU_MAN wrote on it.salute.alimentazione
Post by EU_MAN
Ciao,
vorrei sapere se ci sono dei vantaggi a sostituire la classica pasta con
quella senza glutine
Credo che la pasta senza glutine serva a chi ha un'intolleranza specifica
al glutine, come i malati di celiachia.
Se sei allergico al glutine, mangi la pasta senza glutine :)
Post by EU_MAN
oppure con quella di riso "scotti", che è appunto senza
glutine.
A quel punto perché non mangiare direttamente il riso, che costa molto meno
di questa "pasta di riso"?
Inoltre gli spaghetti di riso esistono da sempre nei negozi cinesi...
Qual è la differenza con gli spaghetti di riso Scotti?
Chiedo perché non lo so, magari ce n'è una, lo spot dice "all'italiana"...
Boh!
Post by EU_MAN
Diciamo che in un soggetto sano che digerisce bene e non ha problemi a
nutrirsi anche con alimenti che contengono glutine, il passare ad alimenti
privi di glutine comporterà qualche differenza giusto?
la pasta è più digeribile, più leggera, i caboidrati ottenuti sono
differenti o cos'altro??
Mah... il glutine è la parte più proteica del grano, quindi forse ci
saranno un po' meno proteine.
Post by EU_MAN
Il contenuto calorico mi pare che sia "leggermente" inferiore, ma a parte
quello??
Se sei in cerca di pastasciutte alternative, prova la pasta "scura", fatta
con la semola integrale, ricca di fibre (intendo quella di vera semola
integrale e preferibilmente da agricoltura biologica, non quella "simil
integrale" con cruschello aggiunto), o la pasta di farro. Se ne è parlato
sul ng,,,
Post by EU_MAN
Si tratta solo di curiosità personali, tra l'altro la pasta di riso costa un
casino (circa 8,5 € al chilo), quella senza glutine della farmacia credo
costi anche di + ma non so... che poi, avendo letto gli ingredienti della
pasta di riso, ovvero riso ed acqua e basta, allora ricavo che il riso in se
è senza glutine per cui uno potrebbe mangiare solo quello, senza comprare la
pasta di riso che costa, appunto, uno sproposito!
Penso anch'io, comunque sentiamo se qualcun altro ne sa di più :)
Post by EU_MAN
Un'altra domanda: quando leggo le etichette dei prodotti vedo i grassi
suddivisi in saturi, polinsaturi e mononsaturi... tra questi quali sono
quelli buoni e quelli meno buoni?? quelli da evitare e quelli che invece
fanno bene, quali sono? L'istruttore della palestra sostiene che noci ed
olive contengano grassi "buoni"... boh!
L'istruttore ha ragione, per olive si riferisce all'olio extravergine di
oliva, e aggiungerei che anche quelli del pesce sono "grassi buoni", però,
a quanto ho capito, la suddivisione dei grassi non deve essere neanche
troppo schematica, quindi una certa percentuale di grassi di altro tipo,
senza esagerare, non va demonizzata.
Quelli da evitare assolutamente sono invece i grassi trans contenuti nei
grassi idrogenati presenti in molte merendine biscotti ecc.
Cmq sui diversi grassi trovi molti post, usa Google Groups, e anche siti
sul web....

Ciao!
--
Enrico C
F@bio
2005-04-01 13:18:15 UTC
Permalink
Post by EU_MAN
Ciao,
vorrei sapere se ci sono dei vantaggi a sostituire la classica pasta con
quella senza glutine oppure con quella di riso "scotti", che è appunto senza
glutine.
Pasta di riso? Spaghetti, linguine... perche' non li chiamiamo con il loro
nome? Rice-noodle. Prodotto tipico della cucina tailandese, vietnamita, in
parte anche cinese e giapponese. Sia nella forma tonda (tipo spaghetti) che
nella forma schiacciata (tipo linguine). Ebbene si', la nota marca italiana
non ha inventato niente, non solo, sospetto che non produce neanche niente:
guardate nella confezione dove vengono prodotti e confezionati spaghetti e
linguine... Tailandia... ovviamente immagino con riso del luogo. A meno che
la nota azienda italiana non ha comprato una fabbrica del luogo, ma il
concetto insomma non credo cambi molto. Quindi, per capirsi chiunque
potrebbe produrli e rivenderli, il fatto che la nota marca italiana venda
riso e solo un vantaggio commerciale, ma in realta' spaghetti e linguine di
riso non centrano molto con gli altri prodotti della nota marca. Quello che
cambia ispetto ai rice-noodle e' sola la confezione che li avvolge.

Se vogliamo essere un po' cinici, si potrebbe dire che ti vedono un
comunissimo prodotto tailandese, ma non te lo dicono, ti dicono invece che
e' un prodotto alternativo italiano, te lo chiamano pasta, te lo fanno
pagare 10 volte in piu' del suo valore (causa importazione, trasporto,
pubblicita' e probabilmente furbizia commericale) e ti fanno pensare che
stai mangiando pasta all'italiana... all'italiana?! Vi siete accorti che
nella pubblicita' alla fine l'omonimo personaggio televisivo mangia una
forchettata di spaghetti... uniformemente gialli!!! Gialli come non sara mai
la pasta di riso cotta, che invece rimane bianca. Evidentemente non era
presentabile come pasta all'italiana neanche dal punto di vista del colore.
Se invece te la vendessero come rice-noodle (che poi e' quello che sono)
pochi la comprerebbero. Anzi, rice-noodle, sempre prodotti in oriente si
trovano nei negozi di prodotti alimentari orientali.

Sul discorso dei fusilli e penne di riso, invece li' c'e' l'inventiva della
nota marca italiana. Non so se sono prodotti anche quelli in Tailandia o
dintorni, ma dal punto di vista commerciale il prodotto di punta credo sia
la pasta lunga, visto che e' quella che compare nelle pubblicita'.
Post by EU_MAN
Si tratta solo di curiosità personali, tra l'altro la pasta di riso costa un
casino (circa 8,5 ? al chilo), quella senza glutine della farmacia credo
costi anche di + ma non so... che poi, avendo letto gli ingredienti della
pasta di riso, ovvero riso ed acqua e basta, allora ricavo che il riso in se
è senza glutine per cui uno potrebbe mangiare solo quello, senza comprare la
pasta di riso che costa, appunto, uno sproposito!
Appunto, e magari la mateira di base, non essendo camuffata, potrebbe anche
essere di qualita' migliore.
Post by EU_MAN
Un'altra domanda: quando leggo le etichette dei prodotti vedo i grassi
suddivisi in saturi, polinsaturi e mononsaturi... tra questi quali sono
quelli buoni e quelli meno buoni?? quelli da evitare e quelli che invece
fanno bene, quali sono? L'istruttore della palestra sostiene che noci ed
olive contengano grassi "buoni"... boh!
Buono o cattivo e' una semplificazione probabilmente necessaria.

Diciamo che e' il rapporto tra i le tipologie di grassi che e' buono o
cattivo. I grassi essenziali (polinsaturi, famiglia omega 3 e omega 6) sono
importanti perche' l'organismo non e' in grado di sintetizzarli e devono
essere introdotti con l'alimentazione. Gli omega 6 si trovano in quantita'
abbastanza significative nell'alimentazione di ogni giorno, gli omega 3 sono
meno comuni e si trovano nel pesce e in carni di animali selvatici o
comunque allevati in modo non intensivo. Si trovano anche nelle noci e in
alcuni semi. I monoinsaturi generalemnte sono considerati "neutri", quindi
un afonte favorevole. I grassi saturi sono generalemnte considerati
"cattivi" tuttavia non lo sono di per se', non sono certo tossici o da
evitare, cattivo ne e' un consumo eccessivo, soprattutto in assenza di
consumo sufficiente di polinsaturi. Ma questo e' un argomento molto vasto...

***@bio
EU_MAN
2005-04-01 13:57:11 UTC
Permalink
Cavolo, non avevo fatto tutte quelle considerazioni sulla reale provenienza
degli spaghetti di riso...e pansare che a suo tempo frequentai parecchio i
ristoranti cinesi (all'estero), qui in Italia pare non siano affatto
autentici...

Mi sono tolto lo sfizio, non credo che comprerò più riso a 8 ? al chilo!

Riguardo ai grassi, sei stato MOLTO chiaro, grazie!

Davide.
Massimiliano Crippa
2005-04-02 20:39:44 UTC
Permalink
Post by EU_MAN
la pasta è più digeribile
Mi sembra che abbiano fatto studi in tal senso e la risposta sia sì. Peccato
che anche il sapore cambi un bel po', ma in peggio...
--
Massimiliano Crippa
www.nipponico.com - www.wa-sabi.com
news
2005-04-08 14:07:54 UTC
Permalink
Post by EU_MAN
Ciao,
vorrei sapere se ci sono dei vantaggi a sostituire la classica pasta con
quella senza glutine oppure con quella di riso "scotti", che è appunto
senza glutine.
Diciamo che in un soggetto sano che digerisce bene e non ha problemi a
nutrirsi anche con alimenti che contengono glutine, il passare ad alimenti
privi di glutine comporterà qualche differenza giusto?
la pasta è più digeribile, più leggera, i caboidrati ottenuti sono
differenti o cos'altro??
Il contenuto calorico mi pare che sia "leggermente" inferiore, ma a parte
quello??
Si tratta solo di curiosità personali, tra l'altro la pasta di riso costa
un casino (circa 8,5 ? al chilo), quella senza glutine della farmacia
credo costi anche di + ma non so... che poi, avendo letto gli ingredienti
della pasta di riso, ovvero riso ed acqua e basta, allora ricavo che il
riso in se è senza glutine per cui uno potrebbe mangiare solo quello,
senza comprare la pasta di riso che costa, appunto, uno sproposito!
Un'altra domanda: quando leggo le etichette dei prodotti vedo i grassi
suddivisi in saturi, polinsaturi e mononsaturi... tra questi quali sono
quelli buoni e quelli meno buoni?? quelli da evitare e quelli che invece
fanno bene, quali sono? L'istruttore della palestra sostiene che noci ed
olive contengano grassi "buoni"... boh!
Ciao e grazie, Davide.
--
EU MAN
sono da evitare i grassi saturi,la pasta di riso é utile ai ciliaci, invece
prova a mangiare la Fiberpast che é buona
come la pasta comune ed è utile per dimagrire ,per abbassare il colesterolo
e per i diabetici..
Ciao Giuseppe
Beneal
2005-04-08 16:45:03 UTC
Permalink
Post by news
sono da evitare i grassi saturi,la pasta di riso é utile ai ciliaci, invece
prova a mangiare la Fiberpast che é buona
come la pasta comune ed è utile per dimagrire ,per abbassare il colesterolo
e per i diabetici..
Condivido il consiglio ^_^
Sto usando anche io la fiberpast ed è proprio buona, o almeno non ha niente
da invidiare alla Barilla che mia madre si ostina ad usare. Peccato ci siano
pochi formati, io ho trovato solo penne rigate e spaghetti.
Ciao,
Beneal
MARA
2005-04-08 16:56:37 UTC
Permalink
Post by Beneal
Condivido il consiglio ^_^
Sto usando anche io la fiberpast ed è proprio buona, o almeno non ha niente
da invidiare alla Barilla che mia madre si ostina ad usare.
Ma non e' come la pasta misura?
Beneal
2005-04-08 17:34:16 UTC
Permalink
Post by MARA
Post by Beneal
Condivido il consiglio ^_^
Sto usando anche io la fiberpast ed è proprio buona, o almeno non ha niente
da invidiare alla Barilla che mia madre si ostina ad usare.
Ma non e' come la pasta misura?
Uhm...come aspetto e come gusto non la distinguo dalla sopracitata Barilla.
La Misura non l'ho mai assaggiata ma è scura.
Per vederla vai qui
http://www.fiberpan.it/
c'è anche la tabella coi valori nutrizionali.
Enrico C
2005-04-08 18:15:02 UTC
Permalink
Post by MARA
Post by Beneal
Condivido il consiglio ^_^
Sto usando anche io la fiberpast ed è proprio buona, o almeno non ha niente
da invidiare alla Barilla che mia madre si ostina ad usare.
Nelle Linee Guida ufficiali Inn si dice:
| Quando puoi, scegli prodotti ottenuti a partire da farine integrali e non
| con la semplice aggiunta di crusca o altre fibre (leggi le etichette).


Sul sito Fiberpast, mi par di capire che *non* è pasta di semola integrale
ma pasta che ha avuto una lavorazione particolare ed è stata addizionata di
fibra (inulina ottenuta dalla cicoria), arrivando a vantare così il 15 per
cento totale di fibra alimentare.

| FIBERPAST ha il sapore gradevole della pasta
| di grano duro nonostante contenga oltre il doppio di fibra alimentare della
| pasta integrale scura.
| FIBERPAST è ottenuta al 98% da grano con la
| sola aggiunta del 2% di inulina (fibra vegetale
| solubile).
| Nel calcolo della fibra è compreso il 4,5% di Amido
| Resistente, cioè amido che essendo stato reso
| vitreo, da un particolare procedimento fisico,
| ritarda e riduce il picco glicemico.
| Non contiene la lignina della crusca, che oltre ad
| avere colore scuro e sapore poco gradevole,
| può causare un minore assorbimento dei minerali
| da parte dell'organismo.
Post by MARA
Ma non e' come la pasta misura?
La pasta Misura, se intendi quella che ho visto anch'io, è pasta cosiddetta
"tipo integrale" [occhio alla parolina "tipo", ovviamente scritta in
piccolo ;) ], cioè anche questa *non* è pasta di semola integrale di grano
duro, ma è (cito) "pasta di semola di grano duro addizionata con cruschello
e arricchita con vitamine e sali minerali".
Le fibre alimentari dichiarate dalla Misura sono 6,4 g.


Su un sito web leggo anche... (confermate?) :

http://www.golden-club.com/index.php/article/articleview/811/1/4
Per ciò che concerne il potere nutritivo bisogna affidarsi a cibi non
lavorati dall'uomo [...]
[per esempio...]
I cereali integrali (veramente integrali),in quanto la farina bianca si
ottiene privando il chicco del germe del grano (per conservarla meglio),e
la crusca che rappresenta la parte più esterna del chicco (per motivi
estetici),viene poi sbiancata con l'ossido di cloro. Tutto ciò crea un
impoverimento enorme di vitamine,proteine,enzimi e minerali. Molte ditte
alla richiesta di pasta integrale aggiungono semplicemente la crusca alla
farina già impoverita (bianca),creando così un ulteriore fatto di
demineralizzazione. In questi tipi di alimenti le etichette riporteranno
l'aggiunta di crusca o cruschello. E' perciò che molte persone con problemi
di stitichezza utilizzando la pasta integrale aggiunta di crusca hanno
l'effetto contrario a quello desiderato ,infatti la farina bianca
s'appiccica alle pareti intestinali insieme alla fibra e blocca
l'intestino. La crusca poi contiene l'acido fitico che nell'intestino si
lega al calcio provocando demineralizzazione. Nel pane integrale si esclude
questo problema se viene fatto fermentare in maniera naturale(pasta
acida)per 8-24 ore,in quanto si viene a produrre la fitasi che neutralizza
l'acido fitico. La pasta acida si ottiene dalla fermentazione dell'aceto o
del miele ad esempio.
[...]
--
Enrico C
EU_MAN
2005-04-08 19:48:49 UTC
Permalink
Ok, ma allora, la pasta fatta con farina 100% integrale qual'è e dove la
acquisto??

Te lo chiedo perchè io fino ad oggi compravo la misura...

ed il riso??

Ho visto che il contenuto di fibre del riso flora integrale, ad esempio, è
decisamente inferiore di quello misura (che ho comprato...)

Dove compro pasta/riso completamente integrali? quali sono le marche?

Grazie, ciao, Davide.
Enrico C
2005-04-09 22:05:11 UTC
Permalink
On Fri, 8 Apr 2005 21:48:49 +0200, EU_MAN wrote on it.salute.alimentazione
Post by EU_MAN
Ok, ma allora, la pasta fatta con farina 100% integrale qual'è
E' quella fatta con "semola integrale di grano duro".

La denominazione è prevista da una legge del 2001:

http://www.pasta.it/legge.htm
DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
9 febbraio 2001, n.187
Art.6 comma 2) E' denominato "pasta di semila integrale di grano duro" il
prodotto ottenuto dalla trafilazione, laminazione e conseguente
essiccazione di impasto preparato esclusivamente con semola integrale di
grano duro ed acqua.



Secondo me è una buona idea prendere la pasta integrale da agricoltura
biologica, ce ne sono tante marche diverse...
Post by EU_MAN
e dove la
acquisto??
Nei negozi bio, ma ormai anche in tanti negozi normali e supermercati.
--
Enrico C
Enrico C
2005-04-10 14:42:58 UTC
Permalink
On Sun, 10 Apr 2005 00:05:11 +0200, Enrico C wrote on
Post by Enrico C
Secondo me è una buona idea prendere la pasta integrale da agricoltura
biologica, ce ne sono tante marche diverse...
Per dire un paio di marche che trovo nei negozi vicino casa, Il Sarchio e
Alce Nero, ma come dicevo ce ne sono anche altre, basta cercare un po' :)
--
Enrico C
Continua a leggere su narkive:
Loading...