Discussione:
il latte: è davvero pericoloso?
(troppo vecchio per rispondere)
Raflesia
2004-01-28 22:54:05 UTC
Permalink
Sto cercando di capire qualcosa di alimentazione, come ho scritto qualche
post fa, e mi sono imbattuta in un sito che "accusa" latte e latticini di
essere pericolosi per la salute:

cito a tratti:

" l'aumentata introduzione di Calcio attraverso latticini era associato con
un rischio di fratture più elevato"

"I latticini -ivi inclusi formaggio, gelati, latte, burro e yogurt-
contribuiscono significativamente ad elevare il contenuto di colesterolo e
grassi nella dieta. Le diete ad elevato contenuto di grassi, soprattutto
grassi saturi, possono aumentare il rischio di parecchie malattie croniche,
comprese le malattie cardiovascolari."

"Alcuni tumori, come ad esempio quello dell'ovaio, sono stati messi in
stretta relazione con il consumo di latticini. Lo zucchero contenuto nel
latte, il lattosio, viene scisso nell'organismo ottenendo un altro zucchero,
il galattosio. A sua volta il galattosio viene ulteriormente catabolizzato
da enzimi. Secondo uno Studio del dr. Daniel Cramer e collaboratori a
Harvard, quando il consumo di latticini eccede quantitativamente la
possibilità enzimatica di catabolizzare il galattosio, questo può
accumularsi nel sangue, e può danneggiare le ovaie femminili. Alcune donne
possiederebbero inoltre livelli di questi enzimi particolarmente bassi, ed
il consumo regolare di derivati del latte può triplicare in loro il rischio
di sviluppare cancro ovarico"

" tumori della mammella e della prostata sono pure stati messi in relazione
con il consumo di derivati del latte, correlazione presumibilmente
riferibile, almeno in parte, ad aumentati livelli plasmatici di un composto
denominato Insulin-like Growth Factor (IGF-I). Questo fattore, isolato nel
latte vaccino, è stato ritrovato a livelli plasmatici elevati nei soggetti
che consumino regolarmente latticini"

"Il Diabete Insulino-dipendente (tipo I o Diabete Giovanile) è correlato al
consumo di latticini. Studi epidemiologici in diversi Paesi dimostrano la
presenza di una forte correlazione tra l'uso di latticini e l'incidenza di
Diabete Insulino-dipendente "

"Un eccesso di Vitamina D può essere tossico e può essere responsabile di un
eccessivo aumento dei livelli di Calcio in sangue ed urine, di aumentato
assorbimento di Alluminio e di depositi di Calcio nei tessuti molli
(calcificazioni ectopiche, NdT)"

"Proteine del latte, Zuccheri del latte, grassi e grassi saturi presenti nei
latticini possono essere causa di rischi per la salute nei bambini, portando
allo sviluppo di malattie croniche quali obesità, diabete e formazione di
placche arteriosclerotiche, causa in seguito di patologia cardiaca"

"Sappiamo ora che quando la madre che allatta al seno il bimbo consumi latte
vaccino, il bambino puo' andare incontro a coliche addominali. Gli anticorpi
della mucca possono passare, attraverso il circolo ematico materno, nel
latte materno stesso e da qui al bimbo. Inoltre le allergie alimentari
appaiono essere comunemente causate dal consumo di latte, soprattutto nei
bambini. Uno Studio recente mette anche in correlazione il consumo di latte
vaccino con la stipsi cronica del bambino. I ricercatori suggeriscono che il
consumo di latte provochi ragadi od altre lesioni perianali e severo dolore
alla defecazione, provocando così stipsi."

Il sito è www.scienzavegetariana.it
avrei postato direttamente il link, ma esso rimanda solo alla home page e
non a questa pagina specifica.

E' affidabile? Tutti gli studi citati sono americani...come mai?

ciao

--

Raf.
frick
2004-01-29 00:28:50 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Sto cercando di capire qualcosa di alimentazione, come ho scritto qualche
post fa, e mi sono imbattuta in un sito che "accusa" latte e latticini di
hai gia` capito da solo le premesse =) e chi ben comincia e` a meta`
dell'opera
Post by Raflesia
" l'aumentata introduzione di Calcio attraverso latticini era associato con
un rischio di fratture più elevato"
ci sono parecchi studi (statistici) su larga scala, che se non altro
dimostrano per l'ennesima volta che alla base di molti "principi" di
dietologia per le masse c'e` solo del buonsenso di quarta categoria,
per cui dimostrare che non aiuta nell'osteoporosi e` (relativamente)
facile, lasciamo invece perdere la storia dei rischi aumentati
Post by Raflesia
"I latticini -ivi inclusi formaggio, gelati, latte, burro e yogurt-
contribuiscono significativamente ad elevare il contenuto di colesterolo e
grassi nella dieta. Le diete ad elevato contenuto di grassi, soprattutto
grassi saturi, possono aumentare il rischio di parecchie malattie croniche,
comprese le malattie cardiovascolari."
salto, e` argomento dei thread lowcarb
Post by Raflesia
"Alcuni tumori, come ad esempio quello dell'ovaio, sono stati messi in
stretta relazione con il consumo di latticini. Lo zucchero contenuto nel
latte, il lattosio, viene scisso nell'organismo ottenendo un altro zucchero,
il galattosio. A sua volta il galattosio viene ulteriormente catabolizzato
da enzimi. Secondo uno Studio del dr. Daniel Cramer e collaboratori a
Harvard, quando il consumo di latticini eccede quantitativamente la
possibilità enzimatica di catabolizzare il galattosio, questo può
accumularsi nel sangue, e può danneggiare le ovaie femminili. Alcune donne
possiederebbero inoltre livelli di questi enzimi particolarmente bassi, ed
il consumo regolare di derivati del latte può triplicare in loro il rischio
di sviluppare cancro ovarico"
riferito ad un famoso studio comparso su lancet alla fine degli anni
'80 (inizialmente statistiche poi una correlazione tra deficienza di
galt ed effetto su fsh+lh e conseguente proliferazione dell'epitelio
ovarico), peccato che lo stesso cramer negli ultimi anni sia tornato
sui suoi passi anche se le evidenze sono sufficienti a suggerire una
certa cautela in certi soggetti
Post by Raflesia
" tumori della mammella e della prostata sono pure stati messi in relazione
con il consumo di derivati del latte, correlazione presumibilmente
riferibile, almeno in parte, ad aumentati livelli plasmatici di un composto
denominato Insulin-like Growth Factor (IGF-I). Questo fattore, isolato nel
latte vaccino, è stato ritrovato a livelli plasmatici elevati nei soggetti
che consumino regolarmente latticini"
se e` x quello ci sono studi sugl'effetti positivi dell'igf su varie
patologie dell'intestino, comprese alcune predisponenti a neoplasie,
come al solito chi adora queste seghe mentali dovrebbe chiudersi per
coerenza in casa (arieggiando: con formaldeide, radon & c. c'e` poco
da scherzare)
Post by Raflesia
"Il Diabete Insulino-dipendente (tipo I o Diabete Giovanile) è correlato al
consumo di latticini. Studi epidemiologici in diversi Paesi dimostrano la
presenza di una forte correlazione tra l'uso di latticini e l'incidenza di
Diabete Insulino-dipendente "
alle solite, il dibattito latte-diabete I e` un hot spot storico, la
prova provata e` un'altra cosa, dando per certo l'effetto protettivo
del latte materno un conto e` dire "succhiate la tetta" altro pesare
il ruolo dell'esposizione precoce al latte bovino (notare che avendo
30 anni o + ci si puo` preoccupar di meno di latte e diabete ma come
scusa per poppare va sempre bene)
Post by Raflesia
"Un eccesso di Vitamina D può essere tossico e può essere responsabile di un
eccessivo aumento dei livelli di Calcio in sangue ed urine, di aumentato
assorbimento di Alluminio e di depositi di Calcio nei tessuti molli
(calcificazioni ectopiche, NdT)"
campa cavallo questa arriva dritto dai bigini di preparati di vit.D,
come dire che camminare in centro ti ammazza come respirare CO puro
Post by Raflesia
"Proteine del latte, Zuccheri del latte, grassi e grassi saturi presenti nei
latticini possono essere causa di rischi per la salute nei bambini, portando
allo sviluppo di malattie croniche quali obesità, diabete e formazione di
placche arteriosclerotiche, causa in seguito di patologia cardiaca"
yawn
Post by Raflesia
"Sappiamo ora che quando la madre che allatta al seno il bimbo consumi latte
vaccino, il bambino puo' andare incontro a coliche addominali. Gli anticorpi
della mucca possono passare, attraverso il circolo ematico materno, nel
latte materno stesso e da qui al bimbo. Inoltre le allergie alimentari
appaiono essere comunemente causate dal consumo di latte, soprattutto nei
bambini. Uno Studio recente mette anche in correlazione il consumo di latte
vaccino con la stipsi cronica del bambino. I ricercatori suggeriscono che il
consumo di latte provochi ragadi od altre lesioni perianali e severo dolore
alla defecazione, provocando così stipsi."
un altro argomento che ha un certo senso volto in modo da voler dire
tutt'altro
Post by Raflesia
Il sito è www.scienzavegetariana.it
avrei postato direttamente il link, ma esso rimanda solo alla home page e
non a questa pagina specifica.
E' affidabile? Tutti gli studi citati sono americani...come mai?
ci sono varie risposte ovvie, annoto solo che scorrendo le prime 3/4
argomentazioni mi son subito venuti in mente un paio di siti usa con
la stessa scaletta, traducono direttamente pagine e articoli, non e`
che mettono assieme del materiale di provenienza varia, spero almeno
lo dicano espressamente, suppongo di si` se non altro per il peso
Günther Baur
2004-01-29 15:06:27 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Sto cercando di capire qualcosa di alimentazione, come ho scritto qualche
post fa, e mi sono imbattuta in un sito che "accusa" latte e latticini di
[cut]
E ci vuole ben poco per capirlo, solo che la cultura della zootecnia,
della manipolazione delle piante e della cucina é talmente radicata,
talmente tabuizzata, che non vengono accettate argomentazioni alcune
contro di loro. E' un po' come con il fumo: tutti ora mai affermano
che il fumo fa male, ma questo non ha portato a una riduzione
significativa dei consumi di sigarette.
Il latte è semplicemente pericolo per un motivo molto semplice: Non
siamo programmati geneticamente a processare e quindi ad utilizzare
correttamente il latte di un'altra razza. Studi in questa direzione se
ne trovano a sufficienza. L'ultimo che ho letto era dell'università di
Montpellier. L'uomo è l'unico essere vivente che beve latte da adulto!
Il latte in natura è creato per crescere i cuccioli fino ad un età in
cui possono autosostentarsi. L'adulto non ha bisogno di latte.
L'uomo è l'unico essere vivente che beve il latte di un'altra razza!!!
Non c'è nessun animale che gli viene in mente (anche perché l'istinto
glielo inibisce) di bere il latte di un'altra razza.
La conseguenza è purtroppo che il latte tanto utile al vitello per
crescere, nell'organismo umano non può essere sfruttato perché mancano
sostanzialmente le sostanze che indirizzano le varie sostanze
all'utilizzo corretto. Di conseguenza si accumulano sostanze non
utilizzabili che ostruiscono con il tempo le arterie, le
articolazioni, gli organi vitali e portano a tutte quelle malattie che
conosciamo come l'artrosi, i reumatismi, l'arterosclerosi e tumori
vari.
Post by Raflesia
Tutti gli studi citati sono americani...come mai?
No non é vero, ci sono molti italiani, tedeschi e francesi che hanno
documentato questo fatto. Basta andare a cercercare in qualsiasi
biblioteca universitaria, anche fra le tesi di laurea ci sono molti
studi che documentano il fatto, ma poiché la cultura culinaria é una
religione, un totem della ns. società che non va messo in discussione,
gli stessi scienziati sono portati a non credere ai loro risultati.
Ma ci vuole poco a gridare "Il re é nudo", un po di buon senso e il
coraggio a cambiare.

Ciao Gunther
Xlater
2004-01-29 15:06:33 UTC
Permalink
Post by Günther Baur
E ci vuole ben poco per capirlo, solo che la cultura della zootecnia,
della manipolazione delle piante e della cucina é talmente radicata,
talmente tabuizzata, che non vengono accettate argomentazioni alcune
contro di loro. E' un po' come con il fumo: tutti ora mai affermano
che il fumo fa male, ma questo non ha portato a una riduzione
significativa dei consumi di sigarette.
L'umanità è sopravvissuta perché ha imparato a fare quelle cose
che tu detesti, Guenther. Se tutti mangiassero come te, finiremmo
per estinguerci presto. Non lo dimenticare mai.
Post by Günther Baur
Il latte è semplicemente pericolo per un motivo molto semplice: Non
siamo programmati geneticamente a processare e quindi ad utilizzare
correttamente il latte di un'altra razza. Studi in questa direzione se
ne trovano a sufficienza. L'ultimo che ho letto era dell'università di
Montpellier. L'uomo è l'unico essere vivente che beve latte da adulto!
Il latte in natura è creato per crescere i cuccioli fino ad un età in
cui possono autosostentarsi. L'adulto non ha bisogno di latte.
L'uomo è l'unico essere vivente che beve il latte di un'altra razza!!!
Non c'è nessun animale che gli viene in mente (anche perché l'istinto
glielo inibisce) di bere il latte di un'altra razza.
Clamoroso. Ho visto un gatto bere avidamente del latte (vaccino) da
una ciotola! Eppure non era condizionato dalla cultura, dalla
pubblicità, ecc. I suoi istinti animali erano perfettamente operanti,
e avrebbe dovuto riconoscere d'istinto un cibo nocivo.
Eppure quel gatto si beveva il latte, e anche con un certo gusto.

Che scoperta che ho fatto! Mi danno il nobel, che dici?
Post by Günther Baur
La conseguenza è purtroppo che il latte tanto utile al vitello per
crescere, nell'organismo umano non può essere sfruttato perché mancano
sostanzialmente le sostanze che indirizzano le varie sostanze
all'utilizzo corretto. Di conseguenza si accumulano sostanze non
utilizzabili che ostruiscono con il tempo le arterie, le
articolazioni, gli organi vitali e portano a tutte quelle malattie che
conosciamo come l'artrosi, i reumatismi, l'arterosclerosi e tumori
vari.
E' vero. Ho assistito ad una scena tremenda. C'era una molecola di
arginina che girava indisturbata. All'improvviso è arrivata una
pattuglia di globuli rossi a sirene spiegate. "Cosa fa lei?"
"Sono una molecola di arginina... un onesto aminoacido che se ne va
per i fatti suoi..." "Tu provieni da latte vaccino!" "No non è vero!
Come fate a dirlo?" "Lo sappiamo e basta! vieni con noi, sarai
deportato in qualche campo di concentramento di sostanze nocive"
"Ma io sono identica a qualsiasi altra molecola di arginina!!"
"Non è vero! Il nostro furher Guenther dice che solo gli aminoacidi
di pura razza umana possono farsi i metabolismi propri liberamente".

Ora capisco perché alcuni gruppi neonazisti sono tra i più convinti
assertori del crudismo.


Xlater
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Pinball Playing Man
2004-01-30 11:23:36 UTC
Permalink
Post by Xlater
L'umanità è sopravvissuta perché ha imparato a fare quelle cose
che tu detesti, Guenther. Se tutti mangiassero come te, finiremmo
per estinguerci presto. Non lo dimenticare mai.
Al contrario, forse la fame nel mondo sarebbe solo un brutto ricordo.
Post by Xlater
Post by Günther Baur
Il latte in natura è creato per crescere i cuccioli fino ad un età in
cui possono autosostentarsi. L'adulto non ha bisogno di latte.
L'uomo è l'unico essere vivente che beve il latte di un'altra razza!!!
Non c'è nessun animale che gli viene in mente (anche perché l'istinto
glielo inibisce) di bere il latte di un'altra razza.
Clamoroso. Ho visto un gatto bere avidamente del latte (vaccino) da
una ciotola!
Chi gli ha dato quel latte? Un umano.
Post by Xlater
Eppure non era condizionato dalla cultura, dalla
pubblicità, ecc. I suoi istinti animali erano perfettamente operanti,
e avrebbe dovuto riconoscere d'istinto un cibo nocivo.
Sbagliato, anche gli animali (domestici) perdono il loro istinto a forza di
mangiare i gibi dati loro 'dall'uomo', quindi sono indirettamente
condizionati. Un gatto selvatico non mangerà MAI latte vaccino, così come
non lo farebbe un umano vissuto selvaggiamente e, per l'appunto, al di fuori
dei condizionamenti della società.
Post by Xlater
Eppure quel gatto si beveva il latte, e anche con un certo gusto.
Che scoperta che ho fatto! Mi danno il nobel, che dici?
E' vero. Ho assistito ad una scena tremenda. C'era una molecola di
arginina che girava indisturbata. All'improvviso è arrivata una
pattuglia di globuli rossi a sirene spiegate. "Cosa fa lei?"
"Sono una molecola di arginina... un onesto aminoacido che se ne va
per i fatti suoi..." "Tu provieni da latte vaccino!" "No non è vero!
Come fate a dirlo?" "Lo sappiamo e basta! vieni con noi, sarai
deportato in qualche campo di concentramento di sostanze nocive"
"Ma io sono identica a qualsiasi altra molecola di arginina!!"
"Non è vero! Il nostro furher Guenther dice che solo gli aminoacidi
di pura razza umana possono farsi i metabolismi propri liberamente".
Il cibo non è scomponibile in molecole, del latte vaccino potrebbero esserci
tranquillamente molecole digeribili perfettamente dall'uomo, ma 'insieme' a
un miliardo di schifezze indigeste.
Post by Xlater
Ora capisco perché alcuni gruppi neonazisti sono tra i più convinti
assertori del crudismo.
*Patetico*.
--
There's only one instant, and it's right now. And it's eternity.
MARA
2004-01-30 14:09:47 UTC
Permalink
Post by Pinball Playing Man
Sbagliato, anche gli animali (domestici) perdono il loro istinto a forza di
mangiare i gibi dati loro 'dall'uomo', quindi sono indirettamente
condizionati. Un gatto selvatico non mangerà MAI latte vaccino
Vabbe' grazie, se e' selvatico non lo potremo mai verificare.



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Xlater
2004-01-30 17:02:46 UTC
Permalink
Post by Pinball Playing Man
Post by Xlater
L'umanità è sopravvissuta perché ha imparato a fare quelle cose
che tu detesti, Guenther. Se tutti mangiassero come te, finiremmo
per estinguerci presto. Non lo dimenticare mai.
Al contrario, forse la fame nel mondo sarebbe solo un brutto ricordo.
Dici? Se nessuno coltiva e nessuno alleva? Bah...
Post by Pinball Playing Man
Post by Xlater
Post by Günther Baur
L'uomo è l'unico essere vivente che beve il latte di un'altra razza!!!
Non c'è nessun animale che gli viene in mente (anche perché l'istinto
glielo inibisce) di bere il latte di un'altra razza.
Clamoroso. Ho visto un gatto bere avidamente del latte (vaccino) da
una ciotola!
Chi gli ha dato quel latte? Un umano.
E cosa cambia? Il famoso istinto che inibisce che fine ha fatto?
Post by Pinball Playing Man
Sbagliato, anche gli animali (domestici) perdono il loro istinto a forza di
mangiare i gibi dati loro 'dall'uomo', quindi sono indirettamente
condizionati. Un gatto selvatico non mangerà MAI latte vaccino, così come
non lo farebbe un umano vissuto selvaggiamente e, per l'appunto, al di fuori
dei condizionamenti della società.
I casi di animali che allattano i cuccioli di altri animali sono
rari, ma si verificano ed hanno alimentato molte leggende (Romolo
e Remo).
Post by Pinball Playing Man
Il cibo non è scomponibile in molecole, del latte vaccino potrebbero esserci
tranquillamente molecole digeribili perfettamente dall'uomo, ma 'insieme' a
un miliardo di schifezze indigeste.
Parliamone di queste schifezze indigeste. Diamo loro un nome.
E poi vediamo quante schifezze indigeste ci sono in quello che
mangi tu.


Xlater
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Pinball Playing Man
2004-01-30 18:42:05 UTC
Permalink
Post by Xlater
Post by Pinball Playing Man
Post by Xlater
L'umanità è sopravvissuta perché ha imparato a fare quelle cose
che tu detesti, Guenther. Se tutti mangiassero come te, finiremmo
per estinguerci presto. Non lo dimenticare mai.
Al contrario, forse la fame nel mondo sarebbe solo un brutto ricordo.
Dici? Se nessuno coltiva e nessuno alleva? Bah...
Se mi fai un discorso di meccanismi industriali/economici forse senza
nessuno che coltiva e che alleva molti morirebbero di fame, ma questa è una
conseguenza della nostra società, non di chi mangia crudista.
Post by Xlater
Post by Pinball Playing Man
Post by Xlater
Post by Günther Baur
L'uomo è l'unico essere vivente che beve il latte di un'altra razza!!!
Non c'è nessun animale che gli viene in mente (anche perché l'istinto
glielo inibisce) di bere il latte di un'altra razza.
Clamoroso. Ho visto un gatto bere avidamente del latte (vaccino) da
una ciotola!
Chi gli ha dato quel latte? Un umano.
E cosa cambia? Il famoso istinto che inibisce che fine ha fatto?
Il problema è che partiamo da due presupposti diversi: io dico che l'uomo il
suo istinto lo perde con lo svezzamento, così come gli animali domestici
nutriti dall'uomo; tu che l'istinto umano e animale richiede, o non
preclude, (tra l'altro) l'assunzione di latte vaccino.
Post by Xlater
Post by Pinball Playing Man
Sbagliato, anche gli animali (domestici) perdono il loro istinto a forza di
mangiare i gibi dati loro 'dall'uomo', quindi sono indirettamente
condizionati. Un gatto selvatico non mangerà MAI latte vaccino, così come
non lo farebbe un umano vissuto selvaggiamente e, per l'appunto, al di fuori
dei condizionamenti della società.
I casi di animali che allattano i cuccioli di altri animali sono
rari, ma si verificano ed hanno alimentato molte leggende (Romolo
e Remo).
A parte che sono, per l'appunto, leggende, conosci lo stato di salute di
animali allattati da animali di specie diverse _a lungo termine_? Guarda che
qui nessuno dice che il latte vaccino è veleno...
Post by Xlater
Post by Pinball Playing Man
Il cibo non è scomponibile in molecole, del latte vaccino potrebbero esserci
tranquillamente molecole digeribili perfettamente dall'uomo, ma 'insieme' a
un miliardo di schifezze indigeste.
Parliamone di queste schifezze indigeste. Diamo loro un nome.
E poi vediamo quante schifezze indigeste ci sono in quello che
mangi tu.
Ribadisco: il cibo non è scomponibile in molecole, il fatto che un cibo sia
nella sua 'interezza' (tipo il latte) sia meno digeribile di altri cibi non
significa che questi ultimi siano al 100% digeribili (ma mi sembra che tutti
gli scienziati e nutrizionisti di questo mondo siano d'accordo nel dire che
in generale frutta e verdura siano gli alimenti con meno controindicazioni,
o anzi più benefici per la salute).
--
There's only one instant, and it's right now. And it's eternity.
Xlater
2004-01-31 22:02:40 UTC
Permalink
Post by Pinball Playing Man
Guarda che
qui nessuno dice che il latte vaccino è veleno...
Io posso metterci una firma e chiudere qui.

X.
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Günther Baur
2004-01-31 02:31:10 UTC
Permalink
On Fri, 30 Jan 2004 17:02:46 +0000 (UTC), "Xlater"
Post by Xlater
Post by Pinball Playing Man
Al contrario, forse la fame nel mondo sarebbe solo un brutto ricordo.
Dici? Se nessuno coltiva e nessuno alleva? Bah...
Qualche post fa hai affermato tu stesso che per milioni di anni
abbiamo vissuto senza allevare e coltivare... stai tornado sui tuoi
passi???? Anche se fosse, l'uomo si é sviluppato senza allevare e
coltivare, ricordatelo!!

Gunther
Xlater
2004-01-31 22:08:04 UTC
Permalink
Post by Günther Baur
Post by Xlater
Dici? Se nessuno coltiva e nessuno alleva? Bah...
Qualche post fa hai affermato tu stesso che per milioni di anni
abbiamo vissuto senza allevare e coltivare... stai tornado sui tuoi
passi???? Anche se fosse, l'uomo si é sviluppato senza allevare e
coltivare, ricordatelo!!
Secondo me la nocività di un alimento è inversamente proporzionale
al tempo per cui tale alimento ha fatto parte dell'alimentazione
umana.

Latte e latticini sono un gradino sotto la carne il pesce e frutta e
verdura crude. Ma non mi sembra il caso di considerarli tossici.

Ma da un milione, forse un milione e mezzo, di anni, l'uomo controlla
il fuoco e lo usa per cuocere la carne.


Xlater
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Günther Baur
2004-02-02 14:02:34 UTC
Permalink
On Sat, 31 Jan 2004 22:08:04 +0000 (UTC), "Xlater"
Post by Xlater
Secondo me la nocività di un alimento è inversamente proporzionale
al tempo per cui tale alimento ha fatto parte dell'alimentazione
umana.
Ma questa é solo una tua tesi, non provata e priva di fondamenti
logici. Tu stesso hai scritto su questo NG che il DNA umano ha tempi
lunghissimi di adattamento. Tanto é vero che la differenza fra noi e i
Bonomo (scimpanzè più vicino geneticamente all'uomo) é minimia, solo
il 0,06% !!! Sapendo che il metabolismo é regolato da più del 40% del
DNA, non so come fai ad affermare quanto sostieni qui sopra.
Post by Xlater
Latte e latticini sono un gradino sotto la carne il pesce e frutta e
verdura crude. Ma non mi sembra il caso di considerarli tossici.
Io non conosco un caso di un bambino che non abbia avuto problemi
fisici quando fu svezzato e passò al latte di vacca. E' un segnale
chiaro che l'organismo non é programmato per gestirlo, anche se entra
in tolleranza dopo 2-3 giorni. Mia madre usava il trucco di diluire il
latte con acqua all' inizio per "abituare" lentamente il piccolo al
latte di vacca. Ho sei tra fratelli e sorelle che bevono latte, tutti
vivi e vegeti, apparentemente sani, ma non ho il minimo dubbio sulla
loro sorte. Basta leggere le statistiche del SSN sullo stato di salute
degli Italiani e vedi cosa produce il latte assieme alla cultura
culinaria.
Fatti un giro sul sito del Ministero SSN, é molto realistico e sappi
che non ci sono buchi nelle maglie di quella statistica per nessuno!!
La natura é un giudice molto equo, castigo solo chi sbaglia, gli altri
no!
Post by Xlater
Ma da un milione, forse un milione e mezzo, di anni, l'uomo controlla
il fuoco e lo usa per cuocere la carne.
Ti stai contraddicendo!!!!
Se la natura ha bisogno di 7 mil. di anni ca. per modificare lo 0,06%
del DNA ( e ti ricordo che lo hai affermato anche te in un post
precedente!), quanti anni ci vogliono per modificare il 40%? So che in
natura le cose non sono sempre lineari e semplici, ma per adattare il
40% ci vogliono molti più anni di quanti tu stai mettendo in conto.
Non nego che ci siano persone che resistono di più a mangiare la carne
cotta o il latte, ma alla lunga, tutti (senza eccezioni) hanno
ripercussioni gravissime sulla loro salute.


Ciao Gunther

frick
2004-01-30 19:39:10 UTC
Permalink
Post by Pinball Playing Man
Post by Xlater
Clamoroso. Ho visto un gatto bere avidamente del latte (vaccino) da
una ciotola!
Chi gli ha dato quel latte? Un umano.
Sbagliato, anche gli animali (domestici) perdono il loro istinto a forza di
mangiare i gibi dati loro 'dall'uomo', quindi sono indirettamente
condizionati.
Un gatto selvatico non mangerà MAI latte vaccino
quando leggo questa gettonatissima cretinata da V elementare su animali
adulti e latte vaccino ho reazioni di varia intensita` e sempre diverse

stavolta memore delle foto delle cinciallegre che bucano l'alluminio di
bottiglie di latte inglesi su qualche rivista tipo le scienze mi chiedo
se
1) le bottiglie di latte per le cince siano una sorta di monolito stile
2001 per generare risposte tanto "innaturali"
2) non sia colpa di qualche scanner (quelli del film di cronenberg) che
legge annoiato una rivista dal barbiere
3) le cince non siano in realta` dei meccanismi di origine aliena visto
che fanno una cosa impossibile per un animale adulto
4) le cince non abbiano letto www.scienzavegetariana.it e da dispettose
quali notoriamente sono non abbiano deciso di farlo apposta
5) se qualcuno dei furboni che ripetono la storiella tipo jukebox abbia
fatto per 2" netti mente locale sulle difficolta` di procurarsi latte x
gli animali arrivati tardi ai saldi del pollice opponibile, o piuttosto
la cia abbia ficcato loro in testa una forma mentis tale x cui, davanti
alla constatazione che un cane non addenta un osso immerso in 10 m^3 di
di cemento, reputano che la causa sia che il cemento e` artificiale

solo la cia (o l'abuso protratto di solventi) possono ridurre un essere
umano a questo stadio
Post by Pinball Playing Man
, così come
non lo farebbe un umano vissuto selvaggiamente e, per l'appunto, al di fuori
dei condizionamenti della società.
...
Post by Pinball Playing Man
*Patetico*.
+ che altro rispondere vuol dire avere 5' da buttare (anzi, avendone 6'
mi viene in mente che essendo impossibile la vita sociale per chi segue
i propri istinti naturali, che altrimenti non si capirebbe come evitare
i condizionamenti, le mulatte citate da guenther inevitabilmente devono
avere dei peli di troppo, una camminata un po' curva, quando si muovono
su due zampe, e soprattutto la coda ;)); gradite eventuali risposte che
mi facciano pentire di non avere citato marmotte e cioccolata, anziche'
sprecarsi con le cinciallegre =)
MARA
2004-01-30 13:56:59 UTC
Permalink
Post by Xlater
Clamoroso. Ho visto un gatto bere avidamente del latte (vaccino) da
una ciotola! Eppure non era condizionato dalla cultura, dalla
pubblicità, ecc. I suoi istinti animali erano perfettamente operanti
Anche il soggetto qui sotto e' ghiotto di latte, ne berrebbe 2litri al
giorno, ma gliene concedo solo quasi un litro.

http://digilander.libero.it/simino/amico%20di%20mara.htm




--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Günther Baur
2004-01-31 02:23:56 UTC
Permalink
On Thu, 29 Jan 2004 15:06:33 +0000 (UTC), "Xlater"
Post by Xlater
L'umanità è sopravvissuta perché ha imparato a fare quelle cose
che tu detesti, Guenther. Se tutti mangiassero come te, finiremmo
per estinguerci presto. Non lo dimenticare mai.
Come fai ad affermare questo con tutto quello che scrivi su questo
NG!!
Günther Baur
2004-01-31 02:29:08 UTC
Permalink
On Thu, 29 Jan 2004 15:06:33 +0000 (UTC), "Xlater"
<***@hotmail.com> wrote:

[cut]
Post by Xlater
"Non è vero! Il nostro furher Guenther dice che solo gli aminoacidi
di pura razza umana possono farsi i metabolismi propri liberamente".
Ora capisco perché alcuni gruppi neonazisti sono tra i più convinti
assertori del crudismo.
Vedo cha anche tu, quando ti mancano gli argomento scivoli verso le
offese, un peccato per un confronto che dovrebbe dare informazioni
serie a chi è circondato da gente che ripete le cose per sentito dire.

Gunther
Xlater
2004-01-29 14:53:32 UTC
Permalink
Post by Raflesia
" l'aumentata introduzione di Calcio attraverso latticini era associato con
un rischio di fratture più elevato"
Le ossa sono fatte di calcio, ed il calcio lo introduciamo con
l'alimentazione. I latticini sono tra i cibi più ricchi di calcio.
Per mantenere la salute delle ossa ci vuole (tra le altre cose) un
buon apporto di calcio.

Tutte queste leggende sul latte (o sulle proteine) che farebbero
male alle ossa sono nate da studi che dimostravano che
aumentando l'assunzione e l'assorbimento di calcio, si aumenta anche
l'escrezione dello stesso attraverso l'urina.
E' come dire che se bevi acqua resti disidradato perché l'acqua ti
fa urinare di più.

Da questo a dire che "fanno male alle ossa" ce ne corre.
Post by Raflesia
"I latticini -ivi inclusi formaggio, gelati, latte, burro e yogurt-
contribuiscono significativamente ad elevare il contenuto di colesterolo e
grassi nella dieta. Le diete ad elevato contenuto di grassi, soprattutto
grassi saturi, possono aumentare il rischio di parecchie malattie croniche,
comprese le malattie cardiovascolari."
Anche questa è una leggenda. Non è vero che le diete ad alto contenuto
di grassi e/o di grassi saturi aumentino il rischio di malattie
cardiovascolari. Non esiste un solo studio che lo dimostri seriamente.
Al contrario esistono studi (es. Framingham), che evidenziano
l'esatto contrario. L'assunzione di grassi è pericolosa solo in
presenza di regimi alimentari troppo ricchi di carboidrati, in quanto
la presenza di carboidrati in eccesso ostacola il corretto metabolismo
dei grassi.
Post by Raflesia
"Alcuni tumori, come ad esempio quello dell'ovaio, sono stati messi in
stretta relazione con il consumo di latticini. Lo zucchero contenuto nel
latte, il lattosio, viene scisso nell'organismo ottenendo un altro zucchero,
il galattosio. A sua volta il galattosio viene ulteriormente catabolizzato
da enzimi. Secondo uno Studio del dr. Daniel Cramer e collaboratori a
Harvard, quando il consumo di latticini eccede quantitativamente la
possibilità enzimatica di catabolizzare il galattosio, questo può
accumularsi nel sangue, e può danneggiare le ovaie femminili. Alcune donne
possiederebbero inoltre livelli di questi enzimi particolarmente bassi, ed
il consumo regolare di derivati del latte può triplicare in loro il rischio
di sviluppare cancro ovarico"
Ci sono piccoli dettagli da cui ti accorgi della malafede di chi
scrive. Può esserci una difficoltà a metabolizzare il lattosio, ma il
lattosio è presente solo nel latte. Nei formaggi ce n'è in quantità
estremamente ridotte, o addirittura non ce n'è. Allora perché parlare
in generale di "latticini"?
Post by Raflesia
" tumori della mammella e della prostata sono pure stati messi in relazione
con il consumo di derivati del latte, correlazione presumibilmente
riferibile, almeno in parte, ad aumentati livelli plasmatici di un composto
denominato Insulin-like Growth Factor (IGF-I). Questo fattore, isolato nel
latte vaccino, è stato ritrovato a livelli plasmatici elevati nei soggetti
che consumino regolarmente latticini"
Non dare mai per scontate queste correlazioni, quando si parla di
tumori. I tumori pervertono il normale funzionamento dell'organismo.
Un tumore è più forte in un organismo (per il resto) sano. Per cui
tutte le cose che fanno bene all'organismo possono fare bene al
tumore, e tutte le cose che cercano di attaccare un tumore danneggiano
il resto dell'organismo. Immagino tu sappia cos'è la chemioterapia
e che effetti collaterali abbia...
L'IFG-I è un ormone importantissimo con funzioni utilissime. Il fatto
che il suo livello sia alto in chi consuma latticini è un ottimo
motivo per consumarne.
Post by Raflesia
"Il Diabete Insulino-dipendente (tipo I o Diabete Giovanile) è correlato al
consumo di latticini. Studi epidemiologici in diversi Paesi dimostrano la
presenza di una forte correlazione tra l'uso di latticini e l'incidenza di
Diabete Insulino-dipendente "
Gli studi epidemiologici non dimostrano mai nulla, in quanto è
impossibile isolare una causa per un effetto. Nei paesi nordici
bevono molto latte. Nei paesi nordici è più diffuso il diabete di
tipo-I. Basta questo per immaginare un rapporto causa effetto? E
se fosse colpa delle saune? Del freddo? Dei cellulari Nokia?
Comunque il diabete di tipo I è una malattia congenita. Non compare
come effetto nel lungo periodo di abitudini alimentari. Per questo
si chiama "diabete giovanile". Se non hai diabete di tipo I, non ti
verrà certo per colpa del consumo di latticini.
Post by Raflesia
"Un eccesso di Vitamina D può essere tossico e può essere responsabile di un
eccessivo aumento dei livelli di Calcio in sangue ed urine, di aumentato
assorbimento di Alluminio e di depositi di Calcio nei tessuti molli
(calcificazioni ectopiche, NdT)"
Balle. Per avere un eccesso di vitamina D dal solo consumo di latticini
dovresti mangiarne quintali al giorno.
Quanta malafede. Scommetto che viene da un sito vegetariano, vero?
Lo stile è quello.
Post by Raflesia
"Proteine del latte, Zuccheri del latte, grassi e grassi saturi presenti nei
latticini possono essere causa di rischi per la salute nei bambini, portando
allo sviluppo di malattie croniche quali obesità, diabete e formazione di
placche arteriosclerotiche, causa in seguito di patologia cardiaca"
Sulla base di cosa?
I bambini sono i più indicati a bere latte, in quanto conservano
ancora l'enzima che digerisce il lattosio.
Le proteine del latte sono tra le più complete e di maggior valore
biologico tra quelle disponibili in natura. Sono ottime per la
crescita.
I bambini hanno estremo bisogno di grassi e di grassi saturi
(e delle vitamine che contengono) per crescere sani e forti.
Se si vuole davvero evitare che incorrano nell'obesità bisognerebbe
limitare fortemente il consumo di zuccheri, dolci, dolcetti,
merendine, che l'industria offre a tonnellate per il consumo
infantile. Quello è il male, non un bel bicchiere di latte fresco!

E' vero invece che un certo numero di adulti non digeriscono bene il
lattosio, e ciò può creare problemi. Con il latte, però, non con altri
latticini.
Post by Raflesia
"Sappiamo ora che quando la madre che allatta al seno il bimbo consumi latte
vaccino, il bambino puo' andare incontro a coliche addominali. Gli anticorpi
della mucca possono passare, attraverso il circolo ematico materno, nel
latte materno stesso e da qui al bimbo. Inoltre le allergie alimentari
appaiono essere comunemente causate dal consumo di latte, soprattutto nei
bambini. Uno Studio recente mette anche in correlazione il consumo di latte
vaccino con la stipsi cronica del bambino. I ricercatori suggeriscono che il
consumo di latte provochi ragadi od altre lesioni perianali e severo dolore
alla defecazione, provocando così stipsi."
Ci sono moltissime cose che possono dare allergia. Milioni di
bimbi in tutto il mondo bevono latte senza problemi. Quando si
riscontra un'allergia semplicemente si smette di darlo.
E' logico che in fase di svezzamento si deve andare con una certa
prudenza e con piccole dosi di tutti gli alimenti a rischio di
allergia. Ma una volta stabilito che il soggetto non è allergico,
basta farsi seghe mentali.
Post by Raflesia
Il sito è www.scienzavegetariana.it
Ma non mi dire! :-))

E come si dovrebbero nutrire i bambini secondo loro? in stile vegano?

Ho una bimba di 2 anni e mezzo che beve latte in abbondanza e
scoppia di salute. Poi c'è la bimba di una coppia di amici
vegetariani: ha sempre qualche piccolo acciacco, è piccolina, pallida,
smunta, deboluccia, malaticcia. Se mi capita l'occasione le fotografo
insieme e ti fai un'idea.
Post by Raflesia
E' affidabile?
No. I vegetariani fanno una scelta etica, culturale, politica o
religiosa che anche se non condivido posso tranquillamente
rispettare. Né credo in assoluto che una dieta vegetariana debba
per forza essere nociva (tranne che a donne gravide, donne che
allattano e bambini piccoli: persino i medici vegetariani lo
ammettono).
Ma quando cominciano a manipolare i dati in malafede per convincermi
che il lor modo di mangiare è l'unico sano, o che è in assoluto più
sano del mio, non mi va più bene. Le evidenze scientifiche si guardano
bene dal sostenere anche lontanamente un'ipotesi del genere. E' solo
un tentativo di proselitismo di bassa lega, non molto diverso per
forme, stile e toni, di quello dei testimoni di geova che vengono
a bussare preoccupatissimi della salvezza della tua anima.

Oggi ho pranzato con 180 gr di taleggio di ottima qualità.
Poveracci. Non sanno cosa si perdono!
Post by Raflesia
Tutti gli studi citati sono americani...come mai?
In realtà non sempre lo sono. Ma una ricerca di valore internazionale
di solito viene pubblicata in inglese, spesso su riviste americane,
e sembra che facciano tutto lì.


Xlater
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Raflesia
2004-01-29 15:54:09 UTC
Permalink
Post by Xlater
No. I vegetariani fanno una scelta etica, culturale, politica o
religiosa che anche se non condivido posso tranquillamente
rispettare.
Le diete vegane/crudiste/fruttariane troppo proibitive, a volte, mascherano
uno stato di anoressia ed è un aspetto da non sottovalutare.
Post by Xlater
Né credo in assoluto che una dieta vegetariana debba
per forza essere nociva (tranne che a donne gravide, donne che
allattano e bambini piccoli: persino i medici vegetariani lo
ammettono).
Sono sostanzialmente d'accordo.
Io sono appunto vegetariana (anche se consumo latte, uova e miele) ma quando
avrò un figlio, nei primi anni di vita mi affiderò ad un pediatra, senza
imporre al bimbo le mie scelte. Poi quando cresce vedrà lui quello che vuole
mangiare.
Post by Xlater
Ma quando cominciano a manipolare i dati in malafede per convincermi
che il lor modo di mangiare è l'unico sano, o che è in assoluto più
sano del mio, non mi va più bene. Le evidenze scientifiche si guardano
bene dal sostenere anche lontanamente un'ipotesi del genere. E' solo
un tentativo di proselitismo di bassa lega, non molto diverso per
forme, stile e toni, di quello dei testimoni di geova che vengono
a bussare preoccupatissimi della salvezza della tua anima.
Sono d'accordo.
Ti assicuro che è un'impresa difficilissima cercare informazioni alimentari
non manipolate: si va da quelli che sostengono che i carboidrati uccidono a
quelli che sostengono che le proteine vanno evitate come la morte a quelli
che dicono di mangiare solo noccioline o solo spaghetti all'amatriciana.
Ultimamente ho anche trovato chi dice di mangiare solo cose di un
determinato colore (tipo solo bianco o solo rosso/arancio)...

ciao

Raf.
Xlater
2004-01-29 16:41:36 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Sono d'accordo.
Ti assicuro che è un'impresa difficilissima cercare informazioni alimentari
non manipolate: si va da quelli che sostengono che i carboidrati uccidono a
quelli che sostengono che le proteine vanno evitate come la morte a quelli
che dicono di mangiare solo noccioline o solo spaghetti all'amatriciana.
Ultimamente ho anche trovato chi dice di mangiare solo cose di un
determinato colore (tipo solo bianco o solo rosso/arancio)...
Lo so benissimo. Bisogna vedere ogni tesi su quali basi e secondo
quali ragionamenti è costruita, e poi seguire quelle che sebrano
avere le basi più solide e i ragionamenti più sensati.
E' inevitabile però coltivare un minimo di scetticismo quando si
leggono tesi che hanno dietro ragioni ideologiche o di interesse
commerciale, se si vuole capire come stanno le cose sul piano
scentifico.

Ciò non toglie che secondo me è perfettamente sensato fare le proprie
scelte alimentari anche in funzione di un'ideologia, di una cultura
o di una religione. Lo sbaglio semmai è cercare di fabbricare in modo
truffaldino una giustificazione scientifica e salutistica per una
scelta che non ne ha.


Xlater
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Ken75
2004-01-29 20:40:58 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Io sono appunto vegetariana (anche se consumo latte, uova e miele) ma quando
la lacto-ovo-vegetariana e' una delle diete che trova piu' sostenitori,
in assoluto.
Sembra una delle ipotesi piu' sostenibili in effetti.
Post by Raflesia
avrò un figlio, nei primi anni di vita mi affiderò ad un pediatra, senza
imporre al bimbo le mie scelte. Poi quando cresce vedrà lui quello che vuole
mangiare.
infatti.
Compromettere la vita altrui per delle proprie scelte , non mi pare molto
etico!
;-)
Post by Raflesia
Ti assicuro che è un'impresa difficilissima cercare informazioni alimentari
non manipolate: [...cut]
in effetti si sente di tutto e un po'!
e' difficilissimo orientarsi in questa babele di diete,teorie,ipotesi e
supposizioni.
Oltretutto ognuno reclama la ragione dalla sua parte.
E cerca anche di portare esempi scientifici!

Sta a noi cercare la nostra forma di equilibrio ottimale.

Salutissimi
Pinball Playing Man
2004-01-30 11:23:34 UTC
Permalink
Post by Ken75
la lacto-ovo-vegetariana e' una delle diete che trova piu' sostenitori,
in assoluto.
Dici? Io trovo che sia una dieta potenzialmente dannosissima, se sbilanciata
in favore delle proteine e *soprattutto* degli amidi raffinati (pane bianco,
pasta).

Ti spiego: il rischio che corre un lacto-ovo-vegetariano è innanzitutto
esagerare con latte, formaggi e uova, "perchè bisogna sostituire la carne in
qualche modo...", e secondariamente assumere tali alimenti con il pane, cosa
dannosissima (proteine e amidi non dovrebbero essere mai associati per una
corretta digestione). Ovviamente l'eliminazione di alcuni tipi di carni di
produzione industriale può essere un beneficio perché elimina un sacco di
tossine, ma ti consiglio di dubitare verso chi ti dice che la carne sia la
causa di tutti i mali, quando la causa n. 1 forse sono proprio i carboidrati
complessi e raffinati).
--
There's only one instant, and it's right now. And it's eternity.
Ken75
2004-01-30 12:13:03 UTC
Permalink
Post by Pinball Playing Man
Dici? Io trovo che sia una dieta potenzialmente dannosissima, se sbilanciata
in favore delle proteine e *soprattutto* degli amidi raffinati (pane bianco,
pasta).
ovvio!
a casa mia quei tipi di alimenti non devono neppure entrare!
Post by Pinball Playing Man
Ti spiego: il rischio che corre un lacto-ovo-vegetariano è innanzitutto
esagerare con latte, formaggi e uova, "perchè bisogna sostituire la carne in
qualche modo...", e secondariamente assumere tali alimenti con il pane, cosa
dannosissima (proteine e amidi non dovrebbero essere mai associati per una
corretta digestione).
come tutte le forme di esagerazione, porta ovviamente a degli squilibri.
Ma con un minomo di cognizione di causa, e' tranquillamente sostenibile,
a mio avviso.



Ovviamente l'eliminazione di alcuni tipi di carni di
Post by Pinball Playing Man
produzione industriale può essere un beneficio perché elimina un sacco di
tossine, ma ti consiglio di dubitare verso chi ti dice che la carne sia la
causa di tutti i mali, quando la causa n. 1 forse sono proprio i carboidrati
complessi e raffinati).
Se devo essere sincero neppure io credo che la carne (ed anche il pesce,
per analogia), sia la causa di TUTTI i mali, come magari qualcuno vuol
far credere.(spesso in ossequio a qualche ideologia)
La mia era solo una constatazione, in risposta ad un messaggio di un
utente lacto-ovo-vegetariano.

Su i carboidrati complessi la penso invece diversamente : francamente non
sono cosi' convinto della loro nocivita' , ma anzi...

Salutissimi
Pinball Playing Man
2004-01-30 11:23:38 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Le diete vegane/crudiste/fruttariane troppo proibitive, a volte, mascherano
uno stato di anoressia ed è un aspetto da non sottovalutare.
Questo non è direttamente correlato al "quello" che si mangia, ma al quanto
si mangia, e prova ne è il fatto che l'anorexo-bulimia è un problema in
percentuale ben maggiore nei SAD-eaters (Standard American Diet).

Lo sapevi che Leonardo era fruttariano?
--
There's only one instant, and it's right now. And it's eternity.
Raflesia
2004-01-30 13:40:03 UTC
Permalink
Post by Pinball Playing Man
Post by Raflesia
Le diete vegane/crudiste/fruttariane troppo proibitive, a volte,
mascherano uno stato di anoressia ed è un aspetto da non
sottovalutare.
Questo non è direttamente correlato al "quello" che si mangia, ma al
quanto si mangia,
Non è che una mattina ti svegli anoressico.
Spesso cominci col dire "non mi piace il pollo", poi "non mi piace il
maiale", poi "non mi piace la carne", poi "sono vegetariano", poi "sono
vegetaliano-crudista-fruttariano-meliano (quelli che mangiano solo mele)" ho
conosciuto anoressiche che dicevano di mangiare solo cibo di colore bianco,
o solo cibo secco o anche solo bresaola.

Non sto dicendo che tutti i vegetariani siano anoressici o potenzialmente
tali (ci mancherebbe, io stessa sono vegetariana), sto solo dicendo che *nel
caso ci si sottoponga ad una dieta troppo proibitiva* essa può essere un
sintomo.
Post by Pinball Playing Man
e prova ne è il fatto che l'anorexo-bulimia è un
problema in percentuale ben maggiore nei SAD-eaters (Standard
American Diet).
*Tutti* gli anoressici che ho conosciuto seguivano una dieta particolare e
inconsueta (da quella ayurvedica a quelle più strane). Nessuno di loro
mangiava hamburgher e patatine (nemmeno 5 g di hamburgher e una patatina)
Post by Pinball Playing Man
Lo sapevi che Leonardo era fruttariano?
Mi citi la fonte, per favore?
Perchè una volta qualcuno mi ha detto che Giulio Cesare è morto di AIDS
perchè era gay (certo, AIDS aggravata da 33 coltellate alla schiena)

ciao

--
Raf.
Pinball Playing Man
2004-01-30 13:53:28 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Post by Pinball Playing Man
e prova ne è il fatto che l'anorexo-bulimia è un
problema in percentuale ben maggiore nei SAD-eaters (Standard
American Diet).
*Tutti* gli anoressici che ho conosciuto seguivano una dieta particolare e
inconsueta (da quella ayurvedica a quelle più strane). Nessuno di loro
mangiava hamburgher e patatine (nemmeno 5 g di hamburgher e una patatina)
Stai dicendo che la causa dell'anoressia può essere il non mangiare
"normale" (qualunque sia la normalità), ma bensì il mangiare "strano"?

Dai, l'anoressia (come nessuno stato patologico) mica nasce dall'oggi al
domani. Evidentemente i tentativi di modificazione dieta erano come stati di
pre-anoressia, o meglio primi stadi di anoressia.
--
There's only one instant, and it's right now. And it's eternity.
Raflesia
2004-01-30 17:47:10 UTC
Permalink
Post by Pinball Playing Man
Post by Raflesia
*Tutti* gli anoressici che ho conosciuto seguivano una dieta
particolare e inconsueta (da quella ayurvedica a quelle più strane).
Nessuno di loro mangiava hamburgher e patatine (nemmeno 5 g di
hamburgher e una patatina)
Stai dicendo che la causa dell'anoressia può essere il non mangiare
"normale" (qualunque sia la normalità), ma bensì il mangiare "strano"?
sai cosa significa *sintomo*?
Sto dicendo che se una persona che ha sempre mangiato di tutto, lentamente
ma inesorabilmente comincia ad eliminare alcuni alimenti da una dieta,
eliminandone sempre di più giorno dopo giorno, sta probabilmente
manifestando un disagio alimentare.

Ho parlato di diete molto proibitive, non di una normale dieta vegetaria o
vegana o low carb.
Post by Pinball Playing Man
Evidentemente i tentativi di modificazione dieta erano
come stati di pre-anoressia, o meglio primi stadi di anoressia.
Esatto.
Diciamo che una dieta fortemente proibitiva (come una dieta
fruttariana/crudista, ad esempio) potrebbe essere sintomo dell'inizio di uno
stato anoressico (che non significa che tutti i fruttariani siano
anoressici)

ciao

Raf.
Pinball Playing Man
2004-01-30 18:42:08 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Sto dicendo che se una persona che ha sempre mangiato di tutto, lentamente
ma inesorabilmente comincia ad eliminare alcuni alimenti da una dieta,
eliminandone sempre di più giorno dopo giorno, sta probabilmente
manifestando un disagio alimentare.
Ripeto: in questo caso secondo me il problema non è il fatto di "eliminare
sempre più TIPI di cibi", ma l'"eliminare sempre più QUANTITA' di cibo". La
manifestazione latente di anoressia non è in quello che mangi, ma in quanto
ne mangi.
--
There's only one instant, and it's right now. And it's eternity.
Raflesia
2004-01-30 18:50:02 UTC
Permalink
Post by Pinball Playing Man
Ripeto: in questo caso secondo me il problema non è il fatto di
"eliminare sempre più TIPI di cibi", ma l'"eliminare sempre più
QUANTITA' di cibo". La manifestazione latente di anoressia non è in
quello che mangi, ma in quanto ne mangi.
Falso come le banconote del monopoli :)

Ai primi stadi dell'anoressia ti abbuffi di quello che secondo te è bene:
c'è chi si abbuffa di insalata, chi di carote bollite, chi di bresaola, chi
di carne di pollo... (in genere si prediligono cibi a basso contenuto
calorico)
Poi, lentamente, inizi a ridurre le quantità, arrivando al quasi niente.
Il primo sintomo è la monotonia nell'alimentazione, monotonia che arriva a
prevedere anche un solo alimento cotto in un solo modo.

Cerca in rete, ci sono decine di articoli su questo argomento.

ciao

--
Raf.
Gianni Petrucci
2004-01-30 13:25:14 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Sono d'accordo.
Ti assicuro che è un'impresa difficilissima cercare informazioni alimentari
non manipolate: si va da quelli che sostengono che i carboidrati uccidono a
quelli che sostengono che le proteine vanno evitate come la morte a quelli
che dicono di mangiare solo noccioline o solo spaghetti all'amatriciana.
Ci siamo passati tutti...
Ciao!
Gianni
Pinball Playing Man
2004-01-30 11:23:33 UTC
Permalink
Post by Xlater
Ci sono piccoli dettagli da cui ti accorgi della malafede di chi
scrive. Può esserci una difficoltà a metabolizzare il lattosio, ma il
lattosio è presente solo nel latte. Nei formaggi ce n'è in quantità
estremamente ridotte, o addirittura non ce n'è. Allora perché parlare
in generale di "latticini"?
Perché contengono 'caseina', che è una proteina di difficilissima
digestione. Ci sono molti casi di sensibilissimi miglioramenti in malattie
croniche (addirittura la sclerosi multipla, l'autismo e altre) grazie
all'eliminazione dalla dieta di glutine e caseina, e ci sono decine di
riferimenti nel web a riguardo.
--
There's only one instant, and it's right now. And it's eternity.
Xlater
2004-01-30 17:15:04 UTC
Permalink
Post by Pinball Playing Man
Post by Xlater
Ci sono piccoli dettagli da cui ti accorgi della malafede di chi
scrive. Può esserci una difficoltà a metabolizzare il lattosio, ma il
lattosio è presente solo nel latte. Nei formaggi ce n'è in quantità
estremamente ridotte, o addirittura non ce n'è. Allora perché parlare
in generale di "latticini"?
Perché contengono 'caseina', che è una proteina di difficilissima
digestione.
Che risposta è questa, scusa? Lì fanno il processo al lattosio e
parlano di "latticini". E' malafede. Se facevano il processo alla
caseina era un altro discorso.
Post by Pinball Playing Man
Ci sono molti casi di sensibilissimi miglioramenti in malattie
croniche (addirittura la sclerosi multipla, l'autismo e altre) grazie
all'eliminazione dalla dieta di glutine e caseina, e ci sono decine di
riferimenti nel web a riguardo.
Il fatto è che ci sono MOLTISSIMI casi di persone che mangiano latte
e latticini e stanno una favola. Allora?

Allora la risposta è semplice. Se ti fa male la caseina, non la
mangi. Se soffri di autismo, prova la dieta senza glutine e caseina.
E se non la puoi o non la vuoi mangiare, lascia stare chi la può
mangiare e la digerisce senza problemi.

Eppure ero convinto che anche il latte umano contenesse caseina.
Magari in misura minore, ma ero convinto che ne contenesse.
Dico, saranno pazzi ad allattare i bambini al seno delle madri??
Via, tutti a ciucciare zucchine carote e cetrioli dal primo giorno di
vita!


Xlater
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Pinball Playing Man
2004-01-30 18:42:06 UTC
Permalink
Post by Xlater
Post by Pinball Playing Man
Perché contengono 'caseina', che è una proteina di difficilissima
digestione.
Che risposta è questa, scusa? Lì fanno il processo al lattosio e
parlano di "latticini". E' malafede. Se facevano il processo alla
caseina era un altro discorso.
Non ho visitato quel sito, ma penso di poter dire che il riferimento al
lattosio era solo un 'esempio' di come il latte sia un alimento
controindicato per l'uomo, e non la 'causa' unica. Un'altra può esserlo la
caseina. Ma probabilmente ce ne sono ancora chissà quante altre...
Post by Xlater
Post by Pinball Playing Man
Ci sono molti casi di sensibilissimi miglioramenti in malattie
croniche (addirittura la sclerosi multipla, l'autismo e altre) grazie
all'eliminazione dalla dieta di glutine e caseina, e ci sono decine di
riferimenti nel web a riguardo.
Il fatto è che ci sono MOLTISSIMI casi di persone che mangiano latte
e latticini e stanno una favola. Allora?
"Stanno" non significa che lo staranno a lungo termine. Lungi da me indicare
il latte come causa unica della cattiva salute degli esseri umani, ma
secondo me non fa bene, a lungo termine.
Post by Xlater
Allora la risposta è semplice. Se ti fa male la caseina, non la
mangi. Se soffri di autismo, prova la dieta senza glutine e caseina.
E se non la puoi o non la vuoi mangiare, lascia stare chi la può
mangiare e la digerisce senza problemi.
Senza dubbio, ma il fatto che uno pensa di digerirlo senza problemi non
significa che continuerà a digerirlo senza problemi in futuro e soprattutto
che questa assunzione continuativa non potrà essere concausa di qualche
problema in futuro... E poi non bisogna sottovalutare la straordinaria
capacità del corpo di disintossicarsi.
Post by Xlater
Eppure ero convinto che anche il latte umano contenesse caseina.
Magari in misura minore, ma ero convinto che ne contenesse.
Dico, saranno pazzi ad allattare i bambini al seno delle madri??
Via, tutti a ciucciare zucchine carote e cetrioli dal primo giorno di
vita!
Chi ha mai detto che l'uomo nelle varie fasi della vita ha le stesse
capacità digestive? Magari i neonati e lattanti riescono a produrre degli
enzimi in grado di scomporre bene la caseina. O più semplicemente questo
enzima è contenuto nel latte umano stesso...
--
There's only one instant, and it's right now. And it's eternity.
Tsubo
2004-01-30 21:11:32 UTC
Permalink
On Fri, 30 Jan 2004 17:15:04 +0000 (UTC), "Xlater"
Post by Xlater
Il fatto è che ci sono MOLTISSIMI casi di persone che mangiano latte
e latticini e stanno una favola. Allora?
Eccomi :-)


Tsubo
Calimero
2004-01-30 21:23:56 UTC
Permalink
Post by Tsubo
Post by Xlater
Il fatto è che ci sono MOLTISSIMI casi di persone che mangiano latte
e latticini e stanno una favola. Allora?
Eccomi :-)
bicarbonato?
Tsubo
2004-01-31 15:47:17 UTC
Permalink
Post by Calimero
Post by Tsubo
Post by Xlater
Il fatto è che ci sono MOLTISSIMI casi di persone che mangiano latte
e latticini e stanno una favola. Allora?
Eccomi :-)
bicarbonato?
Perché?



Tsubo
Calimero
2004-01-31 19:07:04 UTC
Permalink
Post by Tsubo
Post by Calimero
Post by Tsubo
Post by Xlater
Il fatto è che ci sono MOLTISSIMI casi di persone che mangiano latte
e latticini e stanno una favola. Allora?
Eccomi :-)
bicarbonato?
Perché?
la mozzarella mi fa acido
Tsubo
2004-01-31 21:17:22 UTC
Permalink
Post by Calimero
la mozzarella mi fa acido
Strano, a me no.



Tsubo
Tsubo
2004-01-30 21:11:32 UTC
Permalink
On Fri, 30 Jan 2004 11:23:33 GMT, Pinball Playing Man
Post by Pinball Playing Man
Perché contengono 'caseina', che è una proteina di difficilissima
digestione.
Certo, come no.



Tsubo
MARA
2004-01-30 15:05:42 UTC
Permalink
Post by Xlater
Le ossa sono fatte di calcio, ed il calcio lo introduciamo con
l'alimentazione. I latticini sono tra i cibi più ricchi di calcio.
Per mantenere la salute delle ossa ci vuole (tra le altre cose) un
buon apporto di calcio.
Pero' sottovaluti un problema, e cioe' che nonostante le grandi quantita' di
calcio introdotte, questo non si fissa all'osso.
Post by Xlater
Tutte queste leggende sul latte (o sulle proteine) che farebbero
male alle ossa sono nate da studi che dimostravano che
aumentando l'assunzione e l'assorbimento di calcio, si aumenta anche
l'escrezione dello stesso attraverso l'urina.
E' come dire che se bevi acqua resti disidradato perché l'acqua ti
fa urinare di più.
Qui il problema non e' il troppo calcio introdotto dal latte, ma le troppe
proteine animali, a scapito di quelle vegetali, che sono pur sempre proteine
e non vanno eliminate.E' proprio per la degradazione delle proteine animali
che viene eliminato anche il calcio, che fa da "tampone"nella escrezione
renale. Se tu elimini dalla dieta i cereali o i legumi, perche'vuoi che la
provenienza di carbo sia da frutta e verdura soltanto, elimini
automaticamente altre sostanze utili.
Post by Xlater
Da questo a dire che "fanno male alle ossa" ce ne corre.
Anche qui e' tutta una questione di quantita'.Troppo di tutto fa sicuramente
male.Lo stesso vale per latte e derivati.


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Günther Baur
2004-01-31 02:53:37 UTC
Permalink
On Thu, 29 Jan 2004 14:53:32 +0000 (UTC), "Xlater"
Post by Xlater
Post by Raflesia
" l'aumentata introduzione di Calcio attraverso latticini era associato con
un rischio di fratture più elevato"
Le ossa sono fatte di calcio, ed il calcio lo introduciamo con
l'alimentazione. I latticini sono tra i cibi più ricchi di calcio.
Per mantenere la salute delle ossa ci vuole (tra le altre cose) un
buon apporto di calcio.
Ma non quello di vacca. Non siamo programmati per gestirlo
correttamente, lo hai scritto tu stesso su questo NG. Segui le tue
giuste intuizioni e non farti inpapperare da falsi tabu, come quello
che il latte di vacca non si tocca!!!!

Gunther
fish out of the water
2004-01-29 19:35:41 UTC
Permalink
in proposito credo possa essere utile il seguente spunto :
in Giappone (in Cina ?) fino a qualche anno fa nessuno ha mai consumato
derivati del latte (e addirittura nemmeno il latte ?).
Risultato: stanno abbastanza bene lo stesso, salvo essere mediamente più
bassi degli americani e degli europei.
Insomma, è quello che ricordo vagamente di aver sentito in qualche puntata
di quark o similia.
Forse qualcuno può essere più preciso ...
Tsubo
2004-01-29 20:48:18 UTC
Permalink
Post by Raflesia
" l'aumentata introduzione di Calcio attraverso latticini era associato con
un rischio di fratture più elevato"
Stronzata. Motivo? Veniva spiegato il perché?
Post by Raflesia
"I latticini -ivi inclusi formaggio, gelati, latte, burro e yogurt-
contribuiscono significativamente ad elevare il contenuto di colesterolo e
grassi nella dieta. Le diete ad elevato contenuto di grassi, soprattutto
grassi saturi, possono aumentare il rischio di parecchie malattie croniche,
comprese le malattie cardiovascolari."
Qui ci sono fondamentalmente due scuole di pensiero: quella che si
rifà alle attuali linee guida alimentari (alla quale appartengo io) e
quella low carb. Secondo le attuali raccomandazioni l'eccesso di
grassi saturi può portare a condizioni patologiche che riguardano il
sistema cardiocircolatorio, oltre al sovrappeso. Non ti sto a spiegare
altro perché se ne è discusso fino ai conati di vomito.

Per quanto riguarda la parte low carb ti rimando agli interventi del
più autorevole presente in questo NG.

Personalmente sono dell'avviso che gli eccessi sono sempre da evitare.
Può capitare uno strappo alla regola, ma che non sia l'abitudine.

Scusa se non commento tutte le tue citazioni ma, come avrai capito, la
penso diversamente.
Post by Raflesia
Il sito è www.scienzavegetariana.it
Mi pareva...
Post by Raflesia
E' affidabile?
Solo se ci credi. Un po' come le religioni.



Tsubo
Continua a leggere su narkive:
Risultati di ricerca per 'il latte: è davvero pericoloso?' (newsgroup and mailinglist)
21
risposte
Non riesco più a riattivare il ripristino della configurazione di sistma - ghost non va ecc.. sfogo su windows vista.
iniziato 2007-06-20 22:02:56 UTC
it.comp.os.win.vista
73
risposte
Il Latte Montato
iniziato 2006-01-07 13:42:12 UTC
it.salute.alimentazione
9
risposte
Bevete piu' latte e mangiate piu' formaggi che...
iniziato 2009-04-19 09:03:58 UTC
it.discussioni.consumatori.tutela
59
risposte
La squadra di Hamsik (e di Behrami) (lungo)
iniziato 2013-08-26 09:10:23 UTC
it.sport.calcio.napoli
89
risposte
razze umane e scimpanzè
iniziato 2005-04-07 23:24:52 UTC
it.scienza
Risultati di ricerca per 'il latte: è davvero pericoloso?' (Domande e Risposte)
5
risposte
Come maneggiare in sicurezza il latte crudo?
iniziato 2013-06-07 22:45:10 UTC
cucina
2
risposte
Posso pastorizzare il latte usando un microonde?
iniziato 2012-07-10 11:27:51 UTC
cucina
15
risposte
Conserva il latte (o un'alternativa al latte) per un giorno senza frigorifero
iniziato 2019-07-10 13:07:29 UTC
cucina
4
risposte
Cosa può sostituire il latte nelle crepes?
iniziato 2010-12-09 13:50:34 UTC
cucina
3
risposte
Posso aggiungere il latte al tè mentre è in infusione?
iniziato 2017-01-19 14:07:24 UTC
cucina
Discussioni interessanti ma non correlate
1
rispondi
Il consumo di cibo cucinato con olio d'oliva può avere un impatto negativo sulla salute?
iniziato 2015-04-26 14:17:56 UTC
2
risposte
La malattia di Lyme cronica esiste davvero?
iniziato 2015-04-26 14:56:42 UTC
2
risposte
I farmaci antidolorifici OTC sono più sicuri delle prescrizioni?
iniziato 2015-04-26 16:00:00 UTC
1
rispondi
Quali sono le possibili conseguenze per la salute dell'utilizzo di strisce sbiancanti?
iniziato 2015-04-27 03:44:37 UTC
1
rispondi
Monitoraggio della pressione sanguigna e cancro al seno
iniziato 2015-04-27 10:02:02 UTC
Loading...