Discussione:
Perchè gli americano sono ingrassati? Era il gossip su Clinton...
(troppo vecchio per rispondere)
GP
2004-09-08 22:33:37 UTC
Permalink
Te lo dice il sito della Harvard: perche' la gente ha interpretato la
dieta
come: ok, se mangi magro, puoi mangiare quanto vuoi...
La verita' e' sotto il tuo naso, ma non so perche' e' tanto difficile per
te
vederla.
La tua interpretazione è comica come ti dimostro.
Sceneggiatura di GP, soggetto di MARA.

Leggiamo dal mio sito preferito.
http://www.hsph.harvard.edu/nutritionsource/healthy_weight.html

"Low-Fat Weight Loss Strategies Don't Work For Most People"
Low-fat diets are routinely promoted as a path to good health. But they
haven't fulfilled their promise.

Le diete a basso contenuto di grassi sono usualmente indicate come un
sentiero verso il benessere.
Ma non hanno mantenuto le loro promesse.....e perchè?

"In the United States, obesity has become increasingly common even as the
percentage of fat in the American diet has
declined from 45 percent in the 1960s to about 33 percent today.(25, 26) "

Passiamo da un impressionante 45 % di grassi ad un classico 33% e l'obesità
aumenta.

E perchè?

Per pareggiare questo 12% di energia dai grassi occorre introdurre una
quantità di carboidrati più che doppia.
Ad es. per 2000 kcal il 12% è 240kcal, cui corrispondono 240/9=26.7 grammi
di grassi.
A tale energia corrispondono 240/4=60g di carboidrati.
Allora gli americani avrebbero sostituito 26.7 grammi di grassi, cioè 26.7
grammi diciamo pure di strutto e/o di burro e/o di grasso nella carne,
cioè POCA ROBA, con più di 60g di carboidrati, cioè più di 90 g di pasta...
Ma perchè questo bisogno di rimpinzarsi?
Attenzione, se una caloria è una caloria, i 90g di pasta non bastano a
giustificare l'ingrasso...
Diciamo allora 150g di pasta.

"One reason is that many people have interpreted the term "low-fat" to mean
"it's OK to eat as much low-fat food as you want."

Cioè: UNA ragione è che molte persone hanno interpretato il termine low fat
come "è OK mangiare tanti lowfat quanti ne vuoi"
Una ragione....la più importante?

Io me li immagino questi americani: li avvertono che ingrassare fa male e
che devono evitare i grassi.

Bene, loro obbediscono, ma capiscono che in cambio possono mangiare quanti
carboidrati vogliono.

Non importa se le bilance si rompono sotto il loro peso, se l'Empire State
Building trema al loro passaggio,
se non entrano più dalle porte, hanno guadagnato 3 taglie di pantaloni, il
ponte di Brooklin si deforma al loro passaggio
(e ormai si parla di "ponte di gomma" invece che di "gomma del ponte"):
gli hanno detto di evitare i grassi e loro hanno capito che possono mangiare
quanti carboidrati vogliono
tanto non ingrasseranno.
Non importa se ingrassano!
Sono stupidi, sono americani...non aspettavano altro che il via per
rimpinzarsi di pasta!
O per andare in Iraq a fare casino!

"For most people, eating less fat has meant eating more carbohydrates.
To the body, calories from carbohydrates are just as effective for
increasing weight as calories from fat."

Beh, ci mancherebbe che avessero tagliato il 12% delle CALORIE e fossero
ingrassati....

E' ovvio che hanno mangiato più di qualcos'altro: per 26 grammi di burro di
ieri oggi si scofanano 150 grammi di pasta.

Bizzarramente, all'opposto, prendiamo
"51 healthy but overweight or obese
volunteers were placed on a diet that included NO MORE THAN 25 GRAMS OF
CARBOHYDRATE A DAY, but that put NO DAILY LIMIT ON CALORIES."

Cioè 51 panzette e/o ciccioni, gli diamo 25 grammi di carboidrati al giorno,
e non gli poniamo limiti sulle calorie!!

Beh, se a quelli di prima gli abbiamo detto che i grassi fanno ingrassare e
loro
per tutta risposta si sono mangiati l'impossibile di carboidrati, a questi
gli diciamo che possono mangiare quanto vogliono...
Bistecche, polli, pesci.... sarà una scanna!

Oppure abbandonano, non aspettano altro che un segnale qualsiasi per farsi
di pastasciutta.
Anche "fumare fa male" può essere inteso come "mangiare carboidrati fa
bene".

" Aftersix months, 41 of the volunteers were still following the program.
This is a higher percentage than usually seen with people on low-fat diets"

Una maggiore percentuale di ciccioni segue la dieta low fat rispetto alla
low carb?
Come mai? Non erano lì che aspettavano una scusa qualunque per buttarsi sui
carboidrati
Ora invece resistono....

"Mean body weight decreased 10.3 percent (or approximately 20 pounds) and
the
mean percentage of body weight that was fat decreased 3 percent.
CHOLESTEROL LEVELS IMPROVED across the board, with DECREASES IN LDL AND
TRIGLYCERIDES and increases in HDL.(29) "

Attenzione, però!!!!
"They also received counseling and support on nutrition and exercise."

25 g di carboidrati, grassi liberi ...e non muoiono e non ingrassano.
Almeno dopo 6 mesi stanno bene ... certo si aspettano verifiche a lungo
termine....

(Tra parentesi...
"In such high-protein, low-carbohydrate diets, the types of carbohydrates
and fats is probably of critical importance for long-term health.
A high-protein diet that emphasizes monounsaturated and polyunsaturated fats
while limiting saturated and trans fats will invariably
be better than one that includes saturated and trans fats.")

Ma torniamo a noi: e perchè tutto ciò? E' paradossale!!

Ma la risposta c'è!!!

Forse:
"Limiting carbohydrates can help avoid sharp spikes in blood sugar and
insulin levels,
and equally sharp declines in blood sugar. (see Glycemic Index information)
Keeping blood sugar at a relatively steady level may dampen the appetite."

Noooh-oooH!!!!!

Eccola! Ce l'ha data Lorenzo nel gossip thread si Clinton!

"They also received counseling and support on nutrition and exercise."

Consigli e supporto su esercizio fisico e nutrizione!
Questa è la risposta!
Quegli stessi americani che avevano capito che mangiare pochi grassi
significa poter mangiare
tanti, ma tanti, carboidrati senza ingrassare a dispetto di specchi e
bilance,
coi giusti consigli vedi come rispondono?

Comici!! Siete dei comici!!!

Ciao!
Gianni
AlessandrO
2004-09-09 06:57:19 UTC
Permalink
Stavo mangiando fagioli per allargare il buco dell'ozono, quando
in news:5NL%c.1700$***@twister1.libero.it,
GP espresse questi oscuri pensieri...
Post by GP
25 g di carboidrati, grassi liberi ...e non muoiono e non ingrassano.
Almeno dopo 6 mesi stanno bene ... certo si aspettano verifiche a
lungo termine....
chi legge questo ng da almeno 2-3 anni sa che questa non è assolutamente una
novità
è biochimicamente impossibile accumulare grasso *azzerando* i carbo
a richiesta posso riproporre un interessante post di massimo b di qualche
anno fa, più dettagliato (basta cercare con google "pentoso fosfati" o qlc
del genere)
GP
2004-09-09 07:53:16 UTC
Permalink
Post by AlessandrO
Stavo mangiando fagioli per allargare il buco dell'ozono, quando
GP espresse questi oscuri pensieri...
Post by GP
25 g di carboidrati, grassi liberi ...e non muoiono e non ingrassano.
Almeno dopo 6 mesi stanno bene ... certo si aspettano verifiche a
lungo termine....
chi legge questo ng da almeno 2-3 anni sa che questa non è assolutamente una
novità
è biochimicamente impossibile accumulare grasso *azzerando* i carbo
a richiesta posso riproporre un interessante post di massimo b di qualche
anno fa, più dettagliato (basta cercare con google "pentoso fosfati" o qlc
del genere)
Noooh-oooH!!!!!

"They also received counseling and support on nutrition and exercise."

Ciao!
Gianni
MARA
2004-09-09 11:35:04 UTC
Permalink
Post by GP
Te lo dice il sito della Harvard: perche' la gente ha interpretato la
dieta
come: ok, se mangi magro, puoi mangiare quanto vuoi...
La verita' e' sotto il tuo naso, ma non so perche' e' tanto difficile per
te
vederla.
La tua interpretazione è comica come ti dimostro.
Io mi appello all'intelligenza e alla conoscenza dell'inglese di tutti,
visto che hai postato un link che parla di CALORIE dall'inizio fino alla
fine.
Post by GP
Sceneggiatura di GP, soggetto di MARA.
Ma quanto tempo che hai, G.P....
Post by GP
"One reason is that many people have interpreted the term "low-fat" to mean
"it's OK to eat as much low-fat food as you want."
Cioè: UNA ragione è che molte persone hanno interpretato il termine low fat
come "è OK mangiare tanti lowfat quanti ne vuoi"
Una ragione....la più importante?
Io me li immagino questi americani: li avvertono che ingrassare fa male e
che devono evitare i grassi.
Io me l'immagino pure, anche perche' ci sono molti italiani che ragionano in
questo modo.
Es: compro il formaggio light, cosi' invece di mangiare 100g, me ne mangio
200g.
E' questo il ragionamento, e non: compro il formaggio light, cosi' poi mi
mangio un piatto di pasta...
Hai capito male!
Post by GP
Bene, loro obbediscono, ma capiscono che in cambio possono mangiare quanti
carboidrati vogliono.
Basterebbe far capire, invece di fare una crociata assurda come la vostra,
che bisogna mangiare le giuste quantita' ANCHE di carbo, non solo di grassi,
e tutto e' a posto.
Post by GP
Non importa se le bilance si rompono sotto il loro peso, se l'Empire State
Building trema al loro passaggio,
Come sei teatrale.=(
Post by GP
E' ovvio che hanno mangiato più di qualcos'altro: per 26 grammi di burro di
ieri oggi si scofanano 150 grammi di pasta.
Ma quale pasta???
Ma sei informato su cosa mangia un americano?
La pasta al pomodoro?
Ah ah ah, questa si che e' bella!
Post by GP
Beh, se a quelli di prima gli abbiamo detto che i grassi fanno ingrassare e
loro
per tutta risposta si sono mangiati l'impossibile di carboidrati,
Beh? Se si sono rimpinzati di zucchero( coca-cola, caffe' a tutte le ore,
bibite gassate, dolci coi GRASSI IDROGENATI), peggio per loro...nessuno
gliel'aveva consigliato.
Post by GP
Attenzione, però!!!!
"They also received counseling and support on nutrition and exercise."
25 g di carboidrati, grassi liberi ...e non muoiono e non ingrassano.
Almeno dopo 6 mesi stanno bene ... certo si aspettano verifiche a lungo
termine....
A te questa piccola frase continua a sembrare poco importante.
Post by GP
"Limiting carbohydrates can help avoid sharp spikes in blood sugar and
insulin levels,
and equally sharp declines in blood sugar. (see Glycemic Index
information)
Post by GP
Keeping blood sugar at a relatively steady level may dampen the appetite."
Mbe'?
Credevo che stessi per fare una grande rivelazione, invece hai detto le
solite cose che tutti sanno.
Post by GP
Consigli e supporto su esercizio fisico e nutrizione!
Questa è la risposta!
Mbe'?
Niente di nuovo.
Post by GP
Comici!! Siete dei comici!!!
E tu invece oltre che comico, sei presuntuoso.
GP
2004-09-09 13:58:30 UTC
Permalink
Post by MARA
Io mi appello all'intelligenza e alla conoscenza dell'inglese di tutti,
visto che hai postato un link che parla di CALORIE dall'inizio fino alla
fine.
Post by GP
Sceneggiatura di GP, soggetto di MARA.
...certo, il soggetto è tuo, mia è solo la sceneggiatura...

Se tu scrivi di calorie mica posso stravolgere il tuo pensiero!
Post by MARA
Io me l'immagino pure, anche perche' ci sono molti italiani che ragionano in
questo modo.
Es: compro il formaggio light, cosi' invece di mangiare 100g, me ne mangio
200g.
E' questo il ragionamento, e non: compro il formaggio light, cosi' poi mi
mangio un piatto di pasta...
...tu immagini la signora sovrappeso che si compra una cagata
al sapor d'acqua per mangiarne il doppio?

O il trippone della porta accanto.... l'italiano lo mastica*?
mastica! mastica!

E giù formaggi light!.... ma che persone conosci!!??

E, giusto per curiosità...

...se io, americano medio, compro un formaggio light col 50% di grassi in
meno e ne mangio il doppio
il mio consumo di grassi di quanto diminuisce?

Del 12%?

Io credevo che, diminuendo il consumo % di grassi e aumentando le calorie,
perchè una caloria è una caloria, si dovesse mangiare qualcos'altro, magari
carboidrati,
che grassi non ne hanno....

Avevo capito male....
Post by MARA
Post by GP
E' ovvio che hanno mangiato più di qualcos'altro: per 26 grammi di burro
di
Post by GP
ieri oggi si scofanano 150 grammi di pasta.
Ma quale pasta???
Ma sei informato su cosa mangia un americano?
La pasta al pomodoro?
Ah ah ah, questa si che e' bella!
Beh? Se si sono rimpinzati di zucchero( coca-cola, caffe' a tutte le ore,
bibite gassate, dolci coi GRASSI IDROGENATI),
Anche il grassi idrogenati fa calare la % di consumo di grassi??
Post by MARA
peggio per loro...nessuno gliel'aveva consigliato.
Già, poveri cazzoni, loro e gli italiani a strafogarsi di formaggi light!

Non è che magari seguono la piramide alimentare dell'USDA:
la base contiene, oltre alla pasta, tanto bel pane bianco, delle belle
pizze, cereali a colazione, patate...

Questi alimenti glieli hanno prprio consigliati...
...tutto light, tutto senza grassi!!!!

Ma gli americani... l'italiano lo masticano*?
Masticano, masticano!!!

Ciao!!
Gianni

* dalla pubblicità di un noto formaggio light.
Uno dei principali responsabili dell'obesità in italia....e forse in
america!
Post by MARA
Post by GP
Attenzione, però!!!!
"They also received counseling and support on nutrition and exercise."
25 g di carboidrati, grassi liberi ...e non muoiono e non ingrassano.
Almeno dopo 6 mesi stanno bene ... certo si aspettano verifiche a lungo
termine....
A te questa piccola frase continua a sembrare poco importante.
Post by GP
"Limiting carbohydrates can help avoid sharp spikes in blood sugar and
insulin levels,
and equally sharp declines in blood sugar. (see Glycemic Index
information)
Post by GP
Keeping blood sugar at a relatively steady level may dampen the appetite."
Mbe'?
Credevo che stessi per fare una grande rivelazione, invece hai detto le
solite cose che tutti sanno.
Post by GP
Consigli e supporto su esercizio fisico e nutrizione!
Questa è la risposta!
Mbe'?
Niente di nuovo.
Post by GP
Comici!! Siete dei comici!!!
E tu invece oltre che comico, sei presuntuoso.
MARA
2004-09-10 07:11:28 UTC
Permalink
Post by GP
Se tu scrivi di calorie mica posso stravolgere il tuo pensiero!
peccato che non sono io, ma il sito della Harvard che ne parla in
continuazione.
Una grande universita' parla di calorie, ma i "luminari" G.P. e Xlater
Abdullah le negano.
Siete piu' che altro delle luminarie.
Anzi, facciamo una cosa, non andiamo piu' dai dietologi o dai medici, che
tanto qui su ISA ci stanno le luminarie che leggono gli studi e ci danno
dieta e terapia...
Prezzi modici...
Post by GP
...tu immagini la signora sovrappeso che si compra una cagata
al sapor d'acqua per mangiarne il doppio?
G.P., svegliati!!!
Guarda quanti formaggi light ci sono nei reparti frigo dei super e la
velocita' con cui li vendono...
Post by GP
E, giusto per curiosità...
...se io, americano medio, compro un formaggio light col 50% di grassi in
meno e ne mangio il doppio
il mio consumo di grassi di quanto diminuisce?
Non diminuisce granche', ma anche se fai finta di non capire, la gente si
sente autorizzata, per sfamarsi, a mangiarne il doppio.
Post by GP
Io credevo che, diminuendo il consumo % di grassi e aumentando le calorie,
perchè una caloria è una caloria, si dovesse mangiare qualcos'altro, magari
carboidrati,
che grassi non ne hanno....
Avevo capito male....
Hai capito proprio male, infatti, o almeno non e' sempre cosi'.
Conosco ciccioni che odiano dolci e pane.COME MAI?
Post by GP
peggio per loro...nessuno gliel'aveva consigliato.
Già, poveri cazzoni, loro e gli italiani a strafogarsi di formaggi light!
Poveri cazzoni che bevono in continuazione merda-cola e merda-caffe',
mangiano al mc donald, ecc ecc.
Post by GP
la base contiene, oltre alla pasta, tanto bel pane bianco, delle belle
pizze, cereali a colazione, patate...
Forse la piramide dell'USDA ha detto di scofanarsi 200g di pasta a
mezzogiorno con 100g di pane?
Non mi risulta!!!
Desconocido
2004-09-10 09:28:30 UTC
Permalink
Post by MARA
Conosco ciccioni che odiano dolci e pane.COME MAI?
Impossibile, questa e' una palla tirata fuori per amor di polemica.
Post by MARA
Poveri cazzoni che bevono in continuazione merda-cola e merda-caffe',
mangiano al mc donald, ecc ecc.
Ma perche' tanta acredine verso il McDonalds?? In realta' si puo'
mangiare in modo piu' che dignitoso al fast-food, basta saper
scegliere. Per esempio, al McDonalds si puo' mangiare un'insalata con
tonno e gamberetti da condire con olio EVO, piu' crocchette di pollo
alle quali, volendo, si puo' togliere la panatura, piu' acqua
naturale. Dov'e' il problema??
MARA
2004-09-10 15:31:42 UTC
Permalink
Post by Desconocido
Post by MARA
Conosco ciccioni che odiano dolci e pane.COME MAI?
Impossibile, questa e' una palla tirata fuori per amor di polemica.
Ti piacerebbe che fosse impossibile, eppure e' cosi'.
Post by Desconocido
Ma perche' tanta acredine verso il McDonalds?? In realta' si puo'
mangiare in modo piu' che dignitoso al fast-food, basta saper
scegliere. Per esempio, al McDonalds si puo' mangiare un'insalata con
tonno e gamberetti da condire con olio EVO, piu' crocchette di pollo
alle quali, volendo, si puo' togliere la panatura, piu' acqua
naturale. Dov'e' il problema??
Vuoi dire che gli americani quando vanno al mc donald mangiano insalata coi
gamberetti?
Io non credo proprio!
Eppoi i cambiamenti che stanno facendo sono molto recenti, proprio perche'
la gente sta incominciando ad avere coscienza alimentare.
Mosley
2004-09-10 10:15:50 UTC
Permalink
Post by MARA
Conosco ciccioni che odiano dolci e pane.COME MAI?
non è che sei come quel personaggio del libro 'bar sport' di Stefano Benni?
Quello che se si parla di subacquea dice di avere un cugino fidanzato con
una cernia? No..perchè si parla di autodidatti e tu conosci autoditatti in
ogni campo dello del sapere che però non sono come gli autodidatti di questo
forum ma autodidatti professionisti. Si parla di ciccionazzi e tu conosci
ciccioni refrattari ai dolci. Si parla dell'effetto anoressizzante delle
diete low-carb e tu conosci gente in low-carb che ti dice che soffre a non
aver mai fame.
Post by MARA
Poveri cazzoni che bevono in continuazione merda-cola e merda-caffe',
mangiano al mc donald, ecc ecc.
si si...ingrassano PROPRIO per colpa di mcDonald. A parte un certo tipo di
ragazzetti da McDonald ci vanno solo quelli che si sentono di aver fatto
l'affare ad aver fatto un 'pasto' con meno di 3 €. Visto che per te le
calorie sono tutto sarei proprio curioso di confrontare il contenuto tra le
calorie contenute in un micropanino di gomma con carne, formaggio, e una
foglia d'insalata, una manciata di patatine fritte ed un bicchiere di
spazzatura gassata, con quelle contenute nel pasto completo in perfetto
stile made in italy che ti puoi fare in qualsiasi sef-service/mensa/tavola
calda.


Bye

Mosley

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
MARA
2004-09-10 15:37:57 UTC
Permalink
Post by Mosley
Post by MARA
Conosco ciccioni che odiano dolci e pane.COME MAI?
non è che sei come quel personaggio del libro 'bar sport' di Stefano Benni?
Quello che se si parla di subacquea dice di avere un cugino fidanzato con
una cernia? No..perchè si parla di autodidatti e tu conosci autoditatti in
ogni campo
Naturalmente stavo parlando di mestieri, non di professioni.
Post by Mosley
Si parla di ciccionazzi e tu conosci
ciccioni refrattari ai dolci.
Ebbene si.



Si parla dell'effetto anoressizzante delle
Post by Mosley
diete low-carb e tu conosci gente in low-carb che ti dice che soffre a non
aver mai fame.
???
Post by Mosley
Visto che per te le
calorie sono tutto sarei proprio curioso di confrontare il contenuto tra le
calorie contenute in un micropanino di gomma con carne, formaggio, e una
foglia d'insalata, una manciata di patatine fritte ed un bicchiere di
spazzatura gassata, con quelle contenute nel pasto completo in perfetto
stile made in italy che ti puoi fare in qualsiasi sef-service/mensa/tavola
calda.
Le calorie non sono tutto, soprattutto non attribuirmi cio' che non ho mai
detto.
Si puo' ingrassare con le calorie di TUTTI i nutrienti, che siano proteine,
o carboidrati o grassi.
Questo ho detto.
Cioe' che alla fine se esageri con qualsiasi alimento ingrassi.
Ma per stare bene in salute e' necessario che i nutrienti siano in
determinate proporzioni.
AlessandrO
2004-09-10 18:08:33 UTC
Permalink
Stavo mangiando fagioli per allargare il buco dell'ozono, quando
in news:chshq2$lpl$***@domitilla.aioe.org,
MARA espresse questi oscuri pensieri...
Post by MARA
Si puo' ingrassare con le calorie di TUTTI i nutrienti, che siano
proteine, o carboidrati o grassi.
Questo ho detto.
e non è vero in assoluto, come ho già scritto riportando un post di massimo
b.
non avendo visto risposte, deduco che la cosa sia presa per buona
del resto non credo che se bevessi un litro di olio (bleah!), o mangiassi un
chilo di burro (ri-bleah!), ingrasserei della differenza calorica tanto in
voga. anzi, a sentire i meccanismi biochimici, dovrebbe succedermi poco o
nulla (salvo evidenti disturbi digestivi...)

vogliamo prenderne atto?
MARA
2004-09-10 19:40:05 UTC
Permalink
Post by AlessandrO
e non è vero in assoluto, come ho già scritto riportando un post di massimo
b.
Invece si.



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
AlessandrO
2004-09-11 09:52:11 UTC
Permalink
Stavo mangiando fagioli per allargare il buco dell'ozono, quando
in news:***@usenet.libero.it,
MARA espresse questi oscuri pensieri...
Post by MARA
Invece si.
MARA, puoi anche scrivere due righe in supporto alla tua tesi,
discutiamone... io ho riportato passaggi metabolici e logici, tu hai fatto
lo "specchietto"...
non c'è nulla da fare, il corpo non accumula grasso con le calorie, ma con
l'insulina... che porta il glucosio in eccesso nelle cellule adipose, il
corpo umano non sa contare le calorie, questo caso volutamente esasperato lo
esemplifica. anche la tastiera che ho davanti sono calorie (anzi kJoule,
così fa più fico), la stampente laser, il monitor, il tavolo in legno... se
mangio la segatura incamero kJ, ma ingrasso??? no no. non ingrasso. non è
così che vanno le cose
se vuoi ignorare determinati aspetti della nutrizione sei libera di farlo,
figurati
MARA
2004-09-11 13:25:01 UTC
Permalink
Post by AlessandrO
MARA, puoi anche scrivere due righe in supporto alla tua tesi,
discutiamone... io ho riportato passaggi metabolici e logici, tu hai fatto
lo "specchietto"...
Ok, quando trovero' un po' di tempo ti riportero' fedelmente cio' che c'e'
su un testo in proposito.




--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Mosley
2004-09-13 09:42:31 UTC
Permalink
Post by AlessandrO
non c'è nulla da fare, il corpo non accumula grasso con le calorie
posto il link al testo completo di uno studio recente che spiega come le
teorie sposate da MARA, secondo le quali una caloria è sempre una caloria
qualunque sia la sorgente alimentare da cui provenga, è una vaccata.

http://www.nutritionj.com/content/3/1/9

"A calorie is a calorie" violates the second law of thermodynamics
Richard D Feinman1 and Eugene J Fine1, 2
1Department of Biochemistry, State University of New York Downstate Medical
Center, Brooklyn, NY 11203 USA
2Department of Nuclear Medicine, Jacobi Medical Center, Bronx, NY 10461 USA

Nutrition Journal 2004, 3:9 doi:10.1186/1475-2891-3-9

'We showed that there is a sufficient number of reports in the literature to
establish the existence of metabolic advantage and we tabulated results from
ten or so studies demonstrating that low carbohydrate diets can lead to
greater weight loss than isocaloric low fat diets.'

'An example is the recent demonstration of metabolic advantage in a small,
pilot study [7] which, despite its preliminary status, was extremely well
controlled. Three groups were studied: A low carbohydrate group (LoCHO =
1800 kcal for men; 1500 kcal for women), a low fat group (LoFat, 1800 and
1500); a third group also consumed a low carbohydrate diet but an additional
300 kcalories were provided (LoCHO+300, 2100 and 1800). The order of average
amount of weight lost was LoCHO = 23 lbs, LoCHO+300 = 20 lbs LoFat = 17 lbs.
This work received a good deal of attention in the popular press. Media
reports, however, included comments of experts that "It doesn't make sense,
does it?" "It violates the laws of thermodynamics. No one has ever found any
miraculous metabolic effects." ([5]). If this is an accurate quotation, it
is odd indeed. Miraculous, or otherwise, a metabolic effect was found. In
the absence of an identifiable methodological error, experimental data has
to be accepted and numerous investigations, in fact, serve as precedents for
Greene et al.'s findings (Reviews: [4,8]).'

'In our previous review of metabolic advantage [4] we showed that there is,
in fact, no theoretical violation of the laws of thermodynamics, and we
provided a plausible mechanism. In general the pathways for gluconeogenesis
that are required in order to supply obligate glucose (e.g. to brain and
CNS), in combination with increased protein turnover, could account for the
missing energy. Here, we simplify the thermodynamic argument and review some
of the relevant principles. We show, moreover, that well-established data in
the traditional nutritional literature predict metabolic advantage and no
one should be surprised. The ironic conclusion is that the principle that
weight gain on isocaloric diets must always be independent of macronutrient
composition would violate the second law of thermodynamics.'

Bye

Mosley


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
cesare
2004-09-13 10:34:59 UTC
Permalink
[]
Post by Mosley
http://www.nutritionj.com/content/3/1/9
mi ha letteralmente "sconvolto".
Ho postato questo link ad Albanesi, sono curioso di leggere cosa ne pensa.

ciao

cesare
Massimo B.
2004-09-13 16:24:13 UTC
Permalink
Post by AlessandrO
Post by AlessandrO
e non è vero in assoluto, come ho già scritto riportando un post di
massimo
Post by AlessandrO
b.
Invece si.
Invece no! Già tempo fa ti feci una domanda a cui molto furbescamente non
hai più risposto. Ripropongo qui il quesito. Facciamo finta che non hai
letto il mio precedente post. Tutto era partito dall'affermazione Michael
Colgan secondo la quale...
Post by AlessandrO
Contare le calorie non serve a niente."
Post by AlessandrO
Basiamoci sull'esperienza personale: mangiate tutti i giorni il tiramisu'
chetogenico dopopranzo e ci vediamo tra un mese. =P
La mia replica fu la seguente:

"Ma che risposta è? Colgan non scrive che si può inghiottire cibo
all'infinito senza ingrassare. Puntualizza unicamente il fatto che le
calorie significano poco o nulla.

Lasciando anche stare i discorsi complicati su cibo e ormoni, che già da
soli invaliderebbero la teoria delle calorie, mi spieghi due cose?

Primo: Com'è possibile scambiare allegramente tra di loro le calorie dei
vari macronutrienti se questi hanno un'azione dinamicospecifica (ovvero la
capacità di generare nell'organismo un dispendio di energia dovuto lalla
loro digestione/assimilazione) completamente diversa: 25-30% le proteine,
10-12% i carbo, 2-5% i grassi.

Secondo: Se, come descritto da Colgan, un cucchiaino di zucchero sciolto in
acqua ha un apporto di energia diverso dallo stesso cucchiaino di zucchero
mangiato direttamente, non ti sfiora l'idea che all'interno di un pasto
completo le iterazioni tra i vari nutrienti siano in grado di modificare non
poco il valore energetico dei singoli cibi?

Dopo aver valutato tutti questi elementi, come possono aver senso i calcoli
accurati delle calorie per la preparazione di una dieta, le tabelle del
dispendio calorico UNIVERSALI (stirare: tot kcal/h - guidare: tot kcal/h -
parlare a vanvera: tot kcal/h), e le affermazioni di quel deficiente, oltre
che incompetente, che ad Elisir raccontò la storia del telefono lontano
dalla scrivania?!?!?!? [:-(]"

...a questo proposito ricordo che alla famigerata trasmissione televisiva il
primario di un centro di dietologia di un ospedale di cui non ricordo il
nome, affermò che anche tenere il telefono non a portata di mano costituisce
nel lungo periodo di un anno un dispendio calorico tale da poter
rappresentare un utile ausilio al mantenimento del peso forma. Il telefono
squilla, tu ti alzi, fai due passi, torni a posto ed il gioco è fatto. Hai
speso 0,3 calorie che dopo un anno possono arrivare ad essere anche un
centinaio. Un perfetto imbecille!!!!

Ciao!!!

Massimo

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Massimo B.
2004-09-16 14:37:15 UTC
Permalink
Post by Massimo B.
Post by AlessandrO
Post by AlessandrO
e non è vero in assoluto, come ho già scritto riportando un post di
massimo
Post by AlessandrO
b.
Invece si.
Invece no! Già tempo fa ti feci una domanda a cui molto furbescamente non
hai più risposto. Ripropongo qui il quesito. Facciamo finta che non hai
letto il mio precedente post.
...e fingiamo che non hai letto neppure questo. Non diamo soddisfazione a
chi insinua che non rispondi alle domande che ti mettono in difficoltà.
[;-)]

Ciao!!!

Massimo B.





--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
MARA
2004-09-16 20:27:18 UTC
Permalink
Post by Massimo B.
Invece no! Già tempo fa ti feci una domanda a cui molto furbescamente non
hai più risposto.
Quindi mi stai dicendo che se uno non risponde a una domanda, lo fa per
furbizia...interessante! Quindi anche tu lo fai per quello, a volte non mi
hai risposto.
Sai com'e', se ti devo giudicare col tuo stesso metro...
Sai, a volte non rispondo o perche' non vedo tutti i messaggi(ho i server
impallati), o perche' e' un post noioso...
Ma andiamo avanti.
Post by Massimo B.
Lasciando anche stare i discorsi complicati su cibo e ormoni, che già da
soli invaliderebbero la teoria delle calorie, mi spieghi due cose?
Primo: Com'è possibile scambiare allegramente tra di loro le calorie dei
vari macronutrienti se questi hanno un'azione dinamicospecifica (ovvero la
capacità di generare nell'organismo un dispendio di energia dovuto lalla
loro digestione/assimilazione) completamente diversa: 25-30% le proteine,
10-12% i carbo, 2-5% i grassi.
Secondo: Se, come descritto da Colgan, un cucchiaino di zucchero sciolto in
acqua ha un apporto di energia diverso dallo stesso cucchiaino di zucchero
mangiato direttamente, non ti sfiora l'idea che all'interno di un pasto
completo le iterazioni tra i vari nutrienti siano in grado di modificare non
poco il valore energetico dei singoli cibi?
Sai, non ha molto senso starsi a chiedere di quanto cambiera' il metabolismo
se invece di 60-15-25, faccio 50-30-20 o 40-30-30.
Altro discorso e' se mi poni a confronto due diete agli estremi...ed anche
in questo caso il discorso non mi interessa, perche' le diete estreme non
potranno MAI essere prese in considerazione come diete sane.
Post by Massimo B.
Dopo aver valutato tutti questi elementi, come possono aver senso i calcoli
accurati delle calorie per la preparazione di una dieta, le tabelle del
dispendio calorico UNIVERSALI (stirare: tot kcal/h - guidare: tot kcal/h -
parlare a vanvera: tot kcal/h), e le affermazioni di quel deficiente, oltre
che incompetente, che ad Elisir raccontò la storia del telefono lontano
dalla scrivania?!?!?!? [:-(]"
Ricordo quella storia del telefono...
io credo che non stesse parlando sul serio, o meglio era un modo come un
altro per dire che anche cambiando delle piccole abitudini giornaliere, dopo
un anno quel cambiamento puo' trasformarsi in perdita di peso.



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
AlessandrO
2004-09-16 21:24:00 UTC
Permalink
Stavo mangiando fagioli per allargare il buco dell'ozono, quando
in news:***@usenet.libero.it,
MARA espresse questi oscuri pensieri...
Post by MARA
Quindi mi stai dicendo che se uno non risponde a una domanda, lo fa
per furbizia...interessante! Quindi anche tu lo fai per quello, a
volte non mi hai risposto.
Sai com'e', se ti devo giudicare col tuo stesso metro...
Sai, a volte non rispondo o perche' non vedo tutti i messaggi(ho i
server impallati), o perche' e' un post noioso...
veramente, se non mi son perso qualcosa, la tua risposta è stata questa
######
Ok, quando trovero' un po' di tempo ti riportero' fedelmente cio' che c'e'
su un testo in proposito.
######
era giusto venerdì scorso, il 10, come google mi mostra
intendiamoci, il medico non ha ordinato a nessuno di partecipare al ng o di
rispondere per forza a tutti i post (molte volte non intervengo perchè vedo
risposte che mi soddisfano o che avrei scritto io)
io comunque son qua che aspetto con fiducia
Massimo B.
2004-09-20 11:15:42 UTC
Permalink
Post by MARA
Post by Massimo B.
Invece no! Già tempo fa ti feci una domanda a cui molto furbescamente non
hai più risposto.
Quindi mi stai dicendo che se uno non risponde a una domanda, lo fa per
furbizia...interessante! Quindi anche tu lo fai per quello, a volte non mi
hai risposto.
Solo una volta, e tu dopo qualche giorno hai ripostato il messaggio con
scritto in bella evidenza "BEH..L'HAI LETTO?". Quando poi ti ho scritto che
mi era sfuggito perchè non leggo spesso il NG ed il thread nel frattempo era
finito in terza pagina, mi hai risposto che "tanto non ci crede nessuno".
Quindi se c'è qualcuno che pensa certe cose sei proprio tu, anche se oltre a
me già altri ti hanno fatto notare come glissi con non scialance sui quesiti
a cui non sai dare una risposta.
Post by MARA
Sai com'e', se ti devo giudicare col tuo stesso metro...
Sarei rovinato! [:-)]
Post by MARA
Sai, a volte non rispondo o perche' non vedo tutti i messaggi(ho i server
impallati), o perche' e' un post noioso...
...tanto non ci crede nessuno! [;-)]
Post by MARA
Post by Massimo B.
Lasciando anche stare i discorsi complicati su cibo e ormoni, che già da
soli invaliderebbero la teoria delle calorie, mi spieghi due cose?
Primo: Com'è possibile scambiare allegramente tra di loro le calorie dei
vari macronutrienti se questi hanno un'azione dinamicospecifica (ovvero la
capacità di generare nell'organismo un dispendio di energia dovuto lalla
loro digestione/assimilazione) completamente diversa: 25-30% le proteine,
10-12% i carbo, 2-5% i grassi.
Secondo: Se, come descritto da Colgan, un cucchiaino di zucchero sciolto
in
Post by Massimo B.
acqua ha un apporto di energia diverso dallo stesso cucchiaino di zucchero
mangiato direttamente, non ti sfiora l'idea che all'interno di un pasto
completo le iterazioni tra i vari nutrienti siano in grado di modificare
non
Post by Massimo B.
poco il valore energetico dei singoli cibi?
Sai, non ha molto senso starsi a chiedere di quanto cambiera' il metabolismo
se invece di 60-15-25, faccio 50-30-20 o 40-30-30.
Altro discorso e' se mi poni a confronto due diete agli estremi...ed anche
in questo caso il discorso non mi interessa, perche' le diete estreme non
potranno MAI essere prese in considerazione come diete sane.
Questo è quello che pensa Albanesi. Anche le parole sono praticamente le
stesse che usa lui nel suo articolo. Ma io l'ho chiesto a te, non a lui.
Cosa ne pensavi fino a 3-4 giorni fa, prima che qualcuno aprisse un thread
dedicato proprio a questo argomento? Le sue conclusioni sono a mio avviso
criticabili su molti punti, e se avrò tempo prima o poi esporrò il mio
pensiero in proposito nel thread dedicato. Le "tue" conclusioni lo sono
ancora di più perchè ci hai inserito la "terna" 60-15-25, che ormai solo i
più irriducibili sostenitori della "dieta barilla" hanno il coraggio di
proporre. Anche Del Toma, il presidente (non so se lo sia ancora)
dell'associazione nazionale dei nutrizionisti è da almeno 4-5 anni
"sintonizzato" sui carbo al 50%.

Ad ogni modo la domanda era un'altra. Tu adesso, grazie ad Albanesi, ti
nascondi dietro questa frase:

"Altro discorso e' se mi poni a confronto due diete agli estremi...ed anche
in questo caso il discorso non mi interessa, perche' le diete estreme non
potranno MAI essere prese in considerazione come diete sane"

Il problema è che se ad Albanesi non interessa a te deve interessare eccome,
visto che fino ad oggi hai sempre asserito che anche in quelle che tu
definisci "diete estreme" il successo era unicamente determinato
dall'introito calorico, e che l'unica cosa che conta sono le calorie. Hai
sempre asserito che se il fabbisogno calorico di un individuo è per esempio
pari a "tot" kcal, assumerne anche poche centinaia in più lo porterà ad
ingrassare, mentre assumendone qualche centinaia in meno lo farà dimagrire.
Questo indipendentemente dal tipo di dieta adottata, e quindi
indipendentemente dalle percentuali dei diversi macronutrienti.

Chi ha assimilato il concetto dell'azione dinamicospecifica dei cibi, chi ha
letto l'articolo di Albanesi (oltre che la conclusione), chi ha letto
qualcosa sull'effetto dei diversi macronutrienti sul sistema endocrno, chi è
in grado di pensare con la propria testa, nessuno di loro potrà mai ritenere
affidabile il sistema delle calorie così come tu e qualche dinosauro della
nutrizione continuate testardamente a proporre.

Ciao!!!

Massimo

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
MARA
2004-09-20 14:25:56 UTC
Permalink
Il 20 Set 2004, 13:15,
***@freemail.it
(Massimo B.)
Post by Massimo B.
Post by MARA
Sai, non ha molto senso starsi a chiedere di quanto cambiera' il
metabolismo
Post by MARA
se invece di 60-15-25, faccio 50-30-20 o 40-30-30.
Altro discorso e' se mi poni a confronto due diete agli estremi...ed anche
in questo caso il discorso non mi interessa, perche' le diete estreme non
potranno MAI essere prese in considerazione come diete sane.
Questo è quello che pensa Albanesi. Anche le parole sono praticamente le
stesse che usa lui nel suo articolo.
Ma veramente???
Non crederai che conosca tutto il sito a memoria, spero.=)
Comunque ti giuro che ho espresso un mio pensiero...(deve essere per questo
che mi piace quel sito).=P


Ma io l'ho chiesto a te, non a lui.


E io ti ho risposto.
Post by Massimo B.
Cosa ne pensavi fino a 3-4 giorni fa, prima che qualcuno aprisse un thread
dedicato proprio a questo argomento? Le sue conclusioni sono a mio avviso
criticabili su molti punti, e se avrò tempo prima o poi esporrò il mio
pensiero in proposito nel thread dedicato. Le "tue" conclusioni lo sono
ancora di più perchè ci hai inserito la "terna" 60-15-25, che ormai solo i
più irriducibili sostenitori della "dieta barilla" hanno il coraggio di
proporre. Anche Del Toma, il presidente (non so se lo sia ancora)
dell'associazione nazionale dei nutrizionisti è da almeno 4-5 anni
"sintonizzato" sui carbo al 50%.
Guarda che non c'e' una sostanziale differenza.
Puo' capitare a chi usa le mie percentuali di fare 50%, come puo' capitare a
chi usa il 50% solitamente, di fare il 60%...
Post by Massimo B.
Il problema è che se ad Albanesi non interessa a te deve interessare eccome,
visto che fino ad oggi hai sempre asserito che anche in quelle che tu
definisci "diete estreme" il successo era unicamente determinato
dall'introito calorico, e che l'unica cosa che conta sono le calorie. Hai
sempre asserito che se il fabbisogno calorico di un individuo è per esempio
pari a "tot" kcal, assumerne anche poche centinaia in più lo porterà ad
ingrassare, mentre assumendone qualche centinaia in meno lo farà dimagrire.
Questo indipendentemente dal tipo di dieta adottata, e quindi
indipendentemente dalle percentuali dei diversi macronutrienti.
Io ho sempre detto che ogni cibo sviluppa una certa energia, ed abbiamo
visto che l'energia sviluppata, ad esempio dai grassi, a volte e'
considerevole.
La dimostrazione che i grassi sviluppano TANTA energia e' che quando
vogliamo smaltire
quelli corporei, ci vuole tempo e pazienza.

E' indubbio, quindi, che se una persona esagera coi grassi, ingrassera', e
se esagera coi carbo, anche...
Che se prende le giuste calorie, rimarra' uguale...pero' questo e' ben
diverso dal dire che si possono prendere da qualsiasi nutriente, tanto e'
indifferente...

Le proteine ed i grassi non si possono sostituire, viste le funzioni
fondamentali che svolgono.
Ma una volta stabilite le quantita' giornaliere che ci servono, per la
questione energetica, ci rivolgiamo ai carbo.

So benissimo che la funzione energetica puo' essere svolta da qualsiasi
nutriente, ma non senza essere percepita dall'organismo come stress.





--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/

Xlater
2004-09-10 10:24:13 UTC
Permalink
Post by MARA
peccato che non sono io, ma il sito della Harvard che ne parla in
continuazione.
Una grande universita' parla di calorie, ma i "luminari" G.P. e Xlater
Abdullah le negano.
Non si può prescindere dal parlare di calorie, visto che sono nel bene e
nel male un punto di riferimento nella storia della disciplina. Ma questo
non vuol dire nulla in particolare.

In tutti i testi universitari di chimica si parla di gas perfetti, ciò non
toglie che i gas perfetti non esistono. Sono un modello che può essere
utilissimo in certi casi (del tutto fuorviante in altri) per prevedere il
comportamento di gas reali. Ma nessuno mette in discussione il fatto che i
gas perfetti non esistano.

Le calorie sono una cosa del genere: costituiscono un modello estremamente
grossolano del comportamento del corpo umano, basato su una stima
approssimatissima dell'apporto energetico del cibo, e una stima ancora più
approssimata del dispendio energetico. C'è un'infinità di fattori e di
aspetti che vengono ignorati o trascurati, che invece hanno un ruolo
assolutamente centrale in tutta la storia. Provare a mettere questi
fattori nel modello (ogni tanto qualcuno ci prova) non fa che complicarlo
rendendolo ingestibile, e anche così raramente il modello si rivela di
qualche utilità per poter operare previsioni di tipo quantitativo, nemmeno
di prima approssimazione. In una scienza seria, un modello così impreciso
e inutile sarebbe finito nel dimenticatoio nel giro di 5 minuti.

E' una questione di metodo: quello che sostengo è che affidare un ruolo
così centrale ad un modello così sballato può essere non solo inutile, ma
anche fuorviante e in ultima analisi dannoso.

Il corpo ha un certo fabbisogno di proteine, di grassi e di carboidrati, e
ognuno dei tre ha una sua propria separata via metabolica. Il corpo
gestisce in modo del tutto separato e differenziato le carenze e gli
eccessi dell'uno o dell'altro. Le trasformazioni da un gruppo all'altro
sono estremamente più complesse di una semplice equivalenza aritmetica,
visto cha avvengono solo in determinate condizioni metaboliche, e
sicuramente sono tutt'altro che trasformazioni a bilancio energetico
nullo. Mentre invece parlare di calorie induce a pensare che esista più o
meno una intercambiabilità tra di loro. Di fatto, sono tre mondi separati
con "scambi commerciali" piuttosto sporadici. Che bisogno c'è, che senso
ha, metterli tutti nello stesso calderone? Non si rischia solo di
confondere le idee?

Non sarebbe più semplice e più preciso trattare i tre macronutrienti in
modo separato, e descrivere una dieta in base al contenuto ponderale
gironaliero dei tre, senza introdurre una variabile che non ha nessun
senso (ossia il c.d. totale delle calorie) e di cui il nostro corpo ignora
del tutto il valore, visto che i tre mondi sono sostanzialmente separati?

Calcoliamo allora il fabbisogno di glucosio, di quello che serve davvero,
con la consapevolezza che dei tre (e questo è assolutamente innegabile) è
il macronutriente il cui eccesso è il più faticoso da gestire e più nocivo
sulla lunga distanza per l'organismo. E scriviamo: carboidrati: x gr al
giorno.

Poi calcoliamo il fabbisogno di proteine, ben sapendo che la loro funzione
(a differenza del gluscosio) non è solo energetica, ma soprattutto
plastica e metabolica, e sapendo che un eccesso lieve rispetto alla dose
di mantenimento è facilmente gestito e smaltito dall'organismo (lo dicono
anche i LARN!) non ha mai fatto male a nessun soggetto sano. Insomma,
l'importante è essere sicuri che quel minimo di proteine ci sia.

Infine calcoliamo il fabbisogno di grassi, ben sapendo che anche loro
hanno una funzione che non è solo energetica, ma anche plastica, ben
sapendo che, essendo dei tre il macronutriente che ha vasti spazi di
immagazzinamento e vaste riserve, uno scostamento giornaliero dal valore
ideale medio, in un senso o nell'altro, non crea nessun particolare
problema. Ben sapendo anche che essendo dei tre il macro che ha maggiore
influenza sul senso di sazietà e di fame, sia nel breve che nel medio
termine, il soggetto sano (intendo quello i cui meccanismi non sono
sballati dall'eccesso di carbo) è perfettamente in grado di autoregolarsi
automaticamente sull'assunzione e di smaltire evevntuali eccessi. Insomma,
i grassi si può tranquillamente fare a meno di contarli.

Questo, per me, è un approccio razionale ad un'alimentazione di regime (se
c'è una situazione fuori norma, come un sovrappeso, potrebbero entrare in
gioco altre coniderazioni). Chi ha bisogno delle calorie?

Poche settimane fa, per gioco, Lorenzo mi ha spinto a calcolare le mie
calorie giornaliere. E' venuto fuori 1800. Dalle sue tabelle risulterebbe
che sono un soggetto da 2400 calorie. Secondo la tabella delle calorie io
sarei 600 Kcal al giorno sotto la mia quota di mantenimento, un deficit
che tipicamente si applica agli obesi gravi ed è considerata una
restrizione "severa". Di quelle, in pratica, da poter infliggere solo per
periodi limiatati. Io invece non soffro la fame (se avessi fame mangerei
di più), mi sembra di mangiare come un cavallo, sono fisicamente
abbastanza attivo, non ho nessun sintomo di carenza energetica. Il modello
a calorie non funziona, inutile girarci intorno.


Xlater

P.S. E' importante ricordare che l'aspetto quantitativo, anche se
saggiamente espresso in forma differenziata per ogni macro, è solo uno
degli aspetti che costituiscono una dieta "sana". Lungi da me l'idea che
una volta messe a punto le quantità di carbo, proteine e grassi il gioco
sia concluso.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
GP
2004-09-10 14:15:04 UTC
Permalink
Post by Xlater
Post by MARA
peccato che non sono io, ma il sito della Harvard che ne parla in
continuazione.
Una grande universita' parla di calorie, ma i "luminari" G.P. e Xlater
Abdullah le negano.
Le calorie sono una cosa del genere: costituiscono un modello estremamente
grossolano del comportamento del corpo umano, basato su una stima
approssimatissima dell'apporto energetico del cibo, e una stima ancora più
approssimata del dispendio energetico.
X, mi hai rubato le parole di bocca...

Gran parte della matematica che descrive i fenomeni fisici opera su
grandezze che non esistono nella realtà,
ma che permettono di effettuare dei calcoli approssimativi e/o effettuare
delle comparazioni.

Un esempio clamoroso è "il tempo".
Dimmi cosa è il tempo......
......niente?.....
....posso dirtelo io?

Il tempo non esiste!

Eppure tutti i giorni non solo in tutte le università del mondo (ma anche
dappertutto) si parla di tempo!
s= v t
Spazio = velocità per tempo, una equazione elementare in cinematica, ma
basata su qualcosa che non esiste!
Scommetto che potresti andare in giro irridendomi e dicendo che il luminare
GP ha detto che il tempo non esiste!!

Ma prova a leggere un libro di meccanica quantistica e/o di teoria della
relatività....
Post by Xlater
Le calorie sono una cosa del genere: costituiscono un modello estremamente
grossolano del comportamento del corpo umano, basato su una stima
approssimatissima dell'apporto energetico del cibo, e una stima ancora più
approssimata del dispendio energetico.
La benzina contiene tante "calorie": hai mai provato a nutrirtene?

Quando poi ti dò della maestrina per sottolineare che parli di cose
delle quali non hai idea ho torto?

Ciao!
Gianni
AlessandrO
2004-09-10 14:58:31 UTC
Permalink
Stavo mangiando fagioli per allargare il buco dell'ozono, quando
in news:IFi0d.87290$***@twister2.libero.it,
GP espresse questi oscuri pensieri...
Post by GP
Ma prova a leggere un libro di meccanica quantistica e/o di teoria
della relatività....
ti prego, sto impazzendo sulla crisi della meccanica classica e schroedinger
vari... :-(

(eisberg-resnick, quantum physics)
Lorenzo®
2004-09-10 15:38:50 UTC
Permalink
Post by GP
Un esempio clamoroso è "il tempo".
Dimmi cosa è il tempo......
......niente?.....
....posso dirtelo io?
Il tempo non esiste!
Eppure tutti i giorni non solo in tutte le università del mondo (ma anche
dappertutto) si parla di tempo!
s= v t
Spazio = velocità per tempo, una equazione elementare in cinematica, ma
basata su qualcosa che non esiste!
Scommetto che potresti andare in giro irridendomi e dicendo che il luminare
GP ha detto che il tempo non esiste!!
Ma prova a leggere un libro di meccanica quantistica e/o di teoria della
relatività....
Di un pò, non è che hai letto Focus?
Guarda caso parla proprio di questo discorso... :-)

Ciao
Lorenzo
MARA
2004-09-10 16:06:42 UTC
Permalink
Post by Lorenzo®
Di un pò, non è che hai letto Focus?
Guarda caso parla proprio di questo discorso... :-)
AH AH AH!!!!!
Anch'io l'ho pensato!
E quindi lui riporta in questo NG quello che legge su Focus.
AH AH AH!!!!! =DDD
GP
2004-09-10 23:00:55 UTC
Permalink
Post by MARA
AH AH AH!!!!!
Anch'io l'ho pensato!
E quindi lui riporta in questo NG quello che legge su Focus.
AH AH AH!!!!! =DDD
Focus non lo leggo da molto tempo.
A livello divulgativo suggerisco invece
"I misteri del tempo" di Paul Davies,

Ma ad una scienziata come te posso consigliare anche un manuale di
meccanica razionale
a livello del 2° anno di ingegneria, chessò, il Grioli, dove trovi le
equazioni della relatività ristretta.
Spero non ti venga troppo "ristretta", in fondo sono solo le equazioni del
moto relativo generalizzate.

Ciao!
Gianni
GP
2004-09-10 22:52:34 UTC
Permalink
Post by Lorenzo®
Di un pò, non è che hai letto Focus?
Guarda caso parla proprio di questo discorso... :-)
Può darsi, penso che ne parlino un numero si e uno no.
Ma in campo scientifico se ne parla dall'inizio del secolo.
Comunque sull'argomento consiglio

"I misteri del tempo"
di Paul Davies

Ciao!
Gianni
GP
2004-09-10 14:29:59 UTC
Permalink
Post by MARA
G.P., svegliati!!!
Guarda quanti formaggi light ci sono nei reparti frigo dei super e la
velocita' con cui li vendono...
Già, nel frigo del reparto latticini c'è uno scomparto dedicato ai formaggi
a base acquosa....

mentre interi reparti della pasta rimangono deserti....
Post by MARA
Post by GP
...se io, americano medio, compro un formaggio light col 50% di grassi in
meno e ne mangio il doppio
il mio consumo di grassi di quanto diminuisce?
Non diminuisce granche', ma anche se fai finta di non capire, la gente si
sente autorizzata, per sfamarsi, a mangiarne il doppio.
Sono proptio ottuso:
non capisco come tutto ciò contribuisca a diminuire la % di grassi nella
dieta degli americani.
I formaggi magri contengono carboidrati?
Post by MARA
Hai capito proprio male, infatti, o almeno non e' sempre cosi'.
Conosco ciccioni che odiano dolci e pane.COME MAI?
PERCHE' CONOSCI GENTE STRANA.
Post by MARA
Post by GP
la base contiene, oltre alla pasta, tanto bel pane bianco, delle belle
pizze, cereali a colazione, patate...
Forse la piramide dell'USDA ha detto di scofanarsi 200g di pasta a
mezzogiorno con 100g di pane?
Non mi risulta!!!
Voglio aiutarti, metto insieme 3 frasi, vediamo se arrivi a quello
che intendevano dire ad Harvard:

"One reason is that many people have interpreted the term "low-fat" to mean
"it's OK to eat as much low-fat food as you want."

...solo i formaggi lowfat sono low fat?
i carboidrati non sono low-fat?

"For most people, eating less fat has meant eating more carbohydrates.
To the body, calories from carbohydrates are just as effective for
increasing weight as calories from fat."

more carbohydrates...eh? cominciamo ad esserci?

Perchè sono stupidissimi?
Oppure:

"Limiting carbohydrates can help avoid sharp spikes in blood sugar and
insulin levels,
and equally sharp declines in blood sugar. (see Glycemic Index information)
Keeping blood sugar at a relatively steady level may dampen the appetite."

Allora, sono stupidi o sostituendo i grassi con i carboidrati
1) gli salgono gli zuccheri alle stelle
2) poi gli calano alle stalle
3) hanno bisogno di altri carboidrati?

Comici....
Ciao
Gianni
MARA
2004-09-10 15:48:48 UTC
Permalink
Post by GP
mentre interi reparti della pasta rimangono deserti....
Anch'io compro la pasta, ma mi faccio 60, 70g massimo...
Se uno ha un disturbo alimentare...
Post by GP
non capisco come tutto ciò contribuisca a diminuire la % di grassi nella
dieta degli americani.
I formaggi magri contengono carboidrati?
Non mi risulta.
Post by GP
PERCHE' CONOSCI GENTE STRANA.
Ma smettila...
Post by GP
...solo i formaggi lowfat sono low fat?
i carboidrati non sono low-fat?
Certo, ma un alimento low-fat non contiene NECESSARIAMENTE carboidrati.
Certo che se uno mangia i Pavesini, solo perche' sono senza grassi aggiunti,
credendo di non ingrassare, si sbaglia.
Come una mia collega, che se li porta a scuola, ed io ai voglia a spiegarle
la storia, non la sente.
ECCO qual e' il vero problema.
ECCO perche' la gente ingrassa.
Lo volete capire, si o no???
Ingrassano le persone che non sanno ASSOLUTAMENTE rinunciare alle proprie
'fissazioni' alimentari, che possono essere di qualsiasi tipo.
GP
2004-09-10 23:10:33 UTC
Permalink
Post by MARA
Certo, ma un alimento low-fat non contiene NECESSARIAMENTE carboidrati.
Certo che se uno mangia i Pavesini, solo perche' sono senza grassi aggiunti,
credendo di non ingrassare, si sbaglia
Si ma i Pavesini cosa contengono per fare ingrassare?
Aria?
Post by MARA
Lo volete capire, si o no???
Ingrassano le persone che non sanno ASSOLUTAMENTE rinunciare alle proprie
'fissazioni' alimentari, che possono essere di qualsiasi tipo.
Si, si, pregnante!

Ma ci spiegli perchè da quando gli americani hanno ridotto i grassi sono
ingrassati?

Io credevo che quando si segue un consiglio azzeccato si ottengono risultati
positivi.
Invece no....

E' perchè proprio gli americani sono scemi?

O perchè....
"For most people, eating less fat has meant eating more carbohydrates.
To the body, calories from carbohydrates are just as effective for
increasing weight as calories from fat."

while

"Limiting carbohydrates can help avoid sharp spikes in blood sugar and
insulin levels,
and equally sharp declines in blood sugar. (see Glycemic Index information)
Keeping blood sugar at a relatively steady level may dampen the appetite."

Insomma lo vuoi capire che i carboidrati fanno venire fame?

I pavesini: ne mangi 10 e dopo mezzora altri 10 e dopo mezzora altri 10.

Allora meglio lasciargli mangiare i grassi, che gli rallentavano l'ingresso
degli zuccheri nel sangue
and this ...
can help avoid sharp spikes in blood sugar and insulin levels,
and equally sharp declines in blood sugar

Comunque, inutile cavare sangue dalle rape....
Vai a comprarti focus, così ti spiegano che relazione c'è tra una variabile
in un va modello matematico e la realtà.

Ciao!
Gianni
MARA
2004-09-11 15:31:46 UTC
Permalink
Post by GP
Si ma i Pavesini cosa contengono per fare ingrassare?
Aria?
Contengono TROPPO saccarosio.
E' specificato in qualsiasi dieta che il saccarosio e' da limitare al
minimo.
Post by GP
Ma ci spiegli perchè da quando gli americani hanno ridotto i grassi sono
ingrassati?
Hanno ridotto i grassi? =D
Li hanno ridotti??? =DDDD
ma ROTFL!!!!
Solo tu ci hai creduto, credulone.
Visto che mi hai chiesto dei Pavesini, che io tra l'altro non approvo, io ti
chiedo del gelato.
Allora, G.P., dimmi che il gelato contiene carboidrati soltanto.
Gli americani vanno pazzi per il gelato(tanto per fare uno dei centomila
esempi), che guarda caso contiene grassi vegetali o idrogenati.
Post by GP
E' perchè proprio gli americani sono scemi?
Perche' non mangiano come noi.( il piu' ciccione italiano non raggiungera'
mai la XXXXXXXXL come loro).
Post by GP
O perchè....
"For most people, eating less fat has meant eating more carbohydrates.
To the body, calories from carbohydrates are just as effective for
increasing weight as calories from fat."
Mi piaci quando cerchi di imbrogliare, vuol dire che sei a corto di
argomenti.=)))
Io sostengo l'idea di limitare tutto quanto, guarda un po'...=D
Post by GP
Insomma lo vuoi capire che i carboidrati fanno venire fame?
Una dieta che contenga un'adeguata quantita' di fibre, ed una giusta
proporzione dei macronutrienti, e' MOLTO saziante.
Post by GP
Comunque, inutile cavare sangue dalle rape....
E' cio' che dico anch'io!
parlare con certa gente e' come parlare con berlusconi...

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
GP
2004-09-12 08:04:37 UTC
Permalink
Il 11 Set 2004, 01:10, "GP"
Post by GP
Si ma i Pavesini cosa contengono per fare ingrassare?
Aria?
Contengono TROPPO saccarosio.
E' specificato in qualsiasi dieta che il saccarosio e' da limitare al
minimo.
....e il saccarosio è un...? dai che ci arrivi....
Post by GP
Ma ci spiegli perchè da quando gli americani hanno ridotto i grassi sono
ingrassati?
Hanno ridotto i grassi? =D
Li hanno ridotti??? =DDDD
ma ROTFL!!!!
Solo tu ci hai creduto, credulone.
Devo credere a te o, ad esempio, al sito di Harvard?
http://www.hsph.harvard.edu/nutritionsource/healthy_weight.html
In the United States, obesity has become increasingly common even as the
percentage of fat in the American diet has declined from 45 percent in the
1960s to about 33 percent today.(25, 26)

25. Is total fat consumption really decreasing? Economic Research Service,
U.S. Department of Agriculture. http://www.usda.gov/cnpp/insght5a.PDF
accessed on 10 July 2002.
26. Percentage of food energy from fat for individuals ages 2 and older,
1977-1996. USDA Economic Research Service accessed on 7 July 2002.

Adesso, o porti dei riferimento dove dimostri il contrario, oppure io non
sono il credulone
e tu sei una arrogante, presuntuosa, offensiva e Bondi.
Solo tu ci hai creduto, credulone.
Questa è l'ennesima riprova che scrivi nel NG per puro divertimento senza
curarti del contenuto di ciò che ti viene proposto.
Visto che mi hai chiesto dei Pavesini, che io tra l'altro non approvo, io ti
chiedo del gelato.
Allora, G.P., dimmi che il gelato contiene carboidrati soltanto.
Gli americani vanno pazzi per il gelato(tanto per fare uno dei centomila
esempi), che guarda caso contiene grassi vegetali o idrogenati.
Torno a dire che i dati sono quelli che contano
"the percentage of fat in the American diet has declined from 45 percent in
the 1960s to about 33 percent today"
e stai continuando a fare la figura del bondi. Lo dico per te.
Post by GP
O perchè....
"For most people, eating less fat has meant eating more carbohydrates.
To the body, calories from carbohydrates are just as effective for
increasing weight as calories from fat."
Mi piaci quando cerchi di imbrogliare, vuol dire che sei a corto di
argomenti.=)))
Voglio mantenere toni pacati nonostante il tuo soli tono.
Quello che ho scritto sopra è ben noto, riportato sempre qui
http://www.hsph.harvard.edu/nutritionsource/healthy_weight.html

A differenza tua, che dici, l'ho letto da qualche parte, io riporto sempre
ciò che è scritto "letteralemente" nei miei riferimenti e gli indirizzi dei
medesimi.

Adesso mi hai dato anche dell'imbroglione, dovresti spiegare perchè
altrimenti ti riconfermi arrogante, presuntuosa, offensiva e Bondi.
Post by GP
Insomma lo vuoi capire che i carboidrati fanno venire fame?
Una dieta che contenga un'adeguata quantita' di fibre, ed una giusta
proporzione dei macronutrienti, e' MOLTO saziante.
Tuttavia
"Low-Fat Weight Loss Strategies Don't Work For Most People"
"Low-Carbohydrate, High-Protein Strategies Look Promising"
http://www.hsph.harvard.edu/nutritionsource/healthy_weight.html

Tu come lo traduci?

"Limiting carbohydrates can help avoid sharp spikes in blood sugar and
insulin levels,
and equally sharp declines in blood sugar. (see Glycemic Index information)
Keeping blood sugar
at a relatively steady level may dampen the appetite."

Queste cose pochi mesi sul sito di Harvard non c'erano scritte.
Si stanno aggiornando...

Ciao
Gianni
MARA
2004-09-12 21:14:14 UTC
Permalink
Post by GP
....e il saccarosio è un...? dai che ci arrivi....
Cio' che e' importante non e' che il saccarosio sia un carboidrato, ma che
sia TROPPO.
Infatti l'ho evidenziato apposta in maiuscolo.
Cio' che fa ingrassare e' l'alta concentrazione di calorie in un alimento,
quindi i Pavesini, rispettivamente al loro peso, sono una fonte troppo
concentrata di zuccheri.

La stessa cosa non si puo' dire della frutta...eppure contiene allo stesso
modo dei carboidrati, ma non sono concentrati, inoltre la frutta e' piu'
saziante perche' contiene acqua e fibre, che contribuiscono ad abbassare
l'indice glicemico.
Post by GP
Devo credere a te o, ad esempio, al sito di Harvard?
Senti, il sito di Harvard piace anche a me, quindi non me lo sventolare
sotto il naso ogni due giorni.
E comunque te lo ripeto, il mio modo di mangiare e' perfettamente conforme
ai consigli della Harvard.
Post by GP
Adesso, o porti dei riferimento dove dimostri il contrario, oppure io non
sono il credulone
e tu sei una arrogante, presuntuosa, offensiva e Bondi.
Il riferimento che gli americani piu' passano gli anni e piu' diventano
obesi?
Per colpa della pasta, tu dici?
Non della coca-cola every time.
Post by GP
Torno a dire che i dati sono quelli che contano
Ma nei tuoi dati c'e' scritto anche che ogni componente della famiglia si
scofana un barattolino di gelato ai grassi idrogenati che la mamma
accuratamente compra al super ogni giorno?
Post by GP
Voglio mantenere toni pacati nonostante il tuo soli tono.
Ricordati di chi ha incominciato con quel tono.
Post by GP
Tuttavia
"Low-Fat Weight Loss Strategies Don't Work For Most People"
"Low-Carbohydrate, High-Protein Strategies Look Promising"
http://www.hsph.harvard.edu/nutritionsource/healthy_weight.html
Tu come lo traduci?
Se solo la smettessi di pensare che esista solo la low carb e la high carb,
ti accorgeresti che esistono una serie di errori alimentari che la gente fa
e di cui non si rende nemmeno conto, a volte anche quando ci capisce
qualcosa di alimentazione.

Quello che tutti dovrebbero fare e' avere un diario alimentare e farlo
funzionare ogni tanto.
Post by GP
Queste cose pochi mesi sul sito di Harvard non c'erano scritte.
Si stanno aggiornando...
Vedremo.

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
GP
2004-09-13 22:03:39 UTC
Permalink
Il 12 Set 2004, 10:04, "GP"
Post by GP
Devo credere a te o, ad esempio, al sito di Harvard?
Senti, il sito di Harvard piace anche a me, quindi non me lo sventolare
sotto il naso ogni due giorni.
Se il sito lo hai letto e ti piace tanto
Hanno ridotto i grassi? =D
Li hanno ridotti??? =DDDD
ma ROTFL!!!!
Solo tu ci hai creduto, credulone.
In quanto, ripeto, c'è scritto:
http://www.hsph.harvard.edu/nutritionsource/healthy_weight.html
In the United States, obesity has become increasingly common even as the
percentage of fat in the American diet has declined from 45 percent in the
1960s to about 33 percent today.(25, 26)

25. Is total fat consumption really decreasing? Economic Research Service,
U.S. Department of Agriculture. http://www.usda.gov/cnpp/insght5a.PDF
accessed on 10 July 2002.
26. Percentage of food energy from fat for individuals ages 2 and older,
1977-1996. USDA Economic Research Service accessed on 7 July 2002.

Come ho già detto, o porti dei riferimento dove dimostri il contrario,
oppure io non
sono il credulone e tu sei una arrogante, presuntuosa, offensiva e Bondi.
Sospeto che, come sempre, eviterai di rispondere a ciò che non ti fa comodo.

Detto questo tu insisti a non capire un concetto.

Gli americano possono fare tutti gli errori di questo mondo ed ingrassare
per 1000 motivi

MA, se su un sito divulgativo scrivono
"In the United States, obesity has become increasingly common even as the
percentage of fat in the American diet has declined from 45 percent in the
1960s to about 33 percent today.(25, 26)"
"Low-Fat Weight Loss Strategies Don't Work For Most People"

E' evidente che vogliono avvalorare la tesi che, SUI GRANDI NUMERI,
abbassare il quantitativo di grassi
IN PRATICA, PUO' NON ESSERE UNA STRATEGIA PAGANTE.
e aggiungono:
"Low-Carbohydrate, High-Protein Strategies Look Promising"

Con questo voglio semplicemente affermare:
CHE L'IDEA CHE L'UNICO MODO PER DIMAGRIRE E' DIMINUIRE I GRASSI E' ERRATA
E PER MOLTI NON FUNZIONA.,
AL CONTRARIO LE STRATEGIE BASATE SULLA DIMINUZIONE DEI CARBOIDRATI
APPAIONO PROMETTENTI.

Mentre in Italia si continua a dire che le low carb sono follia, punto e
basta.

Trova il modo di dimostrare che non è vero che sul sito di Harvard
affermano questo.
Ho estratto le loro TESTUALI PAROLE.

Ciao
Gianni
MARA
2004-09-14 12:36:00 UTC
Permalink
Post by GP
Gli americano possono fare tutti gli errori di questo mondo ed ingrassare
per 1000 motivi
MA, se su un sito divulgativo scrivono
"In the United States, obesity has become increasingly common even as the
percentage of fat in the American diet has declined from 45 percent in the
1960s to about 33 percent today.(25, 26)"
"Low-Fat Weight Loss Strategies Don't Work For Most People"
E' evidente che vogliono avvalorare la tesi che, SUI GRANDI NUMERI,
abbassare il quantitativo di grassi
IN PRATICA, PUO' NON ESSERE UNA STRATEGIA PAGANTE.
Specialmente se la gente segue SOLO il consiglio di evitare i grassi e non
introduce le fibre attraverso numerose fonti, che contribuiscono alla
sazieta' e fanno si che l'indice glicemico non salga come le torri gemelle
del luna park.
Post by GP
AL CONTRARIO LE STRATEGIE BASATE SULLA DIMINUZIONE DEI CARBOIDRATI
APPAIONO PROMETTENTI.
Non credo che si possa parlare di alimentazione a vita.
Post by GP
Mentre in Italia si continua a dire che le low carb sono follia, punto e
basta.
Forse non solo in Italia.

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
GP
2004-09-14 13:28:01 UTC
Permalink
Post by GP
Post by MARA
Senti, il sito di Harvard piace anche a me, quindi non me lo sventolare
sotto il naso ogni due giorni.
Se il sito lo hai letto e ti piace tanto
Post by MARA
Hanno ridotto i grassi? =D
Li hanno ridotti??? =DDDD
ma ROTFL!!!!
Solo tu ci hai creduto, credulone.
http://www.hsph.harvard.edu/nutritionsource/healthy_weight.html
In the United States, obesity has become increasingly common even as the
percentage of fat in the American diet has declined from 45 percent in the
1960s to about 33 percent today.(25, 26)
Come ho già detto, o porti dei riferimento dove dimostri il contrario,
oppure io non
sono il credulone e tu sei una arrogante, presuntuosa, offensiva e Bondi.
Sospeto che, come sempre, eviterai di rispondere a ciò che non ti fa comodo.
Il mio sospetto si dimostrando fondato.
Aspetto la risposta.
Ciao
Gianni
MARA
2004-09-14 22:07:50 UTC
Permalink
Post by GP
Post by GP
Come ho già detto, o porti dei riferimento dove dimostri il contrario,
oppure io non
sono il credulone e tu sei una arrogante, presuntuosa, offensiva e Bondi.
Sospeto che, come sempre, eviterai di rispondere a ciò che non ti fa
comodo.
Il mio sospetto si dimostrando fondato.
Aspetto la risposta.
Guarda che la risposta e' nel brano, di cui hai attentamente selezionato
solo cio' che ti fa comodo, e te lo dimostro.
Non puoi dire che ti piace Harvard e poi leggere a pezzetti insignificanti
cio' che dice, estrapolando dei concetti che vanno letti invece in un
contesto molto ampio.

Proprio nel link che hai postato tu dice:

"In the United States, obesity has become increasingly common even as the
percentage of fat in the American diet has declined from 45 percent in the
1960s to about 33 percent today".

Pero' non dice quanti carbo hanno mangiato gli americani, ossia "di quanto"
hanno sgarrato per diventare cosi' obesi(come noi italiani non siamo).

Presumibilmente NON HANNO certo fatto una mediterranea(che contiene il 25%
di grassi).

Non vedo inoltre IN NESSUNA parte del sito consigliare la dieta-zona, anzi
la nomina in modo SFAVOREVOLE
Ma andiamo avanti e vediamo come sono favorevoli ai grassi ad Harvard.

Dopo quella frase che hai letto tu, io leggo:

"However, many high-protein, low carbohydrate diets are full of saturated
and trans fats. These could significantly increase the risk of heart disease
regardless of any actual weight loss. A restrictive high-protein,
low-carbohydrate diet may also limit the consumption of important vitamins,
minerals, and other nutrients found in banned carbohydrates such as fruits,
vegetables, and whole grains."

Che significa:

"Tuttavia le diete ad alta percentuale di proteine e basse in carboidrati
sono spesso piene di grassi saturi, che aumentano SIGNIFICATIVAMENTE il
rischio di malattie di cuore.
Una dieta con tante proteine e pochi carboidrati puo' anche limitare
l'assunzione di vitamine importanti, sali minerali ed ALTRE SOSTANZE che si
trovano nei carbo vietati, come ortofrutticoli e cereali integrali."


Cereali integrali che tu NON consumi, mi risulta.

Come se non bastasse, nella pagina dedicata alla piramide alimentare mi
sembra di vedere(sogno o son desta?), dei legumi...
NON LI HANNO messi in cima alla piramide!!!

Legumi che tu non consumi, mi pare, rinunciando a preziosi nutrienti.

Non vedo in nessuna parte del sito consigliare la dieta zona o low carb,
anzi leggo:

"In theory, a high-protein/low carbohydrate diet could help increase
satiety, that feeling of fullness that comes with eating. Fewer
carbohydrates could also avoid fast and high rises, and falls, in blood
sugar, which may also keep hunger at bay. Together, these could help you
avoid overeating and make you satisfied with fewer calories.

That's the theory. Unfortunately, there are few good long-term studies to
test it. In a review of low-carbohydrate diets, researchers found 107 that
met their criteria; only five lasted longer than three months.(9) These
short-term studies showed that low-carbohydrate diets were safe in the short
term, but that weight loss was due mostly to reduced caloric intake, not
necessarily to the low-carbohydrate nature of the diets. Such reductions
often happen when people drastically change what they eat."

Che significa:

" In teoria una low carb puo' aumentare la sazieta', evitando di mangiare
TROPPE CALORIE. Questa e' la teoria! In pratica, gli studi DI BREVE DURATA
indicano che le low carrb sono sicure a breve termine, e che la perdita di
peso e' dovuta principalmente ad APPORTO CALORICO RIDOTTO, non
necessariamente alla riduzione dei carboidrati. Tali riduzioni di peso sono
frequenti quando la gente cambia radicalmente la propria alimentazione."

Poi dice anche:

"Apart from the uncertainty about their ability to maintain weight loss,
high-protein diets could cause long-term problems. Many of the high-protein
foods that people choose while on this type of diet (red and processed
meats, cheese, and full-fat dairy products, for example) are high in
saturated fat and low in vitamins and minerals. This may increase the risk
for heart disease and colon cancer. Diets very high in protein (especially
animal protein, like red meat) may also increase the risk for osteoporosis
in women because the body takes calcium from the bone to neutralize the
acids that build up in the blood as a result of digesting large amounts of
protein (12).

Until more is known about the true risks and benefits of
high-protein/low-carbohydrate diets, they should be viewed with caution.
Keep protein intake at moderate amounts (about 8 grams a day for every 20
pounds of body weight). Vegetable protein is a better choice than animal
protein. And don't skimp on the healthful carbohydrates such as whole
grains, fruits, and vegetables. These should still make up a large part of
the diet."

Che significa:

"Molti alimenti tipici di questa dieta possono aumentare il rischio di
malattia di cuore e di cancro. Puo' aumentare il rischio di osteoporosi
nelle donne...Fino a che non si conosceranno bene i rischi-benefici delle
low carb, e' meglio fare attenzione. Dose consigliata di proteine: 8g ogni
20 libbre di peso corporeo, privilegiare le fonti vegetali di proteine.
cereali, ortaggi, frutta siano alla base della vostra dieta!"

BOOOM, G.P.! Hai sentito? Hai letto? Alla base della vostra dieta ci sia il
mix di cereali-legumi che CUCINA MARA.
Gianni Petrucci
2004-09-15 13:09:17 UTC
Permalink
Post by GP
Post by GP
Post by GP
Come ho già detto, o porti dei riferimento dove dimostri il contrario,
oppure io non
sono il credulone e tu sei una arrogante, presuntuosa, offensiva e
Bondi.
Post by GP
Post by GP
Sospeto che, come sempre, eviterai di rispondere a ciò che non ti fa
comodo.
Il mio sospetto si dimostrando fondato.
Aspetto la risposta.
Guarda che la risposta e' nel brano, di cui hai attentamente selezionato
solo cio' che ti fa comodo, e te lo dimostro.
No, no, ti ricordo cosa hai scritto?
Post by GP
Hanno ridotto i grassi? =D
Li hanno ridotti??? =DDDD
ma ROTFL!!!!
Solo tu ci hai creduto, credulone
Tu mi hai dato del credulone a proposito del fatto che la % di grassi
nell'alimentazione in america è diminuito, mentre l'obesità è
aumentata.

Ti avevo chiesto di motivare questo "credulone".

Comunque, lascia perdere.
Post by GP
"In the United States, obesity has become increasingly common even as the
percentage of fat in the American diet has declined from 45 percent in the
1960s to about 33 percent today".
Pero' non dice quanti carbo hanno mangiato gli americani, ossia "di quanto"
hanno sgarrato per diventare cosi' obesi(come noi italiani non siamo).
Presumibilmente NON HANNO certo fatto una mediterranea(che contiene il 25%
di grassi).
Trova dove io ho affermato che gli americani ingrassano seguono perchè
la "dieta mediterranea".

Non l'ho mai scritto.

Quello che dico è quello che c'è scritto sul sito: che l'idea di
diminuire i grassi nell'alimentazione NON FUNZIONA PER MOLTI
"Low-Fat Weight Loss Strategies Don't Work For Most People"
e che
"Low-Carbohydrate, High-Protein Strategies Look Promising"
Post by GP
Non vedo inoltre IN NESSUNA parte del sito consigliare la dieta-zona, anzi
la nomina in modo SFAVOREVOLE
Non vedo in nessuna parte del sito consigliare la dieta zona o low carb,
Trova dove io ho affermato che sul sito di Harvard consigliano la
dieta a zona.

Tuttavia...
ma questo titolo l'hai letto?

"Low-Carbohydrate, High-Protein Strategies Look Promising"

Di fronte ad esso tutte le tue elucubrazioni contano poco.

Credi che si definirebbe "promettente" una strategia da sconsigliare,
specie se accostata all'affermazione secondo cui la strategia opposta
"Low-Fat Weight Loss Strategies Don't Work For Most People"

Dimmi, poi, se la dieta a zona non è una di queste strategie.
La quale, guarda caso, è quella che sconsiglia i grassi saturi,
promuove i monoinsaturi e il consumo di frutta e verdura.

Una cosa che ti ostini ad affermare, nonostante io non l'abbia mai
menzionata è che le diete lowcarb fanno dimagrire solo perchè mediante
essi si diminuisce la quantità di calorie introdotta.

Io non ho mai affermato che sul sito di Harvard si sostenga qualcosa
di opposto.
Trova, se ci riesci, dove lo avrei detto.
"In theory, a high-protein/low carbohydrate diet could help increase
satiety, that feeling of fullness that comes with eating. Fewer
carbohydrates could also avoid fast and high rises, and falls, in
blood
sugar, which may also keep hunger at bay. Together, these could help
you
avoid overeating and make you satisfied with fewer calories."

Loro affermano che le diete low carb, TEORICAMENTE, aumentano il senzo
di sazietà ed evitano gli sbalzi di glicemia che possono provocare la
fame.


MA TI PARE POCO???
Già questa è una OTTIMA RAGIONE per scegliere una dieta del genere.


Poi, A PROPOSITO DEGLI STUDI ACCADEMICI AL MOMENTO DISPONIBILI,
scrivono questo
"These short-term studies showed that low-carbohydrate diets were safe
in the short term, but that weight loss was due mostly to reduced
caloric intake, not
necessarily to the low-carbohydrate nature of the diets."

Cioè i POCHI studi AD OGGI EFFETTUATI, a causa della NEGLIGENZA
mostrata dal mondo scientifico in questo caso, mostrano
1) che le diete low-carb sono SICURE nel breve termine,
2) che NON SI SA se lo siano nel lungo termine,
3) che il dimagrimento è stato dovuto senz'altro al ridotto introito
calorico, ma non NECESSARIAMENTE alla natura a bassi carboidrati della
dieta.

Cioè, QUESTI studi non dimostrano che la natura della dieta in se
favorisca il dimagrimento, nè dimostrano che queste diete siano sicure
a lungo termine.

Bene: facciano studi a lungo termine e verifichino, a parità di
calorie, se la SOLA restrizione dei carboidrati faccia perdere peso.

Tuttavia, conosci l'effetto termogenico dei nutrienti?

http://www.nutritionj.com/content/3/1/9

"In nutrition, one component of inefficiency is measured in
thermogenesis (thermic effect of feeding), or the heat generated in
processing food. There is a large literature on this subject and the
general conclusion, as summarized in a recent review by Jéquier [15],
is that thermic effects of nutrients is approximately 2–3 % for
lipids, 6–8 % for carbohydrates, and 25–30% for proteins."

Sai leggere?
6–8 % for carbohydrates
25–30% for proteins

"It is interesting that this data itself might be enough to explain
metabolic advantage."
Basterebbe SOLO questo a spiegare il vantaggio, infatti:

"If we assume a diet composition of CHO:fat: protein of 55:30:15,
within the range of commonly recommended diets, the calculated
effective yield is 1848 kcal.
We now consider the effect of reducing carbohydrate progressively and
substituting the calories removed equally between fat and protein.
Figure 2 shows that the wasted calories due to thermogenesis increase
as carbohydrate is reduced and reach 100 kcal at 21 % carbohydrate."

Cioè su 2000kcal la differenza è 100kcal in meno AL GIORNO.

"This value of 100 kcal is recommended by several professionals as the
goal for daily weight reduction (e.g. [16]). Notably, at 8 % CHO, the
value for the early phase of the Atkins [17], South Beach [18] or
Protein Power diets [19], 140 kcalories are lost as heat."

Tuttavia ti rendi ben conto che valutare queste 100kcal in meno con
studi che non sono progettati per valutarle è piuttosto difficile.
Infatti leggi questo riferimento
Feinman RD, Fine EJ:
Thermodynamics and Metabolic Advantage of Weight Loss Diets.
Metabolic Syndrome and Related Disorders 2003, 1:209-219.

http://hermia.ingentaselect.com/vl=1114640/cl=57/nw=1/rpsv/cgi-bin/cgi?ini=xref&body=linker&reqdoi=10.1089/154041903322716688


C'è scritto:
Published reports show that low carbohydrate weight loss diets provide
a metabolic advantage, a greater weight loss per calorie consumed
compared to isocaloric high carbohydrate diets.
These reports have not been refuted but rather largely ignored,
presumably because of the apparent violation of the laws of
thermodynamics ("a calorie is a calorie").

E qui si capisce: largely ignored, presumably because of the apparent
violation of the laws of thermodynamics

....per la violazione delle leggi della termodinamica....IGNORANTI.
Post by GP
Cereali integrali che tu NON consumi, mi risulta.
Legumi che tu non consumi, mi pare, rinunciando a preziosi nutrienti.
Si vede che pur di non rispondere alla mia domanda di sopra, cioè
perchè sarei credulone se credo che gli americani hanno diminuito il
consumo percentuale di grassi, cambi totalmente discorso e ti
interessi alla MIA dieta, che nulla ha a che fare con il discorso.

Anche perchè si parlava di diete per dimagrire e io, da questo punto
di vista, sono perfetto.

Comunque....
...trova dove io avrei affermato che sul sito di Harvard non si
consigliano legumi e cereali integrali.

Trova dove io ho affermato che non consumo cereali integrali e legumi.

Giusto per zittirti, ti dico che consumo regolarmente wasa integrali e
spesso minestroni di legumi. Entrambi hanno un basso indice glicemico.

Ciao
Gianni
MARA
2004-09-16 13:04:42 UTC
Permalink
Post by Gianni Petrucci
Trova dove io ho affermato che gli americani ingrassano seguono perchè
la "dieta mediterranea".
Non l'ho mai scritto.
Quello che dico è quello che c'è scritto sul sito: che l'idea di
diminuire i grassi nell'alimentazione NON FUNZIONA PER MOLTI
Dipende: a uno che gia' mangia il 25% circa non giova la risuzione, ma a chi
ne prende in quantita', giova sicuramente.
Post by Gianni Petrucci
Trova dove io ho affermato che sul sito di Harvard consigliano la
dieta a zona.
Certo che non l'hai detto, ci mancherebbe!
Ma ne hai proposto il contenuto come se fosse a favore delle tue tesi.
Io invece noto quanto siano perfettamente aderenti i loro consigli con la
mia dieta.
Post by Gianni Petrucci
Tuttavia...
ma questo titolo l'hai letto?
"Low-Carbohydrate, High-Protein Strategies Look Promising"
Si tesoro, otto volte.
Post by Gianni Petrucci
Di fronte ad esso tutte le tue elucubrazioni contano poco.
beh, veramente proprio per non farmi dire che invento, ti ho fatto un
copia-incolla di cio' che c'e' scritto proprio li' insieme alla
traduzione.(ovviamente la traduzione non era per te, ma per altre persone).
C'era poco spazio per le elucubrazioni.
Post by Gianni Petrucci
Dimmi, poi, se la dieta a zona non è una di queste strategie.
La quale, guarda caso, è quella che sconsiglia i grassi saturi,
promuove i monoinsaturi e il consumo di frutta e verdura.
Uguale uguale alla mediterranea, allora.
Post by Gianni Petrucci
Una cosa che ti ostini ad affermare, nonostante io non l'abbia mai
menzionata è che le diete lowcarb fanno dimagrire solo perchè mediante
essi si diminuisce la quantità di calorie introdotta.
Non mi ostino ad affermare, mi ostino a leggere.
Post by Gianni Petrucci
Loro affermano che le diete low carb, TEORICAMENTE, aumentano il senzo
di sazietà ed evitano gli sbalzi di glicemia che possono provocare la
fame.
Questo lo dico anch'io, che credi?
Ma hai letto cosa mangio?
Ti pare che mangiando cosi', uno possa avere crisi di feme ed innalzamento
della glicemia tipo torri gemelle?
E senza aver demonizzato alcuna categoria di cibi.
Post by Gianni Petrucci
Poi, A PROPOSITO DEGLI STUDI ACCADEMICI AL MOMENTO DISPONIBILI,
scrivono questo
"These short-term studies showed that low-carbohydrate diets were safe
in the short term, but that weight loss was due mostly to reduced
caloric intake, not
necessarily to the low-carbohydrate nature of the diets."
Cioè i POCHI studi AD OGGI EFFETTUATI, a causa della NEGLIGENZA
mostrata dal mondo scientifico in questo caso, mostrano
A CAUSA DELLA NEGLIGENZA?
Dove la leggi questa frase???
E bravo G.P. CHE INVENTA.
Chiamo in causa Massimo B. ...ah no! Era Mosley...=)...
...che dice che metto negli studi delle frasi inventate da me.
Post by Gianni Petrucci
Cioè, QUESTI studi non dimostrano che la natura della dieta in se
favorisca il dimagrimento, nè dimostrano che queste diete siano sicure
a lungo termine.
E ti pare poco???
Post by Gianni Petrucci
Tuttavia ti rendi ben conto che valutare queste 100kcal in meno con
studi che non sono progettati per valutarle è piuttosto difficile.
Infatti leggi questo riferimento
Thermodynamics and Metabolic Advantage of Weight Loss Diets.
Metabolic Syndrome and Related Disorders 2003, 1:209-219.
http://hermia.ingentaselect.com/vl=1114640/cl=57/nw=1/rpsv/cgi-bin/cgi?ini=xref&body=linker&reqdoi=10.1089/154041903322716688



Guarda che questi concetti li conosco.
E comunque qui non si sta discutendo dei consumi, ma della sicurezza delle
diete.
Post by Gianni Petrucci
Post by MARA
Cereali integrali che tu NON consumi, mi risulta.
Legumi che tu non consumi, mi pare, rinunciando a preziosi nutrienti.
Si vede che pur di non rispondere alla mia domanda di sopra, cioè
perchè sarei credulone se credo che gli americani hanno diminuito il
consumo percentuale di grassi, cambi totalmente discorso e ti
interessi alla MIA dieta, che nulla ha a che fare con il discorso.
Se ci pensi, non ho cambiato discorso.
Se dimenticassi per qualche secondo che sono Mara e ti sto sulle scatole, e
riflettessi su qual e' il tipo di cibo che gli americani consumano, ti
renderesti conto che non hanno aumentato solo il consumo di carbo, ma di
cibo in generale.
Sara' che molti cibi sono diventati light, ma ne sono nati tanti altri con
cui l'americano si puo' rimpinzare.
Dovrebbero fare la mediterranea...
Post by Gianni Petrucci
Anche perchè si parlava di diete per dimagrire e io, da questo punto
di vista, sono perfetto.
Su questo non discuto...
Post by Gianni Petrucci
Trova dove io ho affermato che non consumo cereali integrali e legumi.
Giusto per zittirti, ti dico che consumo regolarmente wasa integrali e
spesso minestroni di legumi. Entrambi hanno un basso indice glicemico.
Non riesco a trovare un tuo post, quindi spero di ricordare male, dove tu
dicevi qualcosa tipo:" Con le percentuali della zona, i legumi non possono
rientrare".
Allora forse non eri tu.

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
GP
2004-09-16 14:30:12 UTC
Permalink
Post by MARA
Io invece noto quanto siano perfettamente aderenti i loro consigli con la
mia dieta.
Ma hai letto cosa mangio?
Ti pare che mangiando cosi', uno possa avere crisi di feme ed innalzamento
della glicemia tipo torri gemelle?
E senza aver demonizzato alcuna categoria di cibi.
Mi piacerebbe capire cosa c'entrano la mia e la tua dieta con la discussione
sulla quantità di grassi in una dieta in generale e sulla quantità di grassi
e carboidrati
in una alimentazione fatta per dimagrire.

Che tu segua una tua alimentazione basata su ragionevoli principi
ecc..ecc...
io non solo non l'ho mai messo in dubbio, ma, sinceramente, non l'ho mai
considerato
argomento di interesse.

Il problema è che tu ti ostini a ritenere che l'unica dieta corretta sia la
tua.
e che le uniche % corrette per C-G-C siano 60/55-30/25-20/15
60-25-15
55-30-15
senza alcuna prova scientifica che % di grassi maggiori siano pericolose.
Post by MARA
Post by Gianni Petrucci
Tuttavia...
ma questo titolo l'hai letto?
"Low-Carbohydrate, High-Protein Strategies Look Promising"
Si tesoro, otto volte.
Post by Gianni Petrucci
Di fronte ad esso tutte le tue elucubrazioni contano poco.
beh, veramente proprio per non farmi dire che invento, ti ho fatto un
copia-incolla di cio' che c'e' scritto proprio li' insieme alla
traduzione.(ovviamente la traduzione non era per te, ma per altre persone).
C'era poco spazio per le elucubrazioni.
allora hai sbagliato solo nel trarre le conclusioni:
le strategie low carb sono promettenti, per te vuol dire "Sconsigliate"?
Post by MARA
Post by Gianni Petrucci
Poi, A PROPOSITO DEGLI STUDI ACCADEMICI AL MOMENTO DISPONIBILI,
scrivono questo
"These short-term studies showed that low-carbohydrate diets were safe
in the short term, but that weight loss was due mostly to reduced
caloric intake, not
necessarily to the low-carbohydrate nature of the diets."
Cioè i POCHI studi AD OGGI EFFETTUATI, a causa della NEGLIGENZA
mostrata dal mondo scientifico in questo caso, mostrano
A CAUSA DELLA NEGLIGENZA?
Dove la leggi questa frase???
E bravo G.P. CHE INVENTA.
Sei proprio incredibile.
E' CHIARO che quella frase è una opinione totalmente MIA.

Ma come pensi che potrei cercare di spacciare una frase del genere
come una traduzione, quando ho RIPORTATO SOPRA la frase originale?

Devi smetterla di OFFENDERE le persone.
Tu continui a dire a tutti quelli che non la pensano come te che
mentono o sono imbroglioni.
Io ti ho detto maestrina?
Prova a denunciarmi per averti definito "maestrina" e vedi cosa ti dice il
magistrato,
così capisci la differenza tra le offese e l'ironia.

Le low carb esistono da anni e anni e sono state volutamente snobbate.
Questa è NEGLIGENZA.
Tanto è vero che c'è un articolo sul Times intitolato "Una grossa grassa
BUGIA".
Io, da professionista della ricerca, non li prendo per bugiardi, ma per
negligenti si.
Post by MARA
Post by Gianni Petrucci
Cioè, QUESTI studi non dimostrano che la natura della dieta in se
favorisca il dimagrimento, nè dimostrano che queste diete siano sicure
a lungo termine.
E ti pare poco???
Ma se sono STUDI A BREVE, fatti in tempi recentissimi, COME POSSONO
dimostrare che sono diete sicure a lungo termine?
Per questo occorrono studi a LUNGO TERMINE.
Pretendi che tornino indietro nel tempo per iniziare degli studi che oggi
possano essere definiti
a lungo termine?
Intanto hanno dimostrato che, a breve termine, sono SICURE.
"These short-term studies showed that low-carbohydrate diets were safe in
the short term"

Pretendi che
"short-term studies showed that low-carbohydrate diets were safe in the LONG
term"?
Post by MARA
Post by Gianni Petrucci
Tuttavia ti rendi ben conto che valutare queste 100kcal in meno con
studi che non sono progettati per valutarle è piuttosto difficile.
Infatti leggi questo riferimento
Thermodynamics and Metabolic Advantage of Weight Loss Diets.
Metabolic Syndrome and Related Disorders 2003, 1:209-219.
http://hermia.ingentaselect.com/vl=1114640/cl=57/nw=1/rpsv/cgi-bin/cgi?ini=xref&body=linker&reqdoi=10.1089/154041903322716688
Post by MARA
Guarda che questi concetti li conosco.
E comunque qui non si sta discutendo dei consumi, ma della sicurezza delle
diete.
No, mia cara, io avevo scritto questo:

"Una cosa che ti ostini ad affermare è che le diete lowcarb fanno dimagrire
solo perchè mediante
essi si diminuisce la quantità di calorie introdotta."

Se conosci questi concetti, mi spieghi per quale motivo
insisti a dire che le diete lowcarb fanno dimagrire SOLO perchè mediante
essi si diminuisce la quantità di calorie introdotta?

Lo dici sempre. Ed è FALSO.
In teoria secondo questo lavoro:
http://www.nutritionj.com/content/3/1/9

e in pratica secondo questo:
http://hermia.ingentaselect.com/vl=1114640/cl=57/nw=1/rpsv/cgi-bin/cgi?ini=xref&body=linker&reqdoi=10.1089/154041903322716688
Post by MARA
Se dimenticassi per qualche secondo che sono Mara e ti sto sulle scatole, e
riflettessi su qual e' il tipo di cibo che gli americani consumano, ti
renderesti conto che non hanno aumentato solo il consumo di carbo, ma di
cibo in generale.
Allora, io sono abituato ad affrontare problemi di carattere scientifico per
lavoro.
Il fatto che tu mi possa stare sulle scatole non influenza minimamente
il modo con cui analizzo le cose.

Io non metto in dubbio che gli obesi consumino largamente cibi sconsigliati
e, in particolare, bibite zuccherate, patate, pizze, corn flakes, cereali
ed anche grassi saturi di origine animale.
Non metto neppure in dubbio che QUALCUNO mangi grassi e carboidrati in
quantità normale
e poi mangi un bufalo e ingrassi.
E quando ho parlato di pasta era solo per fare un esempio di carboidrati,
avrei potuto fare lo stesso
con patate e compagnia.

Il linguaggio scientifico DIVULGATIVO ha delle regole.
Una di queste è
"se non hai tempo (o spazio) NON riportare dati, anche utili, che
devierebbero l'attenzione da ciò che è fondamentale"
"metti di seguito i risultati negativi della tesi che vuoi negare e quelli
positivi della tesi che vuoi avvalorare"

Sul sito di Harvard NON sono riportati in dettaglio i consumi degli
americani
e non vengono fatte ipotesi su cosa abbiano mangiato per ingrassare.
Su Harvard mettono in evidenza è il fatto che i consumi di grassi in % sono
diminuiti.
E successivamente scrivono che in un esperimento di 6 mesi gente a 25g di
carboidrati e P e G liberi
è dimagrita.

Perchè?

Negli ultimi decenni si era pensato che la causa dell'obesità e delle
malattie fosse l'eccesso di grassi
(se vai a vedere il sito di Lorenzo trovi che il primo obiettivo di una
dieta sana è ridurre i grassi).
In seguito a ciò si è fatto uno sforzo propagandistico per diminuire il
consumo dei medesimi.
La % di grassi nell'alimentazione è effettivamente diminuita.
Però i grassoni sono aumentati.
Gli americani hanno certamente mangiato meno grassi, ma hanno mangiato di
più.
Non occorre essere scienziati per capire che, su numeri tanto alti,
se in corrispondenza di una diminuzione della % di grassi nell'alimentazione
si è verificato UN PEGGIORAMENTO della situazione
la SOLUZIONE NON E' QUELLA.
A meno che non sia successo qualcosa di eccezionale e quindi identificabile.
Ma non è successa. Non sono atterrati i marziani, ne è scoppiato un nuovo
morbo ingrassante.

Cosa abbiamo sull'ipotesi opposta, cioè che si possa dimagrire diminuendo il
consumo di carboidrati invece che dei grassi?
Un esperimento di 6 mesi con ciccioni LIBERI DI MANGIARE, ma in ristrettezze
di carboidrati.
I ciccioni sono dimagriti e hanno rispettato la dieta (a parte i consigli
sull'attività fisica....)

Qual'è il messaggio?
Non è "rocket science", sul sito di Harvard queste cose sono proprio scritte
ad arte per portare la gente alla conclusione corretta.

"Low-Fat Weight Loss Strategies Don't Work For Most People"
"Low-Carbohydrate, High-Protein Strategies Look Promising"

Sono i titoli dei paragrafi!
Più chiaro di così...

Certamente oggi uno che scrive che "il primo obiettivo di una dieta è
diminuire i grassi"
non è in linea con la visione di Harvard.
Post by MARA
Dipende: a uno che gia' mangia il 25% circa non giova la risuzione, ma a chi
ne prende in quantita', giova sicuramente.
Su questo lasciamo perdere...direi che non c' è niente da fare
Post by MARA
Non riesco a trovare un tuo post, quindi spero di ricordare male, dove tu
dicevi qualcosa tipo:" Con le percentuali della zona, i legumi non possono
rientrare".
Allora forse non eri tu.
Ancora con il fatto di mettere in dubbio la mia parola.
Questa è l'ultima volta che sopporto di essere preso per bugiardo.
Alla prossima termino qualunque forma di dialogo con te.

Se ti ho detto che non ho mai affermato una cosa del genere vuol dire che
non l'ho mai affermato.
Mangio la minestra di legumi della knorr quando mi rompo le scatole di
mangiare una
insalatiera di insalata.
Non ero io.

Ciao
Gianni
Marcello C.
2004-09-13 13:12:58 UTC
Permalink
Post by MARA
Post by GP
mentre interi reparti della pasta rimangono deserti....
Anch'io compro la pasta, ma mi faccio 60, 70g massimo...
Se uno ha un disturbo alimentare...
E' strano che nessuno ha fatto caso a questa quota di pasta... (presumo a
pranzo e a cena; non mi dire solo a uno dei due pasti)...

CUT

Poi cosa mangi di altro? Sono curioso (stai a vedere che viene fuori una
low-carb... :-)
Effettivamente qua a furia di "scambi di opinioni" si perde il punto di
partenza: cosa bisogna mangiare per non ingrassare (o dimagrire?).
Forse qualcuno pensa che una low-carb vuol dire "quasi zero-carb", cosa
falsa (o vera solo all'inizio di un regime alimentare low-carb, o per chi si
sta "tirando", ma comunque non per un tempo indefinito anche se in teoria é
possibile).
E poi cosa vuol dire low-carb? Anche qui pareri (e scuole) discordanti.
Se poi tu (MARA) preferisci farti un piattino di pasta (come li chiami
70gr?) e un po' di insalata, e io solo un piattone di verdura, e un tot di
frutta, stai a vedere che a carbo numericamente siamo li (sarebbe il colmo
è)...
Certo bisogna vedere il resto (proteine e grassi...).
Puoi postarci una tua giornata alimentare tipo, e quanta attività fisica
fai?
Certo che comunque su 'sta storia ti sei impuntata mica male...
BYE
Marcello.
MARA
2004-09-14 12:53:27 UTC
Permalink
Post by Marcello C.
Post by MARA
Anch'io compro la pasta, ma mi faccio 60, 70g massimo...
Se uno ha un disturbo alimentare...
E' strano che nessuno ha fatto caso a questa quota di pasta...
Eppure l'ho detto piu'volte, puoi anche cercare i post vecchi.
Diciamo che a qualcuno fa comodo(per poter contestare cio' che dico) fare
finta che io non l'abbia mai scritto.




(presumo a
Post by Marcello C.
pranzo e a cena; non mi dire solo a uno dei due pasti)...
Il piu' delle volte solo a pranzo.
Post by Marcello C.
Poi cosa mangi di altro? Sono curioso (stai a vedere che viene fuori una
low-carb... :-)
Dipende da cio' che intendi per low carb.
Se intendi la dieta di Xlater, sicuramente no.
Se invece intendi low carb rispetto alla dieta della maggior parte delle
persone, allora si.
Post by Marcello C.
Effettivamente qua a furia di "scambi di opinioni" si perde il punto di
partenza: cosa bisogna mangiare per non ingrassare (o dimagrire?).
Bravo, lo dico anch'io.
Non ricordo chi ha detto recentemente in questo gruppo che stiamo facendo
una guerra santa...io credo che sia cosi' in molti casi, anche se non in
tutti.
Credo si tratti di dettagli insignificanti, che nulla apportano a cio' che
un individuo vorrebbe sapere se leggesse il NG per capirci qualcosa.
Post by Marcello C.
Forse qualcuno pensa che una low-carb vuol dire "quasi zero-carb", cosa
falsa (o vera solo all'inizio di un regime alimentare low-carb, o per chi si
sta "tirando", ma comunque non per un tempo indefinito anche se in teoria é
possibile).
E poi cosa vuol dire low-carb? Anche qui pareri (e scuole) discordanti.
Se poi tu (MARA) preferisci farti un piattino di pasta (come li chiami
70gr?) e un po' di insalata, e io solo un piattone di verdura, e un tot di
frutta, stai a vedere che a carbo numericamente siamo li (sarebbe il colmo
è)...
A parte che il piattino di pasta, se cucinata con le verdure, chesso' la
zucchina, diventa un piattone con pochi carbo.
Post by Marcello C.
Certo bisogna vedere il resto (proteine e grassi...).
Puoi postarci una tua giornata alimentare tipo, e quanta attività fisica
fai?
Faccio un esempio tipo (ma ogni giorno cambio):

colazione: latte con una fettina di pane.

spuntino: non sempre, perche' di solito non ho fame fino alle 13,45.

pranzo: pasta o legumi o verdura; carne, 1 etto; contorno verdura o ortaggi;
frutta .

spuntino: o una prugna o una pera o yogurt...

cena: se ho mangiato carne a pranzo, uova o formaggio, o pesce...dipende;
verdura; pane; olio EVO per la verdura; frutta.

Dimmi tu perche' un italiano dovrebbe ingrassare, se mangiasse cosi'!
Oppure, perche' gli dovrebbe venire il diabete!

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
MARA
2004-09-14 12:59:48 UTC
Permalink
Post by MARA
Dimmi tu perche' un italiano dovrebbe ingrassare, se mangiasse cosi'!
Oppure, perche' gli dovrebbe venire il diabete!
Come attivita' fisica, non sono molto costante.
Ci sono dei giorni in cui faccio un'ora di cyclette, altri in cui cammino
molto di piu', faccio giardinaggio, o altri hobby che mi tengono in piedi,
altri in cui sono piu' sedentaria .


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Marcello C.
2004-09-14 22:44:28 UTC
Permalink
Post by Marcello C.
Post by MARA
Anch'io compro la pasta, ma mi faccio 60, 70g massimo...
Se uno ha un disturbo alimentare...
E' strano che nessuno ha fatto caso a questa quota di pasta...
Eppure l'ho detto piu' volte, puoi anche cercare i post vecchi.
Diciamo che a qualcuno fa comodo(per poter contestare ciò che dico) fare
finta che io non l'abbia mai scritto.
Può essere, ma in mezzo alla mole di post che invii francamente me lo sono
perso...
(presumo a
Post by Marcello C.
pranzo e a cena; non mi dire solo a uno dei due pasti)...
Il più delle volte solo a pranzo.
Sorpresa 1 :-O
Post by Marcello C.
Poi cosa mangi di altro? Sono curioso (stai a vedere che viene fuori una
low-carb... :-)
Dipende da CIO che intendi per low carb.
Se intendi la dieta di Xlater, sicuramente no.
Xlater fa più moto di te, e piuttosto che dai carbo preferisce attingere le
energie dai grassi. Problemi? Non credo.
Se invece intendi low carb rispetto alla dieta della maggior parte delle
persone, allora si.
Sorpresa 2 :-O
Due osservazioni: intento uno dei punti é "cosa vuol dire low-carb" (e
abbiamo stabilito che ci sono varie LC più o meno spinte) e l'altro é che
viste le battaglie che fai, tu stessa che ti definisci una LC mi stupisce!!!
Post by Marcello C.
Effettivamente qua a furia di "scambi di opinioni" si perde il punto di
partenza: cosa bisogna mangiare per non ingrassare (o dimagrire?).
Bravo, lo dico anch'io.
Non ricordo chi ha detto recentemente in questo gruppo che stiamo facendo
una guerra santa...io credo che sia cosi' in molti casi, anche se non in
tutti.
Credo si tratti di dettagli insignificanti, che nulla apportano a ciò che
un individuo vorrebbe sapere se leggesse il NG per capirci qualcosa.
Secondo me a volte é un dialogo tra sordi... :-( ... dove però IMHO tra i
due la più sorda sei te...
(STOP FLAME sul nascere: dico dialogo tra sordi perché a volte si ripetono
le stesse cose per N post...) :-(
Post by Marcello C.
Forse qualcuno pensa che una low-carb vuol dire "quasi zero-carb", cosa
falsa (o vera solo all'inizio di un regime alimentare low-carb, o per
chi
si
Post by Marcello C.
sta "tirando", ma comunque non per un tempo indefinito anche se in
teoria
é
Post by Marcello C.
possibile).
E poi cosa vuol dire low-carb? Anche qui pareri (e scuole) discordanti.
Se poi tu (MARA) preferisci farti un piattino di pasta (come li chiami
70gr?) e un po' di insalata, e io solo un piattone di verdura, e un tot di
frutta, stai a vedere che a carbo numericamente siamo li (sarebbe il colmo
è)...
A parte che il piattino di pasta, se cucinata con le verdure, chesso' la
zucchina, diventa un piattone con pochi carbo.
Of course...
Post by Marcello C.
Certo bisogna vedere il resto (proteine e grassi...).
Puoi postarci una tua giornata alimentare tipo, e quanta attività fisica
fai?
colazione: latte con una fettina di pane.
mmmm.. ci può stare
spuntino: non sempre, perché di solito non ho fame fino alle 13,45.
non lo contiamo
pranzo: pasta o legumi o verdura; carne, 1 etto; contorno verdura o ortaggi;
frutta .
OK
spuntino: o una prugna o una pera o yogurt...
cena: se ho mangiato carne a pranzo, uova o formaggio, o pesce...dipende;
verdura; pane; olio EVO per la verdura; frutta.
OK!!! IMHO un'alimentazione così va benissimo per un sedentario (o uno che
si muove poco). E' un po' scarsina per uno che fa sport fisso 2-3-4 volte la
settimana (io ad es. faccio SPIN 2 volte la settimana e nuoto almeno 1 volta
la settimana + saltuariamente pesi). E cosa dovrei aumentare? I carbo? Io
preferisco le proteine e i grassi... E guarda che di base non mangio molto
diversamente da te (cambio lo spuntino, di base proteico e cambio ogni tanto
la colazione, aggiungo un po' di frutta secca, e un po' più di proteine ai
pasti...) eppure mi considero un L-C (di sicuro non sono un H-C)!!!
Dimmi tu perché un italiano dovrebbe ingrassare, se mangiasse cosi'!
Oppure, perché gli dovrebbe venire il diabete!
ESATTO! Tutto ruota alla risposta che mi dai alla domanda "cosa dovrei
aumentare". Stante la tua battaglia pro-carbo, presumo i carbo. Ma per
esperienza passata dove (in ossequio all'imput generalizzato che lo sportivo
deve abbondare con i carbo) appunto abbondavo con i carbo, il rendimento non
era poi 'sto granché; invece, da quando ho sostituito i carbo in + con
proteine e grassi sto molto meglio e paradossalmente quando ho provato a
farmi 3 mesi a spararmi le "schifezze" + immonde (mascarpone, salsicce e via
andare) gli esami del sangue erano OK (CMQ lo erano anche prima, NDR).

CONSIDERAZIONE: per la media standard della popolazione che NON fa attività
fisica particolare (o blanda) la tua alimentazione é OK. Il problema é che A
MENO DI UNA PRESA DI COSCIENZA O DI UNA ABITUDINE RADICATA la maggior parte
della gente non mangia come te. Sarà l'educazione, sarà l'abitudine, sarà
uno stato psicologico, ma se c'é un problema generalizzato di obesità vuol
dire che la gente mangia troppo e male. E' conclamato inoltre che la massa
ha un problema con i carboidrati (e questo é indiscutibile), e litigare
sulla
teoria delle low-carb, o delle low-fat (questa é una frecciatina) quando tu
ti alimenti in questo modo lo trovo.... imbarazzante! Tu come pensi di
alimentarti? Hai mai fatto un conto della suddivisione delle P/C/G? PROVA!
Certo, le percentuali possono cambiare a seconda dei condimenti e del tipo
di carne (o pesce) che usi, ma di sicuro con 60-70 grammi di pasta solo a
pranzo non sei una high-carb!!!

BYE
Marcello
MARA
2004-09-15 12:51:06 UTC
Permalink
Il più delle volte solo a pranzo.
Sorpresa 1 :-O
Non capisco perche'.
Lo faccio perche' la sera mi piace mangiare il pane con la verdura, quello
vero pero', di semola acqua e lievito, senza schifezze dentro.
Se invece intendi low carb rispetto alla dieta della maggior parte delle
persone, allora si.
Sorpresa 2 :-O
Ma dai!
nel senso che non mi faccio piattoni, non mangio merendine, dolci,
cornetti,biscotti, pizza, bevande gassate ecc...
Due osservazioni: intento uno dei punti é "cosa vuol dire low-carb" (e
abbiamo stabilito che ci sono varie LC più o meno spinte) e l'altro é che
viste le battaglie che fai, tu stessa che ti definisci una LC mi stupisce!!!
Marcello, anche tu sei di quelli che credono che esista solo la low carb e
la high carb?
Secondo me a volte é un dialogo tra sordi... :-( ... dove però IMHO tra i
due la più sorda sei te...
Beh, non direi, visto che tu non avevi capito quanta pasta mangio. ;-)))
OK!!! IMHO un'alimentazione così va benissimo per un sedentario (o uno che
si muove poco). E' un po' scarsina per uno che fa sport fisso 2-3-4 volte la
settimana (io ad es. faccio SPIN 2 volte la settimana e nuoto almeno 1 volta
la settimana + saltuariamente pesi). E cosa dovrei aumentare? I carbo? Io
preferisco le proteine e i grassi...
Mah, a volte mi capita di mangiare molta piu' frutta o pane.


E guarda che di base non mangio molto
diversamente da te (cambio lo spuntino, di base proteico e cambio ogni tanto
la colazione, aggiungo un po' di frutta secca, e un po' più di proteine ai
pasti...) eppure mi considero un L-C (di sicuro non sono un H-C)!!!
Anch'io cambio gli spuntini, non sono un robot. =)
Comunque quella che ho postato era una giornata tipo, ma e' difficile che
mangi due giorni di seguito le stesse cose.
Oggi per esempio ho mangiato risotto con la zucchina e bresaola col
parmigiano.
ESATTO! Tutto ruota alla risposta che mi dai alla domanda "cosa dovrei
aumentare".
Considerato che la quota di proteine la prendo, preferisco aumentare la
frutta.( quindi carbo).


Ma per
esperienza passata dove (in ossequio all'imput generalizzato che lo sportivo
deve abbondare con i carbo) appunto abbondavo con i carbo, il rendimento non
era poi 'sto granché; invece, da quando ho sostituito i carbo in + con
proteine e grassi sto molto meglio e paradossalmente quando ho provato a
farmi 3 mesi a spararmi le "schifezze" + immonde (mascarpone, salsicce e via
andare) gli esami del sangue erano OK (CMQ lo erano anche prima, NDR).
Lo erano anche prima e' la frase chiave.
E' conclamato inoltre che la massa
ha un problema con i carboidrati
Vedi, io credo che abbia un problema con le schifezze, ossia i famosi
cibi-spazzatura.
se sparissero quelli, la gente dimagrirebbe.
E li comprano, eccome.
Se vai in grande centro commerciale, ti accorgi maggiormente di questo,
perche' la gente fa la spesa settimanale: carrelli pieni di succhi di frutta
zuccherati, nutella(fosse almeno la Novi), frollini di tutti i tipi, cereali
per la colazione zuccherati(dico io che bisogno c'e' di zuccherarli
anche),salsiccia di dubbio contenuto, vino che non si sa cos'e', wurstel,
crostatine del mulino bianco...
Io sbircio, e' piu' forte di me =), ma non lo faccio per ficcanasare, e'
come un sondaggio dove sai la verita', e non quella che ti raccontano.



(e questo é indiscutibile), e litigare
sulla
teoria delle low-carb, o delle low-fat (questa é una frecciatina) quando tu
ti alimenti in questo modo lo trovo.... imbarazzante!
Hai mai sentito qualche low carber che mangia la pasta tutti i giorni o
quasi? Qui?



Tu come pensi di
alimentarti? Hai mai fatto un conto della suddivisione delle P/C/G? PROVA!
Certo, le percentuali possono cambiare a seconda dei condimenti e del tipo
di carne (o pesce) che usi, ma di sicuro con 60-70 grammi di pasta solo a
pranzo non sei una high-carb!!!
Sono NORMAL carb.

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Marcello C.
2004-09-15 14:17:00 UTC
Permalink
Post by MARA
Il più delle volte solo a pranzo.
Sorpresa 1 :-O
Non capisco perche'.
Lo faccio perche' la sera mi piace mangiare il pane con la verdura, quello
vero pero', di semola acqua e lievito, senza schifezze dentro.
Si, ma non credo che se mangi 60-70gr di pasta di spari 150gr di pane, o
sbaglio?
Post by MARA
Se invece intendi low carb rispetto alla dieta della maggior parte delle
persone, allora si.
Sorpresa 2 :-O
Ma dai!
nel senso che non mi faccio piattoni, non mangio merendine, dolci,
cornetti,biscotti, pizza, bevande gassate ecc...
Secondo me la maggior parte delle persone eccede solo nei piattoni (e magari
nelle bibite gassate/zuccherate) e non tanto nel resto (merendine,
dolci...).
Solo i "ciccioni" abbondano con tutte le schifezze (vedi + avanti sui
carrelli della spesa).
Post by MARA
Marcello, anche tu sei di quelli che credono che esista solo la low carb e
la high carb?
Io no, ma mi pareva che tu si... :-(
Post by MARA
Secondo me a volte é un dialogo tra sordi... :-( ... dove però IMHO tra i
due la più sorda sei te...
Beh, non direi, visto che tu non avevi capito quanta pasta mangio. ;-)))
Veramente mi riferivo ai post ripetitivi...
Post by MARA
OK!!! IMHO un'alimentazione così va benissimo per un sedentario (o uno che
si muove poco). E' un po' scarsina per uno che fa sport fisso 2-3-4
volte
Post by MARA
la
settimana (io ad es. faccio SPIN 2 volte la settimana e nuoto almeno 1
volta
la settimana + saltuariamente pesi). E cosa dovrei aumentare? I carbo? Io
preferisco le proteine e i grassi...
Mah, a volte mi capita di mangiare molta piu' frutta o pane.
A volte... mica sempre!! E poi magari ti sai regolare e riduci
qualcos'altro.
Il problema é gente che il panino lo usa per raccogliere il sugo del
piatto(ne) di pasta....
Post by MARA
E guarda che di base non mangio molto
diversamente da te (cambio lo spuntino, di base proteico e cambio ogni
tanto
la colazione, aggiungo un po' di frutta secca, e un po' più di proteine ai
pasti...) eppure mi considero un L-C (di sicuro non sono un H-C)!!!
Anch'io cambio gli spuntini, non sono un robot. =)
Comunque quella che ho postato era una giornata tipo, ma e' difficile che
mangi due giorni di seguito le stesse cose.
Oggi per esempio ho mangiato risotto con la zucchina e bresaola col
parmigiano.
Una giornata-tipo é una giornata-tipo!!
Post by MARA
ESATTO! Tutto ruota alla risposta che mi dai alla domanda "cosa dovrei
aumentare".
Considerato che la quota di proteine la prendo, preferisco aumentare la
frutta.( quindi carbo).
Io i grassi.
Post by MARA
Ma per
esperienza passata dove (in ossequio all'imput generalizzato che lo
sportivo
deve abbondare con i carbo) appunto abbondavo con i carbo, il rendimento
non
era poi 'sto granché; invece, da quando ho sostituito i carbo in + con
proteine e grassi sto molto meglio e paradossalmente quando ho provato a
farmi 3 mesi a spararmi le "schifezze" + immonde (mascarpone, salsicce e
via
andare) gli esami del sangue erano OK (CMQ lo erano anche prima, NDR).
Lo erano anche prima e' la frase chiave.
Guarda che non é come pensi tu: prima delle schifezze ero comunque un
low-carb (da un pezzo), e le schifezze le avevo mangiate proprio per vedere
se era vero che i grassi introdotti con l'alimentazione non creavano
problemi di peso e per gli esami del sangue. Era quando mangiavo "normale"
(high-carb) che avevo qualche problemino (anche con gli esami)
Post by MARA
E' conclamato inoltre che la massa
ha un problema con i carboidrati
Vedi, io credo che abbia un problema con le schifezze, ossia i famosi
cibi-spazzatura.
se sparissero quelli, la gente dimagrirebbe.
E li comprano, eccome.
Se vai in grande centro commerciale, ti accorgi maggiormente di questo,
perche' la gente fa la spesa settimanale: carrelli pieni di succhi di frutta
zuccherati, nutella(fosse almeno la Novi), frollini di tutti i tipi, cereali
per la colazione zuccherati(dico io che bisogno c'e' di zuccherarli
anche),salsiccia di dubbio contenuto, vino che non si sa cos'e', wurstel,
crostatine del mulino bianco...
Io sbircio, e' piu' forte di me =), ma non lo faccio per ficcanasare, e'
come un sondaggio dove sai la verita', e non quella che ti raccontano.
Sbircio pure io: più sono grassi e più contengono patatine e merendine...
genitori e figli accomunati dalla stazza ampiamente sopra la media... che
tristezza (per loro)... Ma non ti viene da pensare che sia facile farsi
prendere la mano da questi cibi? Il circolo vizioso dell'insulina non se lo
sono mica inventato i low-carber!!!
Post by MARA
(e questo é indiscutibile), e litigare
sulla
teoria delle low-carb, o delle low-fat (questa é una frecciatina) quando
tu
ti alimenti in questo modo lo trovo.... imbarazzante!
Hai mai sentito qualche low carber che mangia la pasta tutti i giorni o
quasi? Qui?
Qui non lo so, mio fratello però (anche lui low-carber) quasi tutti i giorni
si fa il suo piattino di pasta integrale con verdure... Come tu stessa hai
Post by MARA
Marcello, anche tu sei di quelli che credono che esista solo la low carb e
la high carb?
Certo che no, ma appunto low-carb non vuol dire zero-carb!!! (e cominciamo
con le ripetizioni) :-(
Post by MARA
Tu come pensi di
alimentarti? Hai mai fatto un conto della suddivisione delle P/C/G? PROVA!
Certo, le percentuali possono cambiare a seconda dei condimenti e del tipo
di carne (o pesce) che usi, ma di sicuro con 60-70 grammi di pasta solo a
pranzo non sei una high-carb!!!
Sono NORMAL carb.
MMMmmmm... sei sicura?
OK, dato che non mi hai risposto quantificami in P/C/G la tua NORMAL carb.


BYE
Marcello
MARA
2004-09-16 13:09:04 UTC
Permalink
Post by Marcello C.
Si, ma non credo che se mangi 60-70gr di pasta di spari 150gr di pane, o
sbaglio?
Beh, no!
Post by Marcello C.
Secondo me la maggior parte delle persone eccede solo nei piattoni (e magari
nelle bibite gassate/zuccherate) e non tanto nel resto (merendine,
dolci...).
Si, ma come sono conditi questi piattoni?
E poi, meno male che lo ammetti, le bibite zuccherate sono quanto di peggio
ci possa essere...bastano quelle per ingrassare 10kg in un anno.
Post by Marcello C.
Solo i "ciccioni" abbondano con tutte le schifezze (vedi + avanti sui
carrelli della spesa).
...dove ho dimenticato di menzionare le famose buste di patatine formato
famiglia.
Post by Marcello C.
Post by MARA
Marcello, anche tu sei di quelli che credono che esista solo la low carb e
la high carb?
Io no, ma mi pareva che tu si... :-(
Hai capito male.
Post by Marcello C.
Post by MARA
Beh, non direi, visto che tu non avevi capito quanta pasta mangio. ;-)))
Veramente mi riferivo ai post ripetitivi...
Guarda che mi sono scocciata anch'io.
Post by Marcello C.
A volte... mica sempre!! E poi magari ti sai regolare e riduci
qualcos'altro.
Si, mi so regolare, ma soprattutto ho imparato a "sentire" la
sazieta'...percio' sostengo che la mia dieta e' molto saziznte.
Post by Marcello C.
Il problema é gente che il panino lo usa per raccogliere il sugo del
piatto(ne) di pasta....
Beh, un panino intero mi sembra troppo...basta un pezzetto per fare
scarpetta.
Post by Marcello C.
Post by MARA
Considerato che la quota di proteine la prendo, preferisco aumentare la
frutta.( quindi carbo).
Io i grassi.
Mba'!
Post by Marcello C.
Guarda che non é come pensi tu: prima delle schifezze ero comunque un
low-carb (da un pezzo), e le schifezze le avevo mangiate proprio per vedere
se era vero che i grassi introdotti con l'alimentazione non creavano
problemi di peso e per gli esami del sangue. Era quando mangiavo "normale"
(high-carb) che avevo qualche problemino (anche con gli esami)
Hai detto high carb?
Allora ci credo...Era compreso anche qualche dolcetto, di' la verita'...
Post by Marcello C.
Sbircio pure io: più sono grassi e più contengono patatine e merendine...
genitori e figli accomunati dalla stazza ampiamente sopra la media... che
tristezza (per loro)... Ma non ti viene da pensare che sia facile farsi
prendere la mano da questi cibi? Il circolo vizioso dell'insulina non se lo
sono mica inventato i low-carber!!!
Pero' scusa, che domande fai? =)
Ci si fa prendere la mano perche' senza paletti si diventa molto golosi,
anche.
certo, l'insulina c'entra, ma ci sono persone che possono esagerare con cibi
anche proteici.
Post by Marcello C.
Certo che no, ma appunto low-carb non vuol dire zero-carb!!! (e cominciamo
con le ripetizioni) :-(
Argh!...mi viene da vomitare.=(
Post by Marcello C.
Post by MARA
Tu come pensi di
Post by Marcello C.
alimentarti? Hai mai fatto un conto della suddivisione delle P/C/G?
PROVA!
Post by MARA
Post by Marcello C.
Certo, le percentuali possono cambiare a seconda dei condimenti e del
tipo
Post by MARA
Post by Marcello C.
di carne (o pesce) che usi, ma di sicuro con 60-70 grammi di pasta
solo
Post by Marcello C.
a
Post by MARA
Post by Marcello C.
pranzo non sei una high-carb!!!
Sono NORMAL carb.
MMMmmmm... sei sicura?
Dipende da come la vuoi intendere.
Sto intorno ai 150g al giorno di carbo, salvo varianti.
E come percentuali, sono nella mediterranea. =)
L'ho fatto piu' di una volta il conteggio, adesso non mi serve piu'.
Per esempio, ieri era (rispettivamente carbo, grassi, proteine)150-35-67



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Massimo B.
2004-09-16 14:30:52 UTC
Permalink
Post by MARA
L'ho fatto piu' di una volta il conteggio, adesso non mi serve piu'.
Per esempio, ieri era (rispettivamente carbo, grassi, proteine)150-35-67
Visto che una volta facevi il conteggio ed ora non ti serve più, mi metto
nei panni di un fanatico delle calorie tipo il vecchio Massimo B. (intendo
quello che difendeva a spada tratta la "dieta mediterranea"), e lo faccio io
al tuo posto.

150*4 = 600 kcal
35*9 = 315 kcal
67*4 = 268 kcal

600 + 315 + 268 = 1185 kcal

QUESTIONARIO : Perchè questo introito calorico ?

A) Sto seguendo una dieta dimagrante
B) ieri ho passato la giornata sdraiata sul divano a guardare la TV
C) Peso circa 40 Kg
D) Seguo la zona ma con altre percentuali di nutrienti
E) Nulla di tutto ciò. Anche se sono una persona attiva fisicamente, pur non
facendo sport, mangiando in questo modo non dimagrisco perchè ho rallentato
intenzionalmente il metabolismo mangiando poco. Il mio scopo è vivere fino a
140 anni e diventare il cadavere più sano mai finito sul tavolo di un medico
legale.
F) Altro

Ciao!!!

Massimo

p.s. Carbo 51% - proteine 23% - Grassi 26% - Non sono le percentuali che
consigli di solito agli altri. Dov'è il trucco?



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
GP
2004-09-16 19:45:02 UTC
Permalink
"Massimo B."
<***@freemail.it> ha
scritto nel messaggio >
Post by Massimo B.
p.s. Carbo 51% - proteine 23% - Grassi 26% - Non sono le percentuali che
consigli di solito agli altri. Dov'è il trucco?
...azza!
Segui la zona? con rapporto P/C=0.5?

Guarda che sul sito di lorenzo si consiglia
- 25% di calorie dai Grassi
- 15% di calorie dalle Proteine
- 60% di calorie dai Carboidrati
Post by Massimo B.
600 + 315 + 268 = 1185 kcal
Segui una dieta ipocalorica?

Fai bene: allunga la vita!

Ciao!
Gianni
MARA
2004-09-16 20:37:12 UTC
Permalink
Post by GP
...azza!
Segui la zona? con rapporto P/C=0.5?
Sei infantile.
Post by GP
Post by Massimo B.
600 + 315 + 268 = 1185 kcal
Segui una dieta ipocalorica?
Fai bene: allunga la vita!
Non seguo un'ipocalorica.
Hai sprecato un'altra occasione per stare zitto.

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
GP
2004-09-16 22:27:01 UTC
Permalink
Il 16 Set 2004, 21:45, "GP"
Post by GP
...azza!
Segui la zona? con rapporto P/C=0.5?
Sei infantile.
Post by GP
Post by Massimo B.
600 + 315 + 268 = 1185 kcal
Segui una dieta ipocalorica?
Fai bene: allunga la vita!
Non seguo un'ipocalorica.
Hai sprecato un'altra occasione per stare zitto.
Scherzavo, immagino che in altri giorni mangi diversamente.
Ciao
Gianni
MARA
2004-09-16 20:33:04 UTC
Permalink
"Massimo B."
<***@freemail.it> ha
scritto
Post by Massimo B.
Visto che una volta facevi il conteggio ed ora non ti serve più, mi metto
nei panni di un fanatico delle calorie tipo il vecchio Massimo B. (intendo
quello che difendeva a spada tratta la "dieta mediterranea"), e lo faccio io
al tuo posto.
150*4 = 600 kcal
35*9 = 315 kcal
67*4 = 268 kcal
600 + 315 + 268 = 1185 kcal
QUESTIONARIO : Perchè questo introito calorico ?
1) Ieri l'appetito era quello.(visto che autoregolazione?)
2)Non ho fatto attivita' fisica.
3)Non sono un uomo.
4)Peso 60kg e non 80.
5)Ho postato l'introito calorico di ieri. Ho gia' specificato che di solito
mi sbilancio molto verso i carbo(e di solito e' frutta), ma alcuni giorni
no.

Oggi per esempio ho preso circa 1400 calorie, generalmente sto sulle 1500.
Una cosa e' certa: se un giorno ho meno fame, non mangio controvoglia per
raggiungere le percentuali...tu si?
E comunque, pur non stando li' a fare calcoli, se ogni tanto controllo, vedo
che sono
piu' o meno li'...




--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Massimo B.
2004-09-20 11:42:47 UTC
Permalink
Post by GP
"Massimo B."
scritto
Post by Massimo B.
Visto che una volta facevi il conteggio ed ora non ti serve più,
A proposito. Se non conti più nulla, come facevi a sapere la ripartizione
dei nutrienti del giorno prima?
Post by GP
Post by Massimo B.
QUESTIONARIO : Perchè questo introito calorico ?
2)Non ho fatto attivita' fisica.
Sbaglio o normalmente NON fai attivtà fisica?
Post by GP
3)Non sono un uomo.
4)Peso 60kg e non 80.
60*24*0,8 = 1152

Se andassi dal dietologo presumibilmente ti direbbe che quello che hai
mangiato soddisferebbe unicamente il metabolismo basale. Non sono più un fan
di formule e tabelle, ma in linea di massima è possible quantificare come
"tendenzialmente ipocalorica" questo tipo di alimentazione. Adattamento
metabolico a parte...

Una curiosità. 60 Kg di peso per un altezza di ??????
Post by GP
5)Ho postato l'introito calorico di ieri. Ho gia' specificato che di solito
mi sbilancio molto verso i carbo(e di solito e' frutta), ma alcuni giorni
no.
Sarà per quei giorni "no" che godi di ottima salute? [:-P]
Post by GP
Oggi per esempio ho preso circa 1400 calorie, generalmente sto sulle 1500.
Una cosa e' certa: se un giorno ho meno fame, non mangio controvoglia per
raggiungere le percentuali...tu si?
No...io me ne fotto ampiamente, e me ne fotto ampiamente dell'eventuale
rallentamento metabolico se alcuni giorni, o se PER un certo periodo, mi
nutro con un ridotto introito energetico. Sono daccordo con te sul fatto che
bisogna essere sintonizzati sul fabbisogno e sulle richieste che il nostro
organismo ci detta in ogni momento.

Pensavo però che tu fossi più "calcolatrice", visto che non manchi in
diverse occasioni di sciorinare percentuali, tipo la "famosa" triade
65-15-25. Quando ero io a parlare di percentuali calcolavo effettivamente
tutto ciò che mangiavo dal Lun al Ven con il "dietacalc".
Post by GP
E comunque, pur non stando li' a fare calcoli, se ogni tanto controllo, vedo
che sono
piu' o meno li'...
Allora sapevi le percentuali del giorno precedente perchè quel giorno le
avevi controllate. Ok...

Ciao!!!

Massimo



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
MARA
2004-09-20 14:11:36 UTC
Permalink
"Massimo B."
<***@freemail.it> ha
scritto
Post by Massimo B.
A proposito. Se non conti più nulla, come facevi a sapere la ripartizione
dei nutrienti del giorno prima?
In quel caso l'ho fatto il calcolo, perche' stavo parlando con Marcello, che
voleva capire in sostanza come mangio.
Post by Massimo B.
Post by MARA
Post by Massimo B.
QUESTIONARIO : Perchè questo introito calorico ?
2)Non ho fatto attivita' fisica.
Sbaglio o normalmente NON fai attivtà fisica?
Normalmente faccio ginnastica(anche se non la considero attivita' fisica),
faccio la cyclette(in una settimana 3 volte in media)e mi muovo molto.
Pur non facendo sport, tutto si puo' dire, tranne che sono sedentaria.
Perfino a scuola mi siedo raramente, ma questo non per dimagrire, per una
questione di temperamento.
Post by Massimo B.
Se andassi dal dietologo presumibilmente ti direbbe che quello che hai
mangiato soddisferebbe unicamente il metabolismo basale.
Ma hai capito che era l'esempio di un giorno?
Post by Massimo B.
Una curiosità. 60 Kg di peso per un altezza di ??????
1,65.
Post by Massimo B.
Post by MARA
5)Ho postato l'introito calorico di ieri. Ho gia' specificato che di
solito
Post by MARA
mi sbilancio molto verso i carbo(e di solito e' frutta), ma alcuni giorni
no.
Sarà per quei giorni "no" che godi di ottima salute? [:-P]
=PPP
Post by Massimo B.
Post by MARA
Una cosa e' certa: se un giorno ho meno fame, non mangio controvoglia per
raggiungere le percentuali...tu si?
No...io me ne fotto ampiamente, e me ne fotto ampiamente dell'eventuale
rallentamento metabolico se alcuni giorni, o se PER un certo periodo, mi
nutro con un ridotto introito energetico. Sono daccordo con te sul fatto che
bisogna essere sintonizzati sul fabbisogno e sulle richieste che il nostro
organismo ci detta in ogni momento.
Oh, finalmente.




--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Vamoo
2004-09-11 15:11:20 UTC
Permalink
Post by MARA
Hai capito proprio male, infatti, o almeno non e' sempre cosi'.
Conosco ciccioni che odiano dolci e pane.COME MAI?
Hai dimenticato di prendere le pillole...
Anch'io vedevo un grosso coniglio nero che mi ordinava di uccidere la
gente, ma con le medicine giuste è passato tutto.
Xlater
2004-09-09 15:55:23 UTC
Permalink
Post by GP
Le diete a basso contenuto di grassi sono usualmente indicate come un
sentiero verso il benessere.
Ma non hanno mantenuto le loro promesse.....e perchè?
Il problema di fondo che facilmente si dimentica, e che personalmente non
perdo occasione per ricordare, è che storicamente la guerra ai grassi
alimentari non è nata come battaglia contro l'obesità, ma contro le
malattie cardiocorcolatorie (CHD: Coronary Heart Diseaese).

Fino agli anni '70 negli Stati Uniti non c'è mai stato un problema di
obesità diffusa. La guerra ai grassi è nata perché si credeva erroneamente
che i grassi nella dieta fossero responsabili della diffusione di CHD che
negli USA negli anni '50 era diventata un problema molto molto serio.

Ancel Keys, il padre della dieta Mediterranea, aveva scritto in molti suoi
testi che gli italiani erano tra i popoli più grassi, perché mangiavano
troppa pasta, troppo pane, e relativamente poche proteine. Tuttavia,
pensarono, che male c'è ad avere un po' di pancetta quando l'alternativa è
crepare a 50 anni di infarto secco?

Sembra ragionevole, detto così, ma in realtà è un approccio del tutto
folle. Infatti ora hanno comunque il problema del CHD e allo stesso tempo
una percentuale di obesi che non si è mai vista nella storia dell'umanità.
D'altra parte è anche irragionevole pensare che una dieta "sana" sia solo
quella che (si presume) prevenga dal CHD.

Ma i politici americani sono fatti così. Hanno qualche problema ad
affrontare un problema nella sua complessità. Dategli un nemico a cui
sparare e sono i migliori nel mondo, ma non metteteli di fronte a
situazioni complesse. "Facciamo fuori Saddam, poi il resto si vedrà".
L'impostazione è quella.


Xlater
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
MARA
2004-09-10 07:18:26 UTC
Permalink
Post by Xlater
Il problema di fondo che facilmente si dimentica, e che personalmente non
perdo occasione per ricordare, è che storicamente la guerra ai grassi
alimentari non è nata come battaglia contro l'obesità, ma contro le
malattie cardiocorcolatorie (CHD: Coronary Heart Diseaese).
Bene! Quindi esistevano gia' queste malattie, non le hanno portate i
carboidrati.
Post by Xlater
Fino agli anni '70 negli Stati Uniti non c'è mai stato un problema di
obesità diffusa. La guerra ai grassi è nata perché si credeva erroneamente
che i grassi nella dieta fossero responsabili della diffusione di CHD
Chissa' come mai si credeva cio', devono esserselo inventato gli ultimi
analfabeti del pianeta.
Post by Xlater
Ma i politici americani sono fatti così. Hanno qualche problema ad
affrontare un problema nella sua complessità. Dategli un nemico a cui
sparare e sono i migliori nel mondo, ma non metteteli di fronte a
situazioni complesse. "Facciamo fuori Saddam, poi il resto si vedrà".
Meno male che ci sei tu, che adesso ti metti anche in politica e risolvi
tutto.
Xlater
2004-09-10 09:15:00 UTC
Permalink
Post by MARA
Bene! Quindi esistevano gia' queste malattie, non le hanno portate i
carboidrati.
Credo che le abbiano portate soprattutto i grassi trans. Anche a occhio,
guardando i dati su cui Keys fece il seven country studi, ma estendendoli
anche ai paesi che Keys non inserì nel suo studio, salta all'occhio che il
tasso maggiore di diffusione di CHD è nei paesi a più alta
"industrializzazione alimentare". Insomma, per capirci, quelli che hanno
sostituito maggiormente cibi "veri" (come il burro) a cibi da laboratorio
(come le margarine).

Semmai io ritengo (eattamente come scriveva Keys in tempi non sospetti)
che una dieta con una presenza troppo ricca di carbo, come la "dieta
mediterranea" a base di pasta pane e pizza che Keys osservava nella Napoli
del dopoguerra (quando altri cibi erano fuori budget per buona parte della
popolazione), provochi sovrappeso e obesità nonché la sindrome metabolica
da resistenza insulinica che è l'anticamera del diabete. Questi sono
fattori di rischio cardiocoronarico, come tutti sanno, ma in modo
indiretto.
Post by MARA
Chissa' come mai si credeva cio', devono esserselo inventato gli ultimi
analfabeti del pianeta.
Si sa abbastanza bene come andarono le cose. Per chi vuole saperlo è tutto
agli atti. In quel momento la scienza dava un certo valore a quella
IPOTESI, soprattutto sulla base degli studi di keys. Gli scienziati
sapevano benissimo che si trattava solo di una vaga ipotesi, bisognosa di
conferme. Ma i politici avevano bisogno di una risposta immediata: non
avevano tempo di aspettare. Per cui si prese quella che allora era
l'ipotesi più accreditata in campo e la si prese per buona. Negli anni
successivi fecero di tutto per trovare qualche evidenza a supporto di
questa ipotesi, spendendo una barca di miliardi di dollari. Non sono MAI
riusciti a dimostrarla, mentre in parallelo crescevano le prove a supporto
delle ipotesi alternative. (Un po' come gli arsenali di Saddam...).

Già allora molti medici e ricercatori presentarono delle obiezioni. Un
noto cardiologo, in una trasmissione televisiva disse "In america il
consumo di grassi non è aumentato dall'inizio del secolo ad oggi.
Mangiavamno esattamente la stessa quantità di grassi. Eppure nel 1910 gli
infarti erano una malattia praticamente sconosciuta, mentre oggi sono
diffusissimi. La colpa non può essere dei grassi". Allora non c'era modo
per capire quale fosse la differenza. Nel 1910 gli americani mangiavano
soprattutto burro. Nel 1950-60 invece la margarina l'aveva quasi
completamente soppiantato.

Queste storie sono ampiamente rinvenibili sia sull'articolo storico di
gary Taubes "The big fat lie", che ho tradotto per il ng (subject: "quella
grossa e grassa bugia"), sia sull'articolo "The oiling of america" di
Sally Fallon e Mary Enig, che ho tradotto per il ng (subject: "la saga dei
grassi"). In quegli articoli ci sono abbastanza spunti per chi voglia
approfondire e verificare i fatti riportati su altre fonti. Internet ce
l'abbiamo tutti qui.
Post by MARA
Post by Xlater
Ma i politici americani sono fatti così. Hanno qualche problema ad
affrontare un problema nella sua complessità. Dategli un nemico a cui
sparare e sono i migliori nel mondo, ma non metteteli di fronte a
situazioni complesse. "Facciamo fuori Saddam, poi il resto si vedrà".
Meno male che ci sei tu, che adesso ti metti anche in politica e risolvi
tutto.
E' uno schema di agire molto ricorrente, con effetti disastrosi tanto in
politica estera, quanto in politiche nutrizionali. Purtroppo la scienza
mainstream è asservita alla politica per la semplice ragione che è la
politica a reggere i cordoni della borsa (oltre che naturalmente, e per la
stessa ragione, alle industrie alimentari e farmaceutiche).

Quando prendi per verità rivelate le "dietary guidelines" o le indicazioni
della scienza istituzionale (le varie AHA, AIRC, ecc.) evidentemente
preferisci ignorare cosa ci sia davvero dietro. Eppure sai bene che molte
altre volte ci hanno detto bugie interessate (come nel caso di burro e
margarina...). Sempre meglio ragionare con la testa propria e cercare di
informarsi in modo autonomo e indipendente.


Xlater
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Desconocido
2004-09-10 09:32:46 UTC
Permalink
Post by Xlater
E' uno schema di agire molto ricorrente, con effetti disastrosi tanto in
politica estera, quanto in politiche nutrizionali.
Beh, per quanto riguarda la politica estera la pratica, ammesso che
sia come tu affermi, non e' poi cosi' fallimentare, visto che questo
NG e' scritto in Italiano, non in Tedesco ne' in Russo.
Xlater
2004-09-10 10:32:52 UTC
Permalink
Post by Desconocido
Beh, per quanto riguarda la politica estera la pratica, ammesso che
sia come tu affermi, non e' poi cosi' fallimentare, visto che questo
NG e' scritto in Italiano, non in Tedesco ne' in Russo.
E' davvero un peccato che il topic del ng non ci consenta di approfondire
il discorso. Mi piacerebbe.


Xlater
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Mosley
2004-09-10 10:43:24 UTC
Permalink
Post by Desconocido
Post by Xlater
E' uno schema di agire molto ricorrente, con effetti disastrosi tanto in
politica estera, quanto in politiche nutrizionali.
Beh, per quanto riguarda la politica estera la pratica, ammesso che
sia come tu affermi, non e' poi cosi' fallimentare, visto che questo
NG e' scritto in Italiano, non in Tedesco ne' in Russo.
la stessa cagata che continua a ripetere il nano grasso e pelato che
ultimamente si è fatto riprendere con il preservativo calato su quella testa
di cazzo che si ritrova. Stai tranquillo che se lo zio sam è venuto in tuo
aiuto non lo ha fatto certo perchè aveva a cuore il destino di tuo nonno.
Fermo restando che a noi è venuto bene e che saremmo stati MOLTO peggio sia
se i tedeschi avessero conquistato il mondo che se fossimo finiti sotto le
grinfie dei rossi.
Dai un po' un'occhiata qui http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=169 e la
prossima volta pensaci almeno due volte prima di saltare su quando qualcuno
dice che la politica estera USA è totalmente fallimentare. Cazzo, ma li
leggi i giornali? li guardi i telegiornali con un minimo di spirito critico?
o ti bevi tutte le stronzate che ti proprinano ai dibattiti moderati, si fa
per dire, da quel leccaculo di Socci?


'Anno 1986, Corte Internazionale di Giustizia all'Aia. Dopo due anni di
dibattimenti, i giudici del cosiddetto tribunale mondiale emettono una
sentenza storica: gli Stati Uniti d'America sono colpevoli di terrorismo ai
danni del piccolo stato del Nicaragua'


Bye

Mosley


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Desconocido
2004-09-10 12:54:08 UTC
Permalink
Post by Mosley
la stessa cagata che continua a ripetere il nano grasso e pelato che
ultimamente si è fatto riprendere con il preservativo calato su quella testa
di cazzo che si ritrova. Stai tranquillo che se lo zio sam è venuto in tuo
aiuto non lo ha fatto certo perchè aveva a cuore il destino di tuo nonno.
Mosley, il figlio di Lorenzo :-)))
Post by Mosley
'Anno 1986, Corte Internazionale di Giustizia all'Aia. Dopo due anni di
dibattimenti, i giudici del cosiddetto tribunale mondiale emettono una
sentenza storica: gli Stati Uniti d'America sono colpevoli di terrorismo ai
danni del piccolo stato del Nicaragua'
Ma e' la stessa corte che ha condannato Israle per la barriera?? La
stessa che si sta facendo prendere per il culo da due anni dal vecchio
Slobo?? Ah, be, allora...
GP
2004-09-10 14:02:36 UTC
Permalink
Post by MARA
Post by Xlater
Fino agli anni '70 negli Stati Uniti non c'è mai stato un problema di
obesità diffusa. La guerra ai grassi è nata perché si credeva erroneamente
che i grassi nella dieta fossero responsabili della diffusione di CHD
Chissa' come mai si credeva cio', devono esserselo inventato gli ultimi
analfabeti del pianeta.
Dato che dopo decine di post non hai ancora fatto mente locale,
leggi da un buon sito divulgativo del quale ti fidi ciecamente:
http://www.albanesi.it/Alimentazione/grassisaturi.htm


Già che ci sono ti vorrei dire una cosa.
Parlando degli omega 3, in un altro 3D, ho fatto riferimento al libro
del prof.Stoll (docente ad Harvard) sulla necessità dell'integrazione di
omega3.

http://www.amazon.com/gp/reader/0684871394/ref=sib_db_rdr/104-9074969-4203125#reader-link

Il tuo commento è stato

"Uhm, $ 11,20, interessante..."

Un modo, lo devo dire, pietoso (come se il prof.Stoll il libro lo dovesse
regalare),
per discreditare il riferimento.
Come se Stoll, un ricercatore premiato a livello internazionale,
parlasse del trattamento della depressione con gli omega 3 (e tanto altro)
per incassare la % di 11,2 dollari a libro.

Ora, tu fai un gran riferimento ad Albanesi e al suo OTTIMO sito
divulgativo.
Preciso: ottimo sul serio, certamente non un riferimento assoluto sulle
ricerche più avanzate.

Ti faccio notare che vende di tutto:

http://www.albanesi.it/come_si_acquista.htm

Guarda quanti libri, tra cui
La verità sugli integratori R. Albanesi - Ed. Thea - pagg. 82 ? 9,00

Naturalmente per me, che ho comprato integratori da Albanesi a prezzi
vantaggiosi,
la cosa non costituisce affatto un motivo di discredito.

Allora, per discreditare i riferimenti altrui, stai attenta a non
discreditare inutilmente i tuoi.

Ciao
Gianni
Continua a leggere su narkive:
Loading...