Discussione:
Integratori
(troppo vecchio per rispondere)
..:::M:O:R:B:I:L:L:O:::..
2004-02-18 11:55:28 UTC
Permalink
Salve a tutti,
ho scritto per avere dei chiarimenti sugli integratori che utilizzo in
palestra, sono interessato soprattutto agli effetti collaterali di queste
sostanze.
Da oltre un anno faccio body building e utilizzo delle proteine in polvere
per completare la mia alimentazione e degli aminoacidi prima
dell'allenamento per evitare che il muscolo vada in riserva.

Qualcuno sa se queste due sostance hanno degli effetti collaterali ?


grazie a chiunque risponderà
Raflesia
2004-02-18 15:46:47 UTC
Permalink
Post by ..:::M:O:R:B:I:L:L:O:::..
Salve a tutti,
ho scritto per avere dei chiarimenti sugli integratori che utilizzo in
palestra, sono interessato soprattutto agli effetti collaterali di
queste sostanze.
Da oltre un anno faccio body building e utilizzo delle proteine in
polvere per completare la mia alimentazione e degli aminoacidi prima
dell'allenamento per evitare che il muscolo vada in riserva.
Qualcuno sa se queste due sostance hanno degli effetti collaterali ?
Le proteine, se assunte in dose massiccia, sovraccaricano il sistema renale
portando gravi malattie (si rischia la dialisi nei casi più gravi). La dose
consigliata di proteine è circa 1 g per kilo di peso (ma sono comprese anche
quelle che assumi attraverso l'alimentazione)*

Gli aminoacidi, soprattutto se ramificati, sono ancora più pericolosi.

Vai dal tuo medico curante con le scatole degli integratori che stai
prendendo e fatti consigliare da lui la dose massima.

Le medicine, anche gli integratori, non si prendono MAI senza controllo
medico.

ciao

Raf.

* alla fine mi sono decisa per consultare un nutrizionista, che resta la
cosa migliore da fare. Sto imparando un sacco di cose utilissime. Ma perchè
a scuola non insegnano educazione alimentare?
caciara
2004-02-18 15:54:21 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Le proteine, se assunte in dose massiccia, sovraccaricano il sistema renale
portando gravi malattie (si rischia la dialisi nei casi più gravi). La dose
consigliata di proteine è circa 1 g per kilo di peso (ma sono comprese anche
quelle che assumi attraverso l'alimentazione)*
Morbillo prende integratori per il Body Building e ,quindi,adotterà ,come
nel mio
caso, diete iperproteiche. Magari bastassero sono 1 g. per Kg. corporeo di
proteine.
Bisogna spingerci molto oltre ed arrivare fino ai 2,7/3 gr. (però
considerando la
massa magra corporea). Il fatto che la dieta sia troppo iperproteica è
palese...






---
Outgoing mail is certified Virus Free.
Checked by AVG anti-virus system (http://www.grisoft.com).
Version: 6.0.581 / Virus Database: 368 - Release Date: 09/02/2004
..:::M:O:R:B:I:L:L:O:::..
2004-02-18 16:42:31 UTC
Permalink
Post by caciara
Morbillo prende integratori per il Body Building e ,quindi,adotterà ,come
nel mio
caso, diete iperproteiche. Magari bastassero sono 1 g. per Kg. corporeo di
proteine.
Bisogna spingerci molto oltre ed arrivare fino ai 2,7/3 gr. (però
considerando la
massa magra corporea). Il fatto che la dieta sia troppo iperproteica è
palese...
quindi peso 80 Kg, di cui il 15 % è di grassi
la massa magra quindi equivale a 68Kg.
Dovrei prendere tipo 120 g di Proteine ?
Forse mi sembrano un pò eccessivi ...

Per gli aminoacidi nessuno mi ha risposto ... fanno male ?
Cmq faccio sempre riferiomento a dosaggi non eccessivi ...
Raflesia
2004-02-18 17:32:13 UTC
Permalink
Post by caciara
Bisogna spingerci molto oltre ed arrivare fino ai 2,7/3 gr. (però
considerando la
massa magra corporea). Il fatto che la dieta sia troppo iperproteica è
palese...
Basta essere consapevoli che una dieta iperproteica è nociva per la salute.

ciao

--
Raf.

ps: comunque le donne li schifano quelli troppo muscolosi, giuro :)
Sculler
2004-02-18 19:06:42 UTC
Permalink
Post by caciara
Bisogna spingerci molto oltre ed arrivare fino ai 2,7/3 gr. (però
considerando la
massa magra corporea). Il fatto che la dieta sia troppo iperproteica è
palese...
Veramente, pure su it.sport.palestra si è parlato spesso di quanto queste
dosi di 3 g x kg siano ormai appartenenti alla "vecchia scuola", e per lo
più inutili, a meno che uno non sostenga 3 o 4 ore di allenamento al giorno,
e per sport di potenza.

In realtà, per mettere su massa magra basterebbero 7 grammi circa di
proteine in più al giorno (non si può mettere su, fisiologicamente, più di
28-30 g di nuovo muscolo al giorno, nella migliore delle ipotesi. Essendo il
muscolo proteina pura al 22% - mi pare -, si fa presto il conto. E ti faccio
notare che 30 g al giorno sarebbero 11 kg di pura massa magra in un
anno...).

Il surplus proteico va quindi calcolato in base alle ore di allenamento
giornaliere, al tipo di allenamento, e naturalmente agli obbiettivi
(mantenimento o crescita). In genere, per il "palestrato" medio, che si
allena 3 volte a settimana, sono sufficienti 1,5-2 g di proteine x kg di
massa magra. E se cerchi i post vecchi su ISP vedrai che è un pensiero
comune.

Ciao
Sculler

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Desconocido
2004-02-19 07:38:52 UTC
Permalink
Post by Sculler
In realtà, per mettere su massa magra basterebbero 7 grammi circa di
proteine in più al giorno (non si può mettere su, fisiologicamente, più di
28-30 g di nuovo muscolo al giorno, nella migliore delle ipotesi. Essendo il
muscolo proteina pura al 22% - mi pare -, si fa presto il conto. E ti faccio
notare che 30 g al giorno sarebbero 11 kg di pura massa magra in un
anno...).
Del tutto d'accordo. 7 grammi extra di proteine sono contenuti, per
esempio, in 20 grammi di bresaola, 4 o 5 fettine...

Personalmente l'unica integrazione di cui faccio uso (oltre all'olio
di pesce) e' rappresentata da aminoacidi ramificati, 10 grammi solo
nei giorni di allenamento, generalmente 3 o 4 a settimana (5 subito
prima, 5 subito dopo). Quantita' di questo genere non rappresentano
ragionevolmente alcun rischio. Nella peggiore delle ipotesi soldi
buttati, ma in quantita' moderata, come il mio consumo di aminoacidi
ramificati.
MARA
2004-02-18 15:56:05 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Le proteine, se assunte in dose massiccia, sovraccaricano il sistema renale
portando gravi malattie (si rischia la dialisi nei casi più gravi).
Non sai che si rischia la vita su questo NG a dire certe cose?=)

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
caciara
2004-02-18 16:02:07 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Post by Raflesia
Le proteine, se assunte in dose massiccia, sovraccaricano il sistema
renale
Post by Raflesia
portando gravi malattie (si rischia la dialisi nei casi più gravi).
Non sai che si rischia la vita su questo NG a dire certe cose?=)
giusto! posso uccidere per questo ! non mi toccate le proteine :-)


---
Outgoing mail is certified Virus Free.
Checked by AVG anti-virus system (http://www.grisoft.com).
Version: 6.0.581 / Virus Database: 368 - Release Date: 09/02/2004
Raflesia
2004-02-18 17:33:23 UTC
Permalink
Post by MARA
Post by Raflesia
Le proteine, se assunte in dose massiccia, sovraccaricano il sistema
renale portando gravi malattie (si rischia la dialisi nei casi più
gravi).
Non sai che si rischia la vita su questo NG a dire certe cose?=)
Non sono mie parole, ho consultato un nutrizionista (che mi ha trovato in
stato di "deperimento" sigh)

ciao

--
raf
GP
2004-02-18 23:40:23 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Post by MARA
Post by Raflesia
Le proteine, se assunte in dose massiccia, sovraccaricano il sistema
renale portando gravi malattie (si rischia la dialisi nei casi più
gravi).
Non sai che si rischia la vita su questo NG a dire certe cose?=)
Non sono mie parole, ho consultato un nutrizionista (che mi ha trovato in
stato di "deperimento" sigh)
Di certo lo stato di deperimento, nel tuo caso, cara Raflesia, non è dovuto
a consumo eccessivo di proteine!
Secondo me, come ho già detto, ne assumi troppo poche!

Riguardo ai discorsi generici sui pericoli delle proteine, tipici di MARA,
sono privi di senso se non vengono quantificati.

Facciamo riferimento a dati PRUDENZIALI
http://www.sinu.it/larn/proteine.asp#CONSUMI

C'è scritto:

"Poichè i sistemi di eliminazione del surplus di proteine sono normalmente
efficienti, un consumo non eccessivamente superiore alle raccomandazioni non
è da considerare a rischio. La letteratura attualmente disponibile riporta
osservazioni che indicano nei pazienti con sclerosi renale multipla una
accelerazione dei processi nel caso di un eccessivo consumo di proteine; la
rilevanza di questo fenomeno per la popolazione sana è discutibile (Allen et
al., 1979). Sono pure necessarie ulteriori e ben impostate ricerche a
conferma dell'ipotesi che un eccessivo consumo di proteine possa indurre una
mobilizzazione di calcio dalle ossa (Klahr 1989). Si tratta comunque di
livelli di consumo molto al di sopra di quelli medi rilevati in Italia, che
sono pari a 98 g/giorno (Saba et al., 1990).

È comunque ragionevole seguire il consiglio del Comitato per la Nutrizione e
la Salute del Nutrition Board del NRC USA (NRC, 1989), secondo il quale è
prudente che gli apporti in proteine non oltrepassino il doppio del livello
raccomandato."

Allora:
"indicano nei pazienti con sclerosi renale multipla una accelerazione dei
processi nel caso di un eccessivo consumo di proteine; la rilevanza di
questo fenomeno per la popolazione sana è discutibile "
"Si tratta comunque di livelli di consumo molto al di sopra di quelli medi
rilevati in Italia, che sono pari a 98 g/giorno "
"è prudente che gli apporti in proteine non oltrepassino il doppio del
livello raccomandato."

Facendo 2 conti della serva

1) ipotizzando che la popolazione media italiana, uomini, donne ed anziani,
pesi 70kg, il consumo medio è 98g/70=1,4 g/kg
2) il doppio del livello raccomandato è 2 g/kg

Allora diciamo che fino a 2g/kg secondo i LARN pericoli non ce ne sono...

Ciao!
Gianni
Raflesia
2004-02-19 13:44:02 UTC
Permalink
Post by GP
Di certo lo stato di deperimento, nel tuo caso, cara Raflesia, non è
dovuto a consumo eccessivo di proteine!
Secondo me, come ho già detto, ne assumi troppo poche!
No certo che no.
Però una dose "curativa" di uno stato di deperimento si aggira intorno a
1/1,5 g per kilo al giorno...ne consegue che chi frequenta la palestra può
assumere questa dose e "aumentare" la propria massa (ma a scopo estetico?
Perchè i muscoli non sono salute, no?)
Post by GP
Riguardo ai discorsi generici sui pericoli delle proteine, tipici di
MARA, sono privi di senso se non vengono quantificati.
[...]
Post by GP
1) ipotizzando che la popolazione media italiana, uomini, donne ed
anziani, pesi 70kg, il consumo medio è 98g/70=1,4 g/kg
2) il doppio del livello raccomandato è 2 g/kg
Allora diciamo che fino a 2g/kg secondo i LARN pericoli non ce ne sono...
Perfetto:
- dose consigliata 1/1,5 g x kilo
-dose massima 2 g. per kilo

Fermo restando che la dose massima non si può assumere per lunghi periodi,
ma solo per una *terapia d'urto*

Siamo sostanzialmente d'accordo che 3 g per kilo sia una dose già *a
rischio*

ciao

Amy
Massimo B.
2004-02-19 17:38:10 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Non sono mie parole, ho consultato un nutrizionista
Dopo aver sentito Carlo Cannella (il nutrizionista di superquark) parlare di
integratori e attività sportiva non mi sorprendo più di nulla.

Se il tipo ti ha dato quella spiegazione sulla possibile ripercussione a
livello cardiaco della fatica è un vero incompetente. Se comunque era così
preoccupato che i livelli di serotonina rimanessero elevati per tutto
l'evento sportivo avrebbe dovuto sconsigliarti anche l'introduzione di
carboidrati, come son soliti fare i maratoneti, oltre che dei soli
aminoacidi ramificati (1).

Inoltre, fino a 2.8gr per kg di peso corporeo non sono stati ravvisati su
atleti sani segni di affaticamento renale (2).

Qualche studio a sostegno dell'ipotesi che introiti proteici nell'ordine di
2-3 gr per kg di peso corporeo danneggerebbero i reni?


Ciao!!!

Massimo

---
1) Am J Clin Nutr. 2000 Aug;72(2 Suppl):573S-8S.

Serotonin and central nervous system fatigue: nutritional considerations.

Davis JM, Alderson NL, Welsh RS.
Department of Exercise Science, School of Public Health, University of South
Carolina, Columbia, SC 29208, USA

"Carbohydrate (CHO) or branched-chain amino acid (BCAA) feedings may
attenuate increases in 5-HT and improve performance. However, it is
difficult to distinguish between the effects of CHO on the brain and those
on the muscles themselves, and most studies involving BCAA show no
performance benefits. It appears that important relations exist between
brain 5-HT and central fatigue. Good theoretical rationale and data exist to
support a beneficial role of CHO and BCAA on brain 5-HT and central fatigue,
but the strength of evidence is presently weak."
---

2)Int J Sport Nutr Exerc Metab. 2000 Mar;10(1):28-38.

Do regular high protein diets have potential health risks on kidney function
in athletes?

Poortmans JR, Dellalieux O.

Department of Physiological Chemistry, Institute of Physical Education and
Kinesiotherapy, Free University of Brussels, Belgium

"The nitrogen balance for both groups became positive when daily protein
intake exceeded 1.26 g.kg but there were no correlations between protein
intake and creatinine clearance, albumin excretion rate, and calcium
excretion rate. To conclude, it appears that protein intake under 2. 8 g.kg
does not impair renal function in well-trained athletes as indicated by the
measures of renal function used in this study"



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Calimero
2004-02-19 17:50:33 UTC
Permalink
Post by Massimo B.
Qualche studio a sostegno dell'ipotesi che introiti proteici nell'ordine di
2-3 gr per kg di peso corporeo danneggerebbero i reni?
http://www.scienzavegetariana.it/argomentinbreve/diete.html
Raflesia
2004-02-19 19:22:39 UTC
Permalink
Post by Calimero
Post by Massimo B.
Qualche studio a sostegno dell'ipotesi che introiti proteici
nell'ordine di 2-3 gr per kg di peso corporeo danneggerebbero i reni?
http://www.scienzavegetariana.it/argomentinbreve/diete.html
Non ti fidare troppo di quel sito, alcune informazioni sono falsate e
(volutamente?) enfatizzate


ciao

--
Raf.

ps: e io sono vegetariana, fra l'altro.
Calimero
2004-02-20 08:38:00 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Post by Calimero
http://www.scienzavegetariana.it/argomentinbreve/diete.html
Non ti fidare troppo di quel sito, alcune informazioni sono falsate e
(volutamente?) enfatizzate
grazie.
Su internet non sai mai cosa ci trovi
Massimo B.
2004-02-20 13:39:24 UTC
Permalink
Post by Calimero
Post by Raflesia
Post by Calimero
http://www.scienzavegetariana.it/argomentinbreve/diete.html
Non ti fidare troppo di quel sito, alcune informazioni sono falsate e
(volutamente?) enfatizzate
grazie.
Su internet non sai mai cosa ci trovi
Un'incompetente in biochimica dell'alimentazione, però, l'abbiamo trovata.
[:-)]

Ciao!!!

Massimo



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Sculler
2004-02-20 13:59:21 UTC
Permalink
Post by Massimo B.
Post by Calimero
Su internet non sai mai cosa ci trovi
Un'incompetente in biochimica dell'alimentazione, però, l'abbiamo trovata.
[:-)]
Vabbè via, non è che si nasce tutti "imparati"...

Ciao
Sculler consapevole di dire spesso dei discreti sfondoni ;-)
Calimero
2004-02-20 16:57:39 UTC
Permalink
Post by Massimo B.
Un'incompetente in biochimica dell'alimentazione, però, l'abbiamo trovata.
[:-)]
Però se uno tende verso l'insufficenza renale cronica...............

dal sito :
http://www.dietamed.it/diete_gratis/dieta_medicina/insufficienza_renale_cronica.html

'Alcuni studi suggeriscono che l'intervento precoce di una terapia
conservativa su base alimentare ipoproteica non solo previene i sintomi dell
'insufficienza renale cronica ma permette di rallentare il danno renale,
...............
..........................................
Dai dati di uno studio (MDRD) mostra un effetto benefico della dieta
ipoproteica specialmente nei pazienti a più rapido declino della funzione
renale e con insufficienza renale moderata (VGF 25-55 ml/min), le stesse
indicazioni per un benefico effetto sono state ricavate dall'analisi dei
dati di pazienti con IRC più avanzata (VGF 13-24 ml/min).'

Piu avanti si consiglia, nell'insufficenza renale cronica in fase iniziale,
un'assunzione giornaliera massima di proteine di 1,07 gr per kg di peso.
frick
2004-02-20 21:06:31 UTC
Permalink
Calimero ha scritto:

[...]
compiti sparsi per casa per il bravo troll che vuole crescere:
- cos'e` un paralogismo e cos'e` un rapporto di causa-effetto?
- cos'e` l'mdrd? cosa sono e dove stanno le purine? xche' fare
il pappagallo citando cose che non capisco? finiro` x diventar
un troll inconsapevole?
Calimero
2004-02-20 21:45:24 UTC
Permalink
Post by frick
- cos'e` un paralogismo e cos'e` un rapporto di causa-effetto?
- cos'e` l'mdrd? cosa sono e dove stanno le purine? xche' fare
il pappagallo citando cose che non capisco? finiro` x diventar
un troll inconsapevole?
se son troll che me risponni a fa'?

Cmq m'interessa l'argomento di quante proteine si devono assumere con
l'alimentazione.

mdrd : http://www.niddk.nih.gov/fund/divisions/kuh/kdcsi/MDRDS.pdf

purine : composti organici contenenti azoto che formano acido urico,
e stanno : http://www.salvelocs.it/acidiurici.htm
frick
2004-02-20 22:21:06 UTC
Permalink
Post by Calimero
Post by frick
- cos'e` un paralogismo e cos'e` un rapporto di causa-effetto?
- cos'e` l'mdrd? cosa sono e dove stanno le purine? xche' fare
il pappagallo citando cose che non capisco? finiro` x diventar
un troll inconsapevole?
se son troll che me risponni a fa'?
svegliati, sono un troll pure io, maronna, ma quanto li fanno tonti
adesso?
Post by Calimero
Cmq m'interessa l'argomento di quante proteine si devono assumere con
l'alimentazione.
mdrd : http://www.niddk.nih.gov/fund/divisions/kuh/kdcsi/MDRDS.pdf
che mi spari il primo link che trovi su google vuole dire qualcosa?
mdrd e` uno storico studio statistico di una decina d'anni fa sugli
effetti della modifica della dieta e controllo della p.sanguigna su
pazienti con insufficienza renale cronica, lo trovi sul new england
journal of medicine (a che ti servirebbe non saprei proprio ad ogni
modo), e` che sei partito in tromba col paralogismo implicito pippo
e pluto sono umani, pippo e` diabetico, percio` pluto deve mangiare
meno zuccheri, con un motore del genere e` inutile perdere tempo in
galleria del vento
Post by Calimero
purine : composti organici contenenti azoto che formano acido urico,
e stanno : http://www.salvelocs.it/acidiurici.htm
bah insufficiente, va' a documentarti meglio su quanto poco c'entri
la calcolosi uratica con le proteine, soprattutto a livello causale

circa le altre domande? io perdo 5' a scriverle e tu vuoi cavartela
a rispondere in 2'? ti pare corretto e rispettoso?
Calimero
2004-02-20 23:29:58 UTC
Permalink
Post by frick
svegliati, sono un troll pure io, maronna, ma quanto li fanno tonti
adesso?
se fossi meno tonto non starei tutto il giorno davanti al computer,
Post by frick
circa le altre domande? io perdo 5' a scriverle e tu vuoi cavartela
a rispondere in 2'? ti pare corretto e rispettoso?
Il rapporto di causa effetto?
Io parto dalla mia esperienza personale, quando ero a dieta e mangiavo quasi
solo proteine ( che erano nobili in quanto mangiavo uova, latticini e
carne ) mi venivano spesso dolori ai reni, non alla spina dorsale proprio su
un rene, a volte il destro altre volte il sinistro. Ora non so come sto
messo coi reni, però ti assicuro che qualche dolorino ancora me lo sento.
Dunque se per te darti una martellata su un piede e sentire il dolore non è
sufficente a stabilire un nesso, allora non appartieni a questo mondo.
Ma io una riflessione la farei............
..........Per fare un'alimentazione iperproteica devo avere reni sani e non
devo soffrire di iperuricemia, ma per saperlo devo farmi le analisi in
continuazione, altrimenti posso fare un'alimentazione normoproteica e sto
bene uguale.
Risultato : un'alimentazione iperproteica è utile se hai meno di 20 anni e
devi ancora crescere, ma se sei adulto e non fai sport tutte 'ste proteine a
che te servono?
frick
2004-02-21 00:10:24 UTC
Permalink
Post by Calimero
Il rapporto di causa effetto?
Io parto dalla mia esperienza personale, quando ero a dieta e mangiavo quasi
solo proteine ( che erano nobili in quanto mangiavo uova, latticini e
carne ) mi venivano spesso dolori ai reni, non alla spina dorsale proprio su
un rene, a volte il destro altre volte il sinistro. Ora non so come sto
messo coi reni, però ti assicuro che qualche dolorino ancora me lo sento.
Dunque se per te darti una martellata su un piede e sentire il dolore non è
sufficente a stabilire un nesso, allora non appartieni a questo mondo.
Ma io una riflessione la farei............
...........Per fare un'alimentazione iperproteica devo avere reni sani e non
devo soffrire di iperuricemia
girogirotondo, vai a dire al medico che hai paura per i tuoi reni con
1,5 gr/kg e ti prescrivera` degli ansiolitici, e l'iperuricemia me la
citi x cercare in tutti i modi di non essere preso sul serio? stavamo
parlando di calcoli da acido urico, puoi averli con un'uricemia nella
norma

prendi le cause principali dell'irc: malattie autoimmuni e infezioni,
abuso di farmaci, diabete, ipertensione, ostruzioni delle v.urinarie;
le proteine possono c'entrare a malapena con l'ultima (in presenza di
fattori congeniti assolutamente predominanti sulla dieta) permetterai
che e` ora di finirla con la storia dei danni renali
Post by Calimero
altrimenti posso fare un'alimentazione normoproteica e sto bene uguale.
x me puoi essere anche frugivoro, e vivere benissimo uguale, il guaio
e` quando cerchi di farla diventare una teoria scientifica, ad es. le
mitiche tossine gunteriane
Calimero
2004-02-21 09:30:44 UTC
Permalink
Post by frick
girogirotondo, vai a dire al medico che hai paura per i tuoi reni con
1,5 gr/kg e ti prescrivera` degli ansiolitici, e l'iperuricemia me la
citi x cercare in tutti i modi di non essere preso sul serio? stavamo
parlando di calcoli da acido urico, puoi averli con un'uricemia nella
norma
Allora siccome peso 90 kg mi devo mangiare 1 kg di carne al giorno perché me
l'ha prescritto frick
Post by frick
x me puoi essere anche frugivoro, e vivere benissimo uguale, il guaio
e` quando cerchi di farla diventare una teoria scientifica, ad es. le
mitiche tossine gunteriane
Quando si è a dieta, e qui si parla di diete dimagranti, esiste
l'inevitabile catabolismo delle proteine del corpo che si somma all'introito
eccessivo di un'alimentazione iperproteica, l'acidosi favorisce la litiasi
(e con la chetogenica che acidosi!), e alla fine i reni devono fare un
lavoro maggiore ed è facile che si danneggino.
Raflesia
2004-02-20 18:52:24 UTC
Permalink
Post by Massimo B.
Un'incompetente in biochimica dell'alimentazione, però, l'abbiamo
trovata. [:-)]
una? So' tanti!
:)

--
Raf.
Calimero
2004-02-20 19:15:07 UTC
Permalink
Post by Massimo B.
Qualche studio a sostegno dell'ipotesi che introiti proteici nell'ordine di
2-3 gr per kg di peso corporeo danneggerebbero i reni?
li danneggiano se si hanno problemi di iperuricemia, calcoli renali da acido
urico e gotta :

dal sito :
http://www.dietamed.it/medicina_scienza/nefrologia/nefrolitiasi/calcolosi_renale_urica.html

"L'introito di proteine dietetiche non dovrebbe superare i 100 g/die poiché
un eccesso di proteine animali può aumentare il livello di acido urico
urinario derivante dal carico purinico e può ridurre il pH urinario."
Ken75
2004-02-18 17:40:55 UTC
Permalink
Post by MARA
Non sai che si rischia la vita su questo NG a dire certe cose?=)
ROTFL!!!
e' vero!

Saluti
Sculler
2004-02-18 19:00:08 UTC
Permalink
Post by Raflesia
La dose
consigliata di proteine è circa 1 g per kilo di peso
Consigliata a chi?? Tanto ad un "poltronaro" quanto ad uno che si allena 6
ore al giorno?????

Se vogliamo essere precisi la dose "consigliata" ai sedentari è attorno a
quella che riporti tu (o anche meno), mentre per gli sportivi le dosi
aumentano, ma non tanto per le necessità di mettere su massa muscolare,
quanto a causa delle proteine "perse" (in vario modo) durante gli
allenamenti. Quindi parecchio contano le ore di allenamento settimanali. Se
sono poche, basta un leggero aumento di proteine.
Post by Raflesia
Gli aminoacidi, soprattutto se ramificati, sono ancora più pericolosi.
E perché???? Non sono un medico né nutrizionista, ma vorrei sapere perché
sono tanto "pericolosi".
Gli amminoacidi ramificati sono molto usati dall'organismo durante
l'attività fisica, e non fanno niente di così "dannoso", anzi. Che poi non
serva, il più delle volte, assumerne di altri oltre a quelli della dieta, è
altro discorso... che spesso intacca il più portafoglio che non i reni.
Post by Raflesia
Vai dal tuo medico curante con le scatole degli integratori che stai
prendendo e fatti consigliare da lui la dose massima.
Il medico curante "tipo" gli dirà di buttarli, e gli dirà che sono
dannosissimi!! Spesso con ragione (specie per la prima affermazione, un po'
meno per la seconda), ma spesso anche per una grande ignoranza in campo
sportivo. Ma d'altra parte il "medico di famiglia" non deve in genere avere
a che fare con le esigenze particolari degli sportivi, e deve curare delle
persone "standard".

Ciao
Sculler

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
piero p.
2004-02-18 22:25:13 UTC
Permalink
3gr di pro per kg di massa magra da anni e tutto viaggia regolare.
ovviamente sportivo.
salut.
Sculler
2004-02-19 13:46:01 UTC
Permalink
Post by piero p.
3gr di pro per kg di massa magra da anni e tutto viaggia regolare.
ovviamente sportivo.
salut.
Ok, permettimi 3 o 4 puntualizzazioni:

1- non è che i problemi imputati/imputabili a diete iperproteiche li vedi
dopo un mese, un anno, 2 anni... Ma caso mai li vedi a 50-60 anni...

2- in alcuni tipi di sport 3 g x kg sono necessari. Se invece ti alleni 3-4
ore a settimana, stai buttando i soldi. Contento te, a me non me ne può
fregar di meno.

3- molta gente sta imparando a capire... mangia meno proteine rispetto alle
"mega dosi" che tutti hanno sempre consigliato negli anni passati, eppure
crescono lo stesso. Fortunati??? Geneticamente modificati??? Acquirenti di
proteine al nandrolone?????? O semplicemente affezionati ai soldi e alla
salute??

4- Quota. Lascia almeno una parte del messaggio a cui rispondi, altrimenti
non si capisce nulla.

Ciao
--
Sculler, ICQ# 147722075
"Ove c'è molta luce, l'ombra è più cupa"
"Le cose che amiamo, ci modellano"
Wolfgang Goethe
Teopas
2004-02-19 23:29:43 UTC
Permalink
Post by Sculler
3- molta gente sta imparando a capire... mangia meno proteine rispetto alle
"mega dosi" che tutti hanno sempre consigliato negli anni passati, eppure
crescono lo stesso. Fortunati??? Geneticamente modificati??? Acquirenti di
proteine al nandrolone?????? O semplicemente affezionati ai soldi e alla
salute??
le nitrotech, le nitrotech!!;-)))

ciao
teopas
DIGITALBoy
2004-02-19 14:30:09 UTC
Permalink
Post by piero p.
3gr di pro per kg di massa magra da anni e tutto viaggia regolare.
ovviamente sportivo.
questo non vuole dire nulla...(anche chi si fuma due pacchetti di sigarette
al giorno spesso per anni non avverte nulla di anomalo..)

MORBILLO :
un consiglio da amico : GLI INTEGRATORI BUTTALI NEL CESSO E MANGIA SANO
PIUTTOSTO...SONO SOLDI E (soprattutto!) SALUTE BUTTATI !

ciao

DIGITALBOY
caciara
2004-02-19 14:35:33 UTC
Permalink
Post by DIGITALBoy
un consiglio da amico : GLI INTEGRATORI BUTTALI NEL CESSO E MANGIA SANO
PIUTTOSTO...SONO SOLDI E (soprattutto!) SALUTE BUTTATI !
questo non lo puoi dire perchè hai sbagliato in partenza ! Ti assicuro che
costa di meno integrare
che mangiar sano e se poi mi parli di salute ... peggio mi sento ! prova a
prendere le proteine
da un integratore di prot. del latte microfiltrate a scambio ionico (molto
digeribili) e prendi
la stessa quantità da cibi solidi naturali ; vediamo cosa fa più male ;-)


---
Outgoing mail is certified Virus Free.
Checked by AVG anti-virus system (http://www.grisoft.com).
Version: 6.0.581 / Virus Database: 368 - Release Date: 09/02/2004
Raflesia
2004-02-19 14:00:18 UTC
Permalink
Post by Sculler
Post by Raflesia
Gli aminoacidi, soprattutto se ramificati, sono ancora più
pericolosi.
E perché???? Non sono un medico né nutrizionista, ma vorrei sapere
perché sono tanto "pericolosi".
Gli aminoacidi ramificati, assunti dopo gli allenamenti, diminuiscono la
produzione di Serotonina, che è responsabile dell'insorgere della sensazione
di fatica.
A prima vista sembrerebbero utili, però in pratica "imbrogliano" il proprio
corpo "convincendolo" che non è stanco. Ora, la sensazione di fatica serve a
dare il giusto input per fermarsi senza sforzare troppo il cuore. La
resistenza agli allenamenti va migliorata aumentando gradualmente la
frequenza degli allenamenti e quindi abituando gradualmente il proprio corpo
ad un maggiore sforzo fisico. Se tu lo costringi ad un maggiore allenamento
facendo tacere il segnale di stanchezza con gli aminoacidi ramificati, in
pratica lo mandi su di giri, come se tirassi una marcia di un'automobile
oltre il dovuto e per non sentire il motore che si sforza ti chiudessi in un
abitacolo insonorizzato.
Hai mai sentito di sportivi, soprattutto calciatori, colti da infarto o
colpo apoplettico durante gli allenamenti o le partite?
Post by Sculler
Post by Raflesia
Vai dal tuo medico curante con le scatole degli integratori che stai
prendendo e fatti consigliare da lui la dose massima.
Il medico curante "tipo" gli dirà di buttarli, e gli dirà che sono
dannosissimi!! Spesso con ragione (specie per la prima affermazione,
un po' meno per la seconda), ma spesso anche per una grande ignoranza
in campo sportivo.
Io parto dal presupposto che un tizio laureato in medicina e operante nel
campo medico ne sappia più di me.

ciao

Raf.
Desconocido
2004-02-19 14:26:22 UTC
Permalink
Post by Raflesia
A prima vista sembrerebbero utili, però in pratica "imbrogliano" il proprio
corpo "convincendolo" che non è stanco. Ora, la sensazione di fatica serve a
dare il giusto input per fermarsi senza sforzare troppo il cuore.
Si tende sempre a fare affermazioni apocalittiche senza tenere in
alcun conto il livello, le quantita', l'intensita' di cio' di cui si
sta parlando. In linea teorica posso anche accettare che gli
aminoacidi ramificati ti possano letteralmente far 'morire di fatica',
ma credo che servirebbero dosi esagerate di aminoacidi, e un individuo
disposto ad allenarsi tanto duramente da, letteralmente, scoppiare. Ti
sembra uno scenario realistico? Per il 99,9periodico% della
popolazione fisicamente attiva (fra cui ci sono anch'io) un lieve
effetto di riduzione del senso di fatica e' a mio parere assai
positivo: permettera' un allenamento piu' intenso, maggior
concentrazione, migliori risultati. Tutto questo anche a prescindere
dagli altri effetti secondo me molto piu' importanti derivanti da una
ragionevole (moderata) integrazione con aminoacidi ramificati.
Post by Raflesia
Hai mai sentito di sportivi, soprattutto calciatori, colti da infarto o
colpo apoplettico durante gli allenamenti o le partite?
Ma tu frequenti palestre? Ce lo vedi il fancazzista medio
frequentatore di palestra che si allena fino all'infarto ?? Suvvia,
per favore.... ;-)
caciara
2004-02-19 14:29:36 UTC
Permalink
Post by Desconocido
Ma tu frequenti palestre? Ce lo vedi il fancazzista medio
frequentatore di palestra che si allena fino all'infarto ?? Suvvia,
per favore.... ;-)
tantopiù che dopo 45 minuti entra in campo il cortisolo (si dice) per
cui il trend è di far durare gli allenamenti il più breve possibile
ciao


---
Outgoing mail is certified Virus Free.
Checked by AVG anti-virus system (http://www.grisoft.com).
Version: 6.0.581 / Virus Database: 368 - Release Date: 09/02/2004
Raflesia
2004-02-19 14:51:08 UTC
Permalink
Post by Desconocido
Post by Raflesia
A prima vista sembrerebbero utili, però in pratica "imbrogliano" il
proprio corpo "convincendolo" che non è stanco. Ora, la sensazione
di fatica serve a dare il giusto input per fermarsi senza sforzare
troppo il cuore.
Si tende sempre a fare affermazioni apocalittiche senza tenere in
alcun conto il livello, le quantita', l'intensita' di cio' di cui si
sta parlando.
Se esageri scoppi e ti viene un infarto, se non esageri, cmq affatichi il
cuore.
Se me lo chiedono dico che è meglio non prenderli.
Post by Desconocido
In linea teorica posso anche accettare che gli
aminoacidi ramificati ti possano letteralmente far 'morire di fatica',
ma credo che servirebbero dosi esagerate di aminoacidi, e un individuo
disposto ad allenarsi tanto duramente da, letteralmente, scoppiare. Ti
sembra uno scenario realistico?
Chiedilo a Manfredonia.
Post by Desconocido
Per il 99,9periodico% della
popolazione fisicamente attiva (fra cui ci sono anch'io) un lieve
effetto di riduzione del senso di fatica e' a mio parere assai
positivo: permettera' un allenamento piu' intenso, maggior
concentrazione, migliori risultati.
La diminuzione del punto di fatica (quando, come si dice, hai "spezzato il
fiato") si migliora con l'allenamento.
Non occorre altro. La dobbiamo finire con la logica del tutto e subito con
la minima fatica possibile.
Post by Desconocido
Ma tu frequenti palestre? Ce lo vedi il fancazzista medio
frequentatore di palestra che si allena fino all'infarto ?? Suvvia,
per favore.... ;-)
Io ho fatto sport agonistico per circa 10 anni e non ho mai preso nessun
integratore, a parte i sali minerali a fine allenamento (e facevo uno sport
piuttosto pesante).
Ora vado moderatamente in palestra, faccio un po' di ginnastica, e mi capita
di vedere individui abbastanza fissati che si sparano ore e ore di
allenamento quotidiano. Secondo me, e non solo secondo me, prendere certe
cose con leggerezza può essere pericoloso.

ciao

--
Raf.
Sculler
2004-02-19 14:43:59 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Gli aminoacidi ramificati, assunti dopo gli allenamenti, diminuiscono la
produzione di Serotonina, che è responsabile dell'insorgere della sensazione
di fatica.
A prima vista sembrerebbero utili, però in pratica "imbrogliano" il proprio
corpo "convincendolo" che non è stanco. Ora, la sensazione di fatica serve a
dare il giusto input per fermarsi senza sforzare troppo il cuore.
Ma se li prendi dopo l'allenamento, dove sta il rischio che non ti facciano
sentire la fatica?!?!
Post by Raflesia
La
resistenza agli allenamenti va migliorata aumentando gradualmente la
frequenza degli allenamenti e quindi abituando gradualmente il proprio corpo
ad un maggiore sforzo fisico. Se tu lo costringi ad un maggiore allenamento
facendo tacere il segnale di stanchezza con gli aminoacidi ramificati, in
pratica lo mandi su di giri, come se tirassi una marcia di un'automobile
oltre il dovuto e per non sentire il motore che si sforza ti chiudessi in un
abitacolo insonorizzato.
Sì, guarda, posso essere d'accordo sul discorso, ma ti faccio presente che i
BCAA non sono certo usati come inibitori del senso di fatica. Se proprio uno
non vuole sentire la fatica, usa altre sostanze, ben più pericolose.

Sì, è vero, alcuni parlano anche di effetto "energetico" o "tampone" verso
l'acido lattico, ma non sono lo scopo principale degli aminoacidi
ramificati, e ti posso dire che fai fatica ad accorgertene. Infatti forse è
solo effetto placebo.
Post by Raflesia
Hai mai sentito di sportivi, soprattutto calciatori, colti da infarto o
colpo apoplettico durante gli allenamenti o le partite?
ROTFL... con tutto il rispetto, tu pensi che possa essere dovuto agli
aminoacidi?!?!? Oppure da te gli stimolanti e compagnia bella li chiamano
aminoacidi??

In genere i BCAA vengono usati per diminuire il catabolismo muscolare, e
quindi, di riflesso, aumentare l'anabolismo e megliorare il recupero.
Insomma, niente "spinte artificiali", ma solo un aiuto al proprio organismo
a rendere al meglio. Durante attività intensa i muscoli consumano molta
alanina e glutammina, e sono proprio i BCAA gli aminoacidi che producono
questi altri due, quando vengono a mancare. Insomma, il muscolo "mangia se
stesso". Cmq non è niente di così tragico, e in genere si consiglia di
integrare solo a chi si allena parecchio.
Personalmente, li ho usati quando mi allenavo tutti i giorni, e non ho
trovato particolari benefici, a fronte di un costo non proprio bassissimo.
Post by Raflesia
Io parto dal presupposto che un tizio laureato in medicina e operante nel
campo medico ne sappia più di me.
Sì, ovviamente. Ma infatti io mi baso su quello che scrivono "tizi" laureati
in medicina e operanti nel settore della medicina dello sport, e credo ne
sappiano di più del "medico di famiglia" riguardo all'alimentazione dello
sportivo.

Il medico di famiglia deve tutelare delle persone "comuni", e spesso si
trova di fronte a gente che con un paio d'ore a settimana crede di essere un
grande atleta, con dei fabbisogni abnormi. Questo però lo porta spesso a
generalizzare, e a liquidare con un bel "ma mangiati un bel piatto di pasta
e una bistecca e sei apposto!!!" sia quello che si allena 2 ore a settimana,
sia quello che se ne allena 2 al giorno.

Ciao
--
Sculler, ICQ# 147722075
"Ove c'è molta luce, l'ombra è più cupa"
"Le cose che amiamo, ci modellano"
Wolfgang Goethe
Raflesia
2004-02-19 15:17:13 UTC
Permalink
Post by Sculler
Ma se li prendi dopo l'allenamento, dove sta il rischio che non ti
facciano sentire la fatica?!?!
L'effetto è a lungo andare, mica immediato.
Post by Sculler
Sì, guarda, posso essere d'accordo sul discorso, ma ti faccio
presente che i BCAA non sono certo usati come inibitori del senso di
fatica. Se proprio uno non vuole sentire la fatica, usa altre
sostanze, ben più pericolose.
Che c'entra, se uno si vuole fare male si piglia la cocaina e poi va a
correre...siamo a un passo dal suicidio, però.
Post by Sculler
Sì, è vero, alcuni parlano anche di effetto "energetico" o "tampone"
verso l'acido lattico, ma non sono lo scopo principale degli
aminoacidi ramificati, e ti posso dire che fai fatica ad
accorgertene. Infatti forse è solo effetto placebo.
Allora, dato che hanno effetti collaterali, al loro posto ti pigli la pappa
reale in un cucchiaino di miele e sei anche più felice.
Post by Sculler
Post by Raflesia
Hai mai sentito di sportivi, soprattutto calciatori, colti da
infarto o colpo apoplettico durante gli allenamenti o le partite?
ROTFL... con tutto il rispetto, tu pensi che possa essere dovuto agli
aminoacidi?!?!? Oppure da te gli stimolanti e compagnia bella li
chiamano aminoacidi??
E' dovuto ad un complesso di cose, è dovuto all'ottica "mi piglio gli
integratori e divento superman", è dovuto al discorso che non si apprezza la
fatica di fare sport, ma solo il risultato.
Io non ho mai fatto sport perchè mi piace vedermi i muscoletti sulla
pancia...l'ho sempre fatto perchè apprezzo il senso di fatica, la voglia di
superarsi e migliorarsi, il piacere di vedere il proprio corpo muoversi
sempre più armoniosamente. Ma soprattuto perchè voglio stare bene e in
salute.
Post by Sculler
In genere i BCAA vengono usati per diminuire il catabolismo
muscolare, e quindi, di riflesso, aumentare l'anabolismo e megliorare
il recupero. Insomma, niente "spinte artificiali", ma solo un aiuto
al proprio organismo a rendere al meglio.
Io il mondo non lo capisco: da una parte c'è gente che si cura il tumore con
l'omeopatia e dall'altra ci sono persone che si pigliano medicine per avere
un "aiuto" nel fare un'attività che si pratica sostanzialmente per piacere.
Prendere gli aminoacidi, IMHO, è come farsi la liposuzione, rifarsi le tette
e le labbra e farsi il parucchino da Cesare Ragazzi.
Post by Sculler
Personalmente, li ho usati quando mi allenavo tutti i giorni, e non ho
trovato particolari benefici, a fronte di un costo non proprio
bassissimo.
Prima degli allenamenti mangio una banana: potassio contro i crampi e
carboidrati semplici per l'energia.
Post by Sculler
Post by Raflesia
Io parto dal presupposto che un tizio laureato in medicina e
operante nel campo medico ne sappia più di me.
Sì, ovviamente. Ma infatti io mi baso su quello che scrivono "tizi"
laureati in medicina e operanti nel settore della medicina dello
sport, e credo ne sappiano di più del "medico di famiglia" riguardo
all'alimentazione dello sportivo.
su www.sportmedicina.com sono sostanzialmente contro gli integratori
Post by Sculler
Il medico di famiglia deve tutelare delle persone "comuni", e spesso
si trova di fronte a gente che con un paio d'ore a settimana crede di
essere un grande atleta, con dei fabbisogni abnormi. Questo però lo
porta spesso a generalizzare, e a liquidare con un bel "ma mangiati
un bel piatto di pasta e una bistecca e sei apposto!!!" sia quello
che si allena 2 ore a settimana, sia quello che se ne allena 2 al
giorno.
Quello che si allena due ore al giorno dovrebbe avere il proprio medico
sportivo a cui rivolgersi...per gli altri va benissimo il proprio medico di
famiglia. che ti dirà, giustamente, mangia meglio e buonanotte.

ciao

Raf.
Sculler
2004-02-19 15:56:15 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Post by Sculler
Ma se li prendi dopo l'allenamento, dove sta il rischio che non ti
facciano sentire la fatica?!?!
L'effetto è a lungo andare, mica immediato.
Gli integratori di aminoacidi non sono una droga... Dato che tu stai
parlando del "ridurre il sendo della fatica", dicendo che l'effetto è a
lungo andare sembra che sottointendi che diano assuefazione. Sapere di cosa
si parla, almeno per sommi capi, sarebbe bbbbuono.
Post by Raflesia
Che c'entra, se uno si vuole fare male si piglia la cocaina e poi va a
correre...siamo a un passo dal suicidio, però.
Appunto... Qui stiamo parlando di INTEGRATORI. Hai presente il significato
della parola "integrare"??? Non arrivo con il latte a prendere abbastanza
aminoacidi ramificati: ne prendo un pochi dagli integratori.
Invece non puoi dire "non arrivo a prendere abbastanza cocaina dalle
caramelle della zia peruviana di Simoni, ne compro un poca" :-PP
Post by Raflesia
Allora, dato che hanno effetti collaterali, al loro posto ti pigli la pappa
reale in un cucchiaino di miele e sei anche più felice.
Se tu trovi felicità nel prendere qualcosa che non serve a nulla, allora sì
:-)
Post by Raflesia
E' dovuto ad un complesso di cose, è dovuto all'ottica "mi piglio gli
integratori e divento superman", è dovuto al discorso che non si apprezza la
fatica di fare sport, ma solo il risultato.
Questo esula dagli aminoacidi. Qui si cade nella sfera del doping. Mi sa che
non ti è chiara la differenza. A me sta antipatico sia il ragionamento di
chi compra integratori ancor prima di cominciare, sia quello di chi dice
"ah, io andrò sempre a pane e acqua!!", tanto per fare il moralista di
turno.
Se già ti alimenti bene e a sufficienza, prendere integratori non ti farà
avere "il risultato", se allo stesso tempo non ti alleni di più e meglio.
Diversa la questione di chi va a fare una gara podistica e si prende le
compresse di caffeina... Ma quello non è "integrare".
Post by Raflesia
Io non ho mai fatto sport perchè mi piace vedermi i muscoletti sulla
pancia...l'ho sempre fatto perchè apprezzo il senso di fatica, la voglia di
superarsi e migliorarsi, il piacere di vedere il proprio corpo muoversi
sempre più armoniosamente. Ma soprattuto perchè voglio stare bene e in
salute.
Anche io. I "muscoletti" sulla pancia sono un piacevole "effetto
collaterale", ma non l'obbiettivo primario :-)
Ti faccio presente che io non sono un "palestrato" che si allena 2 volte a
settimana eppure pensa di aver bisogno di integratori come un thriatleta, se
non l'hai capito...
Post by Raflesia
Prendere gli aminoacidi, IMHO, è come farsi la liposuzione, rifarsi le tette
e le labbra e farsi il parucchino da Cesare Ragazzi.
Perché non sai di cosa parli.
Chi prende aminoacidi con lo stesso schema mentale del rifarsi le tette o
del parrucchino, non fa parte di quelli che io "difendo".
Quelli che fanno bene a prenderli, lo fanno nello stesso identico modo in
cui tu stessa prendevi i sali dopo l'allenamento. Perché non ti mangiavi un
kg di frutta?????????? Perché invece di prendere BCAA e/o proteine, non si
mangaino tutti 1 kg di carne e 1 litro di latte?!?!?
Post by Raflesia
Prima degli allenamenti mangio una banana: potassio contro i crampi e
carboidrati semplici per l'energia.
Sì, e quindi? Cioè, pensi che io prima degli allenamenti prendessi un paio
di pasticche di aminoacidi pensando "eh vai, ora ho tutta l'energia che mi
serve" :-))) LOL...
Occhio che la banana non è il massimo da mangiare prima, come frutto. Ha una
componente zuccherina non delle migliori per un pasto pre-allenamento. Cmq
può andare, se ti trovi bene.
Post by Raflesia
su www.sportmedicina.com sono sostanzialmente contro gli integratori
Appunto... "sostanzialmente". Credo che dicano, come è giusto che sia, che
la gente comune potrebbe spesso farne tranquillamente a meno, e che cmq
spesso ne abusa. Quello che fondamentalmente ho detto anche io, se leggi
bene.
Post by Raflesia
Quello che si allena due ore al giorno dovrebbe avere il proprio medico
sportivo a cui rivolgersi...
Mah, io l'ho fatto per tutto il tempo del liceo e ora lo faccio a pezzi e
bocconi, ma non ho mai avuto un medico sportivo a cui chiedere... Non sono
un professionista. E 1h e mezzo - 2 al giorno di allenamento non è così
massacrante e fuori dal mondo. Sai quanta gente c'è che lo fa....
Post by Raflesia
per gli altri va benissimo il proprio medico di
famiglia. che ti dirà, giustamente, mangia meglio e buonanotte.
Un consiglio preciso e ben argomentato.

Ciao
--
Sculler, ICQ# 147722075
"Ove c'è molta luce, l'ombra è più cupa"
"Le cose che amiamo, ci modellano"
Wolfgang Goethe
caciara
2004-02-19 16:07:30 UTC
Permalink
Post by Sculler
Post by Raflesia
Che c'entra, se uno si vuole fare male si piglia la cocaina e poi va a
correre...siamo a un passo dal suicidio, però.
Appunto... Qui stiamo parlando di INTEGRATORI. Hai presente il significato
della parola "integrare"??? Non arrivo con il latte a prendere abbastanza
aminoacidi ramificati: ne prendo un pochi dagli integratori.
Invece non puoi dire "non arrivo a prendere abbastanza cocaina dalle
caramelle della zia peruviana di Simoni, ne compro un poca" :-PP
più che giusto


---
Outgoing mail is certified Virus Free.
Checked by AVG anti-virus system (http://www.grisoft.com).
Version: 6.0.581 / Virus Database: 368 - Release Date: 09/02/2004
Raflesia
2004-02-19 19:19:58 UTC
Permalink
Post by Sculler
Post by Raflesia
Post by Sculler
Ma se li prendi dopo l'allenamento, dove sta il rischio che non ti
facciano sentire la fatica?!?!
L'effetto è a lungo andare, mica immediato.
Gli integratori di aminoacidi non sono una droga... Dato che tu stai
parlando del "ridurre il sendo della fatica", dicendo che l'effetto è
a lungo andare sembra che sottointendi che diano assuefazione.
Ehhhh??
Ho mai parlato di assuefazione????
Il discorso è questo: se piglio tutti i giorni gli aminoacidi ramificati si
riduce la percezione della fatica, per cui non posso sapere se sto
sottoponendo il mio corpo ad uno sforzo eccessivo. Questo è male.
Post by Sculler
Sapere
di cosa si parla, almeno per sommi capi, sarebbe bbbbuono.
Anche interpretare correttamente ciò che si legge senza voli pindarici non è
disdicevole, eh...
Post by Sculler
Post by Raflesia
Che c'entra, se uno si vuole fare male si piglia la cocaina e poi va
a correre...siamo a un passo dal suicidio, però.
Appunto... Qui stiamo parlando di INTEGRATORI. Hai presente il
significato della parola "integrare"??? Non arrivo con il latte a
prendere abbastanza aminoacidi ramificati: ne prendo un pochi dagli
integratori.
Se ne prendi troppi è male. A volte la soglia del troppo viene
abbondantemente superata.
Gli integratori sono concentrati, è come se ti bevessi l'alcool a 90° e lo
paragonassi ad una birra.
Post by Sculler
Post by Raflesia
Allora, dato che hanno effetti collaterali, al loro posto ti pigli
la pappa reale in un cucchiaino di miele e sei anche più felice.
Se tu trovi felicità nel prendere qualcosa che non serve a nulla,
allora sì :-)
Sei tu che hai parlato di effetto placebo, mica io.
Io ho detto che fanno male, ricordi?
Post by Sculler
Post by Raflesia
E' dovuto ad un complesso di cose, è dovuto all'ottica "mi piglio gli
integratori e divento superman", è dovuto al discorso che non si
apprezza la fatica di fare sport, ma solo il risultato.
Questo esula dagli aminoacidi. Qui si cade nella sfera del doping. Mi
sa che non ti è chiara la differenza.
La differenza fra i dopanti e gli integratori è ovviamente evidente, ciò non
toglie che entrambi siano una "scorciatoia". Non stiamo parlando di
integratori di sali minerali, utilissimi nello sport dato che si suda e se
ne perdono parecchi di sali minerali, stiamo parlando di proteine e
aminoacidi assunti in dosi che non si potrebbero raggiungere con
l'alimentazione. E' spaventosamente ovvio che le proteine al cioccolato non
siano betabloccanti e che esse non abbiano gli stessi effetti devastanti,
però, insisto, è meglio non prenderne e migliorare la propria alimentazione.
Se proprio li si vuole prendere, sarebbe almeno opportuno rivolgersi ad un
medico sportivo.
Post by Sculler
Post by Raflesia
Prendere gli aminoacidi, IMHO, è come farsi la liposuzione, rifarsi
le tette e le labbra e farsi il parucchino da Cesare Ragazzi.
Perché non sai di cosa parli.
ho detto che stavo esprimendo un'opinione personale, non che fosse verità
assoluta.
Post by Sculler
Post by Raflesia
Quello che si allena due ore al giorno dovrebbe avere il proprio
medico sportivo a cui rivolgersi...
Mah, io l'ho fatto per tutto il tempo del liceo e ora lo faccio a
pezzi e bocconi, ma non ho mai avuto un medico sportivo a cui
chiedere...
Hai sempre fatto male. Una cosa è fare un paio di ore a settimana in
palestra, una cosa è sottoporre il proprio corpo a due ore di allenamento
al giorno senza il giusto controllo.
Per tornare all'esempio dell'automobile, è come mettersi in macchina per
arrivare a Parigi senza controllare l'olio e la pressione degli pneumatici.
Post by Sculler
Non sono un professionista. E 1h e mezzo - 2 al giorno di
allenamento non è così massacrante e fuori dal mondo. Sai quanta
gente c'è che lo fa....
Ogni palestra che si rispetti ti chiede il certificato medico per uso *non
agonistico* se vai due volte a settimana, mentre quello per sport
*agonistico*, con tanto di elettrocardiogramma, se vai più spesso.

Poi fai come vuoi, certo.

ciao
--
Raf.
Sculler
2004-02-19 20:02:16 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Ehhhh??
Ho mai parlato di assuefazione????
Il discorso è questo: se piglio tutti i giorni gli aminoacidi ramificati si
riduce la percezione della fatica, per cui non posso sapere se sto
sottoponendo il mio corpo ad uno sforzo eccessivo. Questo è male.
Ma non è vero!! Se piglio tutti giorni gli aminoacidi, a parte che dovrebbe
significare che mi servono tutti i giorni, e poi non faccio altro che
aiutare il mio organismo a recuperare. Se per te alimentarsi bene (e
l'integrazione fa parte dell'alimentazione, anche se questo non ti è chiaro)
per cercare di recuperare in modo da poter affrontare l'allenamento del
giorno dopo come da programma significa mettere a rischio la propria salute,
allora sappi che stanno rischiando TUTTI gli sportivi agonisti, da quello a
livello provinciale a quello a livello mondiale.
Quindi lo sport agonistico, a qualsiasi livello, uccide. :-)

Gli aminoacidi non si accumulano nei muscoli in un modo che più ne prendo e
meno sento la fatica, come dici tu. E te lo può confermare un qualsiasi
atleta che li prende.
Post by Raflesia
Se ne prendi troppi è male. A volte la soglia del troppo viene
abbondantemente superata.
Gli integratori sono concentrati, è come se ti bevessi l'alcool a 90° e lo
paragonassi ad una birra.
Sì, vabbè, allora se dobbiamo parlare a caso dillo. Si presume che uno
sappia cosa sta prendendo. Proprio perché sono concentrati me ne bastano
solo poche compresse... mentre se volessi la stessa quantità dal latte
dovrei bermene un litro, introducendo però anche proteine, grassi, e un bel
mattone nello stomaco.
La birra ne bevo un boccale... se bevo un boccale di alcool a 90° ho poco da
paragonare, perché ho smesso di parlare... per sempre.
Post by Raflesia
La differenza fra i dopanti e gli integratori è ovviamente evidente, ciò non
toglie che entrambi siano una "scorciatoia". Non stiamo parlando di
integratori di sali minerali, utilissimi nello sport dato che si suda e se
ne perdono parecchi di sali minerali, stiamo parlando di proteine e
aminoacidi assunti in dosi che non si potrebbero raggiungere con
l'alimentazione.
Ti rivelo un segreto: col sudore si perdono pure le proteine. Già... e si
perdono anche in tanti altri modi con l'esercizio fisico. Così come si
perdono, o meglio, "si consumano" anche gli aminoacidi ramificati. Però gli
integratori di sali sono addirittura UTILISSIMI, perché li hai presi e li
prendi tu, e perché fanno la pubblicità del Polase e del Gatorade... mentre
gli integratori di proteine e BCAA sono dannosi.
Che differenza ci sia poi tra uno che preferisce sciogliere una bustina di
Polase nell'acqua invece che mangiare 1/2 kg di frutta, e uno che preferisce
farsi un frullato di proteine invece di mangiarsi 2 etti di carne, la sai
solo tu.
Post by Raflesia
E' spaventosamente ovvio che le proteine al cioccolato non
siano betabloccanti e che esse non abbiano gli stessi effetti devastanti,
però, insisto, è meglio non prenderne e migliorare la propria alimentazione.
Spesso la propria alimentazione potrebbe risultare addirittura migliore
prendendo anche integratori oltre al comune cibo, a patto di sapere bene
cosa si sta effettivamente sostituendo (esempio: una compressa di
Multicentrum NON sostituisce due o tre porzioni di frutta, perché in questa
non ci sono solo le vitamine).
Post by Raflesia
Se proprio li si vuole prendere, sarebbe almeno opportuno rivolgersi ad un
medico sportivo.
Appunto: ad un medico SPORTIVO.
Post by Raflesia
Post by Sculler
Mah, io l'ho fatto per tutto il tempo del liceo e ora lo faccio a
pezzi e bocconi, ma non ho mai avuto un medico sportivo a cui
chiedere...
Hai sempre fatto male. Una cosa è fare un paio di ore a settimana in
palestra, una cosa è sottoporre il proprio corpo a due ore di allenamento
al giorno senza il giusto controllo.
Per tornare all'esempio dell'automobile, è come mettersi in macchina per
arrivare a Parigi senza controllare l'olio e la pressione degli pneumatici.
Ogni palestra che si rispetti ti chiede il certificato medico per uso *non
agonistico* se vai due volte a settimana, mentre quello per sport
*agonistico*, con tanto di elettrocardiogramma, se vai più spesso.
Poi fai come vuoi, certo.
Ehm... mi pareva scontata la visita medica per l'attività agonistica, con
tanto di ECG, spirometria, esame delle urine, e compagnia bella. Ma questo
non significa certo "farsi seguire dal medico sportivo per l'alimentazione".
Guarda che in gran parte degli sport, tra le 8-10 e le 12 ore di allenamento
settimanali corrispondono ad un livello agonistico medio basso, e non credo
che milioni di italiani che lo fanno siano tutti seguiti da un medico
sportivo che gli prescrive la dieta ad hoc.

Mi sa che vivi in un mondo molto "teorico" e poco reale.

Ciao
--
Sculler, ICQ# 147722075
"Ove c'è molta luce, l'ombra è più cupa"
"Le cose che amiamo, ci modellano"
Wolfgang Goethe
Raflesia
2004-02-20 01:55:03 UTC
Permalink
Post by Sculler
Ma non è vero!! Se piglio tutti giorni gli aminoacidi, a parte che
dovrebbe significare che mi servono tutti i giorni, e poi non faccio
altro che aiutare il mio organismo a recuperare.
Guarda che io ai bei tempi mi allenavo anche 4 ore al giorno, tutti i
giorni, e la domenica a settimane alterne avevo le esibizioni e non ho mai
preso aminoacidi nè altre cose, eccetto appunto integratori di sali minerali
(spesso preparati dalla mia mamma con succo di arancia, succo di limone,
succo di carota e, blah, sale)
A onor del vero va sottolineato che all'epoca *non* ero vegetariana e
consumavo grandi quantità di latte e di pesce (oltre che di pasta e pane).
Io recuperavo con il sonno e, quando non mi sentivo, diminuivo i tempi o
l'intensità dell'allenamento per poi aumentarla di nuovo gradualmente.
Post by Sculler
Se per te
alimentarsi bene (e l'integrazione fa parte dell'alimentazione, anche
se questo non ti è chiaro) per cercare di recuperare in modo da poter
affrontare l'allenamento del giorno dopo come da programma significa
Il programma deve adattarsi all'atleta e non l'atleta al programma.
Post by Sculler
Post by Raflesia
Se ne prendi troppi è male. A volte la soglia del troppo viene
abbondantemente superata.
Gli integratori sono concentrati, è come se ti bevessi l'alcool a
90° e lo paragonassi ad una birra.
Sì, vabbè, allora se dobbiamo parlare a caso dillo. Si presume che uno
sappia cosa sta prendendo.
Quelli che vedo io in palestra mi sembra che prendano cose a caso...e ne
vedo sempre di più che lo fanno.
Ma magari mi sbaglio e hanno tutti un medico a cui hanno chiesto.
Post by Sculler
Ti rivelo un segreto: col sudore si perdono pure le proteine. Già...
e si perdono anche in tanti altri modi con l'esercizio fisico. Così
come si perdono, o meglio, "si consumano" anche gli aminoacidi
ramificati. Però gli integratori di sali sono addirittura UTILISSIMI,
perché li hai presi e li prendi tu,
I sali minerali in eccesso si eliminano più facilmente di aminoacidi e
proteine e hanno meno effetti collaterali.
E cmq anche questi vanno assunti nelle giuste dosi.
Post by Sculler
Che differenza ci sia poi tra uno che preferisce sciogliere una
bustina di Polase nell'acqua invece che mangiare 1/2 kg di frutta, e
uno che preferisce farsi un frullato di proteine invece di mangiarsi
2 etti di carne, la sai solo tu.
E che differenza c'è fra uno che preferisce sciogliere 10 bustine di polase
invece di farsi 5 kg di frutta e uno che si frulla 3 g X kilo di proteine al
giorno?
Post by Sculler
Post by Raflesia
Se proprio li si vuole prendere, sarebbe almeno opportuno rivolgersi
ad un medico sportivo.
Appunto: ad un medico SPORTIVO.
Certo, mica vorrai rivolgerti a un dentista.
Solo che mi sembra che tu e molti altri si diano un po' al fai da te.
Post by Sculler
Ehm... mi pareva scontata la visita medica per l'attività agonistica,
con tanto di ECG, spirometria, esame delle urine, e compagnia bella.
Ma questo non significa certo "farsi seguire dal medico sportivo per
l'alimentazione".
Secondo me dovresti. Le palestre in genere hanno un medico sportivo, puoi
prendere appuntamento e rivolgerti a lui. Fai spesso anche le analisi del
sangue per l'affaticamento epatico e i controlli della funzionalirà renale.
Post by Sculler
Guarda che in gran parte degli sport, tra le 8-10 e
le 12 ore di allenamento settimanali corrispondono ad un livello
agonistico medio basso, e non credo che milioni di italiani che lo
fanno siano tutti seguiti da un medico sportivo che gli prescrive la
dieta ad hoc.
Fanno male.
Post by Sculler
Mi sa che vivi in un mondo molto "teorico" e poco reale.
Teoricamente o praticamente con la salute non si scherza.

ciao

Raf.
Sculler
2004-02-20 08:12:40 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Guarda che io ai bei tempi mi allenavo anche 4 ore al giorno, tutti i
giorni, e la domenica a settimane alterne avevo le esibizioni e non ho mai
preso aminoacidi nè altre cose,
Le "esibizioni"?? Cioè, che sport facevi?? Perché bisogna vedere pure
questo... Se l'allenamento è in gran parte "tecnico", può essere anche di 10
ore al giorno... non necessita molto probabilmente di supplementazioni
particolari.
Ah, per inciso cmq, io gli aminoacidi li prendevo quando mi allenavo tutti i
pomeriggi dalle 17:30 alle 20, e 4 volte a settimane anche la mattina dalle
6:30 alle 8:30... Se proprio vogliamo fare gli sboroni :-)
Post by Raflesia
Io recuperavo con il sonno e, quando non mi sentivo, diminuivo i tempi o
l'intensità dell'allenamento per poi aumentarla di nuovo gradualmente.
Che principio di allenamento è quello del "quando non mi sento diminuisco
l'intensità"??? Forse il principio dello sportivo della domenica o cmq dello
sportivo agonista di basso livello. Perdonami, non è per offenderti, ti
giuro che non è mia intenzione... ma l'allenamento non funziona in maniera
così semplice. Quando inizi a superare il livello medio-basso e ti
approssimi a quello alto (senza cmq arrivare al professionismo, non voglio
parlare di questo), a volte per migliorare nel modo più efficace, devi
allenarti anche quando "non te la senti", nel senso che ti senti molto
stanco (non se hai un attacco improvviso di vomito e diarrea, ovvio :-P).
Altrimenti lavori lavori e non produci nulla... o di sicuro molto meno di
quel che potresti.
Dicesi anche supercompensazione. O se vuoi, microcicli di carico e scarico.
E in quelli di carico... si carica! Altrimenti fai una serie di settimane a
dispendio energetico libero, e allora vabbè, ti alleni tanto per fare...

Ci sono poi gli sportivi professionisti, o cmq di alta specializzazione, che
per migliorare hanno un unico sistema: avvicinarsi il più possibile al
sovrallenamento... Alla soglia da non superare, pena una forte diminuzione
(forzata) del carico per qualche settimana. Se stano troppo sotto questa
soglia, rischiano di morire ugualmente di fatica e di non concludere nulla.
Ma questi sono altri discorsi.
Post by Raflesia
Il programma deve adattarsi all'atleta e non l'atleta al programma.
Se intendi che ad un atleta di livello basso non puoi fargli fare
l'allenamento di un atleta di livello avanzato, allora siamo d'accordo: il
programma deve essere tale da poter portare al miglioramento, ma non al
rapido esaurimento.
Se invece intendi che si carica nei giorni che ci si sente in forma... beh,
allora non ci siamo proprio. O meglio... ci siamo se parliamo dello sport
"ricreativo". Se parliamo dello sport agonistico, con questa filosofia si va
poco lontano.
Nello sport agonistico si pianificano i vari macrocicli, e all'interno di
questi, ci saranno settimane di carico intervallate da settimane di scarico
o cmq ad intensità ridotta. Se quando devi caricare "non te la senti" e fai
lo stesso che nelle settimane di scarico, allora ciao... "appiattisci" tutto
e migliori giusto giusto perché ancora sei un "niubbo" ;-)
Post by Raflesia
Quelli che vedo io in palestra mi sembra che prendano cose a caso...e ne
vedo sempre di più che lo fanno.
Ma magari mi sbaglio e hanno tutti un medico a cui hanno chiesto.
No, hai ragione. Purtroppo in palestra molti prendono integratori solo
perché hanno sentito dire che "vanno presi". Su it.sport.palestra arriva
gente che, senza nemmeno dire quanto pesano e come si allenano, spara
"quanti misurini al giorno di proteine devo prendere???". Lasciando
intendere che non ha capito proprio una mazza...
Ma non mi pare di aver mai dato l'idea di uno che sostiene o consiglia la
teoria del "prendine un po' e festa finita".
Post by Raflesia
I sali minerali in eccesso si eliminano più facilmente di aminoacidi e
proteine e hanno meno effetti collaterali.
Siamo al solito discorso... se rileggi quello che scrivo vedrai che, per
come la vedo io, "l'eccesso" di proteine e aminoacidi sarebbe difficile da
raggiungere (proprio perché devono essere INTEGRATORI) o quanto meno sarebbe
assai basso. Non sono io quello dei 3g x kg eh...
Post by Raflesia
E che differenza c'è fra uno che preferisce sciogliere 10 bustine di polase
invece di farsi 5 kg di frutta e uno che si frulla 3 g X kilo di proteine al
giorno?
Boh... che intendi??? Che quello con 3 g per kg rischia la dialisi e l'altro
no?? (ma magari rischia i calcoli...). Cmq, ripeto, non sono io quello dei 3
g per kg... se poi vuoi aver ragione per forza è altro discorso...
Post by Raflesia
Post by Sculler
Appunto: ad un medico SPORTIVO.
Certo, mica vorrai rivolgerti a un dentista.
Già... quindi nemmeno al medico di famiglia, che di sport legge solo sulla
Gazzetta, nel 99% dei casi.
Post by Raflesia
Secondo me dovresti. Le palestre in genere hanno un medico sportivo, puoi
prendere appuntamento e rivolgerti a lui.
Non vado in palestra. Non sono di quelli che si buttano giù kg e kg di
integratori allenandosi 4 ore a settimana per far vedere "la tartaruga"
sull'addome in spiaggia... ancora non ci siamo intesi?!?!
Faccio canottaggio, non abbiamo nemmeno i soldi per comprarci le
attrezzature (sul sito di ISP c'è la foto di un power-rack fatto da me
medesimo :-PP - anche se poi hanno messo un link alla foto di uno che non
sono io :-( - ), figuriamoci per avere "il medico sportivo".

E' chiaro che sarebbe meglio farsi fare la dieta da un dietologo
specializzato nel settore sportivo, ma non è che tutti hanno la possibilità
di farlo. A parte io o cmq quelli del mio sport... ma quanti ciclisti che
fanno gare amatoriali, oppure podisti, oppure nuotatori, oppure atleti...
pensi che abbiano un dietologo che li segue minuziosamente?!?!?

Stiamo parlando di integratori alimentari, non di farmaci o sostanze
dopanti. Allora anche per fare la dieta dovremmo avere tutti il dietologo.
Certo, forse sarebbe meglio, ma spesso documentarsi e imparare qualcosa è
ugualmente utile e non dannoso. Siamo sempre nel campo dell'alimentazione,
non della farmacologia.
Post by Raflesia
Post by Sculler
e non credo che milioni di italiani che lo
fanno siano tutti seguiti da un medico sportivo che gli prescrive la
dieta ad hoc.
Fanno male.
Sì, vivi nel mondo delle favole... ora ne ho la certezza...

Ciao
--
Sculler, ICQ# 147722075
"Ove c'è molta luce, l'ombra è più cupa"
"Le cose che amiamo, ci modellano"
Wolfgang Goethe
Raflesia
2004-02-20 19:00:33 UTC
Permalink
Post by Sculler
Post by Raflesia
Guarda che io ai bei tempi mi allenavo anche 4 ore al giorno, tutti i
giorni, e la domenica a settimane alterne avevo le esibizioni e non
ho mai preso aminoacidi nè altre cose,
Le "esibizioni"?? Cioè, che sport facevi??
Sincro.
Post by Sculler
Perché bisogna vedere pure
questo... Se l'allenamento è in gran parte "tecnico", può essere
anche di 10 ore al giorno... non necessita molto probabilmente di
supplementazioni particolari.
Beh, direi che è uno sport pesante (anche se non sembra) e che richiede
grandi sforzi fatti spesso in apnea.
Post by Sculler
Post by Raflesia
Io recuperavo con il sonno e, quando non mi sentivo, diminuivo i
tempi o l'intensità dell'allenamento per poi aumentarla di nuovo
gradualmente.
Che principio di allenamento è quello del "quando non mi sento
diminuisco l'intensità"???
Semplice. L'allenamento aumenta sempre di intensità...se una volta aumenti
troppo ti senti a pezzi e non ce la fai, allora dal giorno dopo torni un po'
indietro (non sotto la soglia da cui sei partito, ovviamente) e aumenti più
gradualmente.
Inutile ripetere un milione di volte un esercizio senza completarlo perchè
non ce la si fa, meglio farlo intero ma più breve o più lentamente e poi
aumentare velocità e durata gradualmente.
Post by Sculler
Perdonami,
non è per offenderti, ti giuro che non è mia intenzione... ma
l'allenamento non funziona in maniera così semplice.
Figurati, ora sono una sportiva del martedì, giovedì, sabato e a volte
lunedì...
:(
Post by Sculler
quando "non te la senti", nel senso che ti senti molto stanco (non se
hai un attacco improvviso di vomito e diarrea, ovvio :-P). Altrimenti
lavori lavori e non produci nulla... o di sicuro molto meno di quel
che potresti.
Spero di aver chiarito il mio pensiero qualche riga più sopra.
Post by Sculler
Post by Raflesia
Il programma deve adattarsi all'atleta e non l'atleta al programma.
Se intendi che ad un atleta di livello basso non puoi fargli fare
l'allenamento di un atleta di livello avanzato, allora siamo
d'accordo: il programma deve essere tale da poter portare al
miglioramento, ma non al rapido esaurimento.
Intendo che il programma non può prevedere 500 addominali per uno che al
massimo ne fa 50...
Il programma deve essere fatto in base alle capacità e esigenze dell'atleta:
sei capace di fare 50? Allora il programma prevede 52...
Post by Sculler
Post by Raflesia
Quelli che vedo io in palestra mi sembra che prendano cose a
caso...e ne vedo sempre di più che lo fanno.
Ma magari mi sbaglio e hanno tutti un medico a cui hanno chiesto.
No, hai ragione. Purtroppo in palestra molti prendono integratori solo
perché hanno sentito dire che "vanno presi". Su it.sport.palestra
arriva gente che, senza nemmeno dire quanto pesano e come si
allenano, spara "quanti misurini al giorno di proteine devo
prendere???". Lasciando intendere che non ha capito proprio una
mazza...
Appunto. E queste persone rischiano di ammazzarsi.
Post by Sculler
Ma non mi pare di aver mai dato l'idea di uno che sostiene o
consiglia la teoria del "prendine un po' e festa finita".
No, ma io infatti non ho detto "Sculler prende proteine e aminoacidi a
morire", anzi, direi che a quanto pare sei abbastanza informato. Non credo
che prenderesti 5 g. di aminoacidi e 3 g per kilo di proteine, no?
Post by Sculler
Post by Raflesia
E che differenza c'è fra uno che preferisce sciogliere 10 bustine di
polase invece di farsi 5 kg di frutta e uno che si frulla 3 g X kilo
di proteine al giorno?
Boh... che intendi???
Che sbagliano entrambi e che entrambi si fanno male.
Post by Sculler
Post by Raflesia
Post by Sculler
Appunto: ad un medico SPORTIVO.
Certo, mica vorrai rivolgerti a un dentista.
Già... quindi nemmeno al medico di famiglia, che di sport legge solo
sulla Gazzetta, nel 99% dei casi.
In ogni caso meglio il medico generico che niente.
Post by Sculler
Faccio canottaggio, non abbiamo nemmeno i soldi per comprarci le
attrezzature
Ti capisco benissimo.
Però 100 euro l'anno per una visita di controllo fossi in te li investirei.
Post by Sculler
Stiamo parlando di integratori alimentari, non di farmaci o sostanze
dopanti. Allora anche per fare la dieta dovremmo avere tutti il dietologo.
Certo che per fare la dieta serve un dietologo. Certo, c'è gente che fa la
dieta del minestrone di pompelmi letta su donna moderna, ma non è detto che
sia salutare e che sia priva di rischi.
Post by Sculler
Sì, vivi nel mondo delle favole... ora ne ho la certezza...
Può essere.
Non vedo che attinenza abbia col nostro discorso.

--
Raf.
frick
2004-02-20 21:25:38 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Post by Sculler
Post by Raflesia
Guarda che io ai bei tempi mi allenavo anche 4 ore al giorno, tutti i
giorni, e la domenica a settimane alterne avevo le esibizioni e non
ho mai preso aminoacidi nè altre cose,
Le "esibizioni"?? Cioè, che sport facevi??
Sincro.
attenzione, ora sculler ti chiedera` il numero
di telefono (uhmmm quasi quasi sono pentito di
giocare sempre a fare il rompiballe ;P)
Sculler
2004-02-21 13:46:19 UTC
Permalink
Post by frick
Post by Raflesia
Sincro.
attenzione, ora sculler ti chiedera` il numero
di telefono (uhmmm quasi quasi sono pentito di
giocare sempre a fare il rompiballe ;P)
Ah, ora ti penti di averle dato torto?? Che uomo senza attributi :-PPP

Cmq io sono già impegnato ;-) ... e poi non credo che, nel caso, avrei
risposta positiva :-)

Ciao
--
Sculler, ICQ# 147722075
"Ove c'è molta luce, l'ombra è più cupa"
"Le cose che amiamo, ci modellano"
Wolfgang Goethe
Sculler
2004-02-21 13:33:32 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Beh, direi che è uno sport pesante (anche se non sembra) e che richiede
grandi sforzi fatti spesso in apnea.
No, no, sembra sembra... A me almeno è sempre sembrato uno sport piuttosto
faticoso, perché devi mantenere delle posizioni ed eseguire dei movimenti e
delle spinte senza una "base d'appoggio" solida...
Cmq magari a livelli medi gli allenamenti sono più "tecnici" che non fisici.
Insomma, non lo inserisco in uno degli sport a più alto catabolismo
muscolare, sebbene lo inserisco senza dubbio in quelli duri e faticosi.
Post by Raflesia
Semplice. L'allenamento aumenta sempre di intensità...se una volta aumenti
troppo ti senti a pezzi e non ce la fai, allora dal giorno dopo torni un po'
indietro (non sotto la soglia da cui sei partito, ovviamente) e aumenti più
gradualmente.
Beh, ma questo lo fai se non hai la più pallida idea (o cmq non ce l'hai
precisa) del tuo grado di allenamento e degli obbiettivi da perseguire.
Personalmente, vedo che nei programmi che seguo io, nelle settimane al 100%
del carico bisogna quasi sempre arrivare all'esaurimento, diciamo 6 giorni
su 7. Può essere un esaurimento assoluto, come nelle sedute di pesi (quando
fai la doccia ti fa fatica a lavarti la testa), o un esaurimento relativo
all'intensità (esempio in barca: potresti consludere senza problemi la
seduta di allenamento, se solo diminuissi l'intensità, non rispettando
quindi quella programmata).
Allo stesso tempo però, io faccio un 75% di quello che dovrei fare secondo
il programma previsto per la mia categoria, perché so che la maggior parte
degli allenamenti non sono in grado di reggerli per intero, anche
provandoci. Ma è ovvio... arrivare all'esaurimento non significa certo che
mi devo mettere a fare il programma della squadra olimpica... con quello
arrivo alla morte :-PP

In questa ottica cmq, rimane il fatto che se aiuti il tuo fisico a
recuperare al meglio (non "di più" o "in modo artificiale"... solo "al
meglio"), la settimana di carico sarà di certo più fruttuosa. Perché
sodomizzarsi e immolarsi senza motivo?? Spesso e volentieri si fa più male
al fisico non volendo prendere un integratore di antiossidanti piuttosto che
prendendolo (vedi danni dei radiciali liberi). Questo tanto per fare un
esempio.
Non è detto che prendere integratori sia un po' come ricercare dei benefici
accettando dei danni... Prenderli a occhio sì.
Post by Raflesia
Intendo che il programma non può prevedere 500 addominali per uno che al
massimo ne fa 50...
sei capace di fare 50? Allora il programma prevede 52...
Sì, ok. Ma non che se ne fai 60, il giorno dopo dici "cavolo, ieri ho
esagerato, sono un po' troppo stanco... oggi ne faccio 20". Cmq in questo
senso sono ovviamente d'accordo.
Post by Raflesia
Post by Sculler
No, hai ragione. Purtroppo in palestra molti prendono integratori solo
perché hanno sentito dire che "vanno presi". Su it.sport.palestra
arriva gente che, senza nemmeno dire quanto pesano e come si
allenano, spara "quanti misurini al giorno di proteine devo
prendere???". Lasciando intendere che non ha capito proprio una
mazza...
Appunto. E queste persone rischiano di ammazzarsi.
Oddio... questa è un po' terroristica come affermazione!!! Non è che stiamo
parlando di steroidi o simili...
Diciamo che *rischiano* di avere in futuro problemi di salute. Che se
permetti è un tantino più realistica e soft come affermazione.
Post by Raflesia
No, ma io infatti non ho detto "Sculler prende proteine e aminoacidi a
morire", anzi, direi che a quanto pare sei abbastanza informato. Non credo
che prenderesti 5 g. di aminoacidi e 3 g per kilo di proteine, no?
Se intendi 5 g di BCAA per kg di peso corporeo allora ok, la risposta è
senza dubbio no :-)
Post by Raflesia
Post by Sculler
Sì, vivi nel mondo delle favole... ora ne ho la certezza...
Può essere.
Non vedo che attinenza abbia col nostro discorso.
Nel senso che resta un po' troppo teorico e campato in aria dire che tutti
dovrebbero consultare un nutrizionista SPORTIVO prima di prendere un
qualsiasi integratore... Diciamo che dovrebbero farlo prima di intraprendere
un serio e massiccio programma di integrazione, che cmq dovrebbe essere
associato ad un serio e massiccio programma di allenamento.
Per lo sportivo amatoriale, che ogni tanto si prende le maltodestrine o il
supradyn, o le proteine, non è realistico chiedere una cosa del genere. Per
quanto giusto possa essere, almeno in teoria.

Ciao
--
Sculler, ICQ# 147722075
"Ove c'è molta luce, l'ombra è più cupa"
"Le cose che amiamo, ci modellano"
Wolfgang Goethe
Raflesia
2004-02-21 14:00:09 UTC
Permalink
Post by Sculler
Post by Raflesia
Beh, direi che è uno sport pesante (anche se non sembra) e che
richiede grandi sforzi fatti spesso in apnea.
No, no, sembra sembra... A me almeno è sempre sembrato uno sport
piuttosto faticoso, perché devi mantenere delle posizioni ed eseguire
dei movimenti e delle spinte senza una "base d'appoggio" solida...
La base di appoggio è data dai "vortici" che crei tu stessa con gambe
(quando va bene :) ) e braccia.
Hai presente la storia dei corpi immersi e della spinta verso l'alto... :)
Il problema è che è necessaria una discreta forza muscolare (perchè la
gambina fuori dall'acqua pesa e tenta di continuamente di affogarti) e un
discreto esercizio aerobico senza che ti sia data la possibilità di
respirare (a meno che tu non sia uno Snorky, ovviamente :) )
Poi ci sono gli slanci e le spinte...
Anche adesso (e tieni conto che ho smesso da più di 10 anni) in palestra
non riesco a mantenere i ritmi di respirazione una per ogni sollevamento,
vado in iperventilazione...in genere, ad esempio, quando faccio gli
addominali o sollevo i pesi respiro ogni tre/quattro esercizi...altrimenti
mi gira la testa.
Post by Sculler
Cmq magari a livelli medi gli allenamenti sono più "tecnici" che non
fisici. Insomma, non lo inserisco in uno degli sport a più alto
catabolismo muscolare, sebbene lo inserisco senza dubbio in quelli
duri e faticosi.
Purtroppo il sincro non esiste a livelli medi, altrimenti avrei continuato a
praticarlo.
Esiste solo agonistico, o niente. Probabilmente perchè senza un duro
allenamento non riesci a fare nemmeno le cose più semplici. Tieni conto che
ho smesso a quasi 18 anni, quando ho dovuto decidere se fare la sportiva o
altro nella vita.
E cmq c'è tutta la preparazione "fuori" dall'acqua...perchè i muscoli devono
essere forti, altrimenti ondeggi.
Post by Sculler
Non è detto che prendere integratori sia un po' come ricercare dei
benefici accettando dei danni... Prenderli a occhio sì.
Ecco. Su questo concordo.
E' ovvio che tutti prendiamo di tanto in tanto qualcosina (a volte persino
io prendo il supradyn per un paio di settimane), però qui si parla di
prendere integratori per lungo tempo e in dose massicce, spesso senza alcun
controllo medico.
Post by Sculler
Post by Raflesia
Il programma deve essere fatto in base alle capacità e esigenze
dell'atleta: sei capace di fare 50? Allora il programma prevede 52...
Sì, ok. Ma non che se ne fai 60, il giorno dopo dici "cavolo, ieri ho
esagerato, sono un po' troppo stanco... oggi ne faccio 20". Cmq in
questo senso sono ovviamente d'accordo.
E' chiaro che non bisogna mai scendere sotto il livello di partenza...
Post by Sculler
Oddio... questa è un po' terroristica come affermazione!!! Non è che
stiamo parlando di steroidi o simili...
Diciamo che *rischiano* di avere in futuro problemi di salute. Che se
permetti è un tantino più realistica e soft come affermazione.
Dipende dal livello: quello che prende 3g di proteine x kilo di peso da anni
e continua a farlo per anni e anni secondo me rischia abbastanza grosso..
Post by Sculler
Se intendi 5 g di BCAA per kg di peso corporeo allora ok, la risposta
è senza dubbio no :-)
Intendevo quello :)
Post by Sculler
Nel senso che resta un po' troppo teorico e campato in aria dire che
tutti dovrebbero consultare un nutrizionista SPORTIVO prima di
prendere un qualsiasi integratore...
No, tutti dovrebbero farlo prima di prendere integratori in dosi massicce.
E tutti coloro che fanno sport quotidianamente dovrebbero farsi un controllo
almeno una volta l'anno.

Penso che siamo arrivati ad un "accordo", no?
:)

ciao

--
Raf.
Sculler
2004-02-21 17:16:40 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Penso che siamo arrivati ad un "accordo", no?
:)
Uhm... si, più o meno, direi abbastanza, per lo meno per quel che riguarda
l'uso consapevole di integratori.
Sui reali effetti veri o presunti magari no... ma ora, come consiglia il
buon frick, direi di passare al numero di telefono :-PPPP

Ciao
--
Sculler, ICQ# 147722075
"Ove c'è molta luce, l'ombra è più cupa"
"Le cose che amiamo, ci modellano"
Wolfgang Goethe
Raflesia
2004-02-22 14:19:20 UTC
Permalink
Post by Sculler
Uhm... si, più o meno, direi abbastanza, per lo meno per quel che
riguarda l'uso consapevole di integratori.
che è l'aspetto più importante.
Post by Sculler
Sui reali effetti veri o presunti magari no...
più che altro sul pensare che se ne possa fare a meno senza problemi, oppure
no.
Post by Sculler
ma ora, come consiglia
il buon frick, direi di passare al numero di telefono :-PPPP
Ehi...la strada è lunga e costellata di difficoltà :) :PP

ciao

--
Raf.
Sculler
2004-02-22 14:25:30 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Post by Sculler
Sui reali effetti veri o presunti magari no...
più che altro sul pensare che se ne possa fare a meno senza problemi, oppure
no.
Dipende tutto "dalle condizioni al contorno" per usare un termine
matematico/ingegneristico :-)
Post by Raflesia
Post by Sculler
ma ora, come consiglia
il buon frick, direi di passare al numero di telefono :-PPPP
Ehi...la strada è lunga e costellata di difficoltà :) :PP
Caspita, ma dove abiti?!?!? Ci vuole una 4x4??? ;-)

Ciao
--
Sculler, ICQ# 147722075
"Ove c'è molta luce, l'ombra è più cupa"
"Le cose che amiamo, ci modellano"
Wolfgang Goethe
frick
2004-02-20 08:29:28 UTC
Permalink
Post by Raflesia
I sali minerali in eccesso si eliminano più facilmente di aminoacidi e
proteine e hanno meno effetti collaterali.
non so mica da dove ti arrivino tutte ste certezze, di fondamenta
fisiologiche ne ha pochine il "più facilmente", quantitativamente
una ventina di grammi di potassio possono gia` causare un arresto
cardiaco, ti risulta che 20 gr. di bcaa arrechino danni simili? x
non parlar di intossicazioni sul lungo termine possibili con vari
oligominerali (selenio, per dire) o del danno ossidativo arrecato
da un eccesso di ferro

e se mi rispondi che sono effetti improbabili ad ottenersi con le
bustine in commercio, pure quelli da te descritti per i bcaa sono
totalmente inverosimili con il dosaggio 1gr/10kg
caciara
2004-02-19 16:08:05 UTC
Permalink
Post by Raflesia
Io il mondo non lo capisco: da una parte c'è gente che si cura il tumore con
l'omeopatia e dall'altra ci sono persone che si pigliano medicine per avere
un "aiuto" nel fare un'attività che si pratica sostanzialmente per piacere.
Prendere gli aminoacidi, IMHO, è come farsi la liposuzione, rifarsi le tette
e le labbra e farsi il parucchino da Cesare Ragazzi.
o mammamia !


---
Outgoing mail is certified Virus Free.
Checked by AVG anti-virus system (http://www.grisoft.com).
Version: 6.0.581 / Virus Database: 368 - Release Date: 09/02/2004
AlessandrO
2004-02-19 21:48:25 UTC
Permalink
Post by Sculler
Ma se li prendi dopo l'allenamento, dove sta il rischio che non ti
facciano sentire la fatica?!?!
scullere... io te lasso parlà, ma finora interpreti quasi perfettamente il
mio pensiero
:-)
Sculler
2004-02-20 08:14:34 UTC
Permalink
Post by AlessandrO
scullere... io te lasso parlà, ma finora interpreti quasi perfettamente il
mio pensiero
:-)
Molto onorato, cmq intervieni pure quando vuoi... mi piacciono sempre poco
le discussioni a due: l'utilità dello scambio di idee cresce
esponenzialmente all'aumentare degli interlocutori, non linearmente :-)

Ciao
--
Sculler, ICQ# 147722075
"Ove c'è molta luce, l'ombra è più cupa"
"Le cose che amiamo, ci modellano"
Wolfgang Goethe
Continua a leggere su narkive:
Loading...