Discussione:
dieta fai da te, che ne pensate?
(troppo vecchio per rispondere)
Ethan
2006-08-09 14:24:07 UTC
Permalink
Saluti a tutti i citizen!
Volevo chiedervi un parere sul digiuno.
Non parlo di un vero e proprio digiuno, ma di una sorta di di dieta fai da
te che mi sono imposto da un paio di giorni a questa parte che mi sta
facendo dimagrire con successo.
In pratica, non lavorando ma studiando, sono a casa, quindi mi trovo a fare
i seguenti orari:
ore 15 mi alzo
ore 6 am vado a dormire

Io cosa faccio? Mi alzo alle 15 e non mangio niente, bevo e basta. Aspetto
l'ora di cena, ossia le 19.30 per mangiare abbondantemente. Ore 11.30 prendo
uno yogurt medio in yogurteria con vaschetta di cioccolato
fondente(buonissimo!). Verso le 4 di notte mangio 1 o 2 tonnetti in scatola
con un po' di verdere condite.
Ebbene, in 3 giorni sono calato piuttosto rapidamente, forse anche troppo.
In effetti posso regolarmi mangiando qualcosa di più la notte alle 4, perché
a quell'ora avrei una fame da lupi, ma mi sono sempre contenuto. Visto però
che sono calato così velocemente, mangerò di più a quell'ora.
In pratica in 3 giorni sono calato 1,2kg... Lo so che è troppo, infatti come
ho appena ccennato voglio porre rimedio mangiando a tarda ora, ma il mio
quesito è un altro.
Che ne pensate della lunga pausa di attesa che va dalle 4 di notte alle
19.30 della sera a cena?
Ora ad esempio mi trovo in quella pausa (essendo le 16.18) e devo dire che
non sto affatto male. Sì, ho lo stomaco che fa gru gru, ma non è
assolutamente un problema. Cos' mi sento leggero ed in forma, ma vorrei
sapere da voi se sapete che ciò possa avere delle controindicazioni.
Non mi rispondete che sono un pazzo, per favore, so che a tutti voi
susciterò reazioni del tipo: "questo è matto, non sa che le diete fai da te
non si possono fare, tantomeno stare a digiuno a lungo tempo dopo che si è
alzato, deve consultare un medico nutrizionista...ecc, ecc..". Questo già lo
sapevo, però non credo in verità che mi possa fare male, perché io mi sento
molto bene, e poi dovresti darmi riferimenti scientifici validi per
convincermi del contrario, ed io devo dire che, sebbene abbia sempre sentito
dire che lunghe pause senza mangiare facciano male, non ho mai capito il
perché e soprattutto nessuno lo ha mai motivato scientificamente...

ciao Ethan
Enrico C
2006-08-09 14:45:40 UTC
Permalink
On Wed, 9 Aug 2006 16:24:07 +0200, on ng it.salute.alimentazione, in
Post by Ethan
Mi alzo alle 15 e non mangio niente,
[...]
Post by Ethan
Non mi rispondete che sono un pazzo, per favore,
Sei un pazzo!
;-PPP

Scherzi a parte, comincia facendo colazione, a qualsiasi ora inizi la tua
giornata.
--
Enrico C

=======================================
http://www.lillathedog.net/icling/dizionari_inglese.html
Ethan
2006-08-09 15:13:52 UTC
Permalink
Post by Enrico C
Post by Ethan
Non mi rispondete che sono un pazzo, per favore,
Sei un pazzo!
;-PPP
ROTFL
Post by Enrico C
Scherzi a parte, comincia facendo colazione, a qualsiasi ora inizi la tua
giornata.
Ma perchè? Perché tutti dicono questa cosa ma nessuno la giustifica? Io in
questo momento, tra un messaggio e l'altro, sto pure studiando ed ho la
mente sgombra, che lavora abbastanza bene (spero). Eppure non ho mangiato.
E' così grave?
Adesso staro per dire una diavoleria, ma devo dire che ho notato una cosa
molto importante, e parlo per esperienza personale. Se voglio ottenere i
migliori risultati dimagrendo devo seguire questo metodo, ossia rimanere per
qualche ora sveglio senza mangiare.
Ho notato che, paradossalmente, si fa anche molta meno fatica a dimagrire.
In definitiva il sacrificio di non mangiare si sente meno ed il risultato è
migliore. Infatti ho notato che quando si inizia a mangiare è più difficile
contenersi. Quando si è a digiuno è molto più facile, soprattutto se ti sei
alzato e stai qualche ora senza mangiare. So che anche quest'ultima mia
affermazione è da pazzi, mi rendo conto, ma è altrettanto vero che quando ci
si alza il livello di appetito è il più basso che possiamo avere durante la
giornata. Che il livello di appetito sia il più basso della giornata è stato
dimostrato scientificamente, ma adesso non saprei dirvi il perché dato che
non sono un medico e non ricordo quale spiegazione si celasse dietro questa
curiosità. Mi pare di ricordare, comunque, che ciò dipendesse
dall'inibizione di un ormone, strettamente legato alla percezione della
fame, il quale ormone, se non dico caz**te, viene inibito dal sonno e
stimolato dalla veglia.

Che ne dite? E' così sbagliato non mangiare al mattino (ehm...nel mio caso
nel primo pomeriggio) dopo alzati?

Ah, per la cronaca non sono proprio grasso, anzi, direi il contrario, peso
66,6kg per 180cm di altezza, ma adesso mi sono messo in testa che voglio
eliminare ogni filino di grasso nel mio corpo, in modo da eliminare del
tutto la pancetta...
Adesso voi direte: ma quale pancetta hai se pesi così poco. Io vi rispondo.
Minimissimanente c'è :-) Pensate, fino ad un annetto fa, per circa due anni,
sono stato 82kg perché avevo smesso di fumare e quindi ero ingrassato. Poi
mi sono messo a dieta ed ho ritrovato la linea. Ma a mio avviso la pancetta
che prima si era accumulata adesso è quasi sparita, ma non è tornata
esattamente come prima che smettessi di fumare quando ero bello asciuttino e
tirato.
Mica per caso è impossibile tornare come un tempo? Non vorrei che in quei
due anni le pelli mi si siano allentate e adesso quella che definisco
pancetta non è altro che pelle in esubero, ma non credo...

ciao Ethan
Ethan
2006-08-09 15:22:51 UTC
Permalink
Post by Ethan
Mica per caso è impossibile tornare come un tempo? Non vorrei che in quei
due anni le pelli mi si siano allentate e adesso quella che definisco
pancetta non è altro che pelle in esubero, ma non credo...
Ora però non pensate che ho il buzzino da bevitore eh! .-) No, no,
tuttaltro. Sono io che sono un perfezionista dell'estetica Ho gli addominali
scolpiti, tanto per capirsi, ma li vorrei ancora più scolpiti, tanto per
intendersi .-)
Alessandro Morelli
2006-08-09 16:24:21 UTC
Permalink
Post by Ethan
Post by Ethan
Mica per caso è impossibile tornare come un tempo? Non vorrei che in quei
due anni le pelli mi si siano allentate e adesso quella che definisco
pancetta non è altro che pelle in esubero, ma non credo...
Ora però non pensate che ho il buzzino da bevitore eh! .-) No, no,
tuttaltro. Sono io che sono un perfezionista dell'estetica Ho gli
addominali scolpiti, tanto per capirsi, ma li vorrei ancora più scolpiti,
tanto per intendersi .-)
Non ti preoccupare, non è da malati, almeno non ancora!
Però non è positivo iniziare la giornata e digiunare per un tempo così
lungo,
Fai così: fai una buona colazione a base di zuccheri lenti e proteine
(cereali e/o fette biscottate, latte e/o yoghurt è un esempio) e poi mangia
a cena un'oretta dopo. Cenerai così alle 8:30!
Poi salta il dolce delle 11:30 e anticipa il tuo spuntino col tonno alle 2-3
di notte e ingrandiscilo aggiungendo altri carbo (tipo pane o crackers) e
legumi nell'insalata. Così è un po' migliore sia come intervalli di tempo
che come qualità di ciò che mangi. Non è sbagliato inserire un frutto fra
colazione e cena e fra cena e seconda cena (quella delle 2-3 di notte),
oppure yoghurt.
Tanto per dirti, io peso 62kg x 1.80 e questo perché tutte le estati mi
succede, saltando la colazione svegliandomi verso l'una del pomeriggio, di
fare un pasto in meno. Spesso lo recupero dopo la mezzanotte, ma non è una
regola fissa ed inoltre, se per un motivo o per un altro pranzo tardi (tipo
alle 2-3) è difficile che mi venga fame prima dell'ora di cena (7:30-8).
Come vedi, non seguiamo uno stile di vita troppo differente!

Ciao e sappimi dire!
Ethan
2006-08-09 17:00:31 UTC
Permalink
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Post by Ethan
Mica per caso è impossibile tornare come un tempo? Non vorrei che in
quei due anni le pelli mi si siano allentate e adesso quella che
definisco pancetta non è altro che pelle in esubero, ma non credo...
Ora però non pensate che ho il buzzino da bevitore eh! .-) No, no,
tuttaltro. Sono io che sono un perfezionista dell'estetica Ho gli
addominali scolpiti, tanto per capirsi, ma li vorrei ancora più scolpiti,
tanto per intendersi .-)
Non ti preoccupare, non è da malati, almeno non ancora!
Però non è positivo iniziare la giornata e digiunare per un tempo così
lungo,
Fai così: fai una buona colazione a base di zuccheri lenti e proteine
(cereali e/o fette biscottate, latte e/o yoghurt è un esempio) e poi
mangia a cena un'oretta dopo. Cenerai così alle 8:30!
Poi salta il dolce delle 11:30 e anticipa il tuo spuntino col tonno alle
2-3 di notte e ingrandiscilo aggiungendo altri carbo (tipo pane o
crackers) e legumi nell'insalata. Così è un po' migliore sia come
intervalli di tempo che come qualità di ciò che mangi. Non è sbagliato
inserire un frutto fra colazione e cena e fra cena e seconda cena (quella
delle 2-3 di notte), oppure yoghurt.
Tanto per dirti, io peso 62kg x 1.80 e questo perché tutte le estati mi
succede, saltando la colazione svegliandomi verso l'una del pomeriggio, di
fare un pasto in meno. Spesso lo recupero dopo la mezzanotte, ma non è una
regola fissa ed inoltre, se per un motivo o per un altro pranzo tardi
(tipo alle 2-3) è difficile che mi venga fame prima dell'ora di cena
(7:30-8). Come vedi, non seguiamo uno stile di vita troppo differente!
Ciao,
interessante, pensavo di essere l'unico pazzo sguinzagliato... :-)
Anche te ti difendi bene eh! 180x62kg... un'acciughetta! Dimmi un po', per
curiosità, se ti pizzichi la pancia quanto mm misuri di grasso? Io tra
l'indice ed il pollice misuro qualcosa come 1cm, circa...

Interessante comunque anche lo schema che mi hai suggerito.

ciao Ethan
Alessandro Morelli
2006-08-09 18:07:22 UTC
Permalink
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Post by Ethan
Mica per caso è impossibile tornare come un tempo? Non vorrei che in
quei due anni le pelli mi si siano allentate e adesso quella che
definisco pancetta non è altro che pelle in esubero, ma non credo...
Ora però non pensate che ho il buzzino da bevitore eh! .-) No, no,
tuttaltro. Sono io che sono un perfezionista dell'estetica Ho gli
addominali scolpiti, tanto per capirsi, ma li vorrei ancora più
scolpiti, tanto per intendersi .-)
Non ti preoccupare, non è da malati, almeno non ancora!
Però non è positivo iniziare la giornata e digiunare per un tempo così
lungo,
Fai così: fai una buona colazione a base di zuccheri lenti e proteine
(cereali e/o fette biscottate, latte e/o yoghurt è un esempio) e poi
mangia a cena un'oretta dopo. Cenerai così alle 8:30!
Poi salta il dolce delle 11:30 e anticipa il tuo spuntino col tonno alle
2-3 di notte e ingrandiscilo aggiungendo altri carbo (tipo pane o
crackers) e legumi nell'insalata. Così è un po' migliore sia come
intervalli di tempo che come qualità di ciò che mangi. Non è sbagliato
inserire un frutto fra colazione e cena e fra cena e seconda cena (quella
delle 2-3 di notte), oppure yoghurt.
Tanto per dirti, io peso 62kg x 1.80 e questo perché tutte le estati mi
succede, saltando la colazione svegliandomi verso l'una del pomeriggio,
di fare un pasto in meno. Spesso lo recupero dopo la mezzanotte, ma non è
una regola fissa ed inoltre, se per un motivo o per un altro pranzo tardi
(tipo alle 2-3) è difficile che mi venga fame prima dell'ora di cena
(7:30-8). Come vedi, non seguiamo uno stile di vita troppo differente!
Ciao,
interessante, pensavo di essere l'unico pazzo sguinzagliato... :-)
Anche te ti difendi bene eh! 180x62kg... un'acciughetta!
Già... e l'andare in palestra serve a poco: avevo preso 4 kili in un anno e
in 2 mesi d'estate 3 se ne sono andati... Andando avanti così tra un 10-15
anni sarò in formissima! WOW!!!
Post by Ethan
Dimmi un po', per curiosità, se ti pizzichi la pancia quanto mm misuri di
grasso? Io tra l'indice ed il pollice misuro qualcosa come 1cm, circa...
Guarda che dipenda da quanta pelle prendi su... ^__^
Post by Ethan
Interessante comunque anche lo schema che mi hai suggerito.
Provalo e vedi come va! Al massimo, per il dolce, puoi sempre uscire a
comprartelo e poi tenerlo in frigo e mangiarlo colla seconda cena... ^__^
Ethan
2006-08-09 18:42:59 UTC
Permalink
Post by Alessandro Morelli
Già... e l'andare in palestra serve a poco: avevo preso 4 kili in un anno
e in 2 mesi d'estate 3 se ne sono andati... Andando avanti così tra un
10-15 anni sarò in formissima! WOW!!!
Dipende anche dai chili cxhe avevi tirato su... se di grasso è un conto, se
di massa magra un altro.
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Dimmi un po', per curiosità, se ti pizzichi la pancia quanto mm misuri di
grasso? Io tra l'indice ed il pollice misuro qualcosa come 1cm, circa...
Guarda che dipenda da quanta pelle prendi su... ^__^
Ma vai là! Dai, scherzi a parte, prova a pizzicarti la pancia con indice e
pollice e dimmi quanti mm all'incirca avrai
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Interessante comunque anche lo schema che mi hai suggerito.
Provalo e vedi come va! Al massimo, per il dolce, puoi sempre uscire a
comprartelo e poi tenerlo in frigo e mangiarlo colla seconda cena... ^__^
Piuttosto rinuncio a qualcosa, ma lo yogurtino è serale :-)

ciao Ethan
SBS
2006-08-09 23:58:44 UTC
Permalink
*Alessandro Morelli* wrote:

:: Tanto per dirti, io peso 62kg x 1.80

Se soffia un po' di vento ti porta via ;-)

Io peso 75kg x 1.80m ho una percentuale di grasso
abbastanza bassa.
Ethan
2006-08-09 23:41:19 UTC
Permalink
Post by SBS
:: Tanto per dirti, io peso 62kg x 1.80
Se soffia un po' di vento ti porta via ;-)
Io peso 75kg x 1.80m ho una percentuale di grasso
abbastanza bassa.
Allora sei molto robusto. Quando ero al top pesavo 75 kg, ma ero tirato come
una corda di violino...
Alessandro Morelli
2006-08-10 06:42:07 UTC
Permalink
Post by SBS
:: Tanto per dirti, io peso 62kg x 1.80
Se soffia un po' di vento ti porta via ;-)
Grazie dei complimenti... ^__^
A parte gli scherzi, e rispondendo alla plicometria manuale di Ethan, se
prendo la pelle nella pancia con le dita, esse staranno a 6-7mm di
distanza...
Maverik
2006-08-10 16:54:50 UTC
Permalink
Post by Alessandro Morelli
Post by SBS
:: Tanto per dirti, io peso 62kg x 1.80
Se soffia un po' di vento ti porta via ;-)
Grazie dei complimenti... ^__^
A parte gli scherzi, e rispondendo alla plicometria manuale di Ethan, se
prendo la pelle nella pancia con le dita, esse staranno a 6-7mm di
distanza...
Mi torna, sì... sei giustamente più asciutto

ciao Ethan
Amleto, il danese
2006-08-09 17:35:08 UTC
Permalink
Post by Ethan
Ora però non pensate che ho il buzzino da bevitore eh! .-) No, no,
tuttaltro. Sono io che sono un perfezionista dell'estetica Ho gli addominali
scolpiti, tanto per capirsi, ma li vorrei ancora più scolpiti, tanto per
intendersi .-)
ma allora quel pancione che te se vede de profilo cos'è, la majetta
arrotolata sottopanza?

Ma vedi d'annattene ah panzone!
Ethan
2006-08-09 18:39:51 UTC
Permalink
"Amleto, il danese" <. . .> ha scritto
Post by Amleto, il danese
ma allora quel pancione che te se vede de profilo cos'è, la majetta
arrotolata sottopanza?
Ma vedi d'annattene ah panzone!
Panzone a me? mmm...vedi un po' qui và Loading Image...

ps: sono io, di un paio di settimane fà, adesso sono ancora più tirato...
Ethan
2006-08-09 19:06:10 UTC
Permalink
pps: e sono rilassato, non trattengo il respiro ;-)
WinniePruh
2006-08-09 20:17:13 UTC
Permalink
Post by Ethan
Panzone a me? mmm...vedi un po' qui và
http://phpgogh.altervista.org/io.jpg

Acc...Non capisco cosa tu voglia cambiare nel tuo fisico...^^
Ethan
2006-08-09 23:24:58 UTC
Permalink
Post by WinniePruh
Acc...Non capisco cosa tu voglia cambiare nel tuo fisico...^^
lol. In verità, quando avevo 20 anni, il mio fisico era scolpitissimo.
Adesso che sono passati alcuni anni, sicuramente mi sono un po' trascurato e
mi è venuto un leggero strato adiposo intorno all'addome, che appunto vorrei
eliminare.
Purtroppo mi sono già rassegnato all'idea che dovrò perdere un po' di massa
magra, e questo mi dispiace, però il mio obiettivo sarebbe quello di
dimagrire tanto in modo da perdere qualsiasi rimanenza di grasso, dopodiché
riprendere a mangiare e ricostruirmi i muscoli.
Non è male come idea, vero? :-)

ciao Ethan
Alessandro Morelli
2006-08-10 06:43:55 UTC
Permalink
Post by Ethan
Post by WinniePruh
Acc...Non capisco cosa tu voglia cambiare nel tuo fisico...^^
lol. In verità, quando avevo 20 anni, il mio fisico era scolpitissimo.
Adesso che sono passati alcuni anni, sicuramente mi sono un po' trascurato
e mi è venuto un leggero strato adiposo intorno all'addome, che appunto
vorrei eliminare.
Purtroppo mi sono già rassegnato all'idea che dovrò perdere un po' di
massa magra, e questo mi dispiace, però il mio obiettivo sarebbe quello di
dimagrire tanto in modo da perdere qualsiasi rimanenza di grasso,
dopodiché riprendere a mangiare e ricostruirmi i muscoli.
Non è male come idea, vero? :-)
Vedrai che ti tornerà un po' di grasso in ogni caso se devi mangiare per far
massa... Quando eri giovane e magro, a 20 anni, come eri messo
muscolarmente?
Maverik
2006-08-10 16:57:38 UTC
Permalink
Post by Alessandro Morelli
Vedrai che ti tornerà un po' di grasso in ogni caso se devi mangiare per
far massa... Quando eri giovane e magro, a 20 anni, come eri messo
muscolarmente?
Pesavo 75kg e non avevo un filino di grasso, dico davvero.
Muscolarmente ero messo molto bene, ero tre volte quello che sono adesso.
Non che adesso sia niente di che, per carità, infatti ero tre volte tanto
:-)

ciao Ethan
Alessandro Morelli
2006-08-10 17:40:21 UTC
Permalink
Post by Maverik
Post by Alessandro Morelli
Vedrai che ti tornerà un po' di grasso in ogni caso se devi mangiare per
far massa... Quando eri giovane e magro, a 20 anni, come eri messo
muscolarmente?
Pesavo 75kg e non avevo un filino di grasso, dico davvero.
Muscolarmente ero messo molto bene, ero tre volte quello che sono adesso.
Non che adesso sia niente di che, per carità, infatti ero tre volte tanto
:-)
Con più muscoli è più facile tirarsi, cosnumi metabolicamente di più. Se ne
hai pochi, non ti tirerai maiallo stesso livello. Senza considerare che con
più muscoli la stessa quantità di grasso è distribuita su una superficie più
ampia e anke quelllo intramuscolare è maggiore.
Ethan
2006-08-10 18:39:32 UTC
Permalink
Post by Alessandro Morelli
Con più muscoli è più facile tirarsi, cosnumi metabolicamente di più. Se
ne hai pochi, non ti tirerai maiallo stesso livello. Senza considerare che
con più muscoli la stessa quantità di grasso è distribuita su una
superficie più ampia e anke quelllo intramuscolare è maggiore.
A parte il maiallo (pensavo tu mi volessi offendere :-)), non sapevo che con
più muscoli la stessa quantità di grasso si distribuisce diversamente. Mi
puoi spiegare il processo, in due parole?
Comunque a 20 anni ero così come ho detto, ma considera che è stata per me
una evoluzione naturale. Ossia, a 14 anni, ricordo, ero magrissimo e senza
muscoli. Ho anche un ricordo simpatico a tal proposito. Ero in sardegna e
conobbi una ragazza più grande di me la quale mi disse che da lì a poco mi
sarebbe venuto un bel fisico. Io sinceramente non capivo una mazza di queste
cose, voglio dire, non pensavo assolutamente al fisico, non avevo la minima
idea a cosa si stesse riferendo e rimasi piuttosto basito, senza capire
effettivamente cosa volesse dire. Poi da lì a poco il fisico da magro e
asciutto che era, ha cominiciato a crescere e nel giro di qualche anno, devo
ammetterlo, avevo messo su un bel fisico scultoreo. Ora non vorrei apparire
pieno di me, vanesio e quant'altro, ma credimi se ti dico che nella mia
città mi conoscevano tutti per il fisichetto che avevo ed al mare le ragazze
mi fotografavano (lo so, sembrano stron**te ma è vero).
Comunque, quello che volevo dire, è che a posteriori ho capito cosa
intendesse dire la tipa che aveva fatto la previsione. Ossia che avevo un
fisico molto slanciato e asciuttissimo, e probabilmente una struttura di per
sé abbastanza muscolosa, seppure di fatto non lo fossi.
Ho cominciato a fare molto nuoto e windsurf e molti altri sport (non
palestra però) e mi sono ritrovato a 20 anni con un fisicaccio davvero.
Nessuno credeva che non avevo fatto mai palestra.
Comunque, IMHO, il segreto è fare molto nuoto, credo che sia lo sport più
completo e salutare che ci sia. Prima si comincia a nuotare e meglio è.

ciao Ethan
Alessandro Morelli
2006-08-10 19:24:50 UTC
Permalink
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
Con più muscoli è più facile tirarsi, cosnumi metabolicamente di più. Se
ne hai pochi, non ti tirerai maiallo stesso livello. Senza considerare
che con più muscoli la stessa quantità di grasso è distribuita su una
superficie più ampia e anke quelllo intramuscolare è maggiore.
A parte il maiallo (pensavo tu mi volessi offendere :-)), non sapevo che
con più muscoli la stessa quantità di grasso si distribuisce diversamente.
Mi puoi spiegare il processo, in due parole?
Certo, semplicissimo:
- per quanto riguarda la distribuzione superficiale, se aumenta la
superficie (cioè il volume del muscolo sul quale si distente la pelle e
quindi anke il grasso) diminuisce il grasso per cm quadrato! È matematico:
massa/superficie è inversamente proporzionale alla superficie stessa!
- per quanto riguarda il grasso intramuscolare, esso è normalmente presente
in ogni essere vivente (e non ci si può far quasi nulla, ma tanto questo non
lo si vede e non è nocivo alla salute... ^__^) e con più muscolo a
disposizione c'è anke più spazio per tale deposito lipidico. Quindi, se con
la stessa quantità di grasso c'è n'è di più nel muscolo, c'è n'è meno in
vista a coprire i nostri muscoli.
Post by Ethan
Comunque a 20 anni ero così come ho detto, ma considera che è stata per me
una evoluzione naturale. Ossia, a 14 anni, ricordo, ero magrissimo e senza
muscoli. Ho anche un ricordo simpatico a tal proposito. Ero in sardegna e
conobbi una ragazza più grande di me la quale mi disse che da lì a poco mi
sarebbe venuto un bel fisico. Io sinceramente non capivo una mazza di
queste cose, voglio dire, non pensavo assolutamente al fisico, non avevo
la minima idea a cosa si stesse riferendo e rimasi piuttosto basito, senza
capire effettivamente cosa volesse dire. Poi da lì a poco il fisico da
magro e asciutto che era, ha cominiciato a crescere e nel giro di qualche
anno, devo ammetterlo, avevo messo su un bel fisico scultoreo. Ora non
vorrei apparire > pieno di me, vanesio e quant'altro, ma credimi se ti
dico che nella mia città mi conoscevano tutti per il fisichetto che avevo
ed al mare le ragazze mi fotografavano (lo so, sembrano stron**te ma è
vero).
Comunque, quello che volevo dire, è che a posteriori ho capito cosa
intendesse dire la tipa che aveva fatto la previsione. Ossia che avevo un
fisico molto slanciato e asciuttissimo, e probabilmente una struttura di
per sé abbastanza muscolosa, seppure di fatto non lo fossi.
Ho cominciato a fare molto nuoto e windsurf e molti altri sport (non
palestra però) e mi sono ritrovato a 20 anni con un fisicaccio davvero.
Nessuno credeva che non avevo fatto mai palestra.
Comunque, IMHO, il segreto è fare molto nuoto, credo che sia lo sport più
completo e salutare che ci sia. Prima si comincia a nuotare e meglio è.
Che dire, hai un genoma invidiabile. Invece io è da quando avevo 14 anni che
sono magro mangiando ad ogni impulso di fame. Ora sto provando con la
palestra, ma il risultato di un anno è stato di 2kili al netto del grasso
(cioè dopo essere ritornato ad occhio allo stesso stato di prima di
cominciare. Oh, quei 2-3 chili di muscoli si vedono, però non è che siano
chissà cosa...) anke se non la facevo controllando l'alimentazione come ora
ho le conoscenze per farlo. Spero che quest'anno sarà diverso.
Ethan
2006-08-11 16:33:18 UTC
Permalink
Post by Alessandro Morelli
- per quanto riguarda la distribuzione superficiale, se aumenta la
superficie (cioè il volume del muscolo sul quale si distente la pelle e
massa/superficie è inversamente proporzionale alla superficie stessa!
- per quanto riguarda il grasso intramuscolare, esso è normalmente
presente in ogni essere vivente (e non ci si può far quasi nulla, ma tanto
questo non lo si vede e non è nocivo alla salute... ^__^) e con più
muscolo a disposizione c'è anke più spazio per tale deposito lipidico.
Quindi, se con la stessa quantità di grasso c'è n'è di più nel muscolo,
c'è n'è meno in vista a coprire i nostri muscoli.
Semplice ma non ci avevo mai pensato prima. C'è anche da dire però che il
grasso tende anche ad accumularsi in determinate zone del nostro corpo
(leggi pancetta per gli uomini e cosciotte per le donne). Quando avevo 20
anni, però, questo non accadeva, ma anche dopo qualche anno. Mi spiego. A 20
anni ero tiratissimo quindi non fa testo. Ma dopo, quando ho cominicato ad
accumulare un po' di grasso, ricordo che la pancetta non c'era eppure il
petto, se lo guardavo di profilo, non era più così definito come lo è invece
adesso che ho pure un minimo di pancetta, se così vogliamo chiamarla. Non ho
capito quindi a cosa attribuire questo cambiamento, se allo stile di vita
più sedentario oppure ad un discorso di età.
Se non mi fossi spiegato bene provo a schematizzare.

20 anni - definito a livello 10 senza pancetta
21<anni<27 definito a livello 7 senza pancetta
anni>27 definito a livello 8 e pancetta

Quindi, paradossalmente, sopra i 27 anni sono più definito di quando avevo
25 anni ma ho un minimo di pancetta, la quale invece era assente a 25
periodo in cui ero meno definito.
Da cosa può dipendere?
- cambiamento di ormoni e tendenza ad accumulare grasso in zone determinate
del corpo (pancetta)
- cambiamento di sitile di vita, più sedentario (si fa per dire sedentario,
forse meglio dire meno movimentato, perché a 20 anni non stavo fermo un
attimo. Ad esempio, al mare non esisteva che stessi sdraiato a prendere il
sole, oggi invece sì).

Insomma, credo che questo discorso si debba integrare a quello che hai
scritto sopra.
Post by Alessandro Morelli
Che dire, hai un genoma invidiabile. Invece io è da quando avevo 14 anni
che sono magro mangiando ad ogni impulso di fame. Ora sto provando con la
palestra, ma il risultato di un anno è stato di 2kili al netto del grasso
(cioè dopo essere ritornato ad occhio allo stesso stato di prima di
cominciare. Oh, quei 2-3 chili di muscoli si vedono, però non è che siano
chissà cosa...) anke se non la facevo controllando l'alimentazione come
ora ho le conoscenze per farlo. Spero che quest'anno sarà diverso.
Le tue conoscenze in materia sono di tipologia autodidatta oppure studi
universitari?

ciao Ethan
Alessandro Morelli
2006-08-11 18:17:49 UTC
Permalink
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
- per quanto riguarda la distribuzione superficiale, se aumenta la
superficie (cioè il volume del muscolo sul quale si distente la pelle e
quindi anke il grasso) diminuisce il grasso per cm quadrato! È
matematico: massa/superficie è inversamente proporzionale alla superficie
stessa!
- per quanto riguarda il grasso intramuscolare, esso è normalmente
presente in ogni essere vivente (e non ci si può far quasi nulla, ma
tanto questo non lo si vede e non è nocivo alla salute... ^__^) e con più
muscolo a disposizione c'è anke più spazio per tale deposito lipidico.
Quindi, se con la stessa quantità di grasso c'è n'è di più nel muscolo,
c'è n'è meno in vista a coprire i nostri muscoli.
Semplice ma non ci avevo mai pensato prima. C'è anche da dire però che il
grasso tende anche ad accumularsi in determinate zone del nostro corpo
(leggi pancetta per gli uomini e cosciotte per le donne). Quando avevo 20
anni, però, questo non accadeva, ma anche dopo qualche anno. Mi spiego. A
20 anni ero tiratissimo quindi non fa testo. Ma dopo, quando ho cominicato
ad accumulare un po' di grasso, ricordo che la pancetta non c'era eppure
il petto, se lo guardavo di profilo, non era più così definito come lo è
invece adesso che ho pure un minimo di pancetta, se così vogliamo
chiamarla. Non ho capito quindi a cosa attribuire questo cambiamento, se
allo stile di vita più sedentario oppure ad un discorso di età.
Se non mi fossi spiegato bene provo a schematizzare.
20 anni - definito a livello 10 senza pancetta
21<anni<27 definito a livello 7 senza pancetta
anni>27 definito a livello 8 e pancetta
Quindi, paradossalmente, sopra i 27 anni sono più definito di quando avevo
25 anni ma ho un minimo di pancetta, la quale invece era assente a 25
periodo in cui ero meno definito.
Da cosa può dipendere?
- cambiamento di ormoni e tendenza ad accumulare grasso in zone
determinate del corpo (pancetta)
- cambiamento di sitile di vita, più sedentario (si fa per dire
sedentario, forse meglio dire meno movimentato, perché a 20 anni non stavo
fermo un attimo. Ad esempio, al mare non esisteva che stessi sdraiato a
prendere il sole, oggi invece sì).
Insomma, credo che questo discorso si debba integrare a quello che hai
scritto sopra.
Sì, è una cosa normalissima, ed è dovuta all'età e all'attività fisica. Un
corpo più allenato tende a distribuire il grasso uniformemente, a contrario
di un corpo meno allenato. E lo stesso vale per un giovane-vecchio.
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
Che dire, hai un genoma invidiabile. Invece io è da quando avevo 14 anni
che sono magro mangiando ad ogni impulso di fame. Ora sto provando con la
palestra, ma il risultato di un anno è stato di 2kili al netto del grasso
(cioè dopo essere ritornato ad occhio allo stesso stato di prima di
cominciare. Oh, quei 2-3 chili di muscoli si vedono, però non è che siano
chissà cosa...) anke se non la facevo controllando l'alimentazione come
ora ho le conoscenze per farlo. Spero che quest'anno sarà diverso.
Le tue conoscenze in materia sono di tipologia autodidatta oppure studi
universitari?
Autodidatta, leggendo ricerche e studi in internet e qualche libro per conto
mio.
Ethan
2006-08-11 19:00:19 UTC
Permalink
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Semplice ma non ci avevo mai pensato prima. C'è anche da dire però che il
grasso tende anche ad accumularsi in determinate zone del nostro corpo
(leggi pancetta per gli uomini e cosciotte per le donne). Quando avevo 20
anni, però, questo non accadeva, ma anche dopo qualche anno. Mi spiego. A
20 anni ero tiratissimo quindi non fa testo. Ma dopo, quando ho
cominicato ad accumulare un po' di grasso, ricordo che la pancetta non
c'era eppure il petto, se lo guardavo di profilo, non era più così
definito come lo è invece adesso che ho pure un minimo di pancetta, se
così vogliamo chiamarla. Non ho capito quindi a cosa attribuire questo
cambiamento, se allo stile di vita più sedentario oppure ad un discorso
di età.
Se non mi fossi spiegato bene provo a schematizzare.
20 anni - definito a livello 10 senza pancetta
21<anni<27 definito a livello 7 senza pancetta
anni>27 definito a livello 8 e pancetta
Quindi, paradossalmente, sopra i 27 anni sono più definito di quando
avevo 25 anni ma ho un minimo di pancetta, la quale invece era assente a
25 periodo in cui ero meno definito.
Da cosa può dipendere?
- cambiamento di ormoni e tendenza ad accumulare grasso in zone
determinate del corpo (pancetta)
- cambiamento di sitile di vita, più sedentario (si fa per dire
sedentario, forse meglio dire meno movimentato, perché a 20 anni non
stavo fermo un attimo. Ad esempio, al mare non esisteva che stessi
sdraiato a prendere il sole, oggi invece sì).
Insomma, credo che questo discorso si debba integrare a quello che hai
scritto sopra.
Sì, è una cosa normalissima, ed è dovuta all'età e all'attività fisica. Un
corpo più allenato tende a distribuire il grasso uniformemente, a
contrario di un corpo meno allenato. E lo stesso vale per un
giovane-vecchio.
Ok. Il discorso sulla distribuzuzione del grasso lo ignoravo del tutto.
Spero solo che l'età non vada ad incidere troppo. Comunque quel mio amico di
cui vi ho parlato sopra ha la mia stessa età, e questo è rincuorante :-)
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Le tue conoscenze in materia sono di tipologia autodidatta oppure studi
universitari?
Autodidatta, leggendo ricerche e studi in internet e qualche libro per
conto mio.
bene. Anche io sono autodidatta in alcuni settori

ciao Ethan
Ethan
2006-08-10 16:58:18 UTC
Permalink
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Post by WinniePruh
Acc...Non capisco cosa tu voglia cambiare nel tuo fisico...^^
lol. In verità, quando avevo 20 anni, il mio fisico era scolpitissimo.
Adesso che sono passati alcuni anni, sicuramente mi sono un po'
trascurato e mi è venuto un leggero strato adiposo intorno all'addome,
che appunto vorrei eliminare.
Purtroppo mi sono già rassegnato all'idea che dovrò perdere un po' di
massa magra, e questo mi dispiace, però il mio obiettivo sarebbe quello
di dimagrire tanto in modo da perdere qualsiasi rimanenza di grasso,
dopodiché riprendere a mangiare e ricostruirmi i muscoli.
Non è male come idea, vero? :-)
Vedrai che ti tornerà un po' di grasso in ogni caso se devi mangiare per
far massa... Quando eri giovane e magro, a 20 anni, come eri messo
muscolarmente?
Pesavo 75kg e non avevo un filino di grasso, dico davvero.
Muscolarmente ero messo molto bene, ero tre volte quello che sono adesso.
Non che adesso sia niente di che, per carità, infatti ero tre volte tanto
:-)

ciao Ethan
Enrico C
2006-08-10 10:36:35 UTC
Permalink
On Thu, 10 Aug 2006 01:24:58 +0200, on ng it.salute.alimentazione, in
Post by Ethan
Adesso che sono passati alcuni anni, sicuramente mi sono un po' trascurato e
mi è venuto un leggero strato adiposo intorno all'addome, che appunto vorrei
eliminare.
Chiedi consiglio a Madonna, che a quasi 50 anni dicono sia scultorea. :)
Pare che a cena, a Roma, abbia chiesto pesce e cereali integrali.
--
Enrico C

=======================================
http://www.lillathedog.net/icling/dizionari_inglese.html
Ethan
2006-08-10 17:14:07 UTC
Permalink
Post by Enrico C
On Thu, 10 Aug 2006 01:24:58 +0200, on ng it.salute.alimentazione, in
Post by Ethan
Adesso che sono passati alcuni anni, sicuramente mi sono un po' trascurato e
mi è venuto un leggero strato adiposo intorno all'addome, che appunto vorrei
eliminare.
Chiedi consiglio a Madonna, che a quasi 50 anni dicono sia scultorea. :)
Pare che a cena, a Roma, abbia chiesto pesce e cereali integrali.
lol.
Credo che l'alimentazione sia molto importante, ma altrettanto importante
l'attività sportiva che svolgi.
Per quanto riguarda l'attività farò come ho sempre fatto, anche a 20 anni,
molto nuoto, un po' di corsa con esercizi e aggiungo un po' di palestra.
Vorrei sapere invece, a livello di alimentazione, integratori ecc.. se oggi
esiste qualcosa, anche di nuova scoperta (?), che aiuti ad aumentare la
massa muscolare considerevolmente. Premetto, come si intuirà, che io non ho
mai preso pillole, pasticchine e via dicendo, quindi sono del tutto
all'oscuro di quali eventuali combinazioni possano dare una risultante
diretta all'accrescimento muscolare, ma non vi nascondo che se esiste
qualcosa che dà risultati evidenti non mi periterei a prenderla, purché
ovviamente non sia dannosa alla salute.
Domando questo perché come vi accennavo ho un amico che in poco tempo è
diventato piuttosto grosso, non dico un body builder sformato :-), ma molto
molto muscoloso. Ad occhio peserà 85kg ed ha la mia stessa altezza ed è
molto più tirato di me. Non pensate che sia un fattore di metabolismo o
propensione a diventare grosso, perché quando eravamo sempre amici facevampo
sempre palestra insieme e lui era la metà di me. Quindi è evidente che si è
aiutato con qualcosa, ma cosa?
Oddio, la mia idea è che abbia preso gli anabolizzanti, perché la palestra
che frequenta ha la fama di essere un centro di spaccio di tali sostanze,
però nutro anche forti dubbi dal momento che lui ha sempre snobbato, per
così dire, chi ne faceva uso ( mi direte: chi snobba compra... eh? In
effetti... beh, ma non è il mio caso, vi assicuro :-)).
QUindi, esclusi gli anabolizzanti, esistono integratori che portano
risultati così importanti in poco tempo?

ciao Ethan
SBS
2006-08-10 00:02:59 UTC
Permalink
*Ethan* wrote:

:: Panzone a me? mmm...vedi un po' qui và
:: http://phpgogh.altervista.org/io.jpg

Lo sai solo tu quante proteine ingurgiti per restare così!

Evita di venirmi a dire che non è vero, perché non ci
crederei ;-)
Ethan
2006-08-09 23:47:46 UTC
Permalink
Post by SBS
:: Panzone a me? mmm...vedi un po' qui và
:: http://phpgogh.altervista.org/io.jpg
Lo sai solo tu quante proteine ingurgiti per restare così!
Evita di venirmi a dire che non è vero, perché non ci
crederei ;-)
Non lo nego, per carità. Diciamo che mangio poco e prediligo carne, pesce e
tonno in scatola (molto proteico), la pasta non la mangio da un bel po' di
tempo, magari mangio un po' di pane, Kellogs e come accennavo non mi faccio
mai mancare uno yogurt (della yogurteria però, quindi direi con più
carboidrati) a sera.
Ad esempio, vediamo la giornata di oggi:
fino a questo momento ho fatto due pasti, la cena con carne, verdure e un
po' di pane. E lo spuntino mio solito con lo yogurtino :-)
Più tardi, verso le 4, mangerò pomodori, insalata e 1 o 2 tonnetti da 54gr
l'uno, con un po' di kellogs e un quarto di birra :-)
Durante la giornata bevo molta acqua.

ciao Ethan
SBS
2006-08-10 00:14:41 UTC
Permalink
*Ethan* wrote:

:: Ad esempio, vediamo la giornata di oggi:
:: fino a questo momento ho fatto due pasti, la cena con carne, verdure e un
:: po' di pane. E lo spuntino mio solito con lo yogurtino :-)
:: Più tardi, verso le 4, mangerò pomodori, insalata e 1 o 2 tonnetti da
54gr
:: l'uno, con un po' di kellogs e un quarto di birra :-)

Io mangio 1 o 2 tonnetti da 160gr ;-)

Cmq sei in regime basso di proteine per mantenere quei muscoli...
Ethan
2006-08-09 23:58:40 UTC
Permalink
Post by SBS
:: fino a questo momento ho fatto due pasti, la cena con carne, verdure e un
:: po' di pane. E lo spuntino mio solito con lo yogurtino :-)
:: Più tardi, verso le 4, mangerò pomodori, insalata e 1 o 2 tonnetti da
54gr
:: l'uno, con un po' di kellogs e un quarto di birra :-)
Io mangio 1 o 2 tonnetti da 160gr ;-)
ROTFL!
Post by SBS
Cmq sei in regime basso di proteine per mantenere quei muscoli...
Ho paura di sovraccaricare troppo il fegato. E poi adesso non mi volevo
concentrare sui muscoli quanto sul grasso, vorrei eliminarlo del tutto, se
possibile, poi intraprenderò una dietà più proteica, accompagnata da
un'attività intensa di palestra ed aerobica, come il nuoto che amo
tantissimo e la corsa, come ho sempre fatto.

ciao Ethan
Alessandro Morelli
2006-08-10 06:57:21 UTC
Permalink
Post by Ethan
Post by SBS
Cmq sei in regime basso di proteine per mantenere quei muscoli...
Concordo! 300g di carne in un botto non è come 100 a pasto, per 3 pasti, e
dovresti saperlo. È per quello che ti dicevo di fare la colazione e di
evitare il dolce. Se vuoi ottenere un dimagrimento nell'adipe devi fare
qualche sacrificio sennò perderai quasi solo muscolo. E perdendo
quest'ultimo diminuirà il tuo metabolismo e con esso la semplicità di
dimagrire...
Post by Ethan
Ho paura di sovraccaricare troppo il fegato.
Se vuoi avere il fisico che hai, e in futuro migliorarlo, questa paura te la
devi far passare.
Post by Ethan
E poi adesso non mi volevo concentrare sui muscoli quanto sul grasso,
vorrei eliminarlo del tutto, se possibile, poi intraprenderò una dietà più
proteica, accompagnata da un'attività intensa di palestra ed aerobica,
come il nuoto che amo tantissimo e la corsa, come ho sempre fatto.
Stai sbagliando. Aerobica la si deve fare maggiormente in momento di dieta
dato che è un'attività che predilige l'uso di grasso come fonte energetica e
contribuisce a mantenere tono muscolare nei muscoli impegnati. Però devi
regolare la tua alimentazione: con questa rischi solo di peggiorare le cose.
Ti dico cosa ho mangiato io ieri che ho praticamente i tuoi ritmi:

Pranzo: ore 13:30 (quando mi sveglio, praticamente):
100g di riso ai carciofi
150g di carne di maiale magra
verdura poco condita

Spuntino:
500ml di latte scremato (quello arricchito in pro e vitamine della
granarolo)
40g di Fibre 1 (sono dei bastoncini di crusca)
Un pacchetto di crackers con una scatoletta di tonno.

Cena:
250g di pollo
Verdura poco condita
100g di pane integrale.

Notte:
100-200g di Fiocchi di latte (a seconda della fame)


Come vedi, non vado mai sotto i 30g di pro per ogni pasto, tranne alla notte
per difficoltà di cose.
Ultima cosa: lo yoghurt che ti mangi è dolcificato intero e contiene 3g di
pro per 100g... Quindi puoi benissimo evitare di considerarlo proteicamente.
Ethan
2006-08-10 17:26:33 UTC
Permalink
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Post by SBS
Cmq sei in regime basso di proteine per mantenere quei muscoli...
Concordo! 300g di carne in un botto non è come 100 a pasto, per 3 pasti, e
dovresti saperlo. È per quello che ti dicevo di fare la colazione e di
evitare il dolce. Se vuoi ottenere un dimagrimento nell'adipe devi fare
qualche sacrificio sennò perderai quasi solo muscolo. E perdendo
quest'ultimo diminuirà il tuo metabolismo e con esso la semplicità di
dimagrire...
No, no, non lo so, spiegami perché se presi tutti d'un botto è diverso che
se presi in tempi diversi nell'arco della giornata.
Non ho problemi a fare sacrifici, ma non ho ben chiaro quale dovrebbe essere
il mio sacrificio: di mangiare appena mi alzo anziché mangiare dopo alcune
ore? O.O Però...questo sacrificio mi piace :-)
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Ho paura di sovraccaricare troppo il fegato.
Se vuoi avere il fisico che hai, e in futuro migliorarlo, questa paura te
la devi far passare.
Ok, ma tu parli da body builders o da discepolo della buona alimentazione?
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
E poi adesso non mi volevo concentrare sui muscoli quanto sul grasso,
vorrei eliminarlo del tutto, se possibile, poi intraprenderò una dietà
più proteica, accompagnata da un'attività intensa di palestra ed
aerobica, come il nuoto che amo tantissimo e la corsa, come ho sempre
fatto.
Stai sbagliando. Aerobica la si deve fare maggiormente in momento di dieta
dato che è un'attività che predilige l'uso di grasso come fonte energetica
e contribuisce a mantenere tono muscolare nei muscoli impegnati. Però devi
regolare la tua alimentazione: con questa rischi solo di peggiorare le cose.
Sì, sì, lo so che gli sport aerobici bruciano più grassi. Pensa, oggi sono
andato al mare a digiuno e mi sono fatto 5km a nuoto, pure con il mare
abbastanza mosso...
Post by Alessandro Morelli
100g di riso ai carciofi
150g di carne di maiale magra
verdura poco condita
500ml di latte scremato (quello arricchito in pro e vitamine della
granarolo)
40g di Fibre 1 (sono dei bastoncini di crusca)
Un pacchetto di crackers con una scatoletta di tonno.
250g di pollo
Verdura poco condita
100g di pane integrale.
100-200g di Fiocchi di latte (a seconda della fame)
'azz, hai mangiato come un vitello!! :-) 100gr di riso??? Io me li sogno la
notte. Però perdona il mio scetticismo, ma te sei proprio sicuro di essere
asciutto e definito?
Post by Alessandro Morelli
Come vedi, non vado mai sotto i 30g di pro per ogni pasto, tranne alla
notte per difficoltà di cose.
Ultima cosa: lo yoghurt che ti mangi è dolcificato intero e contiene 3g di
pro per 100g... Quindi puoi benissimo evitare di considerarlo
proteicamente.
Ok. Non ti dimenticare di spiegarmi perché non posso fare un carico di
proteine tutte d'un botto.

ciao Ethan
Alessandro Morelli
2006-08-10 18:25:48 UTC
Permalink
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Post by SBS
Cmq sei in regime basso di proteine per mantenere quei muscoli...
Concordo! 300g di carne in un botto non è come 100 a pasto, per 3 pasti,
e dovresti saperlo. È per quello che ti dicevo di fare la colazione e di
evitare il dolce. Se vuoi ottenere un dimagrimento nell'adipe devi fare
qualche sacrificio sennò perderai quasi solo muscolo. E perdendo
quest'ultimo diminuirà il tuo metabolismo e con esso la semplicità di
dimagrire...
No, no, non lo so, spiegami perché se presi tutti d'un botto è diverso che
se presi in tempi diversi nell'arco della giornata.
Perché le proteine rimangono in circolo nel sangue per un tempo che va dai
30 minuti alle 6 ore a seconda della composizione amminoacidica delle
stesse, dei ricettori nelle cellule muscolari e dell'insulina. Quindi
diciamo che in media esse circolano per 3-4 ore. Se tu mangi ogni 4 ore e
gli dai 50g di proteine, hai sempre amminoacidi in circolo e non avrai mai
bisogno di smontare muscolo per poterne usufruire. Ovviamente non ti dico di
mangiare ogni 4 ore, è poco pratico (ma fidati che c'è chi lo fa...), ma di
spaziare le tue pro almeno in 3 pasti.
Post by Ethan
Non ho problemi a fare sacrifici, ma non ho ben chiaro quale dovrebbe
essere il mio sacrificio: di mangiare appena mi alzo anziché mangiare dopo
alcune ore? O.O Però...questo sacrificio mi piace :-)
Uno potrebbe essere questo, ma parlavo del dolce: solo zuccheri rapidi e un
po' di grasso, praticamente nulla che ti serva per mantenere il muscolo.
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Ho paura di sovraccaricare troppo il fegato.
Se vuoi avere il fisico che hai, e in futuro migliorarlo, questa paura te
la devi far passare.
Ok, ma tu parli da body builders o da discepolo della buona alimentazione?
Guarda che qui si parla anke di salute: se vuoi aumentare il muscolo devi
avere un introito calorico superiore al mantenimento per un certo periodo, e
poi passare ad un periodo di definizione ogni volta che ingrassi troppo.
Senza fare abbuffate per 9 mesi e 3 mesi di digiuno pre estivo per
dimagrire.
Inoltre, la tua alimentazione deve essere sì equilibrata, ma leggermente
iperproteica: 50-25-25 è ottima per aumentare il muscolo.
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
E poi adesso non mi volevo concentrare sui muscoli quanto sul grasso,
vorrei eliminarlo del tutto, se possibile, poi intraprenderò una dietà
più proteica, accompagnata da un'attività intensa di palestra ed
aerobica, come il nuoto che amo tantissimo e la corsa, come ho sempre
fatto.
Stai sbagliando. Aerobica la si deve fare maggiormente in momento di
dieta dato che è un'attività che predilige l'uso di grasso come fonte
energetica e contribuisce a mantenere tono muscolare nei muscoli
impegnati. Però devi regolare la tua alimentazione: con questa rischi
solo di peggiorare le cose.
Sì, sì, lo so che gli sport aerobici bruciano più grassi. Pensa, oggi sono
andato al mare a digiuno e mi sono fatto 5km a nuoto, pure con il mare
abbastanza mosso...
È così che si fa! Piuttosto, riducila mentre cerchi di fare massa, in quanto
l'attività aerobica è anke antianabolica, oltre che anticatabolica!
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
100g di riso ai carciofi
150g di carne di maiale magra
verdura poco condita
500ml di latte scremato (quello arricchito in pro e vitamine della
granarolo)
40g di Fibre 1 (sono dei bastoncini di crusca)
Un pacchetto di crackers con una scatoletta di tonno.
250g di pollo
Verdura poco condita
100g di pane integrale.
100-200g di Fiocchi di latte (a seconda della fame)
'azz, hai mangiato come un vitello!! :-) 100gr di riso??? Io me li sogno
la notte. Però perdona il mio scetticismo, ma te sei proprio sicuro di
essere asciutto e definito?
Sì, lo sono. Ma ora ho iniziato a mangiare un po' di più perché voglio
mettere su un po' di muscolo. Poi farò un altro po' di definizione e poi
riprenderò a settembre con allenamento serio e a mangiare veramente. Ogni
volta che l'addome mi si copre, rifaccio definizione. Andrò avanti così per
un anno e voglio vedere quanto metto su di muscolo.
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
Come vedi, non vado mai sotto i 30g di pro per ogni pasto, tranne alla
notte per difficoltà di cose.
Ultima cosa: lo yoghurt che ti mangi è dolcificato intero e contiene 3g
di pro per 100g... Quindi puoi benissimo evitare di considerarlo
proteicamente.
Ok. Non ti dimenticare di spiegarmi perché non posso fare un carico di
proteine tutte d'un botto.
Spero di averti spiegato tutto! Rispondimi pure, ciao!

ALEXDP
Ethan
2006-08-10 19:05:03 UTC
Permalink
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
No, no, non lo so, spiegami perché se presi tutti d'un botto è diverso
che se presi in tempi diversi nell'arco della giornata.
Perché le proteine rimangono in circolo nel sangue per un tempo che va dai
30 minuti alle 6 ore a seconda della composizione amminoacidica delle
stesse, dei ricettori nelle cellule muscolari e dell'insulina. Quindi
diciamo che in media esse circolano per 3-4 ore. Se tu mangi ogni 4 ore e
gli dai 50g di proteine, hai sempre amminoacidi in circolo e non avrai mai
bisogno di smontare muscolo per poterne usufruire. Ovviamente non ti dico
di mangiare ogni 4 ore, è poco pratico (ma fidati che c'è chi lo fa...),
ma di spaziare le tue pro almeno in 3 pasti.
'azz... non lo sapevo davvero, informazione molto molto utile. Io pensavo,
per sentito dire, che ci si dovesse regolare sulla quantità media di
proteine assunte nella'rco di una settimana, ma non avevo idea che la
distribuzione dovesse essere scaglionata.
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Non ho problemi a fare sacrifici, ma non ho ben chiaro quale dovrebbe
essere il mio sacrificio: di mangiare appena mi alzo anziché mangiare
dopo alcune ore? O.O Però...questo sacrificio mi piace :-)
Uno potrebbe essere questo, ma parlavo del dolce: solo zuccheri rapidi e
un po' di grasso, praticamente nulla che ti serva per mantenere il
muscolo.
Ah, ok. Ma se non mangio la pasta il giorno o il riso come hai fatto te oggi
non posso mangiarmi uno yogurt di quelli? Pensavo proprio di equilibrare un
po' con questi carboidrati. So che sono carboidrati semplici e quindi
vengono subito utilizzati come fonte di energia immediata, però al cervello
mi fanno sicuramente bene. Infatti, devo ammettere, che facendo la dieta che
ti ho detto, a volte la sera ho un leggero mal di testa, che ho constatato è
dovuto proprio all'assenza di carboidrati. Appena ho mangiato lo yogurt il
mal di testa sparisce, immediatamente. Comunque non credo sia allarmante il
mal di testa, non ce l'ho tutte le sere, soltanto qualche volta. Più che
altro è l'umore che alla sera cala, sempre per lo stesso motivo. E con lo
yogurt tutto passa. Per umore non intendo dire che troppo triste o allegro o
chissà che altro, ma mi sento solo un po' giù di tono, ma so perfettamente
che dipende dalla dieta ipocalorica che sto facendo, una dieta quasi
"chetogenica" per intendersi.
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Ho paura di sovraccaricare troppo il fegato.
Se vuoi avere il fisico che hai, e in futuro migliorarlo, questa paura
te la devi far passare.
Ok, ma tu parli da body builders o da discepolo della buona
alimentazione?
Guarda che qui si parla anke di salute: se vuoi aumentare il muscolo devi
avere un introito calorico superiore al mantenimento per un certo periodo,
e poi passare ad un periodo di definizione ogni volta che ingrassi troppo.
Senza fare abbuffate per 9 mesi e 3 mesi di digiuno pre estivo per
dimagrire.
Inoltre, la tua alimentazione deve essere sì equilibrata, ma leggermente
iperproteica: 50-25-25 è ottima per aumentare il muscolo.
ok. Non pensavo che fosse così, ma mi rallegro. Sì, perché io senza saperlo,
e pensando anche di sbagliare, ho sempre fatto un po' come dici te. Non
appena mi vedo un po' ingrassato inizio a seguire per brevissimo tempo
(qualche giorno) una dieta ipocalorica. Quando mi accorgo che ho ristabilito
una buona linea, riprendo a mangiare un po' di più aumentando le proteine.
Il discorso del 50-25-25 non saprei, nel senso che non faccio calcoli così
precisi. Comunque credo che siano più le proteine che mangio piuttosto che i
carboidrati. Invece te consigli 50% di carbo e 25% 25% proiteine e lipidi,
giusto?
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
E poi adesso non mi volevo concentrare sui muscoli quanto sul grasso,
vorrei eliminarlo del tutto, se possibile, poi intraprenderò una dietà
più proteica, accompagnata da un'attività intensa di palestra ed
aerobica, come il nuoto che amo tantissimo e la corsa, come ho sempre
fatto.
Stai sbagliando. Aerobica la si deve fare maggiormente in momento di
dieta dato che è un'attività che predilige l'uso di grasso come fonte
energetica e contribuisce a mantenere tono muscolare nei muscoli
impegnati. Però devi regolare la tua alimentazione: con questa rischi
solo di peggiorare le cose.
Sì, sì, lo so che gli sport aerobici bruciano più grassi. Pensa, oggi
sono andato al mare a digiuno e mi sono fatto 5km a nuoto, pure con il
mare abbastanza mosso...
È così che si fa! Piuttosto, riducila mentre cerchi di fare massa, in
quanto l'attività aerobica è anke antianabolica, oltre che anticatabolica!
Ok. Quindi mi consiglieresti, in fase di massa (che spero sarà tra tre
settimane circa) di fare meno aerobica e più palestra: Certo che per me,
devo essere sincero, rinunciare al nuoto è dura. Certo che se non posso fare
altrimenti per crescere...
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
100g di riso ai carciofi
150g di carne di maiale magra
verdura poco condita
500ml di latte scremato (quello arricchito in pro e vitamine della
granarolo)
40g di Fibre 1 (sono dei bastoncini di crusca)
Un pacchetto di crackers con una scatoletta di tonno.
250g di pollo
Verdura poco condita
100g di pane integrale.
100-200g di Fiocchi di latte (a seconda della fame)
'azz, hai mangiato come un vitello!! :-) 100gr di riso??? Io me li sogno
la notte. Però perdona il mio scetticismo, ma te sei proprio sicuro di
essere asciutto e definito?
Sì, lo sono. Ma ora ho iniziato a mangiare un po' di più perché voglio
mettere su un po' di muscolo. Poi farò un altro po' di definizione e poi
riprenderò a settembre con allenamento serio e a mangiare veramente. Ogni
volta che l'addome mi si copre, rifaccio definizione. Andrò avanti così
per un anno e voglio vedere quanto metto su di muscolo.
Bellissimo, mi piace il tuo metodo, anche perché somiglia molto al mio come
dicevo poco sopra. Scendendo nel particolare, quando fai definizione mangi
più, uguale o meno proteine rispetto a quando fai massa? Vorrei sapere come
gestisci le due fasi da un punto di vista di alimentazione, mi interessa
molto.


ciao Ethan
Alessandro Morelli
2006-08-10 19:41:58 UTC
Permalink
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
No, no, non lo so, spiegami perché se presi tutti d'un botto è diverso
che se presi in tempi diversi nell'arco della giornata.
Perché le proteine rimangono in circolo nel sangue per un tempo che va
dai 30 minuti alle 6 ore a seconda della composizione amminoacidica delle
stesse, dei ricettori nelle cellule muscolari e dell'insulina. Quindi
diciamo che in media esse circolano per 3-4 ore. Se tu mangi ogni 4 ore e
gli dai 50g di proteine, hai sempre amminoacidi in circolo e non avrai
mai bisogno di smontare muscolo per poterne usufruire. Ovviamente non ti
dico di mangiare ogni 4 ore, è poco pratico (ma fidati che c'è chi lo
fa...), ma di spaziare le tue pro almeno in 3 pasti.
'azz... non lo sapevo davvero, informazione molto molto utile. Io pensavo,
per sentito dire, che ci si dovesse regolare sulla quantità media di
proteine assunte nella'rco di una settimana, ma non avevo idea che la
distribuzione dovesse essere scaglionata.
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Non ho problemi a fare sacrifici, ma non ho ben chiaro quale dovrebbe
essere il mio sacrificio: di mangiare appena mi alzo anziché mangiare
dopo alcune ore? O.O Però...questo sacrificio mi piace :-)
Uno potrebbe essere questo, ma parlavo del dolce: solo zuccheri rapidi e
un po' di grasso, praticamente nulla che ti serva per mantenere il
muscolo.
Ah, ok. Ma se non mangio la pasta il giorno o il riso come hai fatto te
oggi non posso mangiarmi uno yogurt di quelli? Pensavo proprio di
equilibrare un po' con questi carboidrati. So che sono carboidrati
semplici e quindi vengono subito utilizzati come fonte di energia
immediata, però al cervello mi fanno sicuramente bene. Infatti, devo
ammettere, che facendo la dieta che ti ho detto, a volte la sera ho un
leggero mal di testa, che ho constatato è dovuto proprio all'assenza di
carboidrati. Appena ho mangiato lo yogurt il mal di testa sparisce,
immediatamente. Comunque non credo sia allarmante il mal di testa, non ce
l'ho tutte le sere, soltanto qualche volta. Più che altro è l'umore che
alla sera cala, sempre per lo stesso motivo. E con lo yogurt tutto passa.
Per umore non intendo dire che troppo triste o allegro o chissà che altro,
ma mi sento solo un po' giù di tono, ma so perfettamente che dipende dalla
dieta ipocalorica che sto facendo, una dieta quasi "chetogenica" per
intendersi.
Per quello ti dicevo di assumere carbo lenti. Comunque sei tu che devi
vivere la tua vita, noi non possiamo far altro che darti dei pareri. Ultima
cosa: i nostri organi hanno bisogno di 750kcal derivanti da glucosio TUTTI i
giorni per poter effettuare il loro lavoro regolarmente senza destare
problemi (sto escludendo i muscoli, che possono usare anke proteine o
grassi). Il mal di testa è probabilmente dovuto proprio al fatto che il
cervello è l'organo che consuma più glucosio. Quindi devi DISTRIBUIRE queste
calorie derivanti da zuccheri lungo tutta la giornata. Normalmente non
sarebbe così, poiché mentre di amminoacidi il nostro corpo non può far
scorta, di zuccheri sì; ma tu hai probabilmente le riserve a secco dato il
tuo dimagrimento veloce e la tua dieta estremamente ipocalorica e quindi il
tuo corpo comincia ad inviarti segnali negativi appena sei lontano dai pasti
e quindi con una glicemia bassa.
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Ho paura di sovraccaricare troppo il fegato.
Se vuoi avere il fisico che hai, e in futuro migliorarlo, questa paura
te la devi far passare.
Ok, ma tu parli da body builders o da discepolo della buona
alimentazione?
Guarda che qui si parla anke di salute: se vuoi aumentare il muscolo devi
avere un introito calorico superiore al mantenimento per un certo
periodo, e poi passare ad un periodo di definizione ogni volta che
ingrassi troppo. Senza fare abbuffate per 9 mesi e 3 mesi di digiuno pre
estivo per dimagrire.
Inoltre, la tua alimentazione deve essere sì equilibrata, ma leggermente
iperproteica: 50-25-25 è ottima per aumentare il muscolo.
ok. Non pensavo che fosse così, ma mi rallegro. Sì, perché io senza
saperlo, e pensando anche di sbagliare, ho sempre fatto un po' come dici
te. Non appena mi vedo un po' ingrassato inizio a seguire per brevissimo
tempo (qualche giorno) una dieta ipocalorica. Quando mi accorgo che ho
ristabilito una buona linea, riprendo a mangiare un po' di più aumentando
le proteine.
Il discorso del 50-25-25 non saprei, nel senso che non faccio calcoli così
precisi. Comunque credo che siano più le proteine che mangio piuttosto che
i carboidrati. Invece te consigli 50% di carbo e 25% 25% proiteine e
lipidi, giusto?
Proprio così: l'ingresso di proteine nel muscolo è fortemente determinato
dall'insulina, l'ormone anabolizzante più potente di cui disponiamo. Essa
cresce PRATICAMENTE SOLO in presenza di carboidrati. E SOLO i carboidrati
lenti (leggi A BASSO IG) permettono livelli abbastanza elevati di questo
ormone anke fino a 2-3 ore dopo un pasto.
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
E poi adesso non mi volevo concentrare sui muscoli quanto sul grasso,
vorrei eliminarlo del tutto, se possibile, poi intraprenderò una dietà
più proteica, accompagnata da un'attività intensa di palestra ed
aerobica, come il nuoto che amo tantissimo e la corsa, come ho sempre
fatto.
Stai sbagliando. Aerobica la si deve fare maggiormente in momento di
dieta dato che è un'attività che predilige l'uso di grasso come fonte
energetica e contribuisce a mantenere tono muscolare nei muscoli
impegnati. Però devi regolare la tua alimentazione: con questa rischi
solo di peggiorare le cose.
Sì, sì, lo so che gli sport aerobici bruciano più grassi. Pensa, oggi
sono andato al mare a digiuno e mi sono fatto 5km a nuoto, pure con il
mare abbastanza mosso...
È così che si fa! Piuttosto, riducila mentre cerchi di fare massa, in
quanto l'attività aerobica è anke antianabolica, oltre che
anticatabolica!
Ok. Quindi mi consiglieresti, in fase di massa (che spero sarà tra tre
settimane circa) di fare meno aerobica e più palestra: Certo che per me,
devo essere sincero, rinunciare al nuoto è dura. Certo che se non posso
fare > altrimenti per crescere...
Non rinunciare, MAI! Diminuire... Tipo se ora ci vai 4-5 volte, dopo ci
andrai solo due volte, NON nei giorni di allenamento.
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
100g di riso ai carciofi
150g di carne di maiale magra
verdura poco condita
500ml di latte scremato (quello arricchito in pro e vitamine della
granarolo)
40g di Fibre 1 (sono dei bastoncini di crusca)
Un pacchetto di crackers con una scatoletta di tonno.
250g di pollo
Verdura poco condita
100g di pane integrale.
100-200g di Fiocchi di latte (a seconda della fame)
'azz, hai mangiato come un vitello!! :-) 100gr di riso??? Io me li sogno
la notte. Però perdona il mio scetticismo, ma te sei proprio sicuro di
essere asciutto e definito?
Sì, lo sono. Ma ora ho iniziato a mangiare un po' di più perché voglio
mettere su un po' di muscolo. Poi farò un altro po' di definizione e poi
riprenderò a settembre con allenamento serio e a mangiare veramente. Ogni
volta che l'addome mi si copre, rifaccio definizione. Andrò avanti così
per un anno e voglio vedere quanto metto su di muscolo.
Bellissimo, mi piace il tuo metodo, anche perché somiglia molto al mio
come > dicevo poco sopra. Scendendo nel particolare, quando fai
definizione mangi > più, uguale o meno proteine rispetto a quando fai
massa? Vorrei sapere come gestisci le due fasi da un punto di vista di
alimentazione, mi interessa molto.
Allora, considera che è un discorso personale, ognuno deve trovare il metodo
migliore per lui ed imparare a conoscersi a dovere. Io faccio così:
- In massa sto a 400-500kcal in più con circa (ma molto circa) 50-25-25. La
cosa più importante è che ci siano almeno 50% di calorie da carbo e almeno
un 20% di proteine ad ogni pasto e spuntino, i grassi li conteggi di
conseguenza rispettando il vincolo calorico. Faccio colazione, pranzo,
spuntino, cena, spuntino.

- In definizione sto come calorie circa attorno al MB se non faccio attività
fisica (così che il camminare, salire le scale, insomma il vivere una vita
normale sia la mia "arma per il dimagrimento", ossia ciò che mi fa consumare
calorie), mentre sto a MB + circa la metà delle calorie che spendo facendo
attività aerobica, se faccio quest'ultima. Per la ripartizione, la dieta è
un po' più bassa in carbo (al max 50%) e in pro (1,5g di pro per kg di peso)
e il resto va in grasso...
Ethan
2006-08-11 16:46:01 UTC
Permalink
"Alessandro Morelli" <***@libero.it> ha scritto

[cut]
Post by Alessandro Morelli
Per quello ti dicevo di assumere carbo lenti. Comunque sei tu che devi
vivere la tua vita, noi non possiamo far altro che darti dei pareri.
Ultima cosa: i nostri organi hanno bisogno di 750kcal derivanti da
glucosio TUTTI i giorni per poter effettuare il loro lavoro regolarmente
senza destare problemi (sto escludendo i muscoli, che possono usare anke
proteine o grassi). Il mal di testa è probabilmente dovuto proprio al
fatto che il cervello è l'organo che consuma più glucosio. Quindi devi
DISTRIBUIRE queste calorie derivanti da zuccheri lungo tutta la giornata.
Normalmente non sarebbe così, poiché mentre di amminoacidi il nostro corpo
non può far scorta, di zuccheri sì; ma tu hai probabilmente le riserve a
secco dato il tuo dimagrimento veloce e la tua dieta estremamente
ipocalorica e quindi il tuo corpo comincia ad inviarti segnali negativi
appena sei lontano dai pasti e quindi con una glicemia bassa.
[cut]
Post by Alessandro Morelli
Proprio così: l'ingresso di proteine nel muscolo è fortemente determinato
dall'insulina, l'ormone anabolizzante più potente di cui disponiamo. Essa
cresce PRATICAMENTE SOLO in presenza di carboidrati. E SOLO i carboidrati
lenti (leggi A BASSO IG) permettono livelli abbastanza elevati di questo
ormone anke fino a 2-3 ore dopo un pasto.
[cut]
Post by Alessandro Morelli
Non rinunciare, MAI! Diminuire... Tipo se ora ci vai 4-5 volte, dopo ci
andrai solo due volte, NON nei giorni di allenamento.
[cut]
Post by Alessandro Morelli
Allora, considera che è un discorso personale, ognuno deve trovare il
- In massa sto a 400-500kcal in più con circa (ma molto circa) 50-25-25.
La cosa più importante è che ci siano almeno 50% di calorie da carbo e
almeno un 20% di proteine ad ogni pasto e spuntino, i grassi li conteggi
di conseguenza rispettando il vincolo calorico. Faccio colazione, pranzo,
spuntino, cena, spuntino.
- In definizione sto come calorie circa attorno al MB se non faccio
attività fisica (così che il camminare, salire le scale, insomma il vivere
una vita normale sia la mia "arma per il dimagrimento", ossia ciò che mi
fa consumare calorie), mentre sto a MB + circa la metà delle calorie che
spendo facendo attività aerobica, se faccio quest'ultima. Per la
ripartizione, la dieta è un po' più bassa in carbo (al max 50%) e in pro
(1,5g di pro per kg di peso) e il resto va in grasso...
Difficile anche riuscire a stabilire il proprio MB. Dovrei prendermi un
periodo di pausa senza attività e valutare le oscillazioni di peso in
positivo e negativo fino ad annullarle.

Comunque ho provato a seguire i vostri consigli. Oggi mi sono svegliato ed
ho mangiato... facendo un po' di confusione però :-)
Non mi andava di pranzare come fai tu, allora mi sono fatto un dito di
caffellatte e ho mangiato un merendino e due biscotti (non ho ancora fatto
provviste più adeguate). Poi mi sono mangiato una scatoletta grande di tonno
con un po' di pane (poco poco) e insalata condita. Insomma, uno schifo...
Poi mi son messo a fare 4 serie di trazioni lente alla sbarra da 8 ciascuna,
seguite da qualche esercizio di stretching e poi... stavo per rigettare :-)
No, dai, ho avuto qualche minuto di sconvolgimento di stomaco per la
ginnastica che ho fatto a ridosso del pasto, ma poi mi è passato subito
tutto. Stasera ritarderò la cena, come mi avevi suggerito, anche perché non
avrei proprio fame prima e farò un altro po' di palestra.

ciao Ethan
Alessandro Morelli
2006-08-11 18:22:29 UTC
Permalink
Post by Ethan
[cut]
Post by Alessandro Morelli
Per quello ti dicevo di assumere carbo lenti. Comunque sei tu che devi
vivere la tua vita, noi non possiamo far altro che darti dei pareri.
Ultima cosa: i nostri organi hanno bisogno di 750kcal derivanti da
glucosio TUTTI i giorni per poter effettuare il loro lavoro regolarmente
senza destare problemi (sto escludendo i muscoli, che possono usare anke
proteine o grassi). Il mal di testa è probabilmente dovuto proprio al
fatto che il cervello è l'organo che consuma più glucosio. Quindi devi
DISTRIBUIRE queste calorie derivanti da zuccheri lungo tutta la giornata.
Normalmente non sarebbe così, poiché mentre di amminoacidi il nostro
corpo non può far scorta, di zuccheri sì; ma tu hai probabilmente le
riserve a secco dato il tuo dimagrimento veloce e la tua dieta
estremamente ipocalorica e quindi il tuo corpo comincia ad inviarti
segnali negativi appena sei lontano dai pasti e quindi con una glicemia
bassa.
[cut]
Post by Alessandro Morelli
Proprio così: l'ingresso di proteine nel muscolo è fortemente determinato
dall'insulina, l'ormone anabolizzante più potente di cui disponiamo. Essa
cresce PRATICAMENTE SOLO in presenza di carboidrati. E SOLO i carboidrati
lenti (leggi A BASSO IG) permettono livelli abbastanza elevati di questo
ormone anke fino a 2-3 ore dopo un pasto.
[cut]
Post by Alessandro Morelli
Non rinunciare, MAI! Diminuire... Tipo se ora ci vai 4-5 volte, dopo ci
andrai solo due volte, NON nei giorni di allenamento.
[cut]
Post by Alessandro Morelli
Allora, considera che è un discorso personale, ognuno deve trovare il
- In massa sto a 400-500kcal in più con circa (ma molto circa) 50-25-25.
La cosa più importante è che ci siano almeno 50% di calorie da carbo e
almeno un 20% di proteine ad ogni pasto e spuntino, i grassi li conteggi
di conseguenza rispettando il vincolo calorico. Faccio colazione, pranzo,
spuntino, cena, spuntino.
- In definizione sto come calorie circa attorno al MB se non faccio
attività fisica (così che il camminare, salire le scale, insomma il
vivere una vita normale sia la mia "arma per il dimagrimento", ossia ciò
che mi fa consumare calorie), mentre sto a MB + circa la metà delle
calorie che spendo facendo attività aerobica, se faccio quest'ultima. Per
la ripartizione, la dieta è un po' più bassa in carbo (al max 50%) e in
pro (1,5g di pro per kg di peso) e il resto va in grasso...
Difficile anche riuscire a stabilire il proprio MB. Dovrei prendermi un
periodo di pausa senza attività e valutare le oscillazioni di peso in
positivo e negativo fino ad annullarle.
Comunque ho provato a seguire i vostri consigli. Oggi mi sono svegliato ed
ho mangiato... facendo un po' di confusione però :-)
Non mi andava di pranzare come fai tu, allora mi sono fatto un dito di
caffellatte e ho mangiato un merendino e due biscotti (non ho ancora fatto
provviste più adeguate). Poi mi sono mangiato una scatoletta grande di
tonno con un po' di pane (poco poco) e insalata condita. Insomma, uno
schifo...
Poi mi son messo a fare 4 serie di trazioni lente alla sbarra da 8
ciascuna, seguite da qualche esercizio di stretching e poi... stavo per
rigettare :-)
Ci credo, non si fa attività fisica dopo aver mangiato. Aspetta almeno un
ora e mezza! E poi sarebbe meglio il pane dei biscotti. Il luogo comune dei
biscotti e latte appena svegli o della pasta e caffè in pasticceria è solo
un abitudine del popolo italiano, che non è detto sia corretta!
Post by Ethan
No, dai, ho avuto qualche minuto di sconvolgimento di stomaco per la
ginnastica che ho fatto a ridosso del pasto, ma poi mi è passato subito
tutto. Stasera ritarderò la cena, come mi avevi suggerito, anche perché
non avrei proprio fame prima e farò un altro po' di palestra.
Ok, poi dimmi se ti va bene. COMUNQUE, non aver paura di ingrassare e quindi
non mangiare pasta o riso o pane o quel che è. Se vedi che per te è troppo
perché vuoi definirti ancora, ridurrai le porzioni. Non ti corre mica dietro
il diavolo! ^__^
Ethan
2006-08-11 19:19:10 UTC
Permalink
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
Comunque ho provato a seguire i vostri consigli. Oggi mi sono svegliato
ed ho mangiato... facendo un po' di confusione però :-)
Non mi andava di pranzare come fai tu, allora mi sono fatto un dito di
caffellatte e ho mangiato un merendino e due biscotti (non ho ancora
fatto provviste più adeguate). Poi mi sono mangiato una scatoletta grande
di tonno con un po' di pane (poco poco) e insalata condita. Insomma, uno
schifo...
Poi mi son messo a fare 4 serie di trazioni lente alla sbarra da 8
ciascuna, seguite da qualche esercizio di stretching e poi... stavo per
rigettare :-)
Ci credo, non si fa attività fisica dopo aver mangiato. Aspetta almeno un
ora e mezza!
Lol, ti racconto in breve come è andata. Mi sono svegliato e non mi andava
la roba salata, allora ho pensato di prendere un po' di latte con merendino
per cominicare ad assumere da subito un po' di carboidrati. Finito questo
mini pasto ho pensato a te che mi avevi detto di assicurarmi un po' di
proteine per ciascun pasto, allora ho tirato fuori la scatoletta di tonno
(quella grande) ed ho guarnito con insalata e accopagnato con un po' di
pane. Insomma, all fine di tutto questo pastrocchio ho pensato che era
meglio mangiare direttamente il pasto salato, come un normale pranzo (questo
varrà per la prox volta)

Per l'attività svolta subito dopo il pasto ho un'altra piccola cosa da
raccontare.
Ho pensato a quando avevo 20 anni, che non stavo fermo un attimo, e ricordo
che appena mangiato, mentre i miei familiari, compresi i fratelli, si
assopivano un po' dopo pranzo distendendosi sul letto, io uscivo e andare a
muovermi come un pazzo scatenato. Oggi ho provato a fare la stessa cosa, ma
l'età...



E poi sarebbe meglio il pane dei biscotti. Il luogo comune dei
Post by Alessandro Morelli
biscotti e latte appena svegli o della pasta e caffè in pasticceria è solo
un abitudine del popolo italiano, che non è detto sia corretta!
No, no, sono d'accordissimo con te. Nel senso che non amo seguire i luoghi
comuni, perciò se mi capita di fare la colazione classica è solo perché mi
va soltanto la roba dolce, non per altro.
Comunque devo aggiungere che ho sempre amato prendere il caffellatte con
qualcosa da mangiarci insieme.
Pensa, fino a qualche anno fà lo prendevo 3 volte al giorno, mattina,
pomeriggio come merenda e la sera prima di andare a dormire, sempre
mangiandoci qualcosa (biscotti, merendini se avevo voglia di roba dolce,
altrimenti pane e salumi come il prosciutto o la mortadella).
Post by Alessandro Morelli
Post by Ethan
No, dai, ho avuto qualche minuto di sconvolgimento di stomaco per la
ginnastica che ho fatto a ridosso del pasto, ma poi mi è passato subito
tutto. Stasera ritarderò la cena, come mi avevi suggerito, anche perché
non avrei proprio fame prima e farò un altro po' di palestra.
Ok, poi dimmi se ti va bene. COMUNQUE, non aver paura di ingrassare e
quindi non mangiare pasta o riso o pane o quel che è. Se vedi che per te è
troppo perché vuoi definirti ancora, ridurrai le porzioni. Non ti corre
mica dietro il diavolo! ^__^
lol, no, nessun diavolo...
Vedrò di regolarmi un po' meglio. Volevo accennarti una curiosità. Sai
recentemente quale è "dottrina" da cui ho tratto ispirazione? La dieta
metabolica... diciamo che non approvo molto il discorso dei grassi, però la
conseguenza dei miei mal di testa credo di poterla attribuire ai pochi
carboidrati che essa suggerisce.
A parte ciò, che ne pensi della dieta metabolica? E' interessante il
discorso sull'organismo che diventa una macchina bruciagrassi, e
paradossalmente, assumendo pochissimi carboidrati. Comunque, ripeto, non la
condivido del tutto, mi pare che i carbo siano troppo pochi, sebbene egli
sostenga che ciascuno deve trovare il proprio equilibrio (quindi la giusta
dose di carboidrati), e assumere tutti quei grassi e proteine non credo
faccia troppo bene, né al fegato né al colesterolo, seppure lui sostenga che
quest'ultimo, addirittura, diminuisce rispetto alla dieta
mediterranea...mah!

ciao Ethan
Alessandro Morelli
2006-08-12 12:25:18 UTC
Permalink
Post by Ethan
Post by Alessandro Morelli
Ok, poi dimmi se ti va bene. COMUNQUE, non aver paura di ingrassare e
quindi non mangiare pasta o riso o pane o quel che è. Se vedi che per te
è troppo perché vuoi definirti ancora, ridurrai le porzioni. Non ti corre
mica dietro il diavolo! ^__^
lol, no, nessun diavolo...
Vedrò di regolarmi un po' meglio. Volevo accennarti una curiosità. Sai
recentemente quale è "dottrina" da cui ho tratto ispirazione? La dieta
metabolica... diciamo che non approvo molto il discorso dei grassi, però
la conseguenza dei miei mal di testa credo di poterla attribuire ai pochi
carboidrati che essa suggerisce.
A parte ciò, che ne pensi della dieta metabolica?
Squilibratissima salutisticamente, è però una dieta che dà buoni risultati
nel breve-medio periodo in quanto permette di perdere peso, quasi
esclusivamente grasso, senza la sensazione della fame che comporta una dieta
ricca di carbo. È la più usata dai bodybuilders in definizione poiché le
molte pro e gli ormoni che rimangono stabili per la presenza dei grassi di
cui è ricca questa alimentazione permettono di non perdere quasi muscoli. A
causa dell'adattamento del corpo ad una dieta di questo genere, nel lungo
periodo gioca a sfavore di chi la pratica.
Post by Ethan
E' interessante il discorso sull'organismo che diventa una macchina
bruciagrassi, e paradossalmente, assumendo pochissimi carboidrati.
Non è un paradosso: se ad un fisico gli dai sempre grasso, lui capirà che
ciò di cui dispone meglio è quel combustibile ed è quindi quello che gli
conviene usare...
Post by Ethan
Comunque, ripeto, non la condivido del tutto, mi pare che i carbo siano
troppo pochi, sebbene egli sostenga che ciascuno deve trovare il proprio
equilibrio (quindi la giusta dose di carboidrati), e assumere tutti quei
grassi e proteine non credo faccia troppo bene, né al fegato né al
colesterolo, seppure lui sostenga che quest'ultimo, addirittura,
diminuisce rispetto alla dieta mediterranea...mah!
Per quanto riguarda il colesterolo è molto spesso vero, invece! In un
organismo sano, se mangi molto colesterolo ne verrà prodotto meno dal nostro
fegato, mantenendosi così l'equilibrio iniziale. Però, l'ormone che è
responsabile della secrezione di colesterolo da parte del nostro fegaro è
anche attivato da un eccesso di insulina. È quindi immediato come una dieta
ricca di carbo (seppur povera di grassi e spesso anche di colesterolo) porti
a problemi di eccesso dello stesso.
Enrico C
2006-08-12 15:20:44 UTC
Permalink
On Sat, 12 Aug 2006 12:25:18 GMT, on ng it.salute.alimentazione, in
Post by Alessandro Morelli
Però, l'ormone che è
responsabile della secrezione di colesterolo da parte del nostro fegaro
intendi pancreas? :)
Post by Alessandro Morelli
è
anche attivato da un eccesso di insulina. È quindi immediato come una dieta
ricca di carbo (seppur povera di grassi e spesso anche di colesterolo) porti
a problemi di eccesso dello stesso.
Secondo questo studio di Krauss e altri, tenere il peso sotto controllo,
senza rinunciare ai carbo, è un sistema anticolesterolo altrettanto
efficace ! :)

Lo studio ha messo a confronto gli effetti di vari regimi alimentari fra
uomini alle soglie dell'obesità (con indice di massa corporea tra 27 a 31).
Alcuni hanno seguito un regime alimentare low-carb al 26% ma senza eccessi
di grassi saturi (8% delle calorie), ottenendo l'abbassamento del livello
di colesterolo LDL "cattivo".
Lo stesso risultato però è stato ottenuto con la riduzione del sovrappeso,
cioè dimagrendo, all'interno di una dieta ipocalorica non low-carb, con
carbo al 54% e saturi all'8%.
I due effetti - secondo i ricercatori - non si sommano, ovvero se già si è
dimagriti la riduzione della percentuale di carboidrati non migliora la
situazione del colesterolo.


http://www.ncbi.nlm.nih.gov/entrez/query.fcgi?db=pubmed&cmd=Retrieve&dopt=AbstractPlus&list_uids=16685042&query_hl=5&itool=pubmed_docsum

Am J Clin Nutr. 2006 May;83(5):1025-31; quiz 1205.

Separate effects of reduced carbohydrate intake and weight loss on
atherogenic dyslipidemia.
Krauss RM, Blanche PJ, Rawlings RS, Fernstrom HS, Williams PT.
Children's Hospital Oakland Research Institute, Oakland, CA 94609, USA.

BACKGROUND: Low-carbohydrate diets have been used to manage obesity and its
metabolic consequences. OBJECTIVE: The objective was to study the effects
of moderate carbohydrate restriction on atherogenic dyslipidemia before and
after weight loss and in conjunction with a low or high dietary saturated
fat intake. DESIGN: After 1 wk of consuming a basal diet, 178 men with a
mean body mass index (in kg/m(2)) of 29.2 +/- 2.0 were randomly assigned to
consume diets with carbohydrate contents of 54% (basal diet), 39%, or 26%
of energy and with a low saturated fat content (7-9% of energy); a fourth
group consumed a diet with 26% of energy as carbohydrate and 15% as
saturated fat. After 3 wk, the mean weight loss (5.12 +/- 1.83 kg) was
induced in all diet groups by a reduction of approximately 1000 kcal/d for
5 wk followed by 4 wk of weight stabilization. RESULTS: The
26%-carbohydrate, low-saturated-fat diet reduced triacylglycerol,
apolipoprotein B, small LDL mass, and total:HDL cholesterol and increased
LDL peak diameter. These changes were significantly different from those
with the 54%-carbohydrate diet. After subsequent weight loss, the changes
in all these variables were significantly greater and the reduction in LDL
cholesterol was significantly greater with the 54%-carbohydrate diet than
with the 26%-carbohydrate diet. With the 26%-carbohydrate diet, lipoprotein
changes with the higher saturated fat intakes were not significantly
different from those with the lower saturated fat intakes, except for LDL
cholesterol, which decreased less with the higher saturated fat intake
because of an increase in mass of large LDL. CONCLUSIONS: Moderate
carbohydrate restriction and weight loss provide equivalent but nonadditive
approaches to improving atherogenic dyslipidemia. Moreover, beneficial
lipid changes resulting from a reduced carbohydrate intake were not
significant after weight loss.

PMID: 16685042 [PubMed - indexed for MEDLINE]
Alessandro Morelli
2006-08-12 15:48:04 UTC
Permalink
Post by Enrico C
Post by Alessandro Morelli
Però, l'ormone che è
responsabile della secrezione di colesterolo da parte del nostro fegaro
intendi pancreas? :)
Ops...
Post by Enrico C
Post by Alessandro Morelli
è
anche attivato da un eccesso di insulina. È quindi immediato come una dieta
ricca di carbo (seppur povera di grassi e spesso anche di colesterolo) porti
a problemi di eccesso dello stesso.
Secondo questo studio di Krauss e altri, tenere il peso sotto controllo,
senza rinunciare ai carbo, è un sistema anticolesterolo altrettanto
efficace ! :)
Ma sicuramente, all'interno di una ipocalorica, le quantità di carbo non
saranno mai tali da avere picchi insulinici.
Enrico C
2006-08-12 16:05:33 UTC
Permalink
On Sat, 12 Aug 2006 15:48:04 GMT, on ng it.salute.alimentazione, in
Post by Alessandro Morelli
Post by Enrico C
Post by Alessandro Morelli
Però, l'ormone che è
responsabile della secrezione di colesterolo da parte del nostro fegaro
intendi pancreas? :)
Ops...
No, avevo capito male io, pensavo ti riferissi all'"ormone" (insulina),
prodotto dal pancreas, mentre invece ti riferivi ovviamente al colesterolo
prodotto dal fegato. Mea culpa! >:-(
Avevo anche corretto il msg, ma non ho fatto in tempo prima che tu lo
leggessi!
Post by Alessandro Morelli
Post by Enrico C
Post by Alessandro Morelli
è
anche attivato da un eccesso di insulina. È quindi immediato come una dieta
ricca di carbo (seppur povera di grassi e spesso anche di colesterolo) porti
a problemi di eccesso dello stesso.
Secondo questo studio di Krauss e altri, tenere il peso sotto controllo,
senza rinunciare ai carbo, è un sistema anticolesterolo altrettanto
efficace ! :)
Ma sicuramente, all'interno di una ipocalorica, le quantità di carbo non
saranno mai tali da avere picchi insulinici.
Però tutte le diete erano ipocaloriche allo stesso modo, ma si sono visti
risultati diversi.
In quella low-carb (26), il calo del colesterolo è stato più rapido, ma non
è migliorato ulteriormente quando si è conseguita la perdita di peso
voluta.
In quella non low-carb (carb 56%), nella prima fase il colesterolo non è
sceso molto, ma è sceso poi quando si è raggiunto il dimagrimento.

Tutto ciò, secondo quella ricerca, che ovviamente è solo *una* ricerca e
non detta legge! :)
--
Enrico C

=======================================
http://www.lillathedog.net/icling/dizionari_inglese.html
Enrico C
2006-08-12 18:23:07 UTC
Permalink
On 12 Aug 2006 18:05:33 +0200, on ng it.salute.alimentazione, in
Post by Enrico C
Però tutte le diete erano ipocaloriche allo stesso modo, ma si sono visti
risultati diversi.
In quella low-carb (26), il calo del colesterolo è stato più rapido, ma non
è migliorato ulteriormente quando si è conseguita la perdita di peso
voluta.
In quella non low-carb (carb 56%), nella prima fase il colesterolo non è
sceso molto, ma è sceso poi quando si è raggiunto il dimagrimento.
Del resto, che il controllo del peso sia utile per tenere a bada il
colesterolo LDL non è una novità, è anche nelle linee guida americane sul
colesterolo.

http://66.249.93.104/search?q=cache:EJnqflikh1MJ:www.nhlbi.nih.gov/guidelines/cholesterol/atglance.pdf+weight+ncep+recommendations+cholesterol&hl=it&gl=it&ct=clnk&cd=2

Quello che semmai potrebbe sorprendere dello studio è che i due effetti
(controllo del peso / riduzione dei carb) non si cumulino, e che

"After subsequent weight loss, the changes
in all these variables were significantly greater and the reduction in LDL
cholesterol was significantly greater with the 54%-carbohydrate diet than
with the 26%-carbohydrate diet."

In parole povere, chi già aveva abbassato il colesterolo grazie all'effetto
"low carb", non l'ha abbassato ulteriormente alla fine della dieta quando
ha completato il dimagrimento, mentre chi mangiava "normal carb" alla fine
ha ottenuto risultati simili ai "low carber" grazie al dimagrimento, mentre
all'inizio era svantaggiato.

(spero di non aver fatto troppa confusione! :)
Enrico C
2006-08-12 18:33:51 UTC
Permalink
On Sat, 12 Aug 2006 15:48:04 GMT, on ng it.salute.alimentazione, in
Post by Alessandro Morelli
Post by Enrico C
Post by Alessandro Morelli
Però, l'ormone che è
responsabile della secrezione di colesterolo da parte del nostro fegaro
intendi pancreas? :)
Ops...
No, avevo capito male io, pensavo ti riferissi all'insulina,
prodotta dal pancreas, mentre invece ti riferivi ovviamente al colesterolo
prodotto dal fegato. Mea culpa! >:-(
Avevo anche corretto il msg, ma non ho fatto in tempo prima che tu lo
leggessi!
Post by Alessandro Morelli
Post by Enrico C
Post by Alessandro Morelli
è
anche attivato da un eccesso di insulina. È quindi immediato come una dieta
ricca di carbo (seppur povera di grassi e spesso anche di colesterolo) porti
a problemi di eccesso dello stesso.
Secondo questo studio di Krauss e altri, tenere il peso sotto controllo,
senza rinunciare ai carbo, è un sistema anticolesterolo altrettanto
efficace ! :)
Ma sicuramente, all'interno di una ipocalorica, le quantità di carbo non
saranno mai tali da avere picchi insulinici.
Però tutte le diete erano ipocaloriche allo stesso modo, ma si sono visti
risultati diversi.
In quella low-carb (26), il calo del colesterolo è stato più rapido, ma non
è migliorato ulteriormente quando si è conseguita la perdita di peso
voluta.
In quella non low-carb (carb 56%), nella prima fase il colesterolo non è
sceso molto, ma è sceso poi quando si è raggiunto il dimagrimento.

Tutto ciò, secondo quella ricerca, che ovviamente è solo *una* ricerca e
non detta legge! :)
--
Enrico C

=======================================
http://www.lillathedog.net/icling/dizionari_inglese.html
Enrico C
2006-08-12 15:47:32 UTC
Permalink
On Sat, 12 Aug 2006 12:25:18 GMT, on ng it.salute.alimentazione, in
Post by Alessandro Morelli
Però, l'ormone che è
responsabile della secrezione di colesterolo da parte del nostro fegaro è
anche attivato da un eccesso di insulina. È quindi immediato come una dieta
ricca di carbo (seppur povera di grassi e spesso anche di colesterolo) porti
a problemi di eccesso dello stesso.
Secondo questo studio di Krauss e altri, tenere il peso sotto controllo,
senza rinunciare ai carbo, è un sistema anticolesterolo altrettanto
efficace ! :)

Lo studio ha messo a confronto gli effetti di vari regimi alimentari fra
uomini alle soglie dell'obesità (con indice di massa corporea tra 27 a 31).
Alcuni hanno seguito un regime alimentare low-carb al 26% ma senza eccessi
di grassi saturi (8% delle calorie), ottenendo l'abbassamento del livello
di colesterolo LDL "cattivo".
Lo stesso risultato però è stato ottenuto con la riduzione del sovrappeso,
cioè dimagrendo, all'interno di una dieta ipocalorica non low-carb, con
carbo al 54% e saturi all'8%.
I due effetti - secondo i ricercatori - non si sommano, ovvero se già si è
dimagriti la riduzione della percentuale di carboidrati non migliora la
situazione del colesterolo.


http://www.ncbi.nlm.nih.gov/entrez/query.fcgi?db=pubmed&cmd=Retrieve&dopt=AbstractPlus&list_uids=16685042&query_hl=5&itool=pubmed_docsum

Am J Clin Nutr. 2006 May;83(5):1025-31; quiz 1205.

Separate effects of reduced carbohydrate intake and weight loss on
atherogenic dyslipidemia.
Krauss RM, Blanche PJ, Rawlings RS, Fernstrom HS, Williams PT.
Children's Hospital Oakland Research Institute, Oakland, CA 94609, USA.

BACKGROUND: Low-carbohydrate diets have been used to manage obesity and its
metabolic consequences. OBJECTIVE: The objective was to study the effects
of moderate carbohydrate restriction on atherogenic dyslipidemia before and
after weight loss and in conjunction with a low or high dietary saturated
fat intake. DESIGN: After 1 wk of consuming a basal diet, 178 men with a
mean body mass index (in kg/m(2)) of 29.2 +/- 2.0 were randomly assigned to
consume diets with carbohydrate contents of 54% (basal diet), 39%, or 26%
of energy and with a low saturated fat content (7-9% of energy); a fourth
group consumed a diet with 26% of energy as carbohydrate and 15% as
saturated fat. After 3 wk, the mean weight loss (5.12 +/- 1.83 kg) was
induced in all diet groups by a reduction of approximately 1000 kcal/d for
5 wk followed by 4 wk of weight stabilization. RESULTS: The
26%-carbohydrate, low-saturated-fat diet reduced triacylglycerol,
apolipoprotein B, small LDL mass, and total:HDL cholesterol and increased
LDL peak diameter. These changes were significantly different from those
with the 54%-carbohydrate diet. After subsequent weight loss, the changes
in all these variables were significantly greater and the reduction in LDL
cholesterol was significantly greater with the 54%-carbohydrate diet than
with the 26%-carbohydrate diet. With the 26%-carbohydrate diet, lipoprotein
changes with the higher saturated fat intakes were not significantly
different from those with the lower saturated fat intakes, except for LDL
cholesterol, which decreased less with the higher saturated fat intake
because of an increase in mass of large LDL. CONCLUSIONS: Moderate
carbohydrate restriction and weight loss provide equivalent but nonadditive
approaches to improving atherogenic dyslipidemia. Moreover, beneficial
lipid changes resulting from a reduced carbohydrate intake were not
significant after weight loss.

PMID: 16685042 [PubMed - indexed for MEDLINE]
Ethan
2006-08-13 19:45:05 UTC
Permalink
"Alessandro Morelli" <***@libero.it> ha scritto

[cut]

Ok, era per avere un tuo parere al riguardo. Anche io non la condivido.

ciao Ethan
Ethan
2006-08-10 00:06:38 UTC
Permalink
Post by SBS
Cmq sei in regime basso di proteine per mantenere quei muscoli...
Comunque la sera a cena un 300gr di carne o pesce li mangio sempre, poi
arrotondo la notte, prima di andare a letto, con il tonnetto (una o due
scatolette).

ciao Ethan
Ethan
2006-08-10 00:17:50 UTC
Permalink
Post by SBS
:: Panzone a me? mmm...vedi un po' qui và
:: http://phpgogh.altervista.org/io.jpg
Lo sai solo tu quante proteine ingurgiti per restare così!
Evita di venirmi a dire che non è vero, perché non ci
crederei ;-)
Comunque volevo fare una breve considerazione.
Molti pensano che per togliere la pancetta e far vedere gli addominali
occorre fare addominali. Sbagliato! Si deve dimagrire e gli addominali, come
di incanto, compaiono da soli.
So che ho appena detto una cosa scontata, che forse tutti conoscono, però mi
è capitato più volte di sentire gente palestrata che si lamenta del fatto,
per esempio, di avere il petto un po' a goccia, cadente per intendersi.
Ebbene mi sono sempre state date giustificazioni, imho, fuori da ogni
realtà. La verità è che tali soggetti hanno accumulato grasso ma non
vogliono ammetterlo. Infatti è molto facile, se non si fa molta attenzione,
accumulare grasso mentre si cerca di fare massa magra, perché si finisce
sempre per mangiare più del necessario. Ho notato quindi che questi
soggetti, quasi tutti tra parentesi, pensano che tale massa sia solo di
natura muscolare e non vedono l'evidenza, ossia il grasso che è aumentato.
Credo sia un meccanismo psicologico che scatta. Infatti loro iniziano a fare
un piano di massa muscolare e quindi si aspettano di ingrossare, ma non
distinguono la massa grassa da qualla magra, e ciò lo dimostra il fatto che
non capiscono il perché del petto cadente...

ciao Ethan
Lorenzo®
2006-08-09 20:20:32 UTC
Permalink
"Ethan" <-> ha scritto nel messaggio news:44d9f009$0$30242$***@reader1.news.tin.it...

CUT
Post by Ethan
Non mi rispondete che sono un pazzo, per favore, so che a tutti voi
susciterò reazioni del tipo: "questo è matto, non sa che le diete fai da
te non si possono fare, tantomeno stare a digiuno a lungo tempo dopo che
si è alzato, deve consultare un medico nutrizionista...ecc, ecc..". Questo
già lo sapevo, però non credo in verità che mi possa fare male, perché io
mi sento molto bene, e poi dovresti darmi riferimenti scientifici validi
per convincermi del contrario, ed io devo dire che, sebbene abbia sempre
sentito dire che lunghe pause senza mangiare facciano male, non ho mai
capito il perché e soprattutto nessuno lo ha mai motivato
scientificamente...
ciao Ethan
Il digiuno o una dieta sotto le 1000 calorie sono una situazione di stress
per l'organismo, una situazione in cui è molto più facile attingere alla
massa
muscolare che alla massa grassa e creare scompensi metabolici.

Ora si potrebbe parlare per pagine e pagine del perchè è sbagliato
fisiologicamente,
del fatto che l'aspetto esteriore non riflette la situazione metabolica
interiore,
del fatto che sono stress metabolici che si pagano non subito ma in 5-10
anni.

Percui a meno che non lavori in alcuni particolari settori o non fai
alcuni sport specifici il tuo è un problema estetico/psicologico e non di
salute,
problema per il quale a parer mio ti stai predisponendo.

Te lo dico da professionista del settore, poi se ti può consolare
è un problema sempre più sentito durante l'estate grazie
anche alla pressione dei media e del marketing.

Su it.sport.palestra ne trovi a decine di persone con le tue intenzioni,
non mi meraviglio se poi qualcuno non ti proponesse dei diuretici
considerando i tuoi addominali un pò appanati, li sono esteti non salutisti.
--
Ciao
Lorenzo

http://www.ildietista.it
Ethan
2006-08-09 23:32:49 UTC
Permalink
Post by Lorenzo®
Il digiuno o una dieta sotto le 1000 calorie sono una situazione di stress
per l'organismo, una situazione in cui è molto più facile attingere alla
massa
muscolare che alla massa grassa e creare scompensi metabolici.
Ora si potrebbe parlare per pagine e pagine del perchè è sbagliato
fisiologicamente,
del fatto che l'aspetto esteriore non riflette la situazione metabolica
interiore,
del fatto che sono stress metabolici che si pagano non subito ma in 5-10
anni.
Percui a meno che non lavori in alcuni particolari settori o non fai
alcuni sport specifici il tuo è un problema estetico/psicologico e non di
salute,
problema per il quale a parer mio ti stai predisponendo.
Te lo dico da professionista del settore, poi se ti può consolare
è un problema sempre più sentito durante l'estate grazie
anche alla pressione dei media e del marketing.
Su it.sport.palestra ne trovi a decine di persone con le tue intenzioni,
non mi meraviglio se poi qualcuno non ti proponesse dei diuretici
considerando i tuoi addominali un pò appanati, li sono esteti non salutisti.
Ok, prendo atto del fatto che al di sotto delle 1000kcal si compromette
maggioramente la massa magra, quindi cercherò di stare al di sopra di questa
soglia da qui in avanti, non voglio certo rovinarmi la salute per un
addominale più evidente, ci mancherebbe altro (non sono così fissato).
Il problema, come accennavi, è solo di natura estetica, non voglio certo
dire che il mio grasso possa essere dannoso alla solute, e non preoccuparti
per le motivazioni psicologiche, non sono affatto anoressico se è questo a
cui alludevi. E' solo che avendo fatto 99 mi son detto: perché non fare 100?
L'idea sarebbe quella di dimagrire in modo da perdere tutto il grasso e poi
ricominciare a mangiare e fare molta attività per riprendere massa muscolare
e rimanere sempre più asciutto di quello che sono adesso, con l'obiettivo
però di aumentare ancor più la massa magra.

A proposito di massa magra, ho un amico che adesso però non è più amico il
quale nel giro di poco tempo, un anno e poco più, ha messo su un fisico
molto muscoloso. Esclusi gli anabolizzanti che fanno malissimo, quale
sistema potrei adottare per agevolare lo sviluppo della massa magra?
Avrei voluto chiederlo a lui, sempre che non abbia fatto uso di
anabolizzanti, ma non essendo più in buoni rapporti ho preferito evitare.

saluti Ethan
Enrico C
2006-08-10 10:39:36 UTC
Permalink
On Thu, 10 Aug 2006 01:32:49 +0200, on ng it.salute.alimentazione, in
Post by Ethan
cui alludevi. E' solo che avendo fatto 99 mi son detto: perché non fare 100?
Relax! :-)
--
Enrico C

=======================================
http://www.lillathedog.net/icling/dizionari_inglese.html
Ethan
2006-08-10 17:28:05 UTC
Permalink
Post by Enrico C
On Thu, 10 Aug 2006 01:32:49 +0200, on ng it.salute.alimentazione, in
Post by Ethan
cui alludevi. E' solo che avendo fatto 99 mi son detto: perché non fare 100?
Relax! :-)
In verità poco. Stanotte, come sempre, sono andato a dormire alle 6 del
mattino e poi mi sono alzato 3 ore e mezza dopo e sono andato al mare dove
ho nuotato per 5km circa... a digiuno ovviamente :-)

ciao Ethan
Enrico C
2006-08-10 18:43:51 UTC
Permalink
On Thu, 10 Aug 2006 19:28:05 +0200, on ng it.salute.alimentazione, in
Post by Ethan
In verità poco. Stanotte, come sempre, sono andato a dormire alle 6 del
mattino e poi mi sono alzato 3 ore e mezza dopo e sono andato al mare dove
ho nuotato per 5km circa... a digiuno ovviamente :-)
Insisti a non fare colazione?!

Visto che la massa muscolare pare starti a cuore, provo a farti cambiare
con un copiaincolla da un vecchio msg sul gruppo.
Non dico di fare come i culturisti, ma addirittura saltare la colazione mi
pare controproducente...! :)


| > RE: La colazione blocca la deplezione proteica dovuta al digiuno notturno.
|
|
| He He...è per questo che alcuni culturisti agonisti arrivano a temere le ore
| notturne tanto da puntare la sveglia per alzarsi ed ingurgitare un "beverone"
| proteico.
| In questo senso sembra che le proteine della caseina abbiano un rilascio molto
| più lento e continuativo di altri tipi che invece vengono assimilate più
| velocemente (un po' la stessa situazione che si ha con i diversi tipi di
| zuccheri), e quindi sarebbero maggiormente "protettive" contro il catabolismo
| proteico dovuto al periodo di riposo notturno.

http://groups.google.it/group/it.medicina.alimentazione/browse_frm/thread/f22ac62aad6a94f6/6e580d05240da1fa?lnk=st&q=&rnum=8&hl=it#6e580d05240da1fa
Ethan
2006-08-10 19:14:20 UTC
Permalink
Post by Enrico C
Insisti a non fare colazione?!
lol, lo facevo in questi giorni per tirare giù il peso più velocemente :-)
Post by Enrico C
Visto che la massa muscolare pare starti a cuore, provo a farti cambiare
con un copiaincolla da un vecchio msg sul gruppo.
Non dico di fare come i culturisti, ma addirittura saltare la colazione mi
pare controproducente...! :)
Ok, ho letto. Ho capito. Però ricorda che io in questo preciso momento non
voglio fare massa ma dimagrire. Certo, magari cercando di contenere la
perdita di massa muscolare.
Comunque, se ti va, mi diresti brevemente (non chiedo un programma di
dieta:-)) quante volte dovrei mangiare al giorno e in quali prprorzioni
carbo, prot, lipidi, affinché riesca a dimagrire e perdere massa muscolare
il meno possibile?
Considera che mi alzo alle 15 e vado a letto alle 6 del mattino seguente...

ciao Ethan
Ethan
2006-08-10 19:15:40 UTC
Permalink
ps:

lo yogurtino della sera non me lo togliere però ;-) piuttosto sacrificami
altro.
Ethan
2006-08-09 23:56:08 UTC
Permalink
Post by Lorenzo®
Percui a meno che non lavori in alcuni particolari settori o non fai
alcuni sport specifici il tuo è un problema estetico/psicologico e non di
salute,
problema per il quale a parer mio ti stai predisponendo.
Te lo dico da professionista del settore, poi se ti può consolare
è un problema sempre più sentito durante l'estate grazie
anche alla pressione dei media e del marketing.
Su it.sport.palestra ne trovi a decine di persone con le tue intenzioni,
non mi meraviglio se poi qualcuno non ti proponesse dei diuretici
considerando i tuoi addominali un pò appanati, li sono esteti non salutisti.
Volevo anche rispondere a queste ultime considerazioni che hai fatto.
Tengo infatti a precisare che non mi sono rivolto volutamente al ng della
palestra perché la mia idea è che loro siano un po' troppo fissati con il
fisico e pur di mantenerlo bene sarebbero disposti a compromettere la loro
salute.
Io sono venuto su questo ng proprio per avere consigli al riguardo
garantendo al contempo un ottimo stato di salute. Sono assolutamente
contrario alla concezione del bel fisico a scapito della salute e del
benessere fisiologico, quindi cerco pareri e consigli salutaristi, pur
cercando di raggiungere un buon obiettivo anche esteticamente.
Dunque, per ribadire, prima la salute fisica, poi l'estetica. Sono qui per
chiedere aiuto su come conciliare le due cose.

ciao Ethan
Lorenzo®
2006-08-11 11:44:05 UTC
Permalink
Post by Ethan
Dunque, per ribadire, prima la salute fisica, poi l'estetica. Sono qui per
chiedere aiuto su come conciliare le due cose.
Il nostro corpo riesce tranquillamente a subire per periodi brevi e medi
stati di carenza di alimenti, questo fa parte dell'evoluzione sono solo un
centinaio
di anni che il problema cibo è un problema di eccesso, tutt'oggi la maggior
parte
delle persone del globo hanno problemi a reperire fonti alimentari.

Il tuo caso non è solo una carenza calorica, ma una carenza di parecchie
cose che sarebbero necessarie per perseguire uno stato di salute e non
ammalarsi.

Dalla tua "dieta" che in termini precisi significa stile di vita mancano
vitamine
minerali fibre proteine energia ecc oltre che il sonno.
Gli atleti dormono seguono una dieta regolare e sono seguiti da medici
nutrizionisti,
non ci si può inventare di modificare l'aspetto fisico senza pensare di non
essere coscienti di cosa si fa nella pratica.

Giustamente tu hai elaborato che qualcosa non va e sei venuto qui a chiedere
degli aggiustamenti, hai fatto un passo avanti diciamo.

Che dirti, a parte che la dieta che segui è sotto le mille calorie e si può
tranquillamente
classificare come digiuno modificato, inoltre mi preoccupa questa tua
fissazione
e non intendo dire anoressia o bulimia che sono altre malattie molto più
gravi e ben classificate,
ma con le quali hai alcuni aspetti in comune la ricerca di perfezione e di
il senso di inadeguatezza.

Mi colpisce questa tua ricerca di "perfezione" che assolutamente non
coincide
con ricerca di salute, questo tuo sacrificio per raggiungere cosa poi un
obbiettivo estetico
autoimposto e poi il passo successivo qual'è? Il gonfiare le masse
muscolari?

L’immagine corporea, cioè il modo in cui ci vediamo, è il risultato di un
complesso poligono, i lati del quale sono:
Come noi ci sentiamo, cioè percepiamo fisicamente.
Come noi ci vediamo, quando ci guardiamo nello specchio
Come noi ci vediamo, quando ci guardiamo negli occhi di chi ci guarda e
quale giudizio noi vi leggiamo.
Come noi ci confrontiamo con un modello ideale del "Sé corporeo"

Non intendo approfondire la questione anche perchè esula dalle mie
competenze,
ma sono sempre più sia ragazzi che ragazze che si vedono o si sentono
inadeguati
"esteticamente" e che decidono quindi di raggiungere un obbiettivo
irragiungibile di perfezione,
prima con dieta, poi attività fisica, poi con lassativi e diruetici,
anfetamine, anabolizzanti ecc

Regimi impossibili da perseguire a lungo senza fare dannni permanenti.

Tornando al tuo caso lungi da me farti la paternale, non ti conosco e non
avrebbe
alcun senso inoltre non avrei neppure l'età essendo un trentenne, ma
rivaluta i tuoi
obbiettivi fare sport è perfetto ma questo regime per quanto lo puoi tenere?

Non ti do consigli alimentari specifici in quanto non avrebbe senso,
sai che non è corretto e forse è pericoloso questo regime alimentare
ma sopratutto pensa a quando lo cambierai,
potresti prendere 10Kg in un mese.
--
Ciao
Lorenzo

http://www.ildietista.it
Ethan
2006-08-11 17:28:05 UTC
Permalink
Post by Lorenzo®
Mi colpisce questa tua ricerca di "perfezione" che assolutamente non
coincide
con ricerca di salute, questo tuo sacrificio per raggiungere cosa poi un
obbiettivo estetico
autoimposto e poi il passo successivo qual'è? Il gonfiare le masse
muscolari?
Non capisco perché ti ostini a dire che non tengo in considerazione della
salute, soprattutto dopo che ho spiegato che voglio perseguire un obiettivo
tenendo conto innanzitutto del mio stato salutare.
Non capisco, sono così inconciliabili le due cose? Non credo, considerato
che per esperienza personale posso dirti che quando avevo 20 anni ed ero al
top non avevo mai fatto diete particolari ed ho sempre mangiato regolarmente
e direi anche sano. Quello che ricordo è che facevo molto più movimento di
adesso, però mangiavo anche molto molto di più. Ma so che a quell'età il
metabolismo, e l'energia, sono diversi rispetto ai medesimi per un adulto.
Quindi, mentre prima era tutto così naturale per me, oggi deve essere
riorganizzato e programmato dati i presupposti diversi (età, energia, stile
di vita ecc..), e vorrei farlo nel migliore dei modi.
Post by Lorenzo®
L'immagine corporea, cioè il modo in cui ci vediamo, è il risultato di un
Come noi ci sentiamo, cioè percepiamo fisicamente.
Come noi ci vediamo, quando ci guardiamo nello specchio
Come noi ci vediamo, quando ci guardiamo negli occhi di chi ci guarda e
quale giudizio noi vi leggiamo.
Come noi ci confrontiamo con un modello ideale del "Sé corporeo"
Allora, se proprio la vuoi sapere tutta te la dico. In passato non solo ero
conosciuto nella mia città per il mio aspetto, ma avevo partecipato anche a
qualche concorso per riviste di moda ecc.. e diciamo che ho sempre ricevuto
delle belle soddisfazioni, senza parlare del fatto che ero anche stato
convocato a cinecittà dopo alcuni provini...
Questo per dirti che io ormai sono abituato ad un certo "riscontro sociale"
dal punto di vista puramente estetico, e non intendo rinunciarvi.
Mi sono rivolto su questo ng proprio per cercare una soluzione salutare,
altrimenti, come ho già detto, mi sarei rivolto al ng dei palestrati. Mi
sembra anche di avere mostrato un atteggiamento positivo nei confronti delle
vostre proproste, per cui non vedo perché continuare a vedere dei problemi
laddove non esistono. Tranquillo, non sono fissato, voglio soltanto
recuperare ciò che parzialmente ho perso e che già mi apparteneva.
Post by Lorenzo®
Non intendo approfondire la questione anche perchè esula dalle mie
competenze,
ma sono sempre più sia ragazzi che ragazze che si vedono o si sentono
inadeguati
"esteticamente" e che decidono quindi di raggiungere un obbiettivo
irragiungibile di perfezione,
prima con dieta, poi attività fisica, poi con lassativi e diruetici,
anfetamine, anabolizzanti ecc
Come ho già detto, non mi interessano questo tipo di rimedi.
Post by Lorenzo®
Tornando al tuo caso lungi da me farti la paternale, non ti conosco e non
avrebbe
alcun senso inoltre non avrei neppure l'età essendo un trentenne, ma
rivaluta i tuoi
obbiettivi fare sport è perfetto ma questo regime per quanto lo puoi tenere?
Io ho 32 anni... ma non è questo che importa, bensì le competenze. Io in
casa ho un biologo plurispecializzato e dirigente usl(mio padre) e un medico
plurispecializzato (mia sorella). Non domando a loro perché ritengo comunque
che non abbiano le *competenze* per pronunciarsi in un settore che richiede
una conoscenza specifica, come del resto loro hanno i loro settori di
competenza. Se ritieni comunque di avere competenze adeguate, anche per
semplice passione personale, credo che potresti aiutarmi.
Post by Lorenzo®
Non ti do consigli alimentari specifici in quanto non avrebbe senso,
sai che non è corretto e forse è pericoloso questo regime alimentare
ma sopratutto pensa a quando lo cambierai,
potresti prendere 10Kg in un mese.
Non ho problemi a regolarmi. Quello su cui insisto perché vedo che ti
sfugge, è che io non ho alcun problema a fare sacrifici. Prima di cominciare
a fare le lunghe pause che sto facendo adesso avevo un regime alimentare
quantomeno regolarissimo, quindi mi alzavo, facevo colazione, pranzavo,
venavo e facevo uno spuntono prima di andare a dormire. Con questo non ero
affatto ingrassato, sapevo regolarmi. D'altra parte basta tenere d'occhio
gli introiti calorici. Poi il discorso salute è tutto un altro piaio di
maniche, ma credo che mangiare poco di tutto, da un punto di vista
salutaristico (si può dire?), sia la migliore soluzione, come ricordo che
diceva un noto nutrizionista, professore all'università e ricercatore, senza
andare a impazzire troppo suli valori delle singole pietanze...

ciao Ethan
Ethan
2006-08-11 17:29:38 UTC
Permalink
Post by Ethan
Non capisco perché ti ostini a dire che non tengo in considerazione della
salute
rettifica:
non tengo in considerazione la salute
Lorenzo®
2006-08-14 07:38:17 UTC
Permalink
Post by Ethan
Non capisco perché ti ostini a dire che non tengo in considerazione della
salute, soprattutto dopo che ho spiegato che voglio perseguire un
obiettivo tenendo conto innanzitutto del mio stato salutare.
Non capisco, sono così inconciliabili le due cose?
Per il tipo di dieta che persegui si.

Non credo, considerato
Post by Ethan
che per esperienza personale posso dirti che quando avevo 20 anni ed ero
al top non avevo mai fatto diete particolari ed ho sempre mangiato
regolarmente e direi anche sano. Quello che ricordo è che facevo molto più
movimento di adesso, però mangiavo anche molto molto di più. Ma so che a
quell'età il metabolismo, e l'energia, sono diversi rispetto ai medesimi
per un adulto.
Quindi, mentre prima era tutto così naturale per me, oggi deve essere
riorganizzato e programmato dati i presupposti diversi (età, energia,
stile di vita ecc..), e vorrei farlo nel migliore dei modi.
Allora devi riprogammare tutta la tua alimentazione e non parlo
solo dell'aspetto calorico che è il meno pericoloso parlo
dell'aspetto qualitativo, di grassi "essenziali", di vitamine e fibre.
Post by Ethan
Non ho problemi a regolarmi. Quello su cui insisto perché vedo che ti
sfugge, è che io non ho alcun problema a fare sacrifici. Prima di
cominciare a fare le lunghe pause che sto facendo adesso avevo un regime
alimentare quantomeno regolarissimo, quindi mi alzavo, facevo colazione,
pranzavo, venavo e facevo uno spuntono prima di andare a dormire. Con
questo non ero affatto ingrassato, sapevo regolarmi. D'altra parte basta
tenere d'occhio gli introiti calorici. Poi il discorso salute è tutto un
altro piaio di maniche, ma credo che mangiare poco di tutto, da un punto
di vista salutaristico (si può dire?), sia la migliore soluzione, come
ricordo che diceva un noto nutrizionista, professore all'università e
ricercatore, senza andare a impazzire troppo suli valori delle singole
pietanze...
ciao Ethan
Il problema è proprio nelle lunghe pause oltre che nell'introito calorico
oltremodo basso, senza parlare della mancanza di diversi nutrienti e non
essenziali che non puoi soddisfare con il regime che persegui.
In una dieta come la tua mancano le fibre, mancano quasi tutte le vitamine
idrosolubili ed alcune liposolubili, mancano alcuni grassi essenziali,
mancano probabilmente dal lato del profilo anche alcuni amminoacidi.
O integri oppure vari la dieta e vitamine e fibre non hanno calorie
ma sono importanti.
--
Ciao
Lorenzo

http://www.ildietista.it
Continua a leggere su narkive:
Loading...