Discussione:
vi espongo i miei dubbi
(troppo vecchio per rispondere)
Doug
2005-07-17 22:23:35 UTC
Permalink
Ciao a tutti, vi seguo da un po' e ho deciso di dimagrire ^__^
I miei dati:
maschio, razza bianca, sedentario, 95 kg di lardo, 1,76 di altezza, 28
anni.
Lavoro in un garage e provo a finire l'università, non proprio una vita
attiva o sportiva quindi.
Leggendo qui e cercando articoli in internet mi sono fatto una cultura
credo sufficiente per
potermi regolare da me senza dover ricorrere a un dietologo, ma non scarto
l'opzione a priori,
attendo solo di vedere come procede questo fai da te (ma in linea di
massima vorrei risparmiarmi i
soldi del medico, molto prosaicamente).
Per ora, sono a dieta da un paio di settimane. Visivamente vedo la panza
calata. Pero' in alcuni
giorni mi sono sentito veramente spossato, fisicamente a terra e con
l'umore non proprio
socievole. Credo che dipenda dal taglio netto, ma non poi drastico, ai
carboidrati. Cerco di stare
sotto i 120gr/die, ed è dura per il palato! Anzi, non so quanto reggerà la
forza di volontà, ma fa
parte del test. Forse sto ingerendo troppe poche calorie, sulle 1500/die.
Orientativamente cerco di
stare low carb, ma solo come orientamento. Non credo che potrei farmi
spippolamenti con
blocchetti vari ^_^ E nemmeno potrei stare a 30 grammi di carbo al giorno,
muoio. In conclusione:
pasta poca, pane pochissimo e se riesco 0, molta insalata con verdure
varie per variare, scusate il
gioco di parole ^_^ Poi carne, pesce, uova e insaccati non troppo grassi
(tipo speck,
prosciutto crudo, questi vanno bene?), senza mai strafare. La mattina è un
grosso problema, a
seconda di come ho i turni posso anche svegliarmi alle 10, per recuperare
o per pigrizia pura ^_^.
Di solito liquido (è il caso di dirlo) la colazione con premuta d'arancia,
un bicchiere, e un 200 ml di
latte (intero perchè ho bisogno dei grassi, giusto?). Il pranzo con
insalata e carne, o legumi e
pesce, oppure con uova, poche volte la pasta (con i legumi o le verdure).
Cena proteica. Spuntini:
al mattino non lo faccio, al pomeriggio mangio la frutta, un 150gr.
Apparte il senso di stanchezza, non credo di avere problemi. Nè insonnia,
nè difficoltà di
digestione, nè turbe psichiche da nervrosi da bassi carbo!!
Il mio terrore è che con una dieta ipocalorica io rischi di abbassare il
metabolismo, che credo sia
esattamente quello che sta succedendo o è sul punto di succedere.
Sabato pomeriggio mi sono imposto di muovere un po' le membra, ma è stato
catastrofico. Credo
che debba buttare giu' prima un bel po' di chili e poi darmi all'aerobica,
almeno credo, smentitemi
nel caso. Comunque mi sono dato a un po' di corsa. Al momento apparte
l'ovvio fiato cortissimo
ho avuto dolore ai piedi e alle caviglie. Stamattina in più mi sono
svegliato con dolori ai muscoli
delle gambe, soprattutto polpacci e dietro le cosce. Acido lattico, che
sarebbe indice di un'attività
anaerobica, il contrario di quello che mi servirebbe per smaltire ciccia
^__^
Il punto è: a correre non ce la faccio, a mangiare mangio poco, non è che
mi ammazzo il
metabolismo e faccio sacrifici per niente, rischiando anzi di rimbalzare
di peso (in sù!) appena
smetto di tenermi a bada con carbo e tutto ciò che è proibito? Gelati,
nutella, so' un porco e lo
ammetto ^_^
Ok, ho esposto tutto. Se qualcuno ha avuto la bontà di leggersi tutto e di
suggerirmi qualche
correzione alimentare o qualcosa in merito all'attività fisica, gliene
sarei immensamente grato.

Grazie, Doug
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Enrico C
2005-07-17 23:45:26 UTC
Permalink
On Mon, 18 Jul 2005 00:23:35 +0200, Doug wrote in
Post by Doug
Visivamente vedo la panza
calata.
Usa un centimetro da sarta per misurazioni più... scientifiche!
Post by Doug
Il punto è: a correre non ce la faccio,
Cammina! :)
Doug
2005-07-18 18:07:36 UTC
Permalink
Post by Enrico C
Usa un centimetro da sarta per misurazioni più... scientifiche!
Hai ragione! ^__^
Per ora è giò un qualcosa ritrovarsi con un po' meno flaccidume
sull'addome, però è una buona
idea quella di misurarsi col metro, tenedno traccia dei cm oltre che dei
kg.
Post by Enrico C
Post by Doug
Il punto è: a correre non ce la faccio,
Cammina! :)
Mi sa che hai ragione....
Grazie della risp.!

Doug
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Luca
2005-07-18 06:58:43 UTC
Permalink
La corsa mette a dura prova le articolazioni,sopratutto
se sei sovrappeso.
Prova a farti camminate o bicicletta,almeno un oretta.
Per la corsa prova a dare un occhiata a questo sito,penso
che possa essere utile.
http://xoomer.virgilio.it/afjal/
Ciao Luca
Doug
2005-07-18 18:14:06 UTC
Permalink
Post by Luca
La corsa mette a dura prova le articolazioni,sopratutto
se sei sovrappeso.
Me ne sono tristemente accorto! ^__^
Anche se sono i muscoli di gambe e polpacci a dolere, non le
articolazioni, ma ho seriamente
timore di potermi fare male se corro come sto adesso, meglio camminare.
Post by Luca
Prova a farti camminate o bicicletta,almeno un oretta.
Per la corsa prova a dare un occhiata a questo sito,penso
che possa essere utile.
http://xoomer.virgilio.it/afjal/
Dopo me lo leggo, sono in overload di informazioni ^__^
Post by Luca
Ciao Luca
Grazie, Doug
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
bepi
2005-07-18 07:17:34 UTC
Permalink
Post by Doug
Credo
che debba buttare giu' prima un bel po' di chili e poi darmi all'aerobica,
almeno credo, smentitemi
nel caso. Comunque mi sono dato a un po' di corsa. Al momento apparte
l'ovvio fiato cortissimo
ho avuto dolore ai piedi e alle caviglie. Stamattina in più mi sono
svegliato con dolori ai muscoli
delle gambe, soprattutto polpacci e dietro le cosce. Acido lattico, che
sarebbe indice di un'attività
anaerobica, il contrario di quello che mi servirebbe per smaltire ciccia
^__^
Il punto è: a correre non ce la faccio, a mangiare mangio poco, non è che
mi ammazzo il
metabolismo e faccio sacrifici per niente, rischiando anzi di rimbalzare
di peso (in sù!) appena
smetto di tenermi a bada con carbo e tutto ciò che è proibito? Gelati,
nutella, so' un porco e lo
ammetto ^_^x
Bici, bici, bici!. 2/3 ore a 25/27 all'ora in piano... niente fiatone,
niente male alle gambe, niente problemi con le
articolazioni, ti abbronzi pure. Non infognarti di pasta prima o dopo con la
scusa che hai bruciato 1200/1500 calorie.

ciao

Bepi


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Enrico C
2005-07-18 07:42:45 UTC
Permalink
On Mon, 18 Jul 2005 07:17:34 GMT, bepi wrote in
Post by bepi
Bici, bici, bici!. 2/3 ore a 25/27 all'ora in piano... niente fiatone,
niente male alle gambe, niente problemi con le
articolazioni,
Beh, chi ha fastidi alle ginocchia può avere problemini anche in bici...
bepi
2005-07-18 07:52:40 UTC
Permalink
Post by Enrico C
On Mon, 18 Jul 2005 07:17:34 GMT, bepi wrote in
Post by bepi
Bici, bici, bici!. 2/3 ore a 25/27 all'ora in piano... niente fiatone,
niente male alle gambe, niente problemi con le
articolazioni,
Beh, chi ha fastidi alle ginocchia può avere problemini anche in bici...
alle ginocchia e alla schiena... bisogna farsi prendere bene le misure e
farsi regolare la bici dal biciclettaio di fiducia...
comunque poco rispetto ai problemi che derivano dalla corsa su asfalto... si
sa che lo sport meno stressante da questo punto di vista e' il nuoto, ma
visto che e' meno facile da praticare... l'alternativa resta la camminata
veloce, pero' richiede piu' tempo libero...

ciao

B


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Filippo
2005-07-18 08:51:18 UTC
Permalink
Post by bepi
Post by Doug
Credo
che debba buttare giu' prima un bel po' di chili e poi darmi
all'aerobica,
almeno credo, smentitemi
nel caso. Comunque mi sono dato a un po' di corsa. Al momento apparte
l'ovvio fiato cortissimo
ho avuto dolore ai piedi e alle caviglie. Stamattina in più mi sono
svegliato con dolori ai muscoli
delle gambe, soprattutto polpacci e dietro le cosce. Acido lattico, che
sarebbe indice di un'attività
anaerobica, il contrario di quello che mi servirebbe per smaltire ciccia
^__^
Il punto è: a correre non ce la faccio, a mangiare mangio poco, non è che
mi ammazzo il
metabolismo e faccio sacrifici per niente, rischiando anzi di rimbalzare
di peso (in sù!) appena
smetto di tenermi a bada con carbo e tutto ciò che è proibito? Gelati,
nutella, so' un porco e lo
ammetto ^_^x
Bici, bici, bici!. 2/3 ore a 25/27 all'ora in piano... niente fiatone,
niente male alle gambe, niente problemi con le
Come fai a stabilire che quella sia la andatura giusta per lui?
2-3 h, ma ti rendi conto di cosa vuol dire per un sedentario puro?
bepi
2005-07-18 09:11:44 UTC
Permalink
Post by Filippo
Post by bepi
Bici, bici, bici!. 2/3 ore a 25/27 all'ora in piano... niente fiatone,
niente male alle gambe, niente problemi con le
Come fai a stabilire che quella sia la andatura giusta per lui?
2-3 h, ma ti rendi conto di cosa vuol dire per un sedentario puro?
Il punto di partenza mio era piu' o me lo stesso, qualche anno fa.
25 km/h e' la classica andatura da scampagnata domenicale (se non ci sono
salite ovviamente...)
e poi (sempre per esperienza personale) ti assicuro che per un sedentario in
sovrappeso sono molto piu' facili due ore di bici che mezz'ora di corsa

ciao

Bepi



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Crazylee
2005-07-18 19:09:27 UTC
Permalink
Post by bepi
25 km/h e' la classica andatura da scampagnata domenicale (se non ci sono
salite ovviamente...)
Beh, insomma. Io raggiungo i 31 orari su un percorso piano di un'ora andando
a tutta (in mtb). Sarò sicuramente scarso, ma i miei 2500-3000 km all'anno
li faccio (con giri che a volte superano i 100 km e i 1000 metri di
dislivello in salita).
Chi non ha mai fatto attività fisica ed è in forte sovrappeso non credo che
possa superare i 20 km orari anche se in piano (e per non più di 2 ore).
Post by bepi
e poi (sempre per esperienza personale) ti assicuro che per un sedentario in
sovrappeso sono molto piu' facili due ore di bici che mezz'ora di corsa
Sicuramente, ma non a quelle velocità.
Ciao
Silver
2005-07-18 19:30:46 UTC
Permalink
Post by Crazylee
Beh, insomma. Io raggiungo i 31 orari su un percorso piano di un'ora andando
a tutta (in mtb). Sarò sicuramente scarso, ma i miei 2500-3000 km all'anno
li faccio (con giri che a volte superano i 100 km e i 1000 metri di
dislivello in salita).
Scommetto che metti la marcia dura e via vero?
Anch'io facevo così prima e il massimo che davo era 31 km/h (in MTB). Ho
fatto 3 uscite con il penultimo pignone tentando di avere una cadenza di
100-110 rpm e quando ho riprovato a usare la marica pesante la mia ora
è trascorsa a 36 km/h.

Il punto è che bisogna allenare anche l'agilità di gambe, non solo la
potenza.
Crazylee
2005-07-19 20:53:42 UTC
Permalink
Post by Silver
Scommetto che metti la marcia dura e via vero?
Allora, quando viaggio sui 30 km/h metto il 44-15 o il 44-17 cioè 84/94 rpm.
Su pendenze tranquille (6% come questa: http://www.salite.ch/cavo.htm) metto
il 32-23 a 13 km/h e 75 rpm.
Post by Silver
Anch'io facevo così prima e il massimo che davo era 31 km/h (in MTB). Ho
fatto 3 uscite con il penultimo pignone tentando di avere una cadenza di
100-110 rpm e quando ho riprovato a usare la marica pesante la mia ora è
trascorsa a 36 km/h.
Proverò ad aumentare la cadenza.
Post by Silver
Il punto è che bisogna allenare anche l'agilità di gambe, non solo la
potenza.
In generale sia in salita (perchè sono scarso :-) ), ma anche in piano cerco
di essere abbastanza agile. Forse non lo sono a sufficienza.
Ciao

bepi
2005-07-18 21:46:29 UTC
Permalink
Post by Crazylee
Post by bepi
25 km/h e' la classica andatura da scampagnata domenicale (se non ci sono
salite ovviamente...)
Beh, insomma. Io raggiungo i 31 orari su un percorso piano di un'ora andando
a tutta (in mtb). Sarò sicuramente scarso, ma i miei 2500-3000 km all'anno
li faccio (con giri che a volte superano i 100 km e i 1000 metri di
dislivello in salita).
Chi non ha mai fatto attività fisica ed è in forte sovrappeso non credo che
possa superare i 20 km orari anche se in piano (e per non più di 2 ore).
Beh, anche 20 Km/h vanno bene per iniziare... Comuqnue se non hai la bici da
corsa, ti assicuro che su asfalto i 31 Km/h con una MTB sono equivalenti ai
35 Km/h con la bici da corsa (e 35 Km/h per un'ora in piano sono
effettivamente duri). E se tieni conto che la resistenza dell'aria aumenta
con il quadrato della velocita', per andare a 25 km/h serve circa meta'
della potenza rispetto a quando si va a 35 Km/h...

ciao

Bepi


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Doug
2005-07-18 18:32:45 UTC
Permalink
Post by Filippo
2-3 h, ma ti rendi conto di cosa vuol dire per un sedentario puro?
.."e fu così che schiattò d'infarto"?? ^___^
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Gambero
2005-07-18 08:37:42 UTC
Permalink
Post by Doug
Ciao a tutti, vi seguo da un po' e ho deciso di dimagrire ^__^
Anche io dico bici ed un leggero aumento delle calorie (1800),
per poter reggere dal punto di vista mentale,
per non abbassare il metabolismo,
per far durare il nuovo regime più a lungo.

Buon lavoro.
--
Ciao a tutti.
(Confucio)
Doug
2005-07-18 18:11:24 UTC
Permalink
Post by Gambero
Anche io dico bici ed un leggero aumento delle calorie (1800),
per poter reggere dal punto di vista mentale,
per non abbassare il metabolismo,
per far durare il nuovo regime più a lungo.
Aumentare le kcal mi piace ^_^
Lo farò quando (non voglio dire "se") mi deciderò a fare attività fisica
costante. Per ora mi sento
troppo demotivato a farla, ho ancora i dolori ai muscoli delle gambe per
la corsetta di sabato.
Faccio veramente schifo!
Post by Gambero
Buon lavoro.
Moltissime grazie, ne ho bisogno.

Doug
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Filippo
2005-07-18 09:00:23 UTC
Permalink
Post by Doug
Ciao a tutti, vi seguo da un po' e ho deciso di dimagrire ^__^
maschio, razza bianca, sedentario, 95 kg di lardo, 1,76 di altezza, 28
anni.
Lavoro in un garage e provo a finire l'università, non proprio una vita
attiva o sportiva quindi.
Leggendo qui e cercando articoli in internet mi sono fatto una cultura
credo sufficiente per
potermi regolare da me senza dover ricorrere a un dietologo, ma non scarto
l'opzione a priori,
attendo solo di vedere come procede questo fai da te (ma in linea di
massima vorrei risparmiarmi i
soldi del medico, molto prosaicamente).
Per ora, sono a dieta da un paio di settimane. Visivamente vedo la panza
calata. Pero' in alcuni
giorni mi sono sentito veramente spossato, fisicamente a terra e con
l'umore non proprio
socievole. Credo che dipenda dal taglio netto, ma non poi drastico, ai
carboidrati. Cerco di stare
sotto i 120gr/die, ed è dura per il palato! Anzi, non so quanto reggerà la
forza di volontà, ma fa
parte del test.
Hai di fronte un percorso piuttosto lungo, la forza di volontà dura poco.
Cerca di settare il tuo regime alimentare in modo da avere energie e stare
bene.
Il dimagrimento a quel punto verrà di conseguenza e sarà qualitativamente e
quantitativamente migliore perchè il metabolismo sarà attivo.
Post by Doug
Forse sto ingerendo troppe poche calorie, sulle 1500/die.
1500 ben distribuite potrebbero andare, ma sono il minimo.
Post by Doug
Orientativamente cerco di
stare low carb, ma solo come orientamento. Non credo che potrei farmi
spippolamenti con
blocchetti vari ^_^ E nemmeno potrei stare a 30 grammi di carbo al giorno,
pasta poca, pane pochissimo e se riesco 0,
Almeno per un po' dovresti abbandonarli per staccarti da loro
definitivamente.
Post by Doug
molta insalata con verdure
varie per variare, scusate il
gioco di parole ^_^ Poi carne, pesce, uova e insaccati non troppo grassi
(tipo speck,
prosciutto crudo, questi vanno bene?), senza mai strafare. La mattina è un
grosso problema, a
seconda di come ho i turni posso anche svegliarmi alle 10, per recuperare
o per pigrizia pura ^_^.
Di solito liquido (è il caso di dirlo) la colazione con premuta d'arancia,
un bicchiere, e un 200 ml di
latte (intero perchè ho bisogno dei grassi, giusto?).
La colazione è il pasto più importante quando si deve dimagrire.
Io la equiparerei agli altri pasti.
In che senso è un problema?
Post by Doug
Il pranzo con
insalata e carne, o legumi e
pesce, oppure con uova, poche volte la pasta (con i legumi o le verdure).
al mattino non lo faccio, al pomeriggio mangio la frutta, un 150gr.
Alla frutta abbinerei una fonte proteica.
Post by Doug
Apparte il senso di stanchezza, non credo di avere problemi.
La stanchezza è indice che qualcosa non va.
Post by Doug
Nè insonnia,
nè difficoltà di
digestione, nè turbe psichiche da nervrosi da bassi carbo!!
Il mio terrore è che con una dieta ipocalorica io rischi di abbassare il
metabolismo, che credo sia
esattamente quello che sta succedendo o è sul punto di succedere.
Sabato pomeriggio mi sono imposto di muovere un po' le membra, ma è stato
catastrofico. Credo
che debba buttare giu' prima un bel po' di chili e poi darmi all'aerobica,
almeno credo, smentitemi
nel caso. Comunque mi sono dato a un po' di corsa. Al momento apparte
l'ovvio fiato cortissimo
ho avuto dolore ai piedi e alle caviglie. Stamattina in più mi sono
svegliato con dolori ai muscoli
delle gambe, soprattutto polpacci e dietro le cosce.
Acido lattico, che sarebbe indice di un'attività
anaerobica, il contrario di quello che mi servirebbe per smaltire ciccia
^__^
Non è vero, l'attività anaerobica stimola eccome la lipolisi!
Cmq quello che senti non è acido lattico, in quanto i tempi di smaltimento
dell'acido lattico sono molto brevi.

Trova 45' quattro volte la settimana. Due volte cammini percorrendo qualche
tratto da 5' di corsa e le altre due volta esegui esercizi di muscolazione
generale (addominali, piegamenti sulle braccia, piegamenti sulle gambe,
spinte sui polpaggi, se poi ti compri due manubri le varietà sono infinite).
Doug
2005-07-18 18:31:23 UTC
Permalink
Post by Filippo
Hai di fronte un percorso piuttosto lungo, la forza di volontà dura poco.
Ne sono consapevole, d'altronde 5-6 anni di gozzovigliamento alimentare
hanno prodotto lo
scatafascio che sono, ora so bene che non basta voler dimagrire per
riuscirsi, occorre tempo - e
pazienza - e caparbietà, e quest'ultima mi mette più in dubbio di tutto.
Spero solo di iniziare a
vedere qualche risultato concreto, senno' psicologicamente sarà una
batosta.
Post by Filippo
Cerca di settare il tuo regime alimentare in modo da avere energie e stare
bene.
Be', limitando i carbo a max 120 gr/die mi sa che il deficit energetico è
inevitabile, dovrei
prendere enrrgia dai grassi no? Forse questo processo affatica, non lo
so... Tuttavia oggi ho
mangiato a pranzo un po' più carbo del solito e poi la frutta nel
pomeriggio, e sono stato molto
meglio. Sempre rimanendo nella soglia dei 120, motivo percui stasera a
cena non ne toccherò.
Post by Filippo
Il dimagrimento a quel punto verrà di conseguenza e sarà qualitativamente e
quantitativamente migliore perchè il metabolismo sarà attivo.
1500 ben distribuite potrebbero andare, ma sono il minimo.
Considera che per ora non faccio attività fisica, mi posso permettere di
salire con le kcal?
Più vado avanti più i dubbi si addesano....
Post by Filippo
Almeno per un po' dovresti abbandonarli per staccarti da loro
definitivamente.
120 gr al giorno, ho provato a stare sotto (un 80 gr), ma sto malissimo e
mi tocca evitare troppi
alimenti e frutta. Non voglio darmi al low carb duro e puro, solo tenere a
freno l'assunzione di
carbo per evitare i picchi insulinici che favoriscono l'immagazzinare dei
zuccheri in grassi.
Domanda rude: a che serve eliminarli del tutto o ridurli quote IMHO
assurde tipo 30 gr.?
Post by Filippo
La colazione è il pasto più importante quando si deve dimagrire.
Io la equiparerei agli altri pasti.
In che senso è un problema?
E' un problema perchè non ho orari fissi, se faccio il turno di notte la
mattina mi sveglio tardi,
verso le 10, e non mi pare il caso di sbafarsi a quell'ora, quindi sto sul
latte e basta.
Post by Filippo
Alla frutta abbinerei una fonte proteica.
Polveri? Mica posso abbinare una fetta di speck al melone? ^__^
Post by Filippo
Post by Doug
Apparte il senso di stanchezza, non credo di avere problemi.
La stanchezza è indice che qualcosa non va.
Ma questo calo energetico non è normale?
Post by Filippo
Non è vero, l'attività anaerobica stimola eccome la lipolisi!
Cmq quello che senti non è acido lattico, in quanto i tempi di smaltimento
dell'acido lattico sono molto brevi.
Se non è acido lattico da cosa dipende? Scusa la raffica di domande, se
annoio ignorale pure, non
voglio abusare della vostra pazienza ^__^
Se l'attività anaerobica stimola ugualmente la lipolisi direi che è
incoraggiante, ma non mi torna,
vabbe' che sono ancora parecchio ignorante in materia; che io sappia
attività come il sollevamento
pesi, sforzo anaerobico per eccellenza, non fanno bruciare grassi.
Post by Filippo
Trova 45' quattro volte la settimana. Due volte cammini percorrendo qualche
tratto da 5' di corsa e le altre due volta esegui esercizi di muscolazione
generale (addominali, piegamenti sulle braccia, piegamenti sulle gambe,
spinte sui polpaggi, se poi ti compri due manubri le varietà sono infinite).
45' per 4 volte a settimana è un po' dura ^__^ Vabbè, ma che voglio? La
botte piena (io!) e la
moglie ubriaca? ^__^
Mi devo rassegnare a fare attività fisica, lo so.

Grazie anche a te, sono tutti consigli preziosi.

Doug
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
bepi
2005-07-18 21:36:00 UTC
Permalink
Post by Doug
Se non è acido lattico da cosa dipende? Scusa la raffica di domande, se
annoio ignorale pure, non
voglio abusare della vostra pazienza ^__^
Se l'attività anaerobica stimola ugualmente la lipolisi direi che è
incoraggiante, ma non mi torna,
vabbe' che sono ancora parecchio ignorante in materia; che io sappia
attività come il sollevamento
pesi, sforzo anaerobico per eccellenza, non fanno bruciare grassi.
Anche secondo me non e' acido lattico... sono dolori dovuti allo stress dei
muscoli per le sollecitazioni a cui non sono abituati (mi sembra si chiami
mialgia)... ti conviene iniziare molto gradualmente, alterna corsa a
camminata, prenditi delle scarpe buone (non quelle leggerissime, se sei
sovrappeso devono essere resistenti), se puoi evita l'asfalto, meglio erba o
sterrato (senza buche ovviamente...), almeno 5 minuti di stretching prima e
dopo la corsa. Attenzione che i problemi alle articolazioni dovuti a una
postura non corrretta mentre si corre (se sei in sovrappeso sono
supersollecitate) possono venir fuori dopo un po' di tempo e poi bisogna
stare fermi un bel po' prima che vadano a posto...

Il sollevamento pesi non e' una attivita' aerobica ma aumenta la massa
magra: piu' massa magra hai, piu' calorie devi mandare dentro in media...

ciao

Bepi




--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Doug
2005-07-18 22:06:02 UTC
Permalink
Post by bepi
Anche secondo me non e' acido lattico... sono dolori dovuti allo stress dei
muscoli per le sollecitazioni a cui non sono abituati (mi sembra si chiami
mialgia)...
Sì, è come dici in effetti, ho fatto qualche ricerchina e non è acido
lattico, quello si smatisce in 15',
ma dolore dovuto a microlesioni dei muscoli
http://www.benessere.com/fitness_e_sport/arg00/mal_di_gambe.htm
Fatto sta che ancora oggi avevo le gambe indolensite e dolenti a qualunque
pressione, anche
quella dei passi. E un po' anche i piedi, ma va decisamente meglio.
Post by bepi
ti conviene iniziare molto gradualmente, alterna corsa a
camminata, prenditi delle scarpe buone (non quelle leggerissime, se sei
sovrappeso devono essere resistenti), se puoi evita l'asfalto, meglio erba o
sterrato (senza buche ovviamente...), almeno 5 minuti di stretching prima e
dopo la corsa.
Domani ho la mattinata e il primo pomeriggio liberi, mi darò a una lunga
camminata, sperando
che si sciogano anche i muscoli.
Post by bepi
Attenzione che i problemi alle articolazioni dovuti a una
postura non corrretta mentre si corre (se sei in sovrappeso sono
supersollecitate) possono venir fuori dopo un po' di tempo e poi bisogna
stare fermi un bel po' prima che vadano a posto...
E' quel che temo, ma insomma, bisogna pure iniziare no? ^__^
Post by bepi
Il sollevamento pesi non e' una attivita' aerobica ma aumenta la massa
magra: piu' massa magra hai, piu' calorie devi mandare dentro in media...
Magari parallelamente alla camminata-corsetta posso fare un po' di pesi
leggeri, male non fa.
Post by bepi
ciao
Grazie, ciao

Doug
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Filippo
2005-07-18 22:24:56 UTC
Permalink
Post by Doug
Post by Filippo
Hai di fronte un percorso piuttosto lungo, la forza di volontà dura poco.
Ne sono consapevole, d'altronde 5-6 anni di gozzovigliamento alimentare
hanno prodotto lo
scatafascio che sono, ora so bene che non basta voler dimagrire per
riuscirsi, occorre tempo - e
pazienza - e caparbietà, e quest'ultima mi mette più in dubbio di tutto.
Spero solo di iniziare a
vedere qualche risultato concreto, senno' psicologicamente sarà una
batosta.
Post by Filippo
Cerca di settare il tuo regime alimentare in modo da avere energie e stare
bene.
Be', limitando i carbo a max 120 gr/die mi sa che il deficit energetico è
inevitabile, dovrei
prendere enrrgia dai grassi no? Forse questo processo affatica, non lo
so...
Non dovrebbe affaticare, anzi quando si ha libero accesso alle riserve
adipose ci si dovrebbe sentire in forze.
Post by Doug
Tuttavia oggi ho
mangiato a pranzo un po' più carbo del solito e poi la frutta nel
pomeriggio, e sono stato molto
meglio. Sempre rimanendo nella soglia dei 120, motivo percui stasera a
cena non ne toccherò.
Può essere giusto a cena calarli un poco, ma in genere proprio perchè segui
una dieta low carb devi cercare di distribuirli il più possibile.
Post by Doug
Post by Filippo
Il dimagrimento a quel punto verrà di conseguenza e sarà
qualitativamente e
Post by Doug
Post by Filippo
quantitativamente migliore perchè il metabolismo sarà attivo.
1500 ben distribuite potrebbero andare, ma sono il minimo.
Considera che per ora non faccio attività fisica, mi posso permettere di
salire con le kcal?
Bisogna provare e vedere come va.
Post by Doug
Più vado avanti più i dubbi si addesano....
Le certezze non sono di questo mondo....
Post by Doug
Post by Filippo
Almeno per un po' dovresti abbandonarli per staccarti da loro
definitivamente.
120 gr al giorno, ho provato a stare sotto (un 80 gr), ma sto malissimo e
mi tocca evitare troppi
alimenti e frutta.
Io parlavo di fonti dense di carboidrati come pane, pasta,cereali raffinati
in genere.
Post by Doug
Non voglio darmi al low carb duro e puro, solo tenere a
freno l'assunzione di
carbo per evitare i picchi insulinici che favoriscono l'immagazzinare dei
zuccheri in grassi.
Bene.
Post by Doug
Domanda rude: a che serve eliminarli del tutto o ridurli quote IMHO
assurde tipo 30 gr.?
Può servire, a mio modo di vedere *solo per brevi periodi* per stimolare al
massimo i processi lipolitici dell'organismo, facendo scendere velocemente
l'insulina in persone che la hanno alta.
Cmq tutte le diete chetogenica (30gr di carbo/day) prevedono la ricarica nel
week end. Le cose quindi cambiano.
Post by Doug
Post by Filippo
La colazione è il pasto più importante quando si deve dimagrire.
Io la equiparerei agli altri pasti.
In che senso è un problema?
E' un problema perchè non ho orari fissi, se faccio il turno di notte la
mattina mi sveglio tardi,
verso le 10, e non mi pare il caso di sbafarsi a quell'ora, quindi sto sul
latte e basta.
Fai un pasto più leggero a pranzo, comunque sono abitudini.
Post by Doug
Post by Filippo
Alla frutta abbinerei una fonte proteica.
Polveri? Mica posso abbinare una fetta di speck al melone? ^__^
Le polveri non ti servono. Il prosciutto crudo con il melone (anche lo
speck) è ottimo.
Post by Doug
Post by Filippo
Post by Doug
Apparte il senso di stanchezza, non credo di avere problemi.
La stanchezza è indice che qualcosa non va.
Ma questo calo energetico non è normale?
Penso possa essere tollerato per qualche giorno, oltre è indice di qualche
errore.
Post by Doug
Post by Filippo
Non è vero, l'attività anaerobica stimola eccome la lipolisi!
Cmq quello che senti non è acido lattico, in quanto i tempi di smaltimento
dell'acido lattico sono molto brevi.
Se non è acido lattico da cosa dipende?
Fibre muscolare che si sono danneggiate e si devono ricostruire.
Post by Doug
che io sappia
attività come il sollevamento
pesi, sforzo anaerobico per eccellenza, non fanno bruciare grassi.
Errore. L'attività anaerobica stimola ormoni che sono fortemente lipolitici
(gh e testosterone in primis)
Hai mai visto un centometrista con la pancetta?
Post by Doug
Post by Filippo
Trova 45' quattro volte la settimana. Due volte cammini percorrendo qualche
tratto da 5' di corsa e le altre due volta esegui esercizi di muscolazione
generale (addominali, piegamenti sulle braccia, piegamenti sulle gambe,
spinte sui polpaggi, se poi ti compri due manubri le varietà sono infinite).
45' per 4 volte a settimana è un po' dura ^__^ Vabbè, ma che voglio? La
botte piena (io!) e la
moglie ubriaca? ^__^
Mi devo rassegnare a fare attività fisica, lo so.
Ti serve alla salute e poi ti può anche divertire.
Continua a leggere su narkive:
Loading...