Discussione:
che ne pensate?
(troppo vecchio per rispondere)
Vittorix
2005-06-22 05:33:48 UTC
Permalink
ho conosciuto un amico che mi parlava di sostanze acide-alcaline e come
da questo possa dipendere tutta la nostra salute e le malattie.
sono un po' scettico e ho fatta una ricerca.
ho pensato di discuterne insieme.
vi riporto l'articolo, lo trovate per intero alla pagina:
http://mywebpages.comcast.net/ldeamicis321/071pH.html

====================
Una guida facile alla salute

Ecco qua il segreto alla buona salute: Troppo acido produce dolore. Il
vostro corpo deve convertire tutto il vostro cibo in una soluzione
salata o alcalina, prima che voi possiate assimilare ed usare le
sostanze nutrienti. Il vostro sangue deve essere alcalino, perché se il
sangue diventa troppo acido, morirete, il che annulla la vostra garanzia
sulla vita. Che cosa crea una condizione acida nel vostro corpo? Stress,
cibi acidi e grandi quantità di sali minerali acidi, specialmente lo
zolfo e il cloro! Che cosa genera una condizione alcalina nel vostro
corpo? Rilassamento, gioia, alimenti alcalini e la consumazione di
grandi quantità di minerali alcalini: calcio, magnesio, sodio e potassio
in una forma facilmente assorbibile!

Esistono problemi di salute che non siano causati, o vengano peggiorati,
da uno stato acido? No! Per qualunque grosso problema di salute -
cancro, malattia di cuore, diabete, artrite, problemi digestivi, stress
nervoso e così via - l'eccesso di acidi causato da squilibri minerali è
la causa diretta o un importante fattore contribuente. Persino gli
incidenti sono resi più seri in un ambiente acido. Come sappiamo questo?
Dai periodi antichi, quando una persona corregge il proprio equilibrio
alcalino-acido, tutte queste circostanze migliorano, il più delle volte
drammaticamente. Che coincidenza stupefacente!
Se mantenete alte le vostre riserve di minerali alcalini e limitate gli
alimenti che producono acidi, migliorerete la vostra salute generale,
avrete meno dolore e più energia. Aggiungete alcune abitudini nel vostro
stile di vita che promuovono la felicità e l'amministrazione ragionevole
dello stress, e scoprirete che potete godere di buona salute invece che
di sofferenze dovute alla malattia. Come potete conoscere il vostro
equilibrio alcalino e acido? Testando il pH (il potenziale di idrogeno)
della vostra saliva!
[...]
--
ciao
Vittorix
Enrico C
2005-06-22 11:34:34 UTC
Permalink
On Tue, 21 Jun 2005 23:33:48 -0600, Vittorix wrote in
Post by Vittorix
ho conosciuto un amico che mi parlava di sostanze acide-alcaline e come
da questo possa dipendere tutta la nostra salute e le malattie.
sono un po' scettico e ho fatta una ricerca.
ho pensato di discuterne insieme.
http://mywebpages.comcast.net/ldeamicis321/071pH.html
Non ho neanch'io certezze in proposito. Cmq, mi pare che gli alimenti
"alcalinizzanti", quindi favorevoli secondo quella teoria, sono per esempio
la maggior parte dei frutti e delle verdure, che introdurrei in buone dosi
anche per altri motivi.
In pratica, se il consiglio è "mangiate più frutta e verdura", ben venga!
:)
Vittorix
2005-06-22 18:37:12 UTC
Permalink
Post by Enrico C
Post by Vittorix
http://mywebpages.comcast.net/ldeamicis321/071pH.html
Non ho neanch'io certezze in proposito. Cmq, mi pare che gli alimenti
"alcalinizzanti", quindi favorevoli secondo quella teoria, sono per
esempio la maggior parte dei frutti e delle verdure, che introdurrei
in buone dosi anche per altri motivi.
nel link trovi un elenco delle varie sostanze divise per le due
categorie
Post by Enrico C
In pratica, se il consiglio è "mangiate più frutta e verdura", ben
venga! :)
questo di sicuro. ma vorrei capire quanto c'è di reale in tutto ciò.
sono arrivati a dirmi che l'aceto di mele è alcalino, e mi sono
insospettato...
--
ciao
Vittorix
Enrico C
2005-06-22 18:38:39 UTC
Permalink
On Wed, 22 Jun 2005 12:37:12 -0600, Vittorix wrote in
Post by Vittorix
Post by Enrico C
Post by Vittorix
http://mywebpages.comcast.net/ldeamicis321/071pH.html
Non ho neanch'io certezze in proposito. Cmq, mi pare che gli alimenti
"alcalinizzanti", quindi favorevoli secondo quella teoria, sono per
esempio la maggior parte dei frutti e delle verdure, che introdurrei
in buone dosi anche per altri motivi.
nel link trovi un elenco delle varie sostanze divise per le due
categorie
Tieni conto, cmq, che l'ipotizzato effetto acidificante o alcalinizzante
può essere più o meno intenso, e alcuni alimenti (es. il latte) pur essendo
nell'elenco dei cibi "acidificanti", hanno effetto solo leggermente
acidificante, quasi neutro (se non ricordo male discorsi che erano stati
fatti sul newsgroup).
Post by Vittorix
Post by Enrico C
In pratica, se il consiglio è "mangiate più frutta e verdura", ben
venga! :)
questo di sicuro. ma vorrei capire quanto c'è di reale in tutto ciò.
[...]

Non lo so. Cmq, ecco un'opinione scettica sull'argomento


http://www.quackwatch.org/01QuackeryRelatedTopics/DSH/coral2.html



Acid/Alkaline Theory of Disease Is Nonsense
Gabe Mirkin, M.D.

Have you seen advertisements for products such as coral calcium or alkaline
water that are supposed to neutralize acid in your bloodstream? Taking
calcium or drinking alkaline water does not affect blood acidity. Anyone
who tells you that certain foods or supplements make your stomach or blood
acidic does not understand nutrition.

You should not believe that it matters whether foods are acidic or
alkaline, because no foods change the acidity of anything in your body
except your urine. Your stomach is so acidic that no food can change its
acidity. Citrus fruits, vinegar, and vitamins such as ascorbic acid or
folic acid do not change the acidity of your stomach or your bloodstream.
An entire bottle of calcium pills or antacids would not change the acidity
of your stomach for more than a few minutes.

All foods that leave your stomach are acidic. Then they enter your
intestines where secretions from your pancreas neutralize the stomach
acids. So no matter what you eat, the food in stomach is acidic and the
food in the intestines is alkaline.

You cannot change the acidity of any part of your body except your urine.
Your bloodstream and organs control acidity in a very narrow range.
Anything that changed acidity in your body would make you very sick and
could even kill you. Promoters of these products claim that cancer cells
cannot live in an alkaline environment and that is true, but neither can
any of the other cells in your body.

All chemical reactions in your body are started by chemicals called
enzymes. For example, if you convert chemical A to chemical B and release
energy, enzymes must start these reactions. All enzymes function in a very
narrow range of acidity. (The degree of acidity or alkalinity is expressed
as "pH."). If your blood changes its acidity or alkalinity for any reason,
it is quickly changed back to the normal pH or these enzymes would not
function and the necessary chemical reactions would not proceed in your
body.

For example, when you hold your breath, carbon dioxide accumulates in your
bloodstream very rapidly and your blood turns acidic, and you will become
uncomfortable or even pass out. This forces you to start breathing again
immediately, and the pH returns to normal. If your kidneys are damaged and
cannot regulate the acidity of your bloodstream, chemical reactions stop,
poisons accumulate in your bloodstream, and you can die.

Certain foods can leave end-products called ash that can make your urine
acid or alkaline, but urine is the only body fluid that can have its
acidity changed by food or supplements. ALKALINE-ASH FOODS include fresh
fruit and raw vegetables. ACID-ASH FOODS include ALL ANIMAL PRODUCTS, whole
grains, beans and other seeds. These foods can change the acidity of your
urine, but that's irrelevant since your urine is contained in your bladder
and does not affect the pH of any other part of your body.

When you take in more protein than your body needs, your body cannot store
it, so the excess amino acids are converted to organic acids that would
acidify your blood. But your blood never becomes acidic because as soon as
the proteins are converted to organic acids, calcium leaves your bones to
neutralize the acid and prevent any change in pH. Because of this, many
scientists think that taking in too much protein may weaken bones to cause
osteoporosis.

Cranberries have been shown to help prevent recurrent urinary tract
infections, but not because of their acidity. They contain chemicals that
prevent bacteria from sticking to urinary tract cells.

Taking calcium supplements or drinking alkaline water will not change the
pH of your blood. If you hear someone say that your body is too acidic and
you should use their product to make it more alkaline, you would be wise
not to believe anything else the person tells you.

________________

Dr. Mirkin is an associate clinical professor of pediatrics at Georgetown
University School of Medicine and is board-certified in four specialties:
allergy and immunology; sports medicine; pediatrics; and pediatric
immunology. He practices medicine in Kensington, Maryland; produces and
hosts a syndicated radio that can be heard online; publishes a monthly
newsletter (The Mirkin Report); and has written books on sportsmedicine,
weight control, and low-fat eating. His Web site contains reports on
hundreds of topics.
Vittorix
2005-06-23 09:48:36 UTC
Permalink
Post by Enrico C
Non lo so. Cmq, ecco un'opinione scettica sull'argomento
http://www.quackwatch.org/01QuackeryRelatedTopics/DSH/coral2.html
magnifica segnalazione, grazie

e c'è anche l'altro link relativo, le due teorie vanno assieme, sul
calcio corallino
http://www.quackwatch.org/01QuackeryRelatedTopics/DSH/coral.html
--
ciao
Vittorix
Teopas
2005-06-22 13:51:24 UTC
Permalink
Post by Vittorix
ho conosciuto un amico che mi parlava di sostanze acide-alcaline e come
da questo possa dipendere tutta la nostra salute e le malattie.
sono un po' scettico e ho fatta una ricerca.
ho pensato di discuterne insieme.
---cut---

la questione acido-alcalino nn è una novità. ormai è stato provato che un'
eccessiva acidità nella dieta è deleteria, di sicuro. sfortunatamente,
spesso le cose più buone, nn sono alcaline:-)
cmq, se vuoi approfondire, cerca PRAL e vedrai che salta fuori parecchio, se
nn sbaglio anche su questo ng.

ciao
teopas
Vittorix
2005-06-22 18:38:00 UTC
Permalink
Post by Teopas
la questione acido-alcalino nn è una novità. ormai è stato provato
che un' eccessiva acidità nella dieta è deleteria, di sicuro.
sfortunatamente, spesso le cose più buone, nn sono alcaline:-)
cmq, se vuoi approfondire, cerca PRAL e vedrai che salta fuori
parecchio, se nn sbaglio anche su questo ng.
grazie della risposta.
tra le varie discussioni s'era arrivato a delle considerazioni valide?
--
ciao
Vittorix
Teopas
2005-06-23 12:02:28 UTC
Permalink
Post by Vittorix
Post by Teopas
la questione acido-alcalino nn è una novità. ormai è stato provato
che un' eccessiva acidità nella dieta è deleteria, di sicuro.
sfortunatamente, spesso le cose più buone, nn sono alcaline:-)
cmq, se vuoi approfondire, cerca PRAL e vedrai che salta fuori
parecchio, se nn sbaglio anche su questo ng.
grazie della risposta.
tra le varie discussioni s'era arrivato a delle considerazioni valide?
guarda, nn so se ci si era arrivati qui sopra, però la conclusione
unanimemente (o quasi) accettata era che una dieta acidificante comporta:

-perdita di calcio compensata dal calcio osseo;
-bilancio del nitrogeno negativo con conseguente uso della glutammina
contenuta nei muscoli per ristabilire la situazione;
-attività dell' IGF1 diminuita;
-leggero ipotiroidismo;
-alta produzione di cortisolo.

cmq, col PRAL puoi calcolare il carico acido o basico di un pasto o alimento
e decidere come comportarti di conseguenza. con una piccola ricerca di
sicuro troverai una tabella con i diversi cibi e i rispettivi PRAL.
brevemente:
alimenti proteici (carne, pesce e formaggi) sono acidificanti (in maniera
diversa però);
latte è praticamente neutro.
frutta e verdura sono alcalini (anche qui a diversi livelli).
cereali: acidificanti
legumi: scarsamente acidificanti o addirittura leggermente alcalini come i
fagiolini.
grassi sono praticamente neutri.
acqua, caffè, tè e vino sono leggermente alcalini.

ciao
teopas
Vittorix
2005-06-23 16:17:40 UTC
Permalink
Post by Teopas
cmq, col PRAL puoi calcolare il carico acido o basico di un pasto o
alimento e decidere come comportarti di conseguenza. con una piccola
ricerca di sicuro troverai una tabella con i diversi cibi e i
alimenti proteici (carne, pesce e formaggi) sono acidificanti (in
maniera diversa però);
latte è praticamente neutro.
frutta e verdura sono alcalini (anche qui a diversi livelli).
cereali: acidificanti
legumi: scarsamente acidificanti o addirittura leggermente alcalini
come i fagiolini.
grassi sono praticamente neutri.
acqua, caffè, tè e vino sono leggermente alcalini.
ok, e la base scientifica di tutto questo qual'è?
cosa rispondi alle opposizioni?
http://www.quackwatch.org/01QuackeryRelatedTopics/DSH/coral2.html
--
ciao
Vittorix
Teopas
2005-06-24 10:16:56 UTC
Permalink
Post by Vittorix
Post by Teopas
cmq, col PRAL puoi calcolare il carico acido o basico di un pasto o
alimento e decidere come comportarti di conseguenza. con una piccola
ricerca di sicuro troverai una tabella con i diversi cibi e i
alimenti proteici (carne, pesce e formaggi) sono acidificanti (in
maniera diversa però);
latte è praticamente neutro.
frutta e verdura sono alcalini (anche qui a diversi livelli).
cereali: acidificanti
legumi: scarsamente acidificanti o addirittura leggermente alcalini
come i fagiolini.
grassi sono praticamente neutri.
acqua, caffè, tè e vino sono leggermente alcalini.
ok, e la base scientifica di tutto questo qual'è?
cosa rispondi alle opposizioni?
vedi post in risposta a enricoC + sotto.

ciao
teopas
Enrico C
2005-06-23 18:50:26 UTC
Permalink
On Thu, 23 Jun 2005 12:02:28 GMT, Teopas wrote in
<news:oxxue.33492$***@news3.tin.it> on it.salute.alimentazione :
[...]
Post by Teopas
nitrogeno
azoto :)
--
Enrico C
Teopas
2005-06-24 10:18:08 UTC
Permalink
Post by Enrico C
On Thu, 23 Jun 2005 12:02:28 GMT, Teopas wrote in
[...]
Post by Teopas
nitrogeno
azoto :)
ooops:-) hai ragione... a mia parziale discolpa il fatto che è un continuo
pensare e leggere in inglese e quindi poi italianizzo:-)

ciao
teopas
Enrico C
2005-06-22 18:39:25 UTC
Permalink
On Wed, 22 Jun 2005 13:51:24 GMT, Teopas wrote in
Post by Teopas
la questione acido-alcalino nn è una novità. ormai è stato provato che un'
eccessiva acidità nella dieta è deleteria, di sicuro. sfortunatamente,
Avresti qualche riferimento su tali prove?
--
Enrico C
Teopas
2005-06-23 11:52:52 UTC
Permalink
Post by Enrico C
On Wed, 22 Jun 2005 13:51:24 GMT, Teopas wrote in
Post by Teopas
la questione acido-alcalino nn è una novità. ormai è stato provato che un'
eccessiva acidità nella dieta è deleteria, di sicuro. sfortunatamente,
Avresti qualche riferimento su tali prove?
io no, ma pubmed sì;-)
basta cercare metabolic acidosis e salta fuori di tutto.
se no, moltissime info le ricavi da google cercando "acid-base diet" o qlcs
del genere.
ti aggiungo le reference prese da un articolo tempo fa:
1.. Remer and Manz, J. Am Diet Assoc. 95: 791-797, 1995.
2.. Frassetto et al, J Clin Endocrinol Metab. 82: 254-259, 1997.
3.. New, Proc Nutr Soc. 61(2): 151-164, 2002.
4.. Wiederkehr et al, Swiss Med Wkly. 10:127-132, 2001.
5.. Maurer et al, Am J Physiol Renal Physiol. 284(1): F32-40, 2003.
6.. Buclin et al, Osteoporos Int. 12: 493-499, 2001.
7.. Welbourne, et al. JPEN. 18(3): 243-7, 1994.
8.. Sebastian et al. Am J Clin Nutr. 76(6): 1308-1316, 2002.
9.. Remer et al, Eur J Nut. 40(5): 214-20, 2001.
be', buon lavoro:-)

ciao
teopas
Enrico C
2005-06-23 17:36:22 UTC
Permalink
On Thu, 23 Jun 2005 11:52:52 GMT, Teopas wrote in
Post by Teopas
Post by Enrico C
On Wed, 22 Jun 2005 13:51:24 GMT, Teopas wrote in
Post by Teopas
la questione acido-alcalino nn è una novità. ormai è stato provato che
un'
Post by Enrico C
Post by Teopas
eccessiva acidità nella dieta è deleteria, di sicuro. sfortunatamente,
Avresti qualche riferimento su tali prove?
io no, ma pubmed sì;-)
basta cercare metabolic acidosis e salta fuori di tutto.
Sì, fin troppo, vengono fuori 366 studi. :)

Il problema è raffinare la ricerca sul rapporto con l'alimentazione.


Vediamo intanto, sui glossari online, cosa si intende per "metabolic
acidosis"


===
Google Define
define: "metabolic acidosis"

Definitions of "metabolic acidosis" on the Web:

* A condition in which the blood is too acidic. It may be caused by
severe illness or sepsis (bacteria in the bloodstream).
www.cancerhub.info/reference/glossary.aspx

* A condition in which the pH of the blood is too acidic because of the
production of certain types of acids.
www.peteducation.com/dict_alpha_listing.cfm

* (as-eh-DOE-sis): decreased pH and bicarbonate concentration in body
fluids caused by accumulation of acids
www.venofer.com/VenoferHCP/Venofer_glossary.html

* acidosis and bicarbonate concentration in the body fluids resulting
either from the accumulation of acids or the abnormal loss of bases from
the body (as in diarrhea or renal disease)
www.cogsci.princeton.edu/cgi-bin/webwn2.1

* In medicine, metabolic acidosis is a state in which the blood pH is
low (under 7.35) due to increased production of H+ by the body or the
inability of the body to form HCO3- in the kidney. Its causes are diverse,
and its consequences can be serious, including coma and death. Together
with respiratory acidosis, it is one of the two general types of acidosis.
en.wikipedia.org/wiki/Metabolic_acidosis



Dunque, l' "acidosi metabolica", è l'abbassamento del pH del sangue
rispetto alla norma (pH=7,35), quindi l'acidificazione del sangue...
una condizione che può avere varie cause e vari sintomi, anche molto gravi,
fino al coma o alla morte.


Ritorno su Pubmed. Uno degli studi che trattano di "acidosi metabolica" è:

The effects of chronic acid loads in normal man: further evidence for the
participation of bone mineral in the defense against chronic metabolic
acidosis.
Lemann J Jr, Litzow JR, Lennon EJ.
J Clin Invest. 1966 Oct; 45(10): 1608-1614.
PMCID: 292842


Parla di uno dei sistemi tampone con cui, si ritiene, l'organismo può
evitare l'acidosi metabolica: attinge alle riserve di calcio delle ossa per
evitare che il pH sanguigno si abbassi.

Ma questo, se capisco, è in linea con quanto sostiene l'articolo "scettico"
citato in un altro post...


http://www.quackwatch.org/01QuackeryRelatedTopics/DSH/coral2.html
[...]
When you take in more protein than your body needs, your body cannot store
it, so the excess amino acids are converted to organic acids that would
acidify your blood. But your blood never becomes acidic because as soon as
the proteins are converted to organic acids, calcium leaves your bones to
neutralize the acid and prevent any change in pH. Because of this, many
scientists think that taking in too much protein may weaken bones to cause
osteoporosis.


In parole povere, "troppe proteine" potrebbero portare a osteoporosi, ma
questo proprio perché l'organismo usa il calcio delle ossa per mantenere
stabile il pH sanguigno ed evitare le gravi conseguenze che ne
deriverebbero.


Torno alla Wikipedia. Non è una fonte scientifica ufficiale, essendo
scritta da volontari, ma ha il pregio di spiegare le cose con una certa
chiarezza... (e se ci sono imprecisioni possono essere segnalate a
Wikipedia).

L'articolo in questione elenca le varie possibili cause che possono, in
talune circostanze, portare alla Metabolic acidosis. Per esempio blocco
renale, intossicazioni, ecc.
Tra le varie, si elenca la "chetoacidosi", ovvero un tipo di "metabolic
acidosis" causato da alte concentrazioni di "cheto acidi" (formati dalla
deaminazione degli aminoacidi) e di "corpi chetonici" (formati dal
metabolismo degli acidi grassi)... Ciò - dice la Wikipedia - si può
verificare più comunemente in caso di diabete mellito di tipo I non curato,
quando al fegato manca il glucosio e allora, come 'carburante metabolico',
metabolizza grassi e proteine.

http://en.wikipedia.org/wiki/Ketoacidosis
"Ketoacidosis is a type of metabolic acidosis which is caused by high
concentrations of keto acids (formed by the deamination of amino acids) and
of ketone bodies (formed by fatty acid metabolism. This is most common in
untreated type 1 diabetes mellitus, when the liver lacks glucose but needs
metabolic fuel, so metabolizes fat and proteins."


Normalmente, - dice Wiki - i corpi chetonici prodotti non si accumulano in
concentrazione sufficiente a cambiare il pH dell'organismo. Quando si
determinano livelli "anormali" di questi corpi chetonici, si dice che il
corpo è in "chetosi", ma solo quando i livelli diventano così alti da
modificare il pH, solo allora si può verificare la temuta chetoacidosi. La
concentrazione acida è ulteriormente aumentata dalla disidratazione.

"Normally, when ketone bodies are produced, they do not accumulate enough
to change the body's pH. When "abnormal" levels of these ketone bodies are
made, the body is in ketosis, and when the levels become so high that the
pH is changed, this is when ketoacidosis occurs. The acid concentration is
further increased by dehydration."

Dunque, a quanto dice la Wikipedia , i corpi chetonici che derivano dal
metabolismo dei grassi possono determinare uno stato di chetosi (presenza
di corpi chetonici), ma solo se questo sale a livelli molto alti ciò può
incidere effettivamente sul pH sanguigno e determinare la temuta
chetoacidosi (cioè, discesa del pH sanguigno sotto la norma).

Le diete low-carb come la Atkins, afferma l'articolo, possono causare
chetosi a causa della ridotta disponibilità di carbo, ma non porterebbero
invece alla chetoacidosi, come le si accusa.... La chetoacidoi infatti si
determina solo in condizioni estreme, per esempio a seguito di alcune
patologie o con eccessiva ingestione di alcol.

"Although many low-carb diets (such as the Atkins diet) are accused of
causing ketoacidosis, the condition can only be caused by more extreme
conditions, such as in excessive alcohol consumption or in insulin
impairment (as in diabetes). (Low-carb diets do, however, induce ketosis,
which is not a normal response to reduced carbohydrate availability)"
[...]
Post by Teopas
se no, moltissime info le ricavi da google cercando "acid-base diet" o qlcs
del genere.
Cercando su Google con parola chiave "acid-base diet" vengono fuori tante
diete di tutti i generi, siti che vendono integratori, ecc.

Dovrei spulciarmeli meglio per trovare se qualcuno riporta dati
verificabili.
Post by Teopas
1.. Remer and Manz, J. Am Diet Assoc. 95: 791-797, 1995.
2.. Frassetto et al, J Clin Endocrinol Metab. 82: 254-259, 1997.
3.. New, Proc Nutr Soc. 61(2): 151-164, 2002.
4.. Wiederkehr et al, Swiss Med Wkly. 10:127-132, 2001.
5.. Maurer et al, Am J Physiol Renal Physiol. 284(1): F32-40, 2003.
6.. Buclin et al, Osteoporos Int. 12: 493-499, 2001.
7.. Welbourne, et al. JPEN. 18(3): 243-7, 1994.
8.. Sebastian et al. Am J Clin Nutr. 76(6): 1308-1316, 2002.
9.. Remer et al, Eur J Nut. 40(5): 214-20, 2001.
be', buon lavoro:-)
Grazie! Me li guarderò :)

Finora, cmq, non mi sembra di aver trovato nulla che giustifichi elenchi di
"cibi acidificanti" o "alcalinizzanti" del pH sanguigno, cioè a livello di
"metabolic acidosis" (con l'eccezione forse degli eccessi di alcol,
nell'articolo Wiki citato). Persino una dieta Atkins con pochissimi
carboidrati può portare chetosi ma non chetoacidosi, a quanto dice la
Wikipedia.


Diverso il discorso, invece, se parliamo dell'effetto sull'urina. Allora
sì, ci possono essere dei cibi con effetti acidificanti o alcalinizzanti.
Secondo l'articolo scettico, però, l'urina è il solo fluido corporeo che
può cambiare di acidità per effetto dei cibi, ma l'acidità o meno
dell'urina non ha conseguenze sul pH sanguigno o del resto dell'organismo.


http://www.quackwatch.org/01QuackeryRelatedTopics/DSH/coral2.html
Certain foods can leave end-products called ash that can make your urine
acid or alkaline, but urine is the only body fluid that can have its
acidity changed by food or supplements. ALKALINE-ASH FOODS include fresh
fruit and raw vegetables. ACID-ASH FOODS include ALL ANIMAL PRODUCTS, whole
grains, beans and other seeds. These foods can change the acidity of your
urine, but that's irrelevant since your urine is contained in your bladder
and does not affect the pH of any other part of your body.
Teopas
2005-06-24 09:56:03 UTC
Permalink
Post by Enrico C
On Thu, 23 Jun 2005 11:52:52 GMT, Teopas wrote in
Post by Enrico C
On Wed, 22 Jun 2005 13:51:24 GMT, Teopas wrote in
Finora, cmq, non mi sembra di aver trovato nulla che giustifichi elenchi di
"cibi acidificanti" o "alcalinizzanti" del pH sanguigno, cioè a livello di
"metabolic acidosis" (con l'eccezione forse degli eccessi di alcol,
nell'articolo Wiki citato). Persino una dieta Atkins con pochissimi
carboidrati può portare chetosi ma non chetoacidosi, a quanto dice la
Wikipedia.
guarda, faccio un megacut se no nn ci si capisce + niente. cmq, giuro di
aver letto tutto:-)
dunque: che le diete low carb o very low carb nn comportino ketoacidosi ma
solo ketosi, io l' ho sempre detto e quindi mi trovi d' accordissimo :-)

al contrario, però, nn mi trovo d' accordo sul aftto che l' acidosi
eventualemnte riguardi solo l' urina. nn credo, da quel che ho potuto
leggere negli ultimi tempi in cui mi son interessato alla materia, che il ph
del sangue possa essere - permanentemente - alterato solo attraverso l'
alimentazione, o quanto meno nn in breve tempo (certo però che in 40/50
anni...). rimane però il fatto che il nostro corpo metta in atto dei sistemi
di protezione per riportare la situazione ai livelli ritenuti sostenibili.
inoltre, è dimostrato che un' alimentazione acida comporti variazioni nel
nostro organismo e queste variazioni (negative) nn riguardano davvero solo
l' urina.
infatti:

The degree of induced acidosis is probably responsible for the differing
effects on the various hormones in each study.
Am J Physiol Renal Physiol 2003 Jan;284(1):F32-F40
Neutralization of Western diet inhibits bone resorption independently of K
intake and reduces cortisol secretion in humans.
Maurer M, Riesen W, Muser J, Hulter HN, Krapf R.

Conclusioni:
"An acidogenic Western diet results in mild metabolic acidosis in
association with a state of cortisol excess, altered divalent ion
metabolism, and increased bone resorptive indices. Acidosis-induced
increases in cortisol secretion and plasma concentration may play a role in
mild acidosis-induced alterations in bone metabolism and possibly in
osteoporosis."
e quindi, +acido=>+cortisolo (oltre oll' osteoporosi unanimemente
accettata).

E' un po' vago ma può aiutare a capire:
Swiss Med Wkly 2001 Mar 10;131(9-10):127-32
Metabolic and endocrine effects of metabolic acidosis in humans.
Wiederkehr M, Krapf R.
Medizinische Universitatsklinik Bruderholz, Bruderholz/Basel, Switzerland

E ancora:
Kidney Int 1997 Jan;51(1):216-21
Effect of chronic metabolic acidosis on the growth hormone/IGF-1 endocrine
axis: new cause of growth hormone insensitivity in humans.
Brungger M, Hulter HN, Krapf R.
Klinik B fur Innere Medizin, Kantonsspital, St. Gallen, Switzerland

Conclusioni:
Metabolic acidosis significantly decreased serum IGF-1 concentration from 45
+/- 6 to 33 +/- 6 nmol/liter (P = 0.002), while serum IGF binding protein 3
concentration was not affected significantly.
E quindi questo è un altro effetto. magari interessa prevalentemente gli
atleti, but still... (io, le mie ricerche, cerco di farle sempre in quest'
ottica).

Eur J Appl Physiol Occup Physiol 1986;55(5):524-9
The effect of sodium bicarbonate and sodium citrate ingestion on anaerobic
power during intermittent exercise.
Parry-Billings M, MacLaren DP.

Exp Physiol 1997 Nov;82(6):1041-56
The effect of sodium citrate ingestion on the metabolic response to intense
exercise following diet manipulation in man.
Ball D, Maughan RJ.

In pratica, estrapolando, con supplementazioni diverse, si impatta il ph del
sangue, eccome...

Insomma, concludendo, il Ph del sangue (e del nostro fisico in generale) è
di sicuro coinvolto da una alimentazione + o - acida. le variazioni
ovviamente nn sono ne' permanenti (se nn a causa di importanti situazioni
patologiche) ne' tantomeno marcate (vista l' importanza dell' equilibrio ed
il minimo range possibile), però mi sembra del tutto errato nn considerarle.
il nostro organismo ha sistemi di intervento molto rapidi ed efficaci, ma
costringerlo a continui interventi nn può che essere deleterio nel lungo (e
forse nn solo) periodo.

ciao
teopas
Enrico C
2005-06-24 15:24:13 UTC
Permalink
On Fri, 24 Jun 2005 09:56:03 GMT, Teopas wrote in
Post by Teopas
Post by Enrico C
On Thu, 23 Jun 2005 11:52:52 GMT, Teopas wrote in
Post by Enrico C
On Wed, 22 Jun 2005 13:51:24 GMT, Teopas wrote in
Finora, cmq, non mi sembra di aver trovato nulla che giustifichi elenchi
di
Post by Enrico C
"cibi acidificanti" o "alcalinizzanti" del pH sanguigno, cioè a livello di
"metabolic acidosis" (con l'eccezione forse degli eccessi di alcol,
nell'articolo Wiki citato). Persino una dieta Atkins con pochissimi
carboidrati può portare chetosi ma non chetoacidosi, a quanto dice la
Wikipedia.
guarda, faccio un megacut se no nn ci si capisce + niente. cmq, giuro di
aver letto tutto:-)
Ok :)
Post by Teopas
dunque: che le diete low carb o very low carb nn comportino ketoacidosi ma
solo ketosi, io l' ho sempre detto e quindi mi trovi d' accordissimo :-)
Infatti, variazioni del pH sanguigno avrebbero gravi conseguenze, mi pare
di aver capito..., e non mi risulta ci siano schiere di low carber in coma!
;)

Mi interesserebbe sentire anche l'opinione di Toccalenuvole, però, che
invece parlava di possibile diminuizione del pH ematico.

http://groups-beta.google.com/group/it.salute.alimentazione/msg/e0bee35ac0e81173


Aperta parentesi: per evitare l'acidosi metabolica, abbiamo detto,
l'organismo utilizza dei meccanismi di compensazione.
Nel caso delle "troppe proteine", per esempio, il meccanismo di
compensazione potrebbe essere l'utilizzo del calcio delle ossa (e quindi il
rischio di osteoporosi).

Quale potrebbe essere invece il meccanismo di compensazione utilizzato
dall'organismo per evitare la chetoacidosi a seguito di chetosi indotta da
very low carb?
Post by Teopas
al contrario, però, nn mi trovo d' accordo sul aftto che l' acidosi
eventualemnte riguardi solo l' urina. > nn credo, da quel che ho potuto
Non escludo a priori altri meccanismi, però vanno dimostrati e discussi in
termini specifici.
Post by Teopas
leggere negli ultimi tempi in cui mi son interessato alla materia, che il ph
del sangue possa essere - permanentemente - alterato solo attraverso l'
alimentazione,
E' appunto quel che dice l'articolo scettico! :)
http://www.quackwatch.org/01QuackeryRelatedTopics/DSH/coral2.html

Invece, l'articolo postato da Vittorix, da cui è partito il thread, afferma
che i cibi acidi o alcalini possono avere influenza sul valore di acidità
del sangue (e "se il sangue diventa troppo acido, morirete")
http://mywebpages.comcast.net/ldeamicis321/071pH.html

[...]
| Il vostro corpo deve convertire tutto il vostro cibo in una soluzione
| salata o alcalina, prima che voi possiate assimilare ed usare le
| sostanze nutrienti. Il vostro sangue deve essere alcalino, perché se il
| sangue diventa troppo acido, morirete, il che annulla la vostra garanzia
| sulla vita. Che cosa crea una condizione acida nel vostro corpo? Stress,
| cibi acidi e grandi quantità di sali minerali acidi, specialmente lo
| zolfo e il cloro! Che cosa genera una condizione alcalina nel vostro
| corpo? Rilassamento, gioia, alimenti alcalini e la consumazione di
| grandi quantità di minerali alcalini: calcio, magnesio, sodio e potassio
| in una forma facilmente assorbibile!
Post by Teopas
o quanto meno nn in breve tempo (certo però che in 40/50
anni...).
Beh, lo stesso dubbio può essere sollevato per molte cose, quali sono gli
effetti in 40/50 anni. E' anche per questo che, in generale, può essere
preferibile attenersi, almeno in una certa misura, alla cultura alimentare
tradizionale, che bene o male ha "funzionato" per generazioni, piuttosto
che affidarsi completamente alla prima teoria che pare la più convincente
sulla carta, ma che manca di sperimentazione diffusa sui lunghi periodi.
Ben vengano le nuove conoscenze, ma un pizzico di cautela non guasta ;)
Post by Teopas
rimane però il fatto che il nostro corpo metta in atto dei sistemi
di protezione per riportare la situazione ai livelli ritenuti sostenibili.
Sì, mette in atto dei sistemi di protezione. Finora (da quel poco che ho
letto, non pretendo certo di essere uno esperto) mi pare che il meccanismo
descritto con una certa chiarezza si riferisce speficicamente all'utilizzo
del calcio osseo in caso di eccesso di proteine...
Post by Teopas
inoltre, è dimostrato che un' alimentazione acida comporti variazioni nel
nostro organismo e queste variazioni (negative) nn riguardano davvero solo
l' urina.
The degree of induced acidosis is probably responsible for the differing
effects on the various hormones in each study.
Am J Physiol Renal Physiol 2003 Jan;284(1):F32-F40
Neutralization of Western diet inhibits bone resorption independently of K
intake and reduces cortisol secretion in humans.
Maurer M, Riesen W, Muser J, Hulter HN, Krapf R.
"An acidogenic Western diet results in mild metabolic acidosis in
association with a state of cortisol excess, altered divalent ion
metabolism, and increased bone resorptive indices. Acidosis-induced
increases in cortisol secretion and plasma concentration may play a role in
mild acidosis-induced alterations in bone metabolism and possibly in
osteoporosis."
e quindi, +acido=>+cortisolo (oltre oll' osteoporosi unanimemente
accettata).
Questo è interessante. Si parla anche qui degli effetti sul calcio e sulle
ossa, ma anche di altri effetti (collegati?).


Ho rintracciato l'Abstract online, il testo completo purtroppo è a
pagamento.
Vorrei capire meglio cosa intendono per "acidogenic Western diet", quali
sono in concreto i cibi cui si riferiscono?


http://ajprenal.physiology.org/cgi/content/abstract/284/1/F32

===
Am J Physiol Renal Physiol
Vol. 284, Issue 1, F32-F40, January 2003

Neutralization of Western diet inhibits bone resorption independently of K
intake and reduces cortisol secretion in humans

Marc Maurer1, Walter Riesen2, Juergen Muser1, Henry N. Hulter3, and Reto
Krapf1

1 Medizinische Universitätsklinik und Zentrallabor, Kantonsspital
Bruderholz, CH-4101 Bruderholz/Basel; 2 Institut für klinische Chemie und
Hämatologie, Kantonsspital, CH-9007 St. Gallen, Switzerland; and 3
Genentech, Incorporated, South San Francisco, California 94080-4990

A Western-type diet is associated with osteoporosis and calcium
nephrolithiasis. On the basis of observations that calcium retention and
inhibition of bone resorption result from alkali administration,
it is assumed that the acid load inherent in this diet is responsible for
increased bone resorption and calcium loss from bone. However, it is not
known whether the dietary acid load acts directly or indirectly (i.e., via
endocrine changes) on bone metabolism. It is also unclear whether alkali
administration affects bone resorption/calcium balance directly or whether
alkali-induced calcium retention is dependent on the cation (i.e.,
potassium) supplied with administered base. The effects of neutralization
of dietary acid load (equimolar amounts of NaHCO3 and KHCO3 substituted for
NaCl and KCl) in nine healthy subjects (6 men, 3 women) under metabolic
balance conditions on calcium balance, bone markers, and endocrine systems
relevant to bone [glucocorticoid secretion, IGF-1, parathyroid hormone
(PTH)/1,25(OH)2 vitamin D and thyroid hormones] were studied.
Neutralization for 7 days induced a significant cumulative calcium
retention (10.7 ± 0.4 mmol) and significantly reduced the urinary excretion
of deoxypyridinoline, pyridinoline, and n-telopeptide. Mean daily plasma
cortisol decreased from 264 ± 45 to 232 ± 43 nmol/l (P = 0.032), and
urinary excretion of tetrahydrocortisol (THF) decreased from 2,410 ± 210 to
2,098 ± 190 µg/24 h (P = 0.027). No significant effect was found on free
IGF-1, PTH/1,25(OH)2 vitamin D, or thyroid hormones. An acidogenic Western
diet results in mild metabolic acidosis in association with a state of
cortisol excess, altered divalent ion metabolism, and increased bone
resorptive indices. Acidosis-induced increases in cortisol secretion and
plasma concentration may play a role in mild acidosis-induced alterations
in bone metabolism and possibly in osteoporosis associated with an
acidogenic Western diet.

===
Post by Teopas
Swiss Med Wkly 2001 Mar 10;131(9-10):127-32
Metabolic and endocrine effects of metabolic acidosis in humans.
Wiederkehr M, Krapf R.
Medizinische Universitatsklinik Bruderholz, Bruderholz/Basel, Switzerland
Kidney Int 1997 Jan;51(1):216-21
Effect of chronic metabolic acidosis on the growth hormone/IGF-1 endocrine
axis: new cause of growth hormone insensitivity in humans.
Brungger M, Hulter HN, Krapf R.
Klinik B fur Innere Medizin, Kantonsspital, St. Gallen, Switzerland
Metabolic acidosis significantly decreased serum IGF-1 concentration from 45
+/- 6 to 33 +/- 6 nmol/liter (P = 0.002), while serum IGF binding protein 3
concentration was not affected significantly.
E quindi questo è un altro effetto. magari interessa prevalentemente gli
atleti, but still... (io, le mie ricerche, cerco di farle sempre in quest'
ottica).
Eur J Appl Physiol Occup Physiol 1986;55(5):524-9
The effect of sodium bicarbonate and sodium citrate ingestion on anaerobic
power during intermittent exercise.
Parry-Billings M, MacLaren DP.
Exp Physiol 1997 Nov;82(6):1041-56
The effect of sodium citrate ingestion on the metabolic response to intense
exercise following diet manipulation in man.
Ball D, Maughan RJ.
In pratica, estrapolando, con supplementazioni diverse, si impatta il ph del
sangue, eccome...
Insomma, concludendo, il Ph del sangue (e del nostro fisico in generale) è
di sicuro coinvolto da una alimentazione + o - acida. le variazioni
ovviamente nn sono ne' permanenti (se nn a causa di importanti situazioni
patologiche) ne' tantomeno marcate (vista l' importanza dell' equilibrio ed
il minimo range possibile), però mi sembra del tutto errato nn considerarle.
Messa così, in forma ben più chiara rispetto all'articolo postato da
Vittorix, la cosa potrebbe avere un senso, anche se vorrei cercare di
capire meglio i vari meccanismi coinvolti, gli alimenti considerati e i
possibili effetti.
Post by Teopas
il nostro organismo ha sistemi di intervento molto rapidi ed efficaci, ma
costringerlo a continui interventi nn può che essere deleterio nel lungo (e
forse nn solo) periodo.
Ok, ma occhio!, questo potrebbe essere vero anche per i meccanismi di
compensazione utilizzati dai low carber rispetto alla chetosi, no?
:-PPP

Sì, lo so, sono troppo tradizionalista :)

Ciao!
--
Enrico C
Teopas
2005-06-24 16:35:55 UTC
Permalink
Post by Enrico C
On Fri, 24 Jun 2005 09:56:03 GMT, Teopas wrote in
Post by Teopas
Post by Enrico C
On Thu, 23 Jun 2005 11:52:52 GMT, Teopas wrote in
Post by Enrico C
On Wed, 22 Jun 2005 13:51:24 GMT, Teopas wrote in
Finora, cmq, non mi sembra di aver trovato nulla che giustifichi elenchi
di
Post by Enrico C
"cibi acidificanti" o "alcalinizzanti" del pH sanguigno, cioè a livello di
"metabolic acidosis" (con l'eccezione forse degli eccessi di alcol,
nell'articolo Wiki citato). Persino una dieta Atkins con pochissimi
carboidrati può portare chetosi ma non chetoacidosi, a quanto dice la
Wikipedia.
guarda, faccio un megacut se no nn ci si capisce + niente. cmq, giuro di
aver letto tutto:-)
Ok :)
Post by Teopas
dunque: che le diete low carb o very low carb nn comportino ketoacidosi ma
solo ketosi, io l' ho sempre detto e quindi mi trovi d' accordissimo :-)
Infatti, variazioni del pH sanguigno avrebbero gravi conseguenze, mi pare
di aver capito..., e non mi risulta ci siano schiere di low carber in coma!
;)
eh, sembra una cosa ovvia vero? però nn sai quante volte ho visto questa
critica... è un cavallo di battaglia degli anti low carb:-)
Post by Enrico C
Mi interesserebbe sentire anche l'opinione di Toccalenuvole, però, che
invece parlava di possibile diminuizione del pH ematico.
http://groups-beta.google.com/group/it.salute.alimentazione/msg/e0bee35ac0e81173
peccato sia un desaparecido ultimamente:-)
Post by Enrico C
Aperta parentesi: per evitare l'acidosi metabolica, abbiamo detto,
l'organismo utilizza dei meccanismi di compensazione.
Nel caso delle "troppe proteine", per esempio, il meccanismo di
compensazione potrebbe essere l'utilizzo del calcio delle ossa (e quindi il
rischio di osteoporosi).
Quale potrebbe essere invece il meccanismo di compensazione utilizzato
dall'organismo per evitare la chetoacidosi a seguito di chetosi indotta da
very low carb?
be', in soggetti nn diabetici (di tipo1), nel momento in cui i ketoni
raggiungono i 4/6mmol/dl (rischio di ketoacidosi) la secrezione di insulina
è stimolata e questo comporta una riduzione del rilascio di FFA dagli
adipociti, una variazione del rapporto Insul/Gluc che comporta a sua volta
una riduzione della produzione di ketoni da parte del fegato. Inoltre, l'
aumentata insulina aumenta l' escrezione di ketoni attraverso le urine.
Inoltre, sembra che la q di ketoni in circolo abbia un impatto sul rilascio
nel sangue di FFA e quindi limita la scorta di materia al fegato.
Post by Enrico C
Post by Teopas
al contrario, però, nn mi trovo d' accordo sul aftto che l' acidosi
eventualemnte riguardi solo l' urina. > nn credo, da quel che ho potuto
Non escludo a priori altri meccanismi, però vanno dimostrati e discussi in
termini specifici.
Post by Teopas
leggere negli ultimi tempi in cui mi son interessato alla materia, che il ph
del sangue possa essere - permanentemente - alterato solo attraverso l'
alimentazione,
E' appunto quel che dice l'articolo scettico! :)
http://www.quackwatch.org/01QuackeryRelatedTopics/DSH/coral2.html
sì, ma esagera però. sembra che l' alimentazione nn influisca sul ph del
sangue ed invece ci influisce e causa dei problemi. che poi questi problemi
siano risolti è un latro discorso, ma tanto ci si è dovuti attivare per
risolverli (ed è questo l' importante).
Post by Enrico C
Invece, l'articolo postato da Vittorix, da cui è partito il thread, afferma
che i cibi acidi o alcalini possono avere influenza sul valore di acidità
del sangue (e "se il sangue diventa troppo acido, morirete")
http://mywebpages.comcast.net/ldeamicis321/071pH.html
be', classiche esagerazioni... mangi i carbo? diventerai diabetico!; mangi
low carb? morirai a breve col colesterolo a 800 e dei calcoli da mezzo
kilo...
Post by Enrico C
Post by Teopas
o quanto meno nn in breve tempo (certo però che in 40/50
anni...).
Beh, lo stesso dubbio può essere sollevato per molte cose, quali sono gli
effetti in 40/50 anni. E' anche per questo che, in generale, può essere
preferibile attenersi, almeno in una certa misura, alla cultura alimentare
tradizionale, che bene o male ha "funzionato" per generazioni, piuttosto
che affidarsi completamente alla prima teoria che pare la più convincente
sulla carta, ma che manca di sperimentazione diffusa sui lunghi periodi.
Ben vengano le nuove conoscenze, ma un pizzico di cautela non guasta ;)
no, io intendevo che siccome si sanno per certi gli effetti negativi, se
anche questi nn sono letali nel breve periodo di sicuro pongono il fisico in
uno stato di stress che se protratto sicuramente nn potrà che essere
deleterio.
eh,eh... volevi fregarmi con l' ultima frase... ma io nn ci casco!:-))
Post by Enrico C
Post by Teopas
rimane però il fatto che il nostro corpo metta in atto dei sistemi
di protezione per riportare la situazione ai livelli ritenuti sostenibili.
Sì, mette in atto dei sistemi di protezione. Finora (da quel poco che ho
letto, non pretendo certo di essere uno esperto) mi pare che il meccanismo
descritto con una certa chiarezza si riferisce speficicamente all'utilizzo
del calcio osseo in caso di eccesso di proteine...
Post by Teopas
inoltre, è dimostrato che un' alimentazione acida comporti variazioni nel
nostro organismo e queste variazioni (negative) nn riguardano davvero solo
l' urina.
The degree of induced acidosis is probably responsible for the differing
effects on the various hormones in each study.
Am J Physiol Renal Physiol 2003 Jan;284(1):F32-F40
Neutralization of Western diet inhibits bone resorption independently of K
intake and reduces cortisol secretion in humans.
Maurer M, Riesen W, Muser J, Hulter HN, Krapf R.
"An acidogenic Western diet results in mild metabolic acidosis in
association with a state of cortisol excess, altered divalent ion
metabolism, and increased bone resorptive indices. Acidosis-induced
increases in cortisol secretion and plasma concentration may play a role in
mild acidosis-induced alterations in bone metabolism and possibly in
osteoporosis."
e quindi, +acido=>+cortisolo (oltre oll' osteoporosi unanimemente
accettata).
Questo è interessante. Si parla anche qui degli effetti sul calcio e sulle
ossa, ma anche di altri effetti (collegati?).
chissà... l' importante è sapere che di sicuro nn vogliamo un aumento del
cortisolo dovuto ad un' alimentazione "sbilanciata". il cortisolo ha molte
funzioni positive, ma di sicuro nn ne abbiamo bisogno in più.
Post by Enrico C
Ho rintracciato l'Abstract online, il testo completo purtroppo è a
pagamento.
come sempre:-(
Post by Enrico C
Vorrei capire meglio cosa intendono per "acidogenic Western diet", quali
sono in concreto i cibi cui si riferiscono?
http://ajprenal.physiology.org/cgi/content/abstract/284/1/F32
leggendo qua e là m' ero fatto l' idea che con la formula "western diet" si
riferissero ad una dieta ricca di cereali raffinati/ssimi, zuccheri
semplici, nn molte pro e derivanti prevalentemente dai suddetti cereali,
poca frutta e verdura, molte bibite gasate (per es, sai che il ph della coca
cola pare sia intorno ai 2? bella storia eh?) e parecchi grassi. però, ti
ripeto, è una mia estrapolazione.
Post by Enrico C
Post by Teopas
Insomma, concludendo, il Ph del sangue (e del nostro fisico in generale) è
di sicuro coinvolto da una alimentazione + o - acida. le variazioni
ovviamente nn sono ne' permanenti (se nn a causa di importanti situazioni
patologiche) ne' tantomeno marcate (vista l' importanza dell' equilibrio ed
il minimo range possibile), però mi sembra del tutto errato nn considerarle.
Messa così, in forma ben più chiara rispetto all'articolo postato da
Vittorix, la cosa potrebbe avere un senso, anche se vorrei cercare di
capire meglio i vari meccanismi coinvolti, gli alimenti considerati e i
possibili effetti.
be', già così mi sembra che ci siano molte ragini per dare un' occhiata alle
tabelle acido-base e tenerne conto... visto che tra l' altro
fondamentalmente portano ad aumentare verdura e frutta (se se ne ha il
bisogno).
Post by Enrico C
Post by Teopas
il nostro organismo ha sistemi di intervento molto rapidi ed efficaci, ma
costringerlo a continui interventi nn può che essere deleterio nel lungo (e
forse nn solo) periodo.
Ok, ma occhio!, questo potrebbe essere vero anche per i meccanismi di
compensazione utilizzati dai low carber rispetto alla chetosi, no?
:-PPP
te l' ho spiegato il meccanismo... è una banale secrezione di insulina,
tiè:-P
Post by Enrico C
Sì, lo so, sono troppo tradizionalista :)
Gianni! Abbraccia il futuro!!
A parte che a me sembra che questa storia dell' acidità nn abbia molto di
innovativo o di così sovversivo...

ciao
teopas
Enrico C
2005-06-25 01:05:36 UTC
Permalink
On Fri, 24 Jun 2005 16:35:55 GMT, Teopas wrote in
<news:LDWue.39387$***@news3.tin.it> on it.salute.alimentazione :

[...]
Post by Teopas
Post by Enrico C
Vorrei capire meglio cosa intendono per "acidogenic Western diet", quali
sono in concreto i cibi cui si riferiscono?
http://ajprenal.physiology.org/cgi/content/abstract/284/1/F32
leggendo qua e là m' ero fatto l' idea che con la formula "western diet" si
riferissero ad una dieta ricca di cereali raffinati/ssimi, zuccheri
semplici, nn molte pro e derivanti prevalentemente dai suddetti cereali,
poca frutta e verdura, molte bibite gasate (per es, sai che il ph della coca
cola pare sia intorno ai 2? bella storia eh?) e parecchi grassi. però, ti
ripeto, è una mia estrapolazione.
Mi pare verosimile come "dieta occidentale", a parte però per le proteine
che non credo siano basse:

Journal of Nutrition. 2000;130:886-889.)
Metabolic Consequences of a High Dietary-Protein Intake in Adulthood:
Assessment of the Available Evidence
Cornelia C. Metges1 and Christian A. Barth


"In Western Europe and the United States, protein consumption amounts to
about 1.5 to 2 times (Adolf et al. 1994 ) the recommended intakes (WHO
1985) [59]"

"59. WHO. Energy and protein requirements. Report of a joint FAO/WHO/UNU
Expert Consultation (1985) Technical Report No. 724. WHO, Geneva,
Switzerland."
Enrico C
2005-07-01 15:20:33 UTC
Permalink
On Sat, 25 Jun 2005 03:05:36 +0200, Enrico C wrote in
Post by Enrico C
On Fri, 24 Jun 2005 16:35:55 GMT, Teopas wrote in
[...]
Post by Teopas
Post by Enrico C
Vorrei capire meglio cosa intendono per "acidogenic Western diet", quali
sono in concreto i cibi cui si riferiscono?
http://ajprenal.physiology.org/cgi/content/abstract/284/1/F32
leggendo qua e là m' ero fatto l' idea che con la formula "western diet" si
riferissero ad una dieta ricca di cereali raffinati/ssimi, zuccheri
semplici, nn molte pro e derivanti prevalentemente dai suddetti cereali,
poca frutta e verdura, molte bibite gasate (per es, sai che il ph della coca
cola pare sia intorno ai 2? bella storia eh?) e parecchi grassi. però, ti
ripeto, è una mia estrapolazione.
Mi pare verosimile come "dieta occidentale", a parte però per le proteine
Journal of Nutrition. 2000;130:886-889.)
Assessment of the Available Evidence
Cornelia C. Metges1 and Christian A. Barth
"In Western Europe and the United States, protein consumption amounts to
about 1.5 to 2 times (Adolf et al. 1994 ) the recommended intakes (WHO
1985) [59]"
"59. WHO. Energy and protein requirements. Report of a joint FAO/WHO/UNU
Expert Consultation (1985) Technical Report No. 724. WHO, Geneva,
Switzerland."
Vedi anche:

The Journal of Nutrition Vol. 128 No. 6 June 1998, pp. 1051-1053

http://www.nutrition.org/cgi/content/full/128/6/1051

Excess Dietary Protein Can Adversely Affect Bone1,2

Uriel S. Barzel3 and Linda K. Massey*, 4

Division of Endocrinology and Metabolism, Department of Medicine,
Montefiore Medical Center and The Albert Einstein College of Medicine,
Bronx, NY 10467 and * Food Science and Human Nutrition, Washington State
University, Spokane, WA 99201

ABSTRACT
The average American diet, which is high in protein and low in fruits and
vegetables, generates a large amount of acid, mainly as sulfates and
phosphates.
[...]
We conclude that excessive dietary protein from foods with high potential
renal acid load adversely affects bone, unless buffered by the consumption
of alkali-rich foods or supplements.

Enrico C
2005-06-25 10:57:36 UTC
Permalink
On Tue, 21 Jun 2005 23:33:48 -0600, Vittorix wrote in
Post by Vittorix
http://mywebpages.comcast.net/ldeamicis321/071pH.html
Una guida facile alla salute
[...]
Post by Vittorix
Come potete conoscere il vostro
equilibrio alcalino e acido? Testando il pH (il potenziale di idrogeno)
della vostra saliva!
Su Quackwatch c'è qualcosa di divertente anche su questo "test della
saliva", sulle sue *ipotetiche* implicazioni generali sulla salute, e sul
relativo business.



http://www.quackwatch.org/01QuackeryRelatedTopics/Tests/reams.html

Urine/Saliva pH Testing:
Another Gimmick to Sell You Something
Stephen Barrett, M.D.

Some "nutritionists" and other fringe practitioners use a nonsensical
urine/saliva test as the basis for evaluating a person's health and
prescribing dietary supplements to fix it. The most visible modern
proponent of this test was Gary Martin, who, during the 1980s, operated the
American College of Nutripathy, a nonaccredited correspondence school that
granted "degrees" in nutrition. One of the school's brochures described
nutripathy as "the condensation of most all natural healing and counseling
techniques available today . . . . the basics 'boiled' from literally
hundreds of different therapies and techniques."

Martin claimed that nutripathic tests could detect "imbalances which, if
left to mature, must ultimately manifest as some form of disease process."
and "discover the root cause of the disease while it is still in the
prediagnosable stage."

The most notable of these tests was the urine/saliva test developed about
more than 50 years ago by Cary Reams, a self-proclaimed biophysicist who
was prosecuted during the 1970s for practicing medicine without a license.
Reams, who also claimed to be guided by God, devised "a mathematical
formula for perfect health, based on the biophysical frequencies of living
matter." The formula, which Martin called "your Nutripathic Portrait,"
looks like this:

1.5 6.4 / 6.4 7 1 3 / 3

According to Martin's book, Nutripathy: The Final Solution to Your Health
Dilemma, the first three numbers represent sugars excreted in the urine and
the acidity (pH) of the urine and saliva, and indicate how much "energy
input" you have. The other numbers, said to represent your "mineral salts
index, urine debris index and nitrate nitrogens over the ammoniacal
nitrogens index," indicate how much energy your metabolism is using. "A low
energy input and high energy drain," says the book, "means degeneration,
rot, decay and death." To fix these alleged problems, Martin and his
followers offered a large variety of supplement products.

This urine/saliva test and its associated trappings are utter nonsense.

Acid-base status is commonly measured at hospital admission for many
diseases, but it is extremely unusual to find acidosis or alkalosis of the
blood or extracellular fluid in the early stages of any major disease
except kidney disease. Moreover, no food is acidic or alkaline enough in a
mixed diet to produce long-lasting changes in the body's acid-base balance.

For many years, Martin did business as Health Watchers System. His
"graduates" include:

* Michael Biamonte, PhD, who operates the Biamonte Center for Clinical
Nutrition in New York City. His Web site claims that he developed
"nutritional programs for HIV and Cancer that may become one of the most
important discoveries of the century."
* Lawrence Borawski, ND, of Coral Springs, Florida, who lecxtures on
nutrition and markets "products he claims can block absorption of fats and
carbohydrates.
* Larry DiSantis, CN, a technical representative of Now Foods, who also
serves as a minster at a Chicago area church, wthrough which he teaches a
"total health approach." Prior to that he worked as a nutritional counselor
at an Italian clinic and an American health food store.
* Stephen Huer, who practices in Cupertino, California, is "Overseer"
of Alchemy Ministries aka Cocoon Nutrition." His Web site contains an
"informed consent" form in which clients must agree that (a) "urine and
saliva specimens are screenings for research purposes only" and (b) they
will never take legal action against Heuer.
* Rita M. Holgers-Awana, ND, of Lombard, Illinois, who whose online
resumé states that she has practiced electrodiagnosis (with a Dermatron
device) for many years and is vice president of the American Society of
Dowsers.
* Joanna Jarvis, BS, CNC, who pactices nutrition and ayurveda in Santa
Cruz, California.
* Gregory A Kreutzer, DN, developer of "Bio-Energy Metabolic Efficiency
Analysis" and founder of Natural Health Resources. His Web site states that
there are 3000 urine testers worldwide and that they can earn up to $1,000
per day.
* Donald Mantell, MD, who operates the Wholistic Health Clinic in
Sarver, Pennsylvania, is said to have received BS and Master's degrees in
the early 1980s.
* Jan Noble, DN, MScM, who operates the Holistic Life Institute of
Learning and the Academy for Reiki Masters Training, in Modesto,
California. Her "MScM" credential is from the University of Metaphysical
Sciences in Studio City, California. In an e-mail to me, she stated: "My
studies with the American College of Nutripathy concerned nutrition only. I
did not study the urine/saliva material (It was not required), only the
home-study portion of the school that offered training in nutrition, food
chemistry, supplementation, organic gardening, reflexology, flower
essences, homeopathy, and exercise."
* Sal D'Onofrio, DN, DD, who operates Health Guardians in Redondo
Beach. California. He calls his urine/saliva test "Nutri Energy Systems
Analysis" and states that it determines "digestive efficiency."

Nutritional Resources, of Warsaw, Indiana, sells a $280 "Basic Reams Test
Kit" that it claims "is capable of determining up to 2,600 different health
conditions by analyzing chemical, digestive and nutritional imbalances
within the body."

This article was revised on April 19, 2005.

===========================================
Continua a leggere su narkive:
Loading...