Discussione:
yougurt vs stitichezza
(troppo vecchio per rispondere)
ale
2004-10-12 20:45:18 UTC
Permalink
salve a tutti, so che qui siete grandi estimatori dello yougurt (ne fate in
casa e di tutti i tipi)
a che serve lo yougurt
io sono stitica , e mi chiedevo se mi facesse bene l'uso abituale di yougut
, magari activia di danone (non ne conosco di simili di altre marche , ma ci
saranno sicuramente)

grazie mille
Mosley
2004-10-13 09:08:41 UTC
Permalink
Post by ale
io sono stitica , e mi chiedevo se mi facesse bene l'uso abituale di yougut
, magari activia di danone (non ne conosco di simili di altre marche , ma ci
saranno sicuramente)
Tutte puttanate.
Mangia buone quantità di frutta e verdura senza esagerare con la prima, e
non stringere troppo la cinghia. Il più delle volte a causare stitichezza è
un'alimentazione sia povera di fibre che di contenuti.

http://www.rainews24.it/ran24/magazine/consumi&consumi/08102004/pubblicita.htm

"Il Giurì dell’Autodisciplina Pubblicitaria ha censurato lo spot televisivo
di "Actimel" della Danone. Nelle immagini si vede il protagonista che nelle
vesti di un padre si avvicina al letto della sua bambina e le propone un
vasetto di latte fermentato. Il padre però è anche dottore e indossa un
camice bianco ha la valigetta e un fonendoscopio che non lascia dubbi sulla
sua professione." [Continua]

Bye

Mosley





--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Xlater
2004-10-13 23:16:22 UTC
Permalink
Post by ale
salve a tutti, so che qui siete grandi estimatori dello yougurt (ne fate in
casa e di tutti i tipi)
a che serve lo yougurt
io sono stitica , e mi chiedevo se mi facesse bene l'uso abituale di yougut
, magari activia di danone (non ne conosco di simili di altre marche , ma ci
saranno sicuramente)
grazie mille
Ti dico come la penso io, e perché.

In primo luogo, la stitichezza può essere di diversi tipi e causata da
vari fattori, per cui nessuno può dire cosa può essere utile nel tuo caso.

Tuttavia io al tuo posto un tentativo lo farei, ma a certe condizioni
(su queste ultime ci arriviamo dopo).

Non sono molto in linea con quelli che ne fanno una questione puramente
meccanica, per cui non serve altro che fibre per aumentare il volume e
acqua per ammorbidire le feci. Sono convinto che il 90% dei problemi
dell'intestino sia legato a sbilanciamenti della flora batterica che lo
abita. Ci sono oltre un centinaio di specie diverse di batteri, spesso
suddivise in decine di sottotipi, ognuna delle quali ha un suo
metabolismo del tutto particolare. Insieme formano un ecosistema
estremamente complesso, ed è la salute di questo sistema ad assicurare
la salute di tutto l'intestino e di conseguenza di tutto l'organismo.

Probabilmente avrai sentito parlare di batteri "buoni" e batteri
"cattivi". Sono semplificazioni assurde. Ogni specie di batteri ha una
sua funzione ed un suo ruolo nel sistema. E' vero invece che ci sono
batteri che sono abbastanza portati per "l'integrazione razziale", e
sono quelli che quando prosperano fanno prosperare anche le altre
specie. Ci sono invece quelli un po' più "razzisti", che quando ci sono
le condizioni favorevoli per il loro sviluppo tendono ad "allargarsi" a
danno di altre specie, causando squilibri nell'ecosistema.

Senza ombra di dubbio, tra i batteri "integratori" ci sono quelli
originali dello yogurt: lattobacillo bulgarico e lo streptococco
termofilo. Assumere cibi ricchi di questi due fermenti è sicuramente un
beneficio per la regolarizzazione dell'intestino. Potrebbe non essere
sufficiente per risolvere il tuo problema, ma certamente male non ti fa.

Successivamente, per ragioni strettamente di marketing, sono cominciati
a comparire yogurt (o bevandine) con addizionati fermenti diversi. Uno
yogurt è difficile da differenziare da un altro yogurt, soprattutto per
il pubblico più "salutista" che evita quelli pesantemente aromatizzati e
zucherati. Se non si differenzia, i margini vanno a zero. Allora hanno
cominciato a sfornare questi yogurt dai nomi misteriosi, lasciando
intendere che dentro ci fosse chissà quale miracoloso e taumaturgico
componente. Le strade seguite sono state principalmente due: la prima è
stata quella di esaltare il fatto che certi batteri riuscissero ad
attraversare indenni lo stomaco e arrivare all'intestino; la seconda
quella di insistere sui benefici di un certo batterio.

Sono due argomenti molto discutibili. Il primo farebbe intendere che i
batteri dello yogurt classico non raggiungono l'intestino, e questo non
è affatto vero (se lo yogurt consumato ne è abbastanza ricco, si
intende). Sul secondo si fa un sacco di propaganda ai batteri di tipo
"bifido": ma se è vero che una carenza di bifidi nella flora intestinale
non è desiderabile, è altrettanto vero che che i bifidi sono batteri del
tipo "razzista" e non è affatto consigliabile fare troppe pressioni
dall'esterno per aumentare la loro presenza.

Questo significa che lo yogurt va bene, ma stai lontana da tutti quelli
che vantano la presenza di qualche batterio particolare (magari
brevettato). L'ideale sarebbe farselo in casa (con la garanzia di una
densità di fermenti che i prodotti di scaffale si sognano). Ma se
proprio vuoi comprarlo già fatto, che sia bianco, intero e non
zuccherato. Vanno benissimo quelli greci (con queste caratteristiche),
ma va bene anche quello della Scaldasole (si chiama Demetria, o qualcosa
di simile, con barattolo bianco e verde), o se vuoi il massimo, quello
delle mucche jersey ricco anche di omega 3. Lascia perdere gli yogurt
zuccherati e aromatizzati.

Una parola sulla fibra. Ripeto: il discorso meccanico è solo l'1% del
problema. La fibra non è tutta uguale (come cercano di far credere). La
fibra di frutta e verdura (in massima parte solubile) è benefica perché
costituisce un ottimo nutrimento per i batteri "integratori". E'
soprattutto in questo modo che le fibre sono benefiche all'intestino.
Molti non sanno che tra i sottoprodotti dell'elaborazione delle fibre da
parte dei batteri intestinali ci sono dei grassi, così detti acidi
grassi a catena corta, che hanno un ruolo importante nel metabolismo. Ed
è in questo modo che le fibre fanno bene anche oltre l'intestino:
diventando grassi.

Le fibre insolubili, quelle dei cereali integrali tanto strombazzati, le
varie crusche e cruschelle, non fanno assolutamente nulla di buono né di
utile, e ci sono buone ragioni per pensare che possano fare addirittura
male. Banalmente, in presenza di una stipsi per "eccessiva durezza", non
è aumentando il volume che le cose migliorano, anzi (Ahia!!).
Aggiungerei che non fanno molto bene alla flora intestinale nemmeno il
saccarosio, il lattosio, e il tipo di amidi che proviene dai cereali.
Ma su questo ti rinvio ai numerosi siti che parlano della Specific
Carbohydrate Diet (www.scdiet.org, e poi da lì segui link agli altri
siti per maggiori info).

Quindi consuma regolarmente yogurt (decente), mangia sempre frutta e
verdura (ottimi i minestroni conditi con olio EVO a crudo), bevi in
abbondanza. Se i sintomi persistono... come dicono le reclami...
consultare il medico.


Xlater
Mosley
2004-10-14 08:19:19 UTC
Permalink
Post by Xlater
Non sono molto in linea con quelli che ne fanno una questione puramente
meccanica, per cui non serve altro che fibre per aumentare il volume e
acqua per ammorbidire le feci. Sono convinto che il 90% dei problemi
dell'intestino sia legato a sbilanciamenti della flora batterica che lo
abita.
Per esperienza diretta e non propenderei più verso il problema di tipo
meccanico, ma per farci un'idea più precisa dovremmo sapere cosa mangia
durante l'arco della giornata.

Bye

Mosley

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Xlater
2004-10-14 09:22:07 UTC
Permalink
Post by Mosley
Per esperienza diretta e non propenderei più verso il problema di tipo
meccanico,
E' piuttosto difficile giudicare per esperienza diretta. Si possono
riscontrare delle relazioni di causa effetto, ma (salvo adeguate
analisi chimiche del "prodotto") non si ha la possibilità di stabilire
se un certo effetto è solo meccanico, o se è invcece in qualche modo
mediato da variazioni della flora intestinale.

Mangiare tanta verdura ha effetto positivo: siamo tutti d'accordo,
per scienza o per esperienza. Ma come fai a stabilire (per esperienza
diretta) che l'effetto è stato solo meccanico e non batteriologico?

Un apporto scarso d'acqua peggiora la situazione, e questo può
anche essere un aspetto meccanico. Ma bere quattro litri di
acqua al giorno non è detto che risolva il problema: perchè
l'acqua sia assorbita dalla massa fecale in modo da ammorbidire
quest'ultima occorrono certe condizioni chimiche, altrimenti l'acqua
in eccesso viene escreta attraverso le vie urinarie, e la stitichezza
rimane.

Esperienza per esperienza, sono molte le persone che sembrano
beneficiare, sotto questo aspetto, da un consumo regolare di yogurt
decente, e qui la spiegazione meccanica non sembra sufficiente.

C'è ampia concordia sul fatto che un buon equilibrio intestinale sia
un fattore fondamentale per la salute a tutti i livelli. Sarei
estremamente sorpreso se venisse fuori che questo fattore non fosse
altrettanto fondamentale per un problema strettamente intestinale
quale la stitichezza.
Post by Mosley
ma per farci un'idea più precisa dovremmo sapere cosa mangia
durante l'arco della giornata.
Certo, e ci sono anche altre informazioni che sarebbero necessarie
per una diagnosi puntuale, che è giusto lasciare a chi di dovere.

Però se la domanda è se in linea generale il consumo abituale di
yogurt può arrecare giovamenti in casi di stitichezza, trovo
abbastanza ingiustificato un secco e assoluto "no" come risposta,
almeno IMHO.


Xlater
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
ale
2004-10-15 20:09:24 UTC
Permalink
Grazie infinite!!!!
siete stati cosi' esaurienti che mi sono quasi commossa
davvero troppo troppo esaurienti!
WOW!

purtroppo nel mio paesino del sud dubito che trovero' facilmente le marche
che mi avete detto
ma stesso domani
ci provero'

Dunque , (siete troppo disponibili , io ne approfitto)
sono stitica da 25 anni (quando sono nata) ,ho gastrite, colite, 1 po di
reflusso , ma nulla con cui non possa convivere

la stitichezza invece mi da problemi , parlo di decine di giorni di
"astinenza"
la mia pancia e' gonfia
mi sto quasi per laureare e vorrei cominciare una dieta (4 anni fa mi fece
togliere tutti e 12 i k in sovrappeso)
ma ahime ho (PURE!) un problema alle ginocchia e non vorrei indebolirle
ulteriolmente (e poi, vabbe non poi, per prima, ho una 5 di reggiseno che
non ce la faccio, non la voglio perdere;_;)
quindi nei miei buoni propositi c'e' una blanda attivita' fisica
(compatibile con le ginocchia)
da cominciare tra qualche mese in cui sarei + libera
e una "regolarizzazione" del cibo da ora

per ora comincio dallo yougurt mi sa!!


Grazie grazie grazie grazie ancora
Xlater
2004-10-18 10:55:46 UTC
Permalink
Post by ale
la stitichezza invece mi da problemi , parlo di decine di giorni di
"astinenza"
la mia pancia e' gonfia
mi sto quasi per laureare e vorrei cominciare una dieta (4 anni fa mi fece
togliere tutti e 12 i k in sovrappeso)
ma ahime ho (PURE!) un problema alle ginocchia e non vorrei indebolirle
ulteriolmente
Non so di che problema si tratti, ma stai pur certa che se perdi
qualche eventuale chilo di troppo le tue ginocchia non potranno
che esserne felici.
Post by ale
(e poi, vabbe non poi, per prima, ho una 5 di reggiseno che
non ce la faccio, non la voglio perdere;_;)
Saggia considerazione.
Post by ale
quindi nei miei buoni propositi c'e' una blanda attivita' fisica
(compatibile con le ginocchia)
da cominciare tra qualche mese in cui sarei + libera
e una "regolarizzazione" del cibo da ora
per ora comincio dallo yougurt mi sa!!
Ripeto: è un tentativo che "male non fa" ed ha aiutato molte persone.
Ma non è detto che sia risolutivo.


Xlater
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Mavira
2004-10-20 19:15:38 UTC
Permalink
Lo yoghurt è adatto per la flora batterica insieme alle vitamine del gruppo
B, questo per nutrire il colon nel suo aspetto psicosomatico del gustare la
vita mentre di solito ogni momento non siamo contenti della realtà, ma
essendoci un legame con il pancreas, se vogliamo che questo insieme
funzioni, per la stitichezza non dobbiamo usare nessun tipo di zucchero,
farina bianca e una dieta vegetariana; mentre il male alle ginocchia, parte
destra aspetto materiale e sinistra affettivo, dipende dagli elementi della
dieta che assorbono le idee di stress e per la persona specifica sono
preminenti quelli della psicosiomatica delle ginocchia; gli elementi della
dieta sono carne, alcolici, tabacco, sale, caffè, conservanti, coloranti,
glutammato monosodico.

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Tsubo
2004-10-21 12:12:57 UTC
Permalink
Post by Mavira
Lo yoghurt è adatto per la flora batterica insieme alle vitamine del gruppo
B, questo per nutrire il colon nel suo aspetto psicosomatico del gustare la
vita mentre di solito ogni momento non siamo contenti della realtà,
ma
essendoci un legame con il pancreas, se vogliamo che questo insieme
funzioni, per la stitichezza non dobbiamo usare nessun tipo di zucchero,
farina bianca e una dieta vegetariana; mentre il male alle ginocchia, parte
destra aspetto materiale e sinistra affettivo, dipende dagli elementi della
dieta che assorbono le idee di stress e per la persona specifica sono
preminenti quelli della psicosiomatica delle ginocchia; gli elementi della
dieta sono carne, alcolici, tabacco, sale, caffè, conservanti, coloranti,
glutammato monosodico.
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Tsubo
Tsubo
2004-10-21 12:12:57 UTC
Permalink
Post by Mavira
Lo yoghurt è adatto per la flora batterica insieme alle vitamine del gruppo
B, questo per nutrire il colon nel suo aspetto psicosomatico del gustare la
vita mentre di solito ogni momento non siamo contenti della realtà,
L'aspetto psicosomatico del colon?
Post by Mavira
ma
essendoci un legame con il pancreas,
Un legame tra pancreas, colon e yogurt?
Post by Mavira
se vogliamo che questo insieme
funzioni, per la stitichezza non dobbiamo usare nessun tipo di zucchero,
farina bianca e una dieta vegetariana;
Hai appena sconsigliato una dieta vegetariana. Lo sai, vero?
Post by Mavira
mentre il male alle ginocchia,
Che cosa c'entra con l'argomento di discussione?



Tsubo
Xlater
2004-10-21 15:29:45 UTC
Permalink
Post by Tsubo
Post by Mavira
funzioni, per la stitichezza non dobbiamo usare nessun tipo di zucchero,
farina bianca e una dieta vegetariana;
Hai appena sconsigliato una dieta vegetariana. Lo sai, vero?
No, forse intendeva dire: "non dobbiamo usare nessun tipo di
zucchero o farina bianca (virgola) e seguire una dieta vegetariana."

Oppure voleva dire: "non dobbiamo usare nessun tipo di zucchero
(virgola) ma assumere farina bianca e seguire una dieta bilanciata".

Oppure... boh.


X.
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Mavira
2004-10-21 19:31:41 UTC
Permalink
Ringrazio Xlater per la sua comprensione, intendevo di usare la dieta
vegetariana e non usare zucchero e farina bianca; mentre penso che funzioni
il riso parboiled carnaroli , questo perchè il pancreas è molto sensibile
per il suo significato di volere e accettare di essere amati, che da quello
che ho visto non dipende dalla persona ma dall'energia della nascita, il suo
karma, dobbiamo quindi dargli il meglio, infatti ho usato vari tipi di riso
e quello che sembrava più digeribile era appunto il carnaroli, ma per
riuscire a sapere che era carnaroli ho chiamato il produttore in quanto
sulla scatola non era specificata la qualità. La mia idea sulla farina
bianca è che inconsciamente il suo sapore ricordi sia il nutrimento come
anche la carestia, per cui se ammettiamo la genetica, si può pensare anche
alla memoria ancestrale

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Tsubo
2004-10-22 12:02:38 UTC
Permalink
Post by Mavira
questo perchè il pancreas è molto sensibile
per il suo significato di volere e accettare di essere amati,
Ci mancava il pancreas che soffre di solitudine e depressione...


Tsubo

Tsubo
2004-10-22 12:02:38 UTC
Permalink
On Thu, 21 Oct 2004 15:29:45 +0000 (UTC), "Xlater"
Post by Xlater
No, forse intendeva dire: "non dobbiamo usare nessun tipo di
zucchero o farina bianca (virgola) e seguire una dieta vegetariana."
Oppure voleva dire: "non dobbiamo usare nessun tipo di zucchero
(virgola) ma assumere farina bianca e seguire una dieta bilanciata".
Oppure... boh.
Ah, bisognava leggerlo in puro stile "Oracolo di Delphi"? :-D



Tsubo
Tsubo
2004-10-14 19:59:03 UTC
Permalink
Post by ale
a che serve lo yougurt
A deliziare il palato di chi lo assapora.

Invece per la stitichezza vai di fibre e acqua (3 litri al giorno),
fai le scale a piedi e prendi il meno possibile l'auto.


Tsubo
Continua a leggere su narkive:
Loading...