Discussione:
A proposito di "low carb"... (qualsiasi cosa voglia dire!)
(troppo vecchio per rispondere)
Enrico C
2007-06-12 08:28:31 UTC
Permalink
xpost it.salute.alimentazione,it.sport.palestra,it.salute
fup2 it.salute.alimentazione





Top 15 Reasons to Avoid Low Carb, High Protein Diets
Che ne pensate?

Ecco i 15 punti in inglese, e qualche mia osservazione al volo in italiano.
Correggetemi se sbaglio :-)


http://www.101weightlossarticles.com/diets/15reasons.html

Top 15 Reasons to Avoid Low Carb, High Protein Diets


Il titolo parla di "low carb", ma ci sono varie idee su cosa voglia dire
"low carb", cioè pochi carbo... Ad esempio, mi pare che una dieta come la
Zona, per quanto riduca un po' i carbo (al 40 percento circa delle calorie,
nella fase dimagrante), non sia certo una "low carb" estrema!
[occhio! Non sto dicendo che la consiglio, e neppure il contrario, ma solo
che non mi pare "estrema"]

Anche "high protein" andrebbe chiarito: quanto "high"?


copyright 2004 by Greg Landry, M.S. http://www.Landry.com

Low carb (carbohydrate), high protein diets are the latest dieting craze.
However, before you jump on the band wagon, you may want to consider a few
things:

1. Low carb (ketogenic)

Ecco, appunto. Se si parla di diete "ketogenic", si parla di low carb
estreme, con i grammi di carbo contati, non delle diete moderatamente low
carb che non sono certo chetogeniche, AFAIK.


diets deplete the healthy glycogen (the storage form of glucose) stores in
your muscles and liver. When you deplete glycogen stores, you also
dehydrate, often causing the scale to drop significantly in the first week
or two of the diet. This is usually interpreted as fat loss when it’s
actually mostly from dehydration and muscle loss. By the way, this is one
of the reasons that low carb diets are so popular at the moment - there is
a quick initial, but deceptive drop in scale weight.

D'accordo sul fatto che non ci si deve far influenzare troppo dal calo
iniziale, quello che conta è il lungo periodo.


Glycogenesis (formation of glycogen) occurs in the liver and muscles when
adequate quantities of carbohydrates are consumed - very little of this
happens on a low carb diet.


Appunto, di quale "low carb" si parla?
In una "low carb" ma con il 40 percento di carbo non credo che ci sia
questo problema, o sbaglio?

Anche nelle vere "low carb" estreme, comunque, c'è da considerare che:
1. la fase più estrema in genere è di breve durata, iniziale,
2. possono essere previsti giorni di "ricarica" del glicogeno
3. in ogni caso le diete estreme vanno fatte solo da chi ha consapevolezza
di quel che fa e sotto controllo medico, imho.



Glycogenolysis (breakdown of glycogen) occurs when glycogen is broken down
to form glucose for use as fuel.

2. Depletion of muscle glycogen

Questa sarebbe una conseguenza del punto precedente, quindi valgono le
considerazioni già dette.

causes you to fatigue easily, and makes exercise and movement
uncomfortable. Research indicates that muscle fatigue increases in almost
direct proportion to the rate of depletion of muscle glycogen. Bottom line
is that you don't feel energetic and you exercise and move less (often
without realizing it) which is not good for caloric expenditure and basal
metabolic rate (metabolism).

3. Depletion of muscle glycogen

Idem con patate... ;D

leads to muscle atrophy (loss of muscle). This happens because muscle
glycogen (broken down to glucose) is the fuel of choice for the muscle
during movement. There is always a fuel mix, but without muscle glycogen,
the muscle fibers that contract, even at rest to maintain muscle tone,
contract less when glycogen is not immediately available in the muscle.
Depletion of muscle glycogen also causes you to exercise and move less than
normal which leads to muscle loss and the inability to maintain adequate
muscle tone.

Also, in the absence of adequate carbohydrate for fuel, the body initially
uses protein (muscle) and fat. the initial phase of muscle depletion is
rapid, caused by the use of easily accessed muscle protein for direct
metabolism or for conversion to glucose (gluconeogenesis) for fuel. Eating
excess protein does not prevent this because there is a caloric deficit.

When insulin levels are chronically too low as they may be in very low carb
diets, catabolism (breakdown) of muscle protein increases, and protein
synthesis stops.

4. Loss of muscle

Anche questo punto discende dai precedenti.
Aggiungo poi che è l'uso che sviluppa il muscolo, non è solo la dieta :-)


causes a decrease in your basal metabolic rate (metabolism). Metabolism
happens in the muscle. Less muscle and muscle tone means a slower
metabolism which means fewer calories burned 24 hours-a-day.

5. Your muscles and skin lack tone and are saggy.

Anche questo discende dai precedenti

Saggy muscles don't look good, cause saggy skin, and cause you to lose a
healthy, vibrant look (even if you’ve also lost fat).

6. Some proponents of low carb diets recommend avoiding carbohydrates such
as bread, pasta, potatoes, carrots, etc. because of they are high on the
glycemic index - causing a sharp rise in insulin.

In effetti c'è chi dipinge qualsiasi cereale come il demonio, ma c'è anche
chi, con maggior equilibrio IMHO, consiglia semplicemente:
1. evitare gli eccessi. Anche nelle linee guida ufficiali italiane un
piatto di pasta per l'italiano medio è di 80 grammi, 70 se è a dieta, mica
di due etti! ;D
2. preferire cereali poco raffinati a quelli troppo raffinati
3. preferire cereali ricchi di fibre (idem)


Certain carbohydrates have always been, and will always be the bad guys:
candy, cookies, baked goods with added sugar, sugared drinks, processed /
refined white breads, pastas, and rice, and any foods with added sugar.
These are not good for health or weight loss.

Ma come, proprio lei demonizza la pasta e la mette al livello delle
caramelle! Mi pare scorretto, anche perché
1. l'indice glicemico della pasta è medio, non alto
2. la pasta si accompagna tradizionalmente a condimenti, meglio ancora
verdure e altro, con un risultato saziante, mentre i dolcetti vengono da
soli, in aggiunta a tutto il resto, e non "fanno" pietanza.


However, carbohydrates such as fruits, vegetables, legumes, whole grain
breads and pastas, and brown rice are good for health and weight loss.


Ci ha appena detto che la pasta è "cattiva", ora ci dice che la pasta
integrale è "buona". OK i cereali integrali, ma in realtà la differenza tra
le due paste non è poi enorme, sia come indice glicemico sia come contenuto
in
fibre. Se piace la pasta integrale ben venga, ma la distinzione bianco e
nero dell'articolista non mi convince: si può benissimo mangiare pasta
normale in quantità non eccessive e abbinarla a verdure abbondanti.


Just like with proteins and fats, these carbohydrates should be eaten in
moderation. Large volumes of any proteins, fats or carbohydrates are not
conducive to weight loss and health.

The effect of high glycemic foods is often exaggerated.

Forse sì, ma per anni abbiamo sentito solo la litania del "meno grassi",
partita dai nutrizionisti e strumentalizzata dal marketing, che aveva
portato a paradossi come gli yogurt "light" con "0 grassi" ma pieni di
zucchero aggiunto (negli ultimi anni hanno cambiato formula, ora usano i
dolcificanti artificiali...).


It does matter, but to a smaller degree than is often portrayed. Also, the
total glycemic effect of foods is influenced by the quantity of that food
that you eat at a sitting. Smaller meals have a lower overall glycemic
effect.

Ma "smaller meals" è un mantra del Dr Sears, se non erro. ;D
Intendiamoci: non sono "zonista", ma mi pare che abbia contribuito a
diffondere alcune idee che ora vengono accettate alla chetichella ;D

Also, we usually eat several types of food at the same time, thereby
reducing the average glycemic index of the meal, if higher glycemic foods
are eaten.

Also, glycemic index values can be misleading because they are based on a
standard 50 grams of carbohydrate consumed. It wouldn't take much candy bar
to get that, but it would take four cups of carrots. Do you usually eat
four cups of carrots at a meal?

Regular exercisers and active people also are less effected by higher
glycemic foods because much of the carbohydrate comsumed is immediately
used to replenish glycogen stores in the liver and muscle.

By the way, if you're interested in lowering insulin levels, there is a
great way to do that - exercise and activity.


Tutto giusto, però l'attenzione rispetto agli alimenti iperglicemici la
vogliamo prestare o no? Secondo me, almeno per alcune persone, i
tradizionali dolcettini/zuccherini/pasticcini/gelatini... a fine
"magnata" sono un vero delitto :-P


[...]

7. Much of the weight loss on a low carb, high protein diet, especially in
the first few weeks, is actually because of dehydration and muscle loss.

Questo l'ha già detto al punto 1.

8. The percentage of people that re-gain the weight they've lost with most
methods of weight loss is high, but it's even higher with low carb, high
protein diets. This is primarily due to three factors:

Qui coglie un punto giusto, AFAIK. L'effetto delle low carb è maggiore sul
breve periodo che sul lungo. Del resto, questo rischio esiste per qualsiasi
dieta. Il vero problema non è dimagrire, ma non (re)ingrassare, e per
questo è essenziale trovare un proprio equilibrio soddisfacente e salutare
sul lungo termine, piuttosto che una dieta "strana" che però non regge sul
lungo periodo. Anche per questo dico "No, grazie!" a chi vuol togliere la
pasta dalla tavola ;D


A. You have lost muscle. With that comes a slower metabolism which means
fewer calories are burned 24 hours-a-day. A loss of muscle during the
process of losing weight is almost a guarantee for re-gaining the lost
weight, and more.

B. You re-gain the healthy fluid lost because of glycogen depletion.

Vedi punto 1 e seguenti.

C. It's difficult to maintain that type of diet long-term.

D. You have not made a change to a long-term healthy lifestyle.

Vedi sopra. Se è estrema, certo sarà difficile mantenere la dieta.
Se invece è equilibrata e soddisfacente...

9. Eating too much fat is just not healthy. I know you've heard of people
whose blood levels of cholesterol and triglycerides have decreased while on
a low carb, high protein diet. This often happens with weight loss, but it
doesn't continue when you're on a diet high in fat.

There are literally reams of research over decades that clearly indicates
that an increase in consumption of animal products and/or saturated fat
leads to increased incidence of heart disease, strokes, gall stones, kidney
stones, arthritic symptoms, certain cancers, etc. For example, in comparing
countries with varying levels of meat consumption, there is a direct
relationship between the volume of meat consumption in a country and the
incidence of digestive cancers (stomach, intestines, rectal, etc.).

Alcune cose sono anche vere, ma attenzione alle generalizzazioni.
Per esempio, ricerche più dettagliate stanno mostrando come il reale
problema siano le carni lavorate (insaccati, wurstel, carne in scatola,
ecc.), ricche di nitriti (conservanti), e anche certi sistemi di cottura
(la carne stracotta o il grasso bruciacchiato!), piuttosto che la carne in
generale.


Fat is certainly necessary, and desirable in your diet, but they should be
mostly healthy fats and in moderation.

Anche in questo caso, chevvordì "moderation"? Le American Guidelines 2005
consigliano "non meno" del 20 percento di grassi. Nella dieta mediterranea
tradizionale i grassi erano abbondanti, dal 30 al 40 percento! Non certo lo
"zero grassi" del marketing pubblicitario.

Manufactured / synthetic "low fat" foods with lots of added sugar are not
the answer.

Senza dubbio, ma chi li consiglia?

Neither are manufactured / synthetic "low carb" foods with artificial
sweeteners or added fat. By the way, use of artificial sweeteners has never
been shown to aid in weight loss and they may pose health problems.

Sui dolcificanti artificiali si potrebbe discutere (e si è discusso anche
altre volte). IMHO meglio disabituarsi al gusto del troppo dolce e fare a
meno anche dei dolcificanti, ma in subordine meglio il dolcificante di
tanto zucchero aggiunto, per chi ha il problema di ingrassare.

According to Dr. Keith-Thomas Ayoob of Albert Einstein College of Medicine
in New York, "In my experience, unless you're willing to throw out decades
of research, you cannot ignore that diets chronically high in saturated
fats are linked to heart disease,"

Sul collegamento tra grassi saturi e rischio cardiovascolare esistono in
effetti degli studi, ma ne esistono anche alcuni di segno diverso, AFAIK.
Ok, ci sono indizi sufficienti per evitare gli eccessi, ma non per
esserne terrorizzati ed evitarli del tutto. Infatti, anche le Linee
guida ufficiali parlano di una percentuale di grassi saturi per un 8-10
percento delle calorie (se ben ricordo, vado a memoria), mica ridurre a
zero.

Dr. Ayoob is also a spokesman for the American Dietetic Association and
says that low carb, high protein diets are an attempt at a quick fix and
not a long-term lifestyle change.

10. As someone recently told me, "it must work - people are losing weight".
People that are truly losing fat on low carb, high protein diets, are doing
so because they are eating fewer calories - that's the bottom line. There
is no magic - the same can be done on a healthy diet.

D'accordo, le calorie *contano*. Ma se una dieta aiuta a raggiungere
l'obiettivo di introdurre meno calorie (obiettivo tutt'altro che facile per
un mangione), questo è un bene, no?

11. Low carb diets are lacking in fiber.

Questa mi pare un'affermazione falsa, o forse riferia solo ad alcune diete
particolari.
Ovviamente dipende da dieta e dieta, ma ho visto raccomandare la verdura
soprattutto dai low carber. Anzi, proprio i low carber, estremi o moderati,
secondo me hanno aiutato a riscoprire certe cose della tradizione
mediterranea, non solo le verdure e gli ortaggi ma anche
la frutta secca a guscio, noci, mandorle, ecc., che invece erano state un
po' dimenticate, e naturalmente la conferma del prezioso olio di oliva.

Tra parentesi, la nostra tradizione mediterranea è anche quella dei salumi,
dei formaggi, della sugna di maiale in tante ricette e persino nei dolci,
delle pastasciuttate, dei sughi grassissimi, del vino copioso durante i
pasti, delle fritture... Solo per dire che non c'è bianco e nero ;D

Every plant-based food has some fiber. All animal products have no fiber. A
lack of fiber increases your risk for cancers of the digestive track
(because transit time is lengthened) and cardiovascular disease (because of
fibers effect on fat and cholesterol). It also puts you at a higher risk
for constipation and other bowel disorders.

Sì, ma di fibre ho sentito parlare più dai low carber che dai nutrizionisti
ufficiali. Ho un libretto di Cannella di qualche anno in cui attacca il
"mito" dei cereali integrali. Anche lui ha le sue ragioni, per carità,
(vedi un vecchio thread al proposito), ma è l'"eretico" Dr. Sears che ha
contribuito a parlar bene dell'avena, mentre sul sito del nutrizionista
Migliaccio leggo di un cornetto semplice e caffè per colazione ;D

12. Low carb diets lack sufficient quantities of the the many nutrients /
phytonutrients / antioxidants found in fruits, vegetables, legumes,
and whole grains,

Su questo vedi anche il punto precedente, comunque sono d'accordo che non
vanno eliminati questi alimenti, legumi, frutta, verdura, cereali
integrali.

necessary for health and aiding in prevention of cancer and heart disease.
In fact, you need these nutrients even more so when you're consuming too
much fat as is often the case on a low carb high protein diet.

13. Amercans already consume more than twice the amount of protein needed.

Il problema è che magnano troppo in assoluto. Probabilmente mangiano il
doppio delle proteine ma forse anche il doppio dei carbo, dei grassi e
delle calorie ;DDD

Add to that a high protein diet and you have far too much protein
consumption. By the way, most people don't realize that all fruits, all
vegetables, all whole grains, and all legumes also contain protein. Animal
products contain larger quantities of protein, but that may not be a good
thing.

Excess dietary protein puts you at a higher risk for many health problems:
gout (painful joints from high purine foods which are usually high protein
foods), kidney disease, kidney stones, osteoporosis (excess dietary protein
causes leeching of calcium from the bones). By the way, countries with
lower, healthier intakes of protein also have a decreased incidence of
osteoporosis.

Alcune di questo cose sono controverse, AFAIK.
Per esempio il legame tra eccesso di proteine e osteoporosi, se c'è, può
comunque essere evitato abbinando verdure alle proteine, sempre IIRC.
E ancora: una cosa è dire che l'eccesso di proteine è a rischio per chi sta
male di reni (su questo non ci piove, AFAIK), altra cosa che una dieta high
protein *provochi* problemi ai reni (questo è possibile ma non del tutto
dimostrato, mi pare, così come, per fare un paragone, un eccesso di carbo
fa male ai diabetici ma non è dimostrato che *provochi* il diabete).

14. Low carb, high protein diets cause an unhealthy physiological state
called ketosis, a type of metabolic acidosis.

Anche in questo caso, occorre distinguere *quali* low carb.
Non mi piace la generalizzazione di quest'articolo.


You may have heard the phrase, "fat burns in the flame of carbohydrate".

D'accordo, ma quanti carbo servono per alimentare la "fiamma"?
Un 40-50 percento delle calorie non è sufficiente? ;D


Excess acetyl CoA cannot enter the Krebs Cycle (you remember the old Krebs
Cycle) due to insufficient OAA. In other words, for fat to burn efficiently
and without production of excess toxic ketones, sufficient carbohydrate
must be available. Ketosis can lead to many health problems and can be very
serious at it’s extreme.

15. Bad breath. Often called "keto breath" or "acetone breath", it’s caused
by production of acetones in a state of ketosis.

Vedi sopra.

So why the low carb, high protein craze? I believe there are several
reasons.

A. Weight loss (mostly muscle and muscle fluid) is often rapid during the
first few weeks. This causes people to think they’re losing fat rapidly. B.
It gives you "permission" to eat the "bad foods": bacon, eggs, burgers,
steak, cheese, etc., and lots of fat. C. Many see it as the new "magic"
they've been looking for, although it's been around, in various forms,
since the 1960's.

The good news is that there is a very healthy way to lose weight, feel
energetic, and to greatly increase your chances of keeping it off. But
that's another article.

Get movin'! :)

Ovvio!

Author and exercise physiologist, Greg Landry, offers free weight loss and
fitness success stories, articles, programs, and his "Fast & Healthy Weight
Loss"

newsletter at his site: http://www.Landry.com

copyright 2004 by Greg Landry, M.S References: - Brooks, G, Fahey, T:
Exercise Physiology - Human Bioenergetics and its Applications. John Wiley
and Sons, 1984. - Cheatham, B, Kahn, CR: Insulin Action and Insulin
Signaling Network. Endocrine Review 16:117, 1995 - Fain, JN: Insulin
Secretion and Action. Metabolism 33:672, 1984. - Fitts, RH: Cellular
Mechanisms of Muscle Fatigue. Physiological Review 74:49, 1994 - Griffin,
James, Ojeda, Sergio: Textbook of Endocrine Physiology. Oxford University
Press, 2000 - Guyton, A, Hall, J: Textbook of Medical Physiology. W.B.
Saunders Company, 2000. - Herzog, W: Muscle Function in Movement and
Sports. American Journal of Sports Medicine 24:S14, 1996 - Hoffman, JF,
Jamieson, JD: Handbook of Physiology: Cell Physiology. Bethesda: American
Physiological Society, 1997 - Kimball, SR, Vary, TC, Jefferson, LS:
Regulation of Protein Synthesis by Insulin. Annual Review Physiology
56:321, 1994.

- McArdle, William, Katch, Frank, Katch, Victor: Exercise Physiology -
Energy, Nutrition, and Human Performance. Lea and Febiger, 1981. -
Mcdougall, MD, John: The Mcdougall Plan. New Century Publishers, 1983. -
Simopoulos, AP, Pavlou, KN: Nutrition and Fitness. Basel: Karger, 1997

copyright 2004 by Greg Landry, M.S. http://www.Landry.com
Francesco Mineo
2007-06-12 09:30:59 UTC
Permalink
Post by Enrico C
1. Low carb (ketogenic)
Ecco, appunto. Se si parla di diete "ketogenic", si parla di low carb
estreme, con i grammi di carbo contati, non delle diete moderatamente low
carb che non sono certo chetogeniche, AFAIK.
Questo secondo me è fuorviante, Low Carb non sta ad indicare un
parametro assoluto ma è un parametro relativo. I corpi chetonici si
assemblano in mancanza di glucosio, ma se una persona assume 2000kcal
in carboidrati e li consuma, i corpi chetonici verranno comunque
assemblati poichè il cervello può metabolizzare o questi o il glucosio.
Dunque in questo ipotetico caso non si può parlare di dieta Low Carb,
nonostante sia chetogenica. Low Carb e Ketogenic non sono
necessariamente diete correlate.

[CUT]
Post by Enrico C
D'accordo sul fatto che non ci si deve far influenzare troppo dal calo
iniziale, quello che conta è il lungo periodo.
Quoto.

[CUT]
Post by Enrico C
Post by Enrico C
Glycogenesis (formation of glycogen) occurs in the liver and muscles when
adequate quantities of carbohydrates are consumed - very little of this
happens on a low carb diet.
Appunto, di quale "low carb" si parla?
Una dieta low carb fatta da un idiota, sicuramente.
Post by Enrico C
Post by Enrico C
In una "low carb" ma con il 40 percento di carbo non credo che ci sia
questo problema, o sbaglio?
E si ripete la questione, il tutto è fuorviante, il 40% di carboidrati
vuol dire tutto e nulla. Dipende dal metabolismo individuale, dal tipo
di attività fisica, dal tipo di allenamento.

Un velocista potrebbe ipoteticamente seguire una dieta low carb anche
se questi (i carbo) rappresentano più del 40% dell'introito totale. Per
un maratoneta magari il 40% è già una dieta normo carb, per un
culturista il 40% potrebbe rappresentare una dieta high carb:-)

Il tutto IMHO.
--
Studentello di Medicina e Chirurgia
Contatti: ***@gmail.com (valida anche per MSN)
Sito: http://oneiromancy.altervista.org/
"Scegli lo specialista e hai scelto la malattia" House M.D
Enrico C
2007-06-12 12:54:41 UTC
Permalink
Post by Francesco Mineo
Un velocista potrebbe ipoteticamente seguire una dieta low carb anche
La mia impressione è che l'articolo originale non fosse rivolto a un
velocista, ma alla tipica persona che "si mette a dieta" ;D
--
"And the whole Earth was of one language, and of one speech".
(Genesis 11,1)
Francesco Mineo
2007-06-13 15:47:41 UTC
Permalink
Post by Enrico C
Post by Francesco Mineo
Un velocista potrebbe ipoteticamente seguire una dieta low carb anche
La mia impressione è che l'articolo originale non fosse rivolto a un
velocista, ma alla tipica persona che "si mette a dieta" ;D
No, io ho commentato i tuoi commenti (scusa il gioco di parole) e
ripeto che il parametro Low Carb dev'essere relativo. Non c'è una
soglia Low Carb uguale per tutti, quindi non si può stabilire a
prescindere qual è il limite minimo o massimo di carboidrati
d'assumere. I miei erano esempi estremi per rendere l'idea, ma se vuoi
un esempio più comune, pensa ad uno che pratica una dieta normo Carb
(pane, pasta, mettici quello che vuoi) ma ipocalorica. Metti che assuma
1500 kcal di cui il 75% carboidrati. Sono 1000kcal derivanti da carbo
(poco più di 200gr di carbo). Assumiamo che li assuma com'è più tipico
che sia nella prima metà della giornata. Nel tardo pomeriggio estivo,
affacciandosi alla finestra nota che c'è una bella giornata, poca
umidità e decide di andare a fare una corsetta. Assumiamo che abbia
consumato la maggior parte dei carboidrati (eh, è un tipo poco
allenato, altro che potenza lipidica)... dopo la corsa di cosa si
nutrirà il suo povero cervelletto? Ovvio, i cari corpi chetonici.
Quindi nonostante sia una dieta non low carb, ha cmq un effetto
chetogenico (e ripeto che le due cose non sono necessariamente
correlate). Ergo per cui secondo il mio modesto parere non si può
parlare di una quantità assoluta di carboidrati da assumere se non
individualmente, in base al tipo di attività sia fisica che non, in
base al peso, all'altezza, al tipo di corporatura e via discorrendo.
Motivo che mi porta a considerare le varie diete Low Carb che pongono
dei limiti fissi di carbo da assumere come immondizia.
--
Studentello di Medicina e Chirurgia
Contatti: ***@gmail.com (valida anche per MSN)
Sito: http://oneiromancy.altervista.org/
"Scegli lo specialista e hai scelto la malattia" House M.D
Enrico C
2007-06-13 16:40:56 UTC
Permalink
Post by Francesco Mineo
Post by Enrico C
La mia impressione è che l'articolo originale non fosse rivolto a un
velocista, ma alla tipica persona che "si mette a dieta" ;D
No, io ho commentato i tuoi commenti (
I quali, ovviamente, erano in linea con l'articolo. Non si parlava di diete
speciali per agonisti.
Post by Francesco Mineo
secondo il mio modesto parere non si può parlare di una quantità assoluta
di carboidrati da assumere se non individualmente,
Vabbe', questo vale per qualsiasi discorso sull'alimentazione, va
rapportato al caso singolo, al singolo individuo, alla singola giornata, e
quando si cita una percentuale in un discorso generale si intende come
media, punto centrale di una forchetta, mica per dire che tutti siamo
uguali. Questo lo do per sottinteso, visto che è stato ripetuto infinite
volte sul NG. Do anche per sottinteso che al singolo interessano i grammi,
le quantità assolute, più che le percentuali di cui si parla per semplicità
statistica.
Al tempo stesso ci sono range di assunzione dei macronutrienti che possono
andar bene (secondo chi li propone) per la maggior parte della popolazione
nella maggior parte delle situazioni.
Per esempio, secondo i Dietary Reference Intakes (IOM 2002) ufficiali
americani
Adults should get 45 percent to 65 percent of their calories from
carbohydrates, 20 percent to 35 percent from fat, and 10 to 35 percent from
protein. Acceptable ranges for children are similar to those for adults,
except that infants and younger children need a slightly higher proportion
of fat (25 %-40%).
http://www.iom.edu/?id=12702
http://www.iom.edu/Object.File/Master/7/300/Webtablemacro.pdf

Se poi un giorno ti ammazzi di corsa, potrai variare e regolarti di
conseguenza. :-)
toccalenuvole
2007-06-12 15:43:05 UTC
Permalink
Post by Francesco Mineo
Questo secondo me è fuorviante, Low Carb non sta ad indicare un
parametro assoluto ma è un parametro relativo. I corpi chetonici si
assemblano in mancanza di glucosio,
infatti le diete low carb si basano al netto di energia impiegata per
l'attività fisica. Tolto questo si mantiene uno stato di sub-carenza,
quindi al di sotto di circa 120g di glucosio fino ad arrivare a diete
più estreme che sfiorano i 30-40g al giorno. Tutte le diete low carb si
mantengono entro quel range. Va da sè che la necessità di 120g è un
risultato piuttosto arbitrario, tenuto anche conto che non è solo il
cervello ad avere la necessità esclusiva di glucosio. Alimentarsi di
chetoni non è proprio salutare, specie alla lunga.
--
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

° Toccalenuvole °

Linux "Slackware" Registered User #341092

http://www.toccalenuvole.splinder.com/



C'ero soltanto. C'ero. Intorno mi cadeva la neve.

(K. Issa)


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
Enrico C
2007-06-12 16:45:51 UTC
Permalink
Post by toccalenuvole
quindi al di sotto di circa 120g di glucosio fino ad arrivare a diete
più estreme che sfiorano i 30-40g al giorno. Tutte le diete low carb si
mantengono entro quel range.
Dipende dalla definizione che scegli per "low carb".
Low carb vuol dire pochi carboidrati, carbo ridotti, ridotti rispetto a una
ipotetica soglia raccomandata ufficialmente, che se non erro si aggira
intorno al 55 percento delle calorie da carbo.
Alcuni includono anche la Zona e simili, altri invece riservano il termine
solo ad Atkins e similari.

Vedi per es.

The term low-carbohydrate diet today is most strongly associated with the
Atkins Diet. However, there is an array of other diets that share to
varying degrees the same principles (e.g. the Zone Diet, the Protein Power
Lifeplan, the South Beach Diet).
[...]
There is, therefore, no widely accepted definition of what precisely
consistutes a low-carbohydrate diet.
[...]
http://en.wikipedia.org/wiki/Low_carb
toccalenuvole
2007-06-13 17:41:35 UTC
Permalink
Post by Enrico C
Alcuni includono anche la Zona e simili, altri invece riservano il termine
solo ad Atkins e similari.
uno dei cardini su cui si fonda la dieta low-carb è il controllo
insulinemico. Non includere la zona in questa famiglia è un errore, a
mio parere, grossolano.
--
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

° Toccalenuvole °

Linux "Slackware" Registered User #341092

http://www.toccalenuvole.splinder.com/



C'ero soltanto. C'ero. Intorno mi cadeva la neve.

(K. Issa)


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
Lazarus
2007-06-12 12:00:45 UTC
Permalink
Enrico

[CUTTONE]

Io farei un'analisi di questo tipo: non esiste _La Dieta_, buona per
tutti gli individui e tutte le esigenze.

In primis farei una prima grossissima distinzione tra diete
"life-style", cioe' quelle a cui ispirare la propria alimentazione sul
lungo periodo e diete "focalizzate" a esigenze specifiche (ad esempio
per l'atleta che deve perdere peso prima di un evento).

Sono due scenari profondamente diversi e ovviamente necessitano di
approcci diversi.

Nell'articolo che riporti mi pare si critichi le diete low-carb in un
contesto "lifestyle".
Fatte tutte le giuste considerazioni che fai su cosa significhi low carb
(0, 40gr/die, 100gr/die...?) direi che se la dieta e' davvero low carb
(imho meno di 120gr/die) probabilmente e' giusto non considerarla una
buona dieta da usare tutto l'anno e le motivazioni addotte sono
abbastanza condivisibili.

Altro discorso e' invece quello di utilizzarla in maniera puntuale per
brevi periodi, e altro discorso ancora e' quello di parlare vagamente di
low carb intendendo diete con meno carbo della "normale dieta
mediterranea", dove cioe' forniscono facilmente il 60% dell'introito
calorico quotidiano.
Enrico C
2007-06-12 13:15:26 UTC
Permalink
Post by Lazarus
Io farei un'analisi di questo tipo: non esiste _La Dieta_, buona per
tutti gli individui e tutte le esigenze.
Condivido.
Post by Lazarus
In primis farei una prima grossissima distinzione tra diete
"life-style", cioe' quelle a cui ispirare la propria alimentazione sul
lungo periodo e diete "focalizzate" a esigenze specifiche (ad esempio
per l'atleta che deve perdere peso prima di un evento).
Giusto.
Post by Lazarus
Sono due scenari profondamente diversi e ovviamente necessitano di
approcci diversi.
Nell'articolo che riporti mi pare si critichi le diete low-carb in un
contesto "lifestyle".
Infatti, anch'io ho avuto la stessa impressione e le mie osservazioni
sull'articolo facevano riferimento allo stesso scenario.
Post by Lazarus
Fatte tutte le giuste considerazioni che fai su cosa significhi low carb
(0, 40gr/die, 100gr/die...?)
In realtà, anche la Zona e simili vengono chiamate a volte "low carb",
quindi la confusione aumenta ;D
Post by Lazarus
direi che se la dieta e' davvero low carb
(imho meno di 120gr/die) probabilmente e' giusto non considerarla una
buona dieta da usare tutto l'anno e le motivazioni addotte sono
abbastanza condivisibili.
Ma va appunto fatta una precisazione, come hai fatto tu, su cosa si intende
esattamente. :-)
Post by Lazarus
Altro discorso e' invece quello di utilizzarla in maniera puntuale per
brevi periodi, e altro discorso ancora e' quello di parlare vagamente di
low carb intendendo diete con meno carbo della "normale dieta
Già.
Post by Lazarus
mediterranea", dove cioe' forniscono facilmente il 60% dell'introito
calorico quotidiano.
Anche questo, tra parentesi, è un po' un luogo comune, che andrebbe
verificato. Le statistiche sui consumi alimentari medi degli italiani
parlano di percentuali ben inferiori.

"Nella dieta italiana, la quota di energia soddisfatta dai carboidrati
risultava nel 1980-84 pari al 46% dell’energia, (12,5% da zuccheri) (Saba
et al., 1990)."
http://www.sinu.it/larn/carboidr.asp

A questo però andrebbero sommate le calorie da alcool, nient'affatto
trascurabili.
Pongo
2007-06-14 08:09:27 UTC
Permalink
Post by Enrico C
Post by Lazarus
mediterranea", dove cioe' forniscono facilmente il 60% dell'introito
calorico quotidiano.
Anche questo, tra parentesi, è un po' un luogo comune, che andrebbe
verificato. Le statistiche sui consumi alimentari medi degli italiani
parlano di percentuali ben inferiori.
"Nella dieta italiana, la quota di energia soddisfatta dai carboidrati
risultava nel 1980-84 pari al 46% dell’energia, (12,5% da zuccheri) (Saba
et al., 1990)."
http://www.sinu.it/larn/carboidr.asp
Guarda che la dieta mediterranea non e' la dieta dei paesi del
mediterraneo... L'hanno inventata in USA negli anni '50.
--
Pongo
Enrico C
2007-06-14 18:31:31 UTC
Permalink
Post by Pongo
Guarda che la dieta mediterranea non e' la dieta dei paesi del
mediterraneo...
Tu come chiami la dieta tradizionale dei Paesi del Mediterraneo? ;D
Post by Pongo
L'hanno inventata in USA negli anni '50.
Direi, piuttosto, che un nutrizionista americano l'ha resa popolare,
idealizzandola e forse travisandone alcuni aspetti.
Pongo
2007-06-14 23:44:17 UTC
Permalink
Post by Enrico C
Post by Pongo
Guarda che la dieta mediterranea non e' la dieta dei paesi del
mediterraneo...
Tu come chiami la dieta tradizionale dei Paesi del Mediterraneo? ;D
Post by Pongo
L'hanno inventata in USA negli anni '50.
Direi, piuttosto, che un nutrizionista americano l'ha resa popolare,
idealizzandola e forse travisandone alcuni aspetti.
No, guarda... Seriamente... La dieta tradizionale dei paesi del
mediterraneo ha poco o niente a che vedere con la ''dieta mediterranea''.
E' solo un nome commerciale e nulla piu'.
--
Pongo
Enrico C
2007-06-15 12:41:59 UTC
Permalink
Post by Pongo
No, guarda... Seriamente... La dieta tradizionale dei paesi del
mediterraneo ha poco o niente a che vedere con la ''dieta mediterranea''.
Dipende dal senso in cui si usa l'espressione.
Post by Pongo
E' solo un nome commerciale e nulla piu'.
Anche, e in questo caso è una cosa ancora diversa.
Pongo
2007-06-16 19:08:54 UTC
Permalink
Post by Enrico C
Post by Pongo
No, guarda... Seriamente... La dieta tradizionale dei paesi del
mediterraneo ha poco o niente a che vedere con la ''dieta mediterranea''.
Dipende dal senso in cui si usa l'espressione.
Nel senso di ''dieta ad alti carboidrati''. La dieta dei paesi del
mediterraneo, storicamente, e' tutto meno che ''low fat''.
--
Pongo
Enrico C
2007-06-17 10:55:34 UTC
Permalink
Post by Pongo
Post by Enrico C
Dipende dal senso in cui si usa l'espressione.
Nel senso di ''dieta ad alti carboidrati''.
Ok, ma la dieta mediterranea tradizionale era effettivamente alta in carbo.
Il punto è che quei carbo si bruciavano per il lavoro fisico.
Post by Pongo
La dieta dei paesi del
mediterraneo, storicamente, e' tutto meno che ''low fat''.
Vero. Era alta sia in carbo sia in grassi, in un contesto di pesante lavoro
fisico.
Pongo
2007-06-17 14:26:49 UTC
Permalink
Post by Enrico C
Era alta sia in carbo sia in grassi, in un contesto di pesante lavoro
fisico.
Come preferisci tu. Io intendevo solo puntualizzare che la ''dieta
mediterranea'' e' stata inventata negli USA, a tavolino, e non ha nulla a
che vedere con l'alimentazione tradizionale dei paesi che si affacciano sul
Mediterraneo.
--
Pongo
Enrico C
2007-06-17 17:00:07 UTC
Permalink
Post by Pongo
Io intendevo solo puntualizzare che la ''dieta
mediterranea'' e' stata inventata negli USA, a tavolino, e non ha nulla a
che vedere con l'alimentazione tradizionale dei paesi che si affacciano sul
Mediterraneo.
Io invece intendevo solo far notare che l'espressione "dieta
mediterranea" può avere diverse accezioni, non solo quella che dici tu,
secondo quello che ha in mente chi la usa.

L'espressione "dieta mediterranea", AFAIK, fu in effetti lanciata dal
nutrizionista americano Ancel Keys nel negli anni Cinquanta, dopo
l'osservazione (IMHO non abbastanza attenta) delle abitudini alimentari
dei Paesi mediterranei, in particolare Grecia e Italia meridionale, e
il famoso studio Seven Countries.

Le sue idee peraltro sono state interpretate e sviluppate in vari modi,
per cui puoi trovare un nutrizionista che propone una "dieta
mediterranea" diversa da un'altra "dieta mediterranea" di un suo
collega! :-)

Però, la stessa espressione viene usata in modi diversi, sia per
indicare quella che storicamente era l'alimentazione tradizionale dei
Paesi del Mediterraneo (ciascuno dei quali con tradizioni diverse!),
sia in senso negativo per indicare un eccesso di carboidrati, sia
spesso come formuletta pubblicitaria per pastasciutta, olio e vino,
ecc...! ;D

Continua a leggere su narkive:
Loading...