Discussione:
Aiuto
(troppo vecchio per rispondere)
onyx
2006-05-27 13:22:54 UTC
Permalink
Ho 26 anni e sono obesa.
Sono andata da vari dietologi che proponevano diete
pesanti difficili da seguire. L'unico risultato che ho ottenuto
è stato quello di perdere 1kg e prenderne poi 2 oltre che spendere
molto. Vorrei riuscire "da sola" e nel modo + equilibrato possibile
a perdere peso mi sapete consigliare un sito dove posso crearmi
una dieta.
Grazie mi serve veramente aiuto
Saxhial
2006-05-27 13:27:45 UTC
Permalink
Ciao onyx.

Siamo nella stessa barca! ;)
Potrei consigliarti di tentare una alimentazione normale, evitando
snack ed eccessi di vario tipo, e di cercare di fare un po' di
attività fisica.

Così facendo ho perso circa cinque chili in un mese e non ho mangiato
niente che non mangiassero anche i miei genitori (nel mio profilo c'è
anche il blog con il diario alimentare che tengo, se vuoi darci una
occhiata).

Esattamente, dove hai incontrato difficoltà nelle diete che hai
tentato?

Saluti.
onyx
2006-05-27 13:43:04 UTC
Permalink
Ciao Saxhial

La difficolta nasce da diete molto restrittive
del tipo non tanto la quantita ma la varietà
sempre le stesse cose
purtroppo io ho la tendenza a deprimermi quando sono a diete
dopo un mese di dieta io appena vedo le solite cose davanti preferisco
non mangiare io sono una golosona ammetto che vorrei ogni tanto poter
mangiare qualcosa senza sentirmi in colpa ma in tutte le diete non sono
ammessi dolci non dico un barattolo di nutella ma un biscotto :o(
Vorrei riuscire a crearmi io una dieta cosi riuscirei a seguirla meglio
perche sono io che mi regolo non vedola cosa come qualcosa di imposto
Saxhial
2006-05-27 13:58:48 UTC
Permalink
Beh sai, io a mie spese purtroppo ho scoperto troppo tardi che non era
una questione di golosità.

Dopo undici anni e varie diete che ho tentato di fare (esattamente come
le tue, con le medesime difficoltà), mi sono lasciata completamente
andare fino ad arrivare alla soglia dei 110 chili. Da lì è scattato
qualcosa in me, forse la voglia di capire, di capirmi e di fare
qualcosa per interrompere il ciclo vizioso che mi portava
irrimediabilmente a cercare cibo, e ti assicuro che, mentre credevo
fosse golosità e "voglia di mangiare" in realtà la mia era una
disperata ricerca di compensazione.

Dopo essermi informata su internet ho capito che non ero la sola
golosa. E che nemmeno si trattava di golosità ma di un disturbo
alimentare.
Non dico che questo sia necessariamente il tuo caso, ma prova a
prendere in considerazione di visitare questo sito
http://www.crisalide.ch/iperfagiaCompulsiva.htm .
Non tanto per il protocollo di cura di cui parlano (personalmente non
ci spenderei nemmeno un soldo bucato), ma per me è stato il primo
passo per capire se si trattava realmente di iperfagia o solo di
golosità.
Prova, credo che tu non abbia nulla nè da temere, nè da perdere.

Saluti solidali.
onyx
2006-05-27 14:06:05 UTC
Permalink
Post by Saxhial
Beh sai, io a mie spese purtroppo ho scoperto troppo tardi che non era
una questione di golosità.
Dopo undici anni e varie diete che ho tentato di fare (esattamente come
le tue, con le medesime difficoltà), mi sono lasciata completamente
andare fino ad arrivare alla soglia dei 110 chili. Da lì è scattato
qualcosa in me, forse la voglia di capire, di capirmi e di fare
qualcosa per interrompere il ciclo vizioso che mi portava
irrimediabilmente a cercare cibo, e ti assicuro che, mentre credevo
fosse golosità e "voglia di mangiare" in realtà la mia era una
disperata ricerca di compensazione.
Dopo essermi informata su internet ho capito che non ero la sola
golosa. E che nemmeno si trattava di golosità ma di un disturbo
alimentare.
Non dico che questo sia necessariamente il tuo caso, ma prova a
prendere in considerazione di visitare questo sito
http://www.crisalide.ch/iperfagiaCompulsiva.htm .
Non tanto per il protocollo di cura di cui parlano (personalmente non
ci spenderei nemmeno un soldo bucato), ma per me è stato il primo
passo per capire se si trattava realmente di iperfagia o solo di
golosità.
Prova, credo che tu non abbia nulla nè da temere, nè da perdere.
Saluti solidali.
Grazie per i tuoi consigli ormai mi sento in un loop continuo
voglio dimagrire ma + mi vedo grassa + mangio più ho fame
Saxhial
2006-05-27 14:16:07 UTC
Permalink
E' esattamente il meccanismo dell'iperfagia.. purtroppo.

Mi spiace che ti trovi in questa brutta barca ma uscirne si può. Io
per ora ho solo messo un ditino in salvo, e il resto del corpo sta
ancora in mezzo alla tormenta, ma quell'unico dito in salvo mi fa
capire che è possibile uscirne.

E' lo stesso meccanismo che ti porta a non fare attività fisica, come
facevo io. Non vado in piscina perchè sono grassa, mangio perchè non
posso andare in piscina, ingrasso ancora di più e quindi non vado in
piscina e non dimagrisco.

Lo stesso meccanismo che ti porta a non uscire. Non uscivo perchè mi
vergognavo degli sguardi degli altri. Stando a casa mi saliva il magone
e mangiavo. E quindi ingrassavo ancora. E di conseguenza non uscivo.

Posso solo dirti che non sei sola, siamo in tante ad avere questa
malattia (mi rifiuto di chiamarla problema come fanno in tanti).

Ne puoi parlare con i tuoi genitori oppure sono anche loro della scuola
"ti manca solo la forza di volontà" ?
pettorisso3a@libero.it
2006-05-28 07:14:09 UTC
Permalink
salve,
mai fatte diete del dietologo e con il fai da te non drastico, ho perso 14
kg in due anni circa! di cui 4-5 kg li ho persi nell'ultimo mese facendo una
dieta più seria di seguito inditaca:
- abolire compltemente i dolci;
- la pasta una volta a settimana;
- colazione latte scremato 250 ml con 30 gr di conflakes;
- bere 500 ml di acqua l amattina;
- a pranzo solo il secondo piatto con contorno e 80 gr di pane;
- niente alcolici tranne 1 bicchiere di birra che contiene pochissime kcal
(34);
- nel pomeriggio spuntino con yogurt magro con circa 50 kcal;
- cena come il pranzo;
- per il caffè e per il latte usare il dietor e non lo zucchero;
AL BISOGNO PER EMERGENZA:
- salatini miusura integrali;
- bevanda misura pompelmo da 5 kcal per 100 ml;
- biscotti pavesini 9 kcal ciascuno;

VI ASSICURO CHE SOLO LA PRIMA SETTIMANA SI SOFFRE UN POCHINO, MA POI DALLA
SECONDA SETTIMANA CI SI ABITUA!
CIAO A TUTTI

P.S.:
ho 35 anni
peso attuale 93 kg, polso 18, altezza 176 cm
Post by onyx
Ho 26 anni e sono obesa.
Sono andata da vari dietologi che proponevano diete
pesanti difficili da seguire. L'unico risultato che ho ottenuto
è stato quello di perdere 1kg e prenderne poi 2 oltre che spendere
molto. Vorrei riuscire "da sola" e nel modo + equilibrato possibile
a perdere peso mi sapete consigliare un sito dove posso crearmi
una dieta.
Grazie mi serve veramente aiuto
SBS
2006-05-28 17:58:34 UTC
Permalink
****@libero.it* wrote:

:: dieta più seria di seguito inditaca:
:: - abolire compltemente i dolci;
:: - la pasta una volta a settimana;
:: - colazione latte scremato 250 ml con 30 gr di conflakes;

Il latte lascialo ai vitelli che hanno lo stomaco più adatto per
digerirlo a differenza di noi umani.

:: - bere 500 ml di acqua l amattina;

Si ma non subito dopo la colazione, altrimenti finisci per
digerirla nel pomeriggio. Consiglio un frutto a metà mattina,
circa 3 ore dopo la colazione, se ne senti la necessità.

:: - a pranzo solo il secondo piatto con contorno e 80 gr di pane;

Verdure e un paio d'uova sode o un trancio di salmone o
una porzione di pollo/tacchino....

Niente pane, la max 2-3 crackers integrali senza sale e senza
grassi o olii idrogenati.

:: - niente alcolici tranne 1 bicchiere di birra...

Niente alcolici e basta :-)

:: - nel pomeriggio spuntino con yogurt magro con circa 50 kcal;

Meglio se un frutto, magari un paio di fette d'ananas.

:: - cena come il pranzo;
:: - per il caffè e per il latte usare il dietor e non lo zucchero;

No a dolcificanti che contengano aspartame o acesulfame, pare
che almeno il primo sia responsabile di cancro al cervello.

Prediligere carne di pollo/tacchino/cavallo ed evitare
accuratamente quella ricostituita (vari teneroni o hamburger
preconfezionati).

Ho trovato info utili su questo blog nelle "regole d'oro per la
nutrizione": http://www.jessicasdiet.blogspot.com
pettorisso3a@libero.it
2006-05-28 17:53:57 UTC
Permalink
..... l'ASPARTAME si trova in molti alimenti!!!!!!!!
Post by SBS
:: - abolire compltemente i dolci;
:: - la pasta una volta a settimana;
:: - colazione latte scremato 250 ml con 30 gr di conflakes;
Il latte lascialo ai vitelli che hanno lo stomaco più adatto per
digerirlo a differenza di noi umani.
:: - bere 500 ml di acqua l amattina;
Si ma non subito dopo la colazione, altrimenti finisci per
digerirla nel pomeriggio. Consiglio un frutto a metà mattina,
circa 3 ore dopo la colazione, se ne senti la necessità.
:: - a pranzo solo il secondo piatto con contorno e 80 gr di pane;
Verdure e un paio d'uova sode o un trancio di salmone o
una porzione di pollo/tacchino....
Niente pane, la max 2-3 crackers integrali senza sale e senza
grassi o olii idrogenati.
:: - niente alcolici tranne 1 bicchiere di birra...
Niente alcolici e basta :-)
:: - nel pomeriggio spuntino con yogurt magro con circa 50 kcal;
Meglio se un frutto, magari un paio di fette d'ananas.
:: - cena come il pranzo;
:: - per il caffè e per il latte usare il dietor e non lo zucchero;
No a dolcificanti che contengano aspartame o acesulfame, pare
che almeno il primo sia responsabile di cancro al cervello.
Prediligere carne di pollo/tacchino/cavallo ed evitare
accuratamente quella ricostituita (vari teneroni o hamburger
preconfezionati).
Ho trovato info utili su questo blog nelle "regole d'oro per la
nutrizione": http://www.jessicasdiet.blogspot.com
SBS
2006-05-28 21:44:06 UTC
Permalink
****@libero.it* wrote:

:: ..... l'ASPARTAME si trova in molti alimenti!!!!!!!!

E quindi, per questo intedi affermare che è sicuro?
pettorisso3a@libero.it
2006-05-28 17:58:18 UTC
Permalink
Molto rumore per nulla sull'aspartame

Gli alimenti fanno notizia ed è costante il desiderio della gente di
ricevere informazioni al riguardo. Con l'avvento di Internet si possono
raccogliere notizie ed aneddoti da tutto il mondo: si tratta di una
splendida fonte di informazioni, ma deve essere utilizzata nel modo
corretto.

Recentemente in un dibattito su Internet si è parlato di aspartame e si sono
date molte informazioni infondate che attribuiscono a questo prodotto l'insorgenza
di svariate malattie, dalla sclerosi multipla al morbo di Alzheimer! L'obiettivo
di Eufic è fornire informazioni scientificamente fondate e, dal momento che
l'aspartame sembra essere "il caso del mese", è ora di mettere dei punti
fermi alla discussione.

Cos'è l'aspartame?

L'aspartame è un potente dolcificante a basso contenuto calorico ed è circa
200 volte più dolce del saccarosio (lo zucchero da tavola). È utilizzato nei
prodotti industriali per addolcire una grande quantità di alimenti e
bevande, ma anche per un uso diretto da parte dei consumatori.

Come è prodotto l'aspartame?

L'aspartame è ottenuto dall'unione di due amminoacidi (i componenti delle
proteine), l'acido aspartico e la fenilalanina, con una piccola quantità di
metanolo. Questi amminoacidi si possono trovare facilmente in tutti gli
alimenti che contengono proteine, tra cui la carne, i cereali e i latticini.
Il metanolo è presente per natura nel nostro organismo e in molti alimenti
come frutta e verdura. L'aspartame viene digerito come qualsiasi altro
amminoacido.

A cosa serve l'aspartame?

È dolce e aiuta a controllare l'apporto calorico.

Come posso sapere che l'aspartame non fa male?

Nella Legislazione Alimentare Europea l'aspartame è considerato un additivo
alimentare, e, come tale, è stato sottoposto, prima della sua approvazione
nel 1981, a rigorose prove di controllo da parte del Comitato Scientifico
per gli Alimenti. Una volta considerato sicuro dall'Unione Europea, ogni
additivo riceve un codice identificativo: quello dell'aspartame è E - 142.

Le prove per verificare la sicurezza di un additivo consistono in studi che
chiariscono in che modo esso è assorbito dall'organismo e qual è la quantità
di additivo che può essere assunta.

L'aspartame è stato considerato sicuro per i consumatori - compresi i
diabetici, le donne incinte e che allattano e i bambini - da più di 90 paesi
di tutto il mondo e da organi regolatori come il Joint FAO/WHO Commitee on
Food Activities (JEFCA) delle Nazioni Unite e l'American Food and Drug
Administration (FDA).

Tutti possono usare l'aspartame?

Le persone affette da una rara malattia ereditaria detta fenilchetonuria
devono tenere sotto controllo la quantità di fenilalanina introdotta dalle
varie fonti, compreso dunque l'aspartame. Grazie alla regolamentazione dell'Unione
Europea, gli alimenti dolcificati con aspartame devono avere indicato sulle
etichette che l'aspartame è una fonte di fenilalanina, lasciando in questo
modo al consumatore la possibilità di compiere una libera scelta.

C'è una relazione tra l'aspartame e la sclerosi multipla?

Una campagna priva di fondamento, condotta via Internet, ha cercato di
stabilire un legame tra l'aspartame e la sclerosi multipla, anche se molte
associazioni professionali che si occupano di sanità ricusano questa teoria.
Secondo il dottor David Squillacote, Senior Medical Advisor della Multiple
Sclerosis Foundation, non vi è alcuna prova scientifica che l'aspartame sia
una causa di sclerosi multipla o peggiori la situazione degli ammalati. Per
avere ulteriori informazioni consultate il sito della Multiple Sclerosis
Foundation:
http://www.msfacts.org/aspart.htm
Post by SBS
:: - abolire compltemente i dolci;
:: - la pasta una volta a settimana;
:: - colazione latte scremato 250 ml con 30 gr di conflakes;
Il latte lascialo ai vitelli che hanno lo stomaco più adatto per
digerirlo a differenza di noi umani.
:: - bere 500 ml di acqua l amattina;
Si ma non subito dopo la colazione, altrimenti finisci per
digerirla nel pomeriggio. Consiglio un frutto a metà mattina,
circa 3 ore dopo la colazione, se ne senti la necessità.
:: - a pranzo solo il secondo piatto con contorno e 80 gr di pane;
Verdure e un paio d'uova sode o un trancio di salmone o
una porzione di pollo/tacchino....
Niente pane, la max 2-3 crackers integrali senza sale e senza
grassi o olii idrogenati.
:: - niente alcolici tranne 1 bicchiere di birra...
Niente alcolici e basta :-)
:: - nel pomeriggio spuntino con yogurt magro con circa 50 kcal;
Meglio se un frutto, magari un paio di fette d'ananas.
:: - cena come il pranzo;
:: - per il caffè e per il latte usare il dietor e non lo zucchero;
No a dolcificanti che contengano aspartame o acesulfame, pare
che almeno il primo sia responsabile di cancro al cervello.
Prediligere carne di pollo/tacchino/cavallo ed evitare
accuratamente quella ricostituita (vari teneroni o hamburger
preconfezionati).
Ho trovato info utili su questo blog nelle "regole d'oro per la
nutrizione": http://www.jessicasdiet.blogspot.com
SBS
2006-05-28 21:51:20 UTC
Permalink
****@libero.it* wrote:

:: Molto rumore per nulla sull'aspartame

Leggi qui: http://www.ramazzini.it io preferisco stare
sul sicuro ed evitare l'aspartame, poi per la tua salute
vedi tu...
Enrico C
2006-05-28 23:11:37 UTC
Permalink
Post by SBS
:: Molto rumore per nulla sull'aspartame
Leggi qui: http://www.ramazzini.it io preferisco stare
sul sicuro ed evitare l'aspartame, poi per la tua salute
vedi tu...
Ho postato di recente un rapporto dell'autorità europea sugli alimenti che pare
smontare abbastanza quello studio del Ramazzini.
Cmq anch'io preferisco alimenti naturali a quelle robe.
--
Enrico C using MyNewsGate.net
Private replies to: enrico DOT c DOT usenet AT people DOT
it
SBS
2006-05-29 00:11:40 UTC
Permalink
*Enrico C* wrote:

::: Leggi qui: http://www.ramazzini.it io preferisco stare
::: sul sicuro ed evitare l'aspartame, poi per la tua salute
::: vedi tu...

:: Ho postato di recente un rapporto dell'autorità europea
:: sugli alimenti che pare smontare abbastanza quello studio
:: del Ramazzini.
:: Cmq anch'io preferisco alimenti naturali a quelle robe.

Al Ramazzini si fa ricerca contro il cancro e non vi sono
ricerche finanziate da aziende che hanno interesse a vendere
cocacola o pepsi light o altre bevande o cibi contententi
aspartame.
Enrico C
2006-05-29 09:00:20 UTC
Permalink
Post by SBS
::: Leggi qui: http://www.ramazzini.it io preferisco stare
::: sul sicuro ed evitare l'aspartame, poi per la tua salute
::: vedi tu...
:: Ho postato di recente un rapporto dell'autorità europea
:: sugli alimenti che pare smontare abbastanza quello studio
:: del Ramazzini.
:: Cmq anch'io preferisco alimenti naturali a quelle robe.
Al Ramazzini si fa ricerca contro il cancro e non vi sono
ricerche finanziate da aziende che hanno interesse a vendere
cocacola o pepsi light o altre bevande o cibi contententi
aspartame.
Vabbe', ma questo non vuol dire che una loro ricerca sia il vangelo.
Le obiezioni che vengono poste a quello studio sono specifiche, di
natura tecnica.
Enrico C
2006-05-28 19:33:09 UTC
Permalink
Post by SBS
Il latte lascialo ai vitelli che hanno lo stomaco più adatto per
digerirlo a differenza di noi umani.
Allora devo essere un vitello, perché lo digerisco tranquillamente.
SBS
2006-05-28 21:46:25 UTC
Permalink
*Enrico C* wrote:

:: Il latte lascialo ai vitelli che hanno lo stomaco più adatto per
:: digerirlo a differenza di noi umani.

: Allora devo essere un vitello, perché lo digerisco tranquillamente.

Probabilmente hai una betomiera al posto dello stomaco ;-)

A parte la battuta, se tu evitassi il latte ti sentiresti meglio ed
eviteresti un sovraccarico di lavoro per il tuo organismo.
Renato R.
2006-05-28 22:38:56 UTC
Permalink
Post by SBS
A parte la battuta, se tu evitassi il latte ti sentiresti meglio ed
eviteresti un sovraccarico di lavoro per il tuo organismo.
E' un punto di vista interessante, puoi elaborarlo scientificamente?
Le opinioni sono come le palle, ognuno ha le sue.
SBS
2006-05-29 00:31:34 UTC
Permalink
*Renato R.* wrote:

::: A parte la battuta, se tu evitassi il latte ti sentiresti meglio ed
::: eviteresti un sovraccarico di lavoro per il tuo organismo.

:: E' un punto di vista interessante, puoi elaborarlo scientificamente?

E' scientificamente provato che gli ormoni usati sulla vacca da latte
per stimolarla alla produzione continua di latte, finiscano poi ingeriti
dall'uomo in quanto presenti nel latte e a lungo andare possano causare
il cancro alla prostata.

Il latte vaccino è poi causa anche di diabete e mal digestione della
caseina, che è oltretutto mal digerita dal vitello nonostante esso abbia
4 stomaci.

:: Le opinioni sono come le palle, ognuno ha le sue.

Se anche questa: http://nomilk.com fosse una mezza verità, ci
sarebbero ugualmente moltissime ragioni per evitare il latte vaccino.

Ma forse la difficoltà maggiore è quella di cambiare le proprie
abitudini...
Enrico C
2006-05-29 09:12:33 UTC
Permalink
Post by SBS
Se anche questa: http://nomilk.com fosse una mezza verità, ci
sarebbero ugualmente moltissime ragioni per evitare il latte vaccino.
"nomilk" è uno dei siti più comici di Internet.
La cosa più bella poi è che puoi trovare siti del genere anche per
altri alimenti: il latte è un veleno, la carne è un veleno, i cereali
sono un veleno... Ognuno ha la sua fisima preferita, professata con
accanimento quasi religioso. Poi, gratta gratta, trovi che quello che
scrive non digerisce il latte (come capita fisiologicamente a una certa
percentuale della popolazione), e non può capacitarsi che qualcun
altro lo faccia...
Enrico C
2006-05-29 09:14:32 UTC
Permalink
Post by SBS
Il latte vaccino è poi causa anche di diabete e mal digestione della
caseina, che è oltretutto mal digerita dal vitello nonostante esso abbia
4 stomaci.
Infatti, noialtri bevitori di latte abbiamo tutti cinque stomaci, altro
che quattro!
SBS
2006-05-29 10:54:01 UTC
Permalink
*Enrico C* wrote:

:: Il latte vaccino è poi causa anche di diabete e mal digestione della
:: caseina, che è oltretutto mal digerita dal vitello nonostante esso abbia
:: 4 stomaci.

: Infatti, noialtri bevitori di latte abbiamo tutti cinque stomaci, altro
: che quattro!

Io, come te, digerisco perfettamente il latte e ne potrei bere un litro
di fila senza accusare alcun malessere o fastidio.

Chi ti garantisce che gli ormoni contenuti nel latte non ti provochino
un tumore alla prostata quando avrai 50-60 anni?
Renato R.
2006-05-29 10:47:29 UTC
Permalink
Post by SBS
Chi ti garantisce che gli ormoni contenuti nel latte non ti provochino
un tumore alla prostata quando avrai 50-60 anni?
Nessuno ma non si puo' incutere una paura collettiva sulla base di una
possibilita' remota. Occorre la certezza.
SBS
2006-05-29 13:39:28 UTC
Permalink
*Renato R.* wrote:

::: Chi ti garantisce che gli ormoni contenuti nel latte non ti provochino
::: un tumore alla prostata quando avrai 50-60 anni?

:: Nessuno ma non si puo' incutere una paura collettiva sulla base di una
:: possibilita' remota. Occorre la certezza.

Spero non ti capiti di provare la certezza su te stesso.
Enrico C
2006-05-29 11:33:42 UTC
Permalink
Post by SBS
Chi ti garantisce che gli ormoni contenuti nel latte non ti provochino
un tumore alla prostata quando avrai 50-60 anni?
Forse il fatto di non vivere negli USA, dove è consentito dare ormoni
alle mucche per aumentare la produzione di carne e latte?
SBS
2006-05-29 13:38:02 UTC
Permalink
*Enrico C* wrote:

:: Chi ti garantisce che gli ormoni contenuti nel latte non ti provochino
:: un tumore alla prostata quando avrai 50-60 anni?

: Forse il fatto di non vivere negli USA, dove è consentito dare ormoni
: alle mucche per aumentare la produzione di carne e latte?

Secondo te come fa la mucca a continuare a produrre latte anche dopo
tempo che ha partorito il vitello?
Enrico C
2006-05-29 13:47:40 UTC
Permalink
Post by SBS
:: Chi ti garantisce che gli ormoni contenuti nel latte non ti provochino
:: un tumore alla prostata quando avrai 50-60 anni?
: Forse il fatto di non vivere negli USA, dove è consentito dare ormoni
: alle mucche per aumentare la produzione di carne e latte?
Secondo te come fa la mucca a continuare a produrre latte anche dopo
tempo che ha partorito il vitello?
Pensavo ti riferissi a ormoni aggiunti, somministrati dall'allevatore, non a
quelli naturalmente presenti.

Per quanto riguarda i rischi di tumore alla prostata per chi beve latte, ho
cercato su Pubmed, e da alcuni studi che ho trovato non mi pare che emerga una
sentenza netta in quel senso.

Per esempio

"The present study does not support an overall substantial effect of milk
consumption on the risk of prostate, breast, colon, and rectal cancers at the
population level."
|
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/entrez/query.fcgi?cmd=Retrieve&db=pubmed&dopt=Abstract&list_uids=16351508&query_hl=3&itool=pubmed_docsum



Un altro studio include il latte tra gli alimenti associati al tumore alla
prostata, ma in compagnia di svariati altri cibi, in particolare quelli
contenenti grasso animale

"The analysis found a correlation between increased prostate cancer mortality
rates and the consumption of total animal calories, total animal fat calories,
meat, animal fat, milk, sugar, alcoholic beverages, and stimulants."
|
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/entrez/query.fcgi?cmd=Retrieve&db=pubmed&dopt=Abstract&list_uids=16678047&query_hl=3&itool=pubmed_docsum


Un terzo studio, italiano del Mario Negri, ha trovato solo una "modesta"
correlazione tra il consumo di latte e latticini e il tumore alla prostata (e
una correlazione inversa per il tumore al colon-retto, dunque un beneficio):

CONCLUSIONS: There was a modest direct association between milk and dairy
products and prostate cancer, and a moderate inverse one for colorectal cancer.
However, our findings indicate that milk and dairy products are not strong risk
indicators for any of the cancers considered.

|
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/entrez/query.fcgi?cmd=Retrieve&db=pubmed&dopt=Abstract&list_uids=16596295&query_hl=3&itool=pubmed_docsum




In generale, non penso che un singolo alimento abbia solo effetti negativi o
positivi. Ogni alimento degno di questo nome (non roba chimica) ha i suoi pro e
contro, che si bilanciano all'interno di un'alimentazione equilibrata.
Quindi non ha molto senso, imho, dire latte sì o no, ma semmai si può discutere
di quanto latte e di che genere... idem con patate per la carne, i cereali, o
quello che preferisci...
--
Enrico C using MyNewsGate.net
Private replies to: enrico DOT c DOT usenet AT people DOT
it
Enrico C
2006-05-28 23:16:44 UTC
Permalink
Post by SBS
:: Il latte lascialo ai vitelli che hanno lo stomaco più adatto per
:: digerirlo a differenza di noi umani.
: Allora devo essere un vitello, perché lo digerisco tranquillamente.
Probabilmente hai una betomiera al posto dello stomaco ;-)
Infatti, sono l'unico al mondo a bere latte.
Post by SBS
A parte la battuta, se tu evitassi il latte ti sentiresti meglio
ed eviteresti un sovraccarico di lavoro per il tuo organismo.
Noi vitelli siam fatti così...
--
Enrico C using MyNewsGate.net
Private replies to: enrico DOT c DOT usenet AT people DOT
it
Saxhial
2006-05-29 09:20:35 UTC
Permalink
La nostra amica Onyx ha espresso una difficoltà nel seguire le diete
restrittive come quella che, in un certo senso, proponi tu. "niente
pane, niente alcolici, niente spuntino se non un frutto" e via dicendo.


Credo sarebbe utile prima di tutto indicarle di cercare di riacquistare
un rapporto con il cibo che sia normale, da persona normale, che mangia
normalmente il cibo di tutti i giorni.
Generalmente le persone tendono a mangiare il pane, a bere la birra e
mangiare anche qualche snack ogni tanto...

Insomma onyx, cerca di recuperare un rapporto sano con il cibo. Mangia
quello che mangiano i tuoi genitori, magari diminuendo leggermente le
quantità, cerca di non cadere nelle "abbuffate consolatorie" e se ci
cadi non disperare, perchè come per qualsiasi altra cosa, nessuno
nasce maestro e nessuno ce la può fare al primo colpo.
Se ti capita di mangiare per consolazione, cerca di capire da dove
arriva il tuo desiderio di "colmarti".

Questi sono gli unici consigli che posso davvero darti.
So che sono poco tecnica, ma in questo caso credo che proporre un
regime alimentare ipocalorico e superdietetico sia come proporre a un
malato di anoressia di ingurgitare cioccolato e panna per riprendere
peso. E' ovvio che non ce la può fare, deve prima recuperare un
rapporto naturale con l'alimentazione.

Saluti (sempre solidali).
Melchiorre
2006-05-29 12:57:22 UTC
Permalink
Post by Saxhial
Generalmente le persone tendono a mangiare il pane, a bere la birra e
mangiare anche qualche snack ogni tanto...
E infatti l'obesità, in Italia e nel mondo, è in costante aumento.
Devi essere un tipo sveglio.
SBS
2006-05-29 13:40:11 UTC
Permalink
*Melchiorre* wrote:

::: Generalmente le persone tendono a mangiare il pane, a bere la birra e
::: mangiare anche qualche snack ogni tanto...

:: E infatti l'obesità, in Italia e nel mondo, è in costante aumento.
:: Devi essere un tipo sveglio.

Lo penso anch'io! LOL
Saxhial
2006-05-29 18:07:54 UTC
Permalink
So che è difficile entrare nella testa di una persona iperfagica, ma
ho scritto ciò che penso e ciò che posso vedere con i miei occhi.

Vedo persone che mangiano tranquillamente pane, pasta e qualche snack
ogni tanto (non ci credo che Melchiorre o SBS non vadano mai a una
festa e se ci vanno, non me li vedo proprio a portarsi da casa verdure
e bevande light), le stesse persone che tengono sotto controllo il peso
con una sana e regolare attività fisica.

Comunque non mi dilungo oltre, ci stiamo già battendo in tanti per lo
stesso motivo ed è inutile, credo che faremmo sentire Onyx solo molto
più confusa di quanto già non sia.


Saluti,
Post by SBS
::: Generalmente le persone tendono a mangiare il pane, a bere la birra e
::: mangiare anche qualche snack ogni tanto...
:: E infatti l'obesità, in Italia e nel mondo, è in costante aumento.
:: Devi essere un tipo sveglio.
Lo penso anch'io! LOL
Melchiorre
2006-05-29 19:56:31 UTC
Permalink
"Saxhial" <***@gmail.com> wrote in message news:***@g10g2000cwb.googlegroups.com...
So che è difficile entrare nella testa di una persona iperfagica, ma
ho scritto ciò che penso e ciò che posso vedere con i miei occhi.

Vedo persone che mangiano tranquillamente pane, pasta e qualche snack
ogni tanto (non ci credo che Melchiorre o SBS non vadano mai a una
festa e se ci vanno, non me li vedo proprio a portarsi da casa verdure
e bevande light),

Alle feste vado per ballare e conoscere le ragazze. Tu vai alle feste per
mangiare?:D
Enrico C
2006-05-29 20:11:42 UTC
Permalink
Post by Melchiorre
Alle feste vado per ballare e conoscere le ragazze. Tu vai alle feste per
mangiare?:D
Ti ho visto che sorseggiavi una Fanta! :-PPP
scherzo!
--
Enrico C using MyNewsGate.net
Private replies to: enrico DOT c DOT usenet AT people DOT
it
SBS
2006-05-29 22:09:15 UTC
Permalink
*Saxhial* wrote:

: Vedo persone che mangiano tranquillamente pane, pasta e qualche snack
: ogni tanto (non ci credo che Melchiorre o SBS non vadano mai a una
: festa e se ci vanno, non me li vedo proprio a portarsi da casa verdure
: e bevande light), le stesse persone che tengono sotto controllo il peso
: con una sana e regolare attività fisica.

Mi concedo snack alle feste a cui vado e comunque nessuno mi costringe
a mangiare. Un consiglio: presentarsi alle feste dopo aver già mangiato
a casa propria il proprio pasto.
Saxhial
2006-05-29 23:56:36 UTC
Permalink
Post by SBS
Mi concedo snack alle feste a cui vado e comunque nessuno mi costringe
a mangiare. Un consiglio: presentarsi alle feste dopo aver già mangiato
a casa propria il proprio pasto.
Va bene, pensatela come volete.. siete dei troll e lo dimostrate col
poco tatto con cui accogliete una richiesta d'aiuto.

Altro che troll ci sono in giro. Peccato.


Saluti.
post scriptum: si alle feste ci vado anche per mangiare qualcosa di
buono, godetevi un pochino la vita, invece di trastullarvi su quella
degli altri. (ovviamente mi riferisco ai troll, nulla da dire agli
altri che fanno interventi decisamente più seri ma soprattutto
costruttivi.)
SBS
2006-05-30 01:19:47 UTC
Permalink
*Saxhial* wrote:

: post scriptum: si alle feste ci vado anche per mangiare qualcosa di
: buono, godetevi un pochino la vita, invece di trastullarvi su quella
: degli altri.

Se vuoi goderti la vita poi non venir qui a lamentarti del tuo peso!

E' ovvio che coloro che sono nel peso forma possono concedersi
qualche peccato di gola in più, ma chi è già obeso, se tiene alla
propria salute, farebbe meglio ad evitare strappi alla dieta.

Sarebbe come se uno che intende smettere di fumare si facesse una
sigarettina ogni tanto, magari alle feste... E quando smetterà mai di
fumare quello?

PS. troll sarai tu.
Enrico C
2006-05-30 09:01:33 UTC
Permalink
Post by SBS
Mi concedo snack alle feste a cui vado e comunque nessuno mi costringe
a mangiare. Un consiglio: presentarsi alle feste dopo aver già mangiato
a casa propria il proprio pasto.
Mi pare una buona idea :)
E se si va a pranzo da parenti o amici, non aver paura di offendere la padrona
di casa se non si mangia tutto tutto dall'antipasto al dolcetto!
--
Enrico C using MyNewsGate.net
Private replies to: enrico DOT c DOT usenet AT people DOT
it
SBS
2006-05-30 10:08:32 UTC
Permalink
*Enrico C* wrote:

::: Mi concedo snack alle feste a cui vado e comunque nessuno mi costringe
::: a mangiare. Un consiglio: presentarsi alle feste dopo aver già mangiato
::: a casa propria il proprio pasto.

:: Mi pare una buona idea :)
:: E se si va a pranzo da parenti o amici, non aver paura di offendere la
:: padrona di casa se non si mangia tutto tutto dall'antipasto al dolcetto!

Certo!

Attenzione però che se la padrona di casa è del tipo madre della
"Belva Umana", beh... Poi rischiate di fare la fine che ha fatto Fracchia
nel film :-D
Saxhial
2006-05-29 09:28:01 UTC
Permalink
La nostra amica Onyx ha espresso una difficoltà nel seguire le diete
restrittive come quella che, in un certo senso, proponi tu. "niente
pane, niente alcolici, niente spuntino se non un frutto" e via dicendo.


Credo sarebbe utile prima di tutto indicarle di cercare di riacquistare

un rapporto con il cibo che sia normale, da persona normale, che mangia

normalmente il cibo di tutti i giorni.
Generalmente le persone tendono a mangiare il pane, a bere la birra e
mangiare anche qualche snack ogni tanto...


Insomma onyx, cerca di recuperare un rapporto sano con il cibo. Mangia
quello che mangiano i tuoi genitori, magari diminuendo leggermente le
quantità, cerca di non cadere nelle "abbuffate consolatorie" e se ci
cadi non disperare, perchè come per qualsiasi altra cosa, nessuno
nasce maestro e nessuno ce la può fare al primo colpo.
Se ti capita di mangiare per consolazione, cerca di capire da dove
arriva il tuo desiderio di "colmarti".


Questi sono gli unici consigli che posso davvero darti.
So che sono poco tecnica, ma in questo caso credo che proporre un
regime alimentare ipocalorico e superdietetico sia come proporre a un
malato di anoressia di ingurgitare cioccolato e panna per riprendere
peso. E' ovvio che non ce la può fare, deve prima recuperare un
rapporto naturale con l'alimentazione.


Saluti (sempre solidali).
SBS
2006-05-29 10:57:19 UTC
Permalink
*Saxhial* wrote:

: La nostra amica Onyx ha espresso una difficoltà nel seguire le diete
: restrittive come quella che, in un certo senso, proponi tu. "niente
: pane, niente alcolici, niente spuntino se non un frutto" e via dicendo.

Dall'esperienza che ho acquisito ti dico che è moltro difficile
controllare l'assunzione di carboidrati come il pane (farinacei),
la pasta e i dolci e possono creare una vera dipendenza quando
ci si trova in condizioni di stress. La soluzione migliore, a mio
avviso, è quella di eliminarli drasticamente per poi riprenderli
in piccole quantità dopo un periodo di qualche mese, se proprio
non se ne riesce a fare a meno.
manuela
2006-06-02 17:06:10 UTC
Permalink
Post by onyx
Ho 26 anni e sono obesa.
Sono andata da vari dietologi che proponevano diete
pesanti difficili da seguire. L'unico risultato che
ho ottenuto
è stato quello di perdere 1kg e prenderne poi 2
oltre che spendere
molto. Vorrei riuscire "da sola" e nel modo +
equilibrato possibile
a perdere peso mi sapete consigliare un sito dove
posso crearmi
una dieta.
Grazie mi serve veramente aiuto
ciao mi chiamo manuela,io ho avuto il tuo stesso problema,non ho
mai risolto niente con medici,ne dietologi,ne con diete fai da
te.ma da 3 anni utilizzo dei prodotti fantastici che mi hanno
aiutata a perdere ben 27 kg e 87 cm totali e 4 taglia in meno.ti
invito a visitare il mio sito:www.multimodo.com/viviallagrande
se poi vuoi provare anche tu basta che mi scrivi alla mia e
mail,che troverai nel mio sito.
ciao e buona giornata
--
Postato da Virgilio Newsgroup: scopri i nuovi gruppi
Eros, foto e video a http://newsgroup.eros.virgilio.it
SBS
2006-06-03 19:09:18 UTC
Permalink
*manuela* wrote:

:: ciao mi chiamo manuela,io ho avuto il tuo stesso problema,non ho
:: mai risolto niente con medici,ne dietologi,ne con diete fai da
:: te.ma da 3 anni utilizzo dei prodotti fantastici che mi hanno
:: aiutata a perdere ben 27 kg e 87 cm totali e 4 taglia in meno.ti
:: invito a visitare il mio sito:www.multimodo.com/viviallagrande

Ma chi lo dice che i prodotti herbalife facciano bene?

E poi costano un'occhio della testa!!!!!!!

Continua a leggere su narkive:
Loading...