Discussione:
carne
(troppo vecchio per rispondere)
jetblack
2006-08-31 12:13:11 UTC
Permalink
ho letto che mangiare meno carne è bene, un uomo adulto quanta carne
deve mangiare?
una porzione al giorno? ogni due? quanto?
io ero abituato a mangiarla giornalmente, anche due volte a giorno, non
ho mai avuto problemi, ma ho letto che una preferenza per le proteine
vegetali aiuti nella prevenzione ai tumori, questo è l'unico motivo
per cui modificherei la mia dieta, invece non sono a rischio di
problemi cardiovascovali né particolarmente in sovrappeso.
Enrico C
2006-08-31 12:40:21 UTC
Permalink
Post by jetblack
ho letto che mangiare meno carne è bene,
Dipende. Meno di quanto? Dipende molto anche dal tipo di carne e da come la
cucini.
Post by jetblack
un uomo adulto quanta carne
deve mangiare?
Non esiste un "deve" mangiare.
Come spiega il prof. Del Toma in un articolo su Repubblica Salute, mangiare
carne "non è indispensabile", come del resto nessun *singolo* alimento,
considerato da solo, è completo o indispensabile. Però mangiare carne può
essere utile, per la "comodità" di ricavarne non solo tutti gli aminoacidi
essenziali ma contemporaneamente anche ferro biodisponibile, zinco,
carnitina e vitamine del complesso B.
Post by jetblack
una porzione al giorno? ogni due? quanto?
Dall'articolo di Del Toma:
"quando si cita questo dato di laboratorio e si propone di mangiare
carne un paio di volte alla settimana (e più spesso per giovani e
sportivi)...".
Post by jetblack
io ero abituato a mangiarla giornalmente, anche due volte a giorno, non
ho mai avuto problemi, ma ho letto che una preferenza per le proteine
vegetali aiuti nella prevenzione ai tumori, questo è l'unico motivo
Per la prevenzione dei tumori, scegli bene la carne che mangi e come la
cucini. Evita le carni trasformate, per esempio salumi, wurstel, ecc., che
contengono nitriti. Evita carni fritte e cotte al barbecue, specie le
parti bruciacchiate. Limita le parti grasse, e togli la pelle dal pollo.
Non mangiare solo carni rosse ma alterna con quelle bianche.
Alterna la carne con il pesce. Alterna anche con altre fonti proteiche,
uova, latticini, e naturalmente legumi.
M. & C.
2006-08-31 13:57:22 UTC
Permalink
Post by jetblack
ho letto che mangiare meno carne è bene, un uomo adulto quanta carne
deve mangiare?
Quale sarebbe la fonte dove lo hai letto?
Post by jetblack
ma ho letto che una preferenza per le proteine
vegetali aiuti nella prevenzione ai tumori
Mah...
jetblack
2006-08-31 14:27:05 UTC
Permalink
Post by M. & C.
Post by jetblack
ho letto che mangiare meno carne è bene, un uomo adulto quanta carne
deve mangiare?
Quale sarebbe la fonte dove lo hai letto?
Post by jetblack
ma ho letto che una preferenza per le proteine
vegetali aiuti nella prevenzione ai tumori
Mah...
http://www.healthierus.gov/dietaryguidelines/
jetblack
2006-08-31 14:34:47 UTC
Permalink
Post by jetblack
Post by M. & C.
Post by jetblack
ho letto che mangiare meno carne è bene, un uomo adulto quanta carne
deve mangiare?
Quale sarebbe la fonte dove lo hai letto?
Post by jetblack
ma ho letto che una preferenza per le proteine
vegetali aiuti nella prevenzione ai tumori
Mah...
http://www.healthierus.gov/dietaryguidelines/
anzi forse era una news su google che ho letto per prima. basta cercare
un po' su google e di articoli a riguardo se ne trovano.

certo che il gusto di una costoletta di maiale alla brace... o il
maialino alla brace, croccante fuori e morbido dentro che si scioglie
in bocca... ogni tanto ci va ; )
Madame
2006-08-31 15:13:46 UTC
Permalink
Post by jetblack
.. ogni tanto ci va ; )
uhm....già .. . chissà che se lo pensa anche il maiale , chissà ..
ogni tanto.. chissà .. se lo pensa .. e poi ci ripensa .. ma ormai è troppo
tardi .. chissà

http://www.goveg.com/photos_pig28.asp


http://www.goveg.com/factoryFarming_pigs.asp


Madame

L'industria della carne ha provocato, fra gli statunitensi, più morti di
tutte le guerre di questo secolo. Se la carne è la vostra idea di "cibo vero
per gente vera", farete meglio a vivere in un luogo veramente vicino a un
ospedale veramente efficiente.
- Neal D.Bernard, presidente del "Comitato Medico per una Medicina
Responsabile", USA
M. & C.
2006-08-31 15:43:19 UTC
Permalink
Post by Madame
uhm....già .. . chissà che se lo pensa anche il maiale , chissà ..
ogni tanto.. chissà .. se lo pensa .. e poi ci ripensa .. ma ormai è troppo
tardi .. chissà
Hai ragione, potresti provare anche a dire al leone di non mangiare la
gazzella perchè chissà se lo pensa ogni tanto e poi ci ripensa...
Ma mi faccia il piacere
Madame
2006-09-01 16:38:19 UTC
Permalink
Post by M. & C.
Hai ragione, potresti provare anche a dire al leone di non mangiare la
gazzella perchè chissà se lo pensa ogni tanto e poi ci ripensa...
non mi pare che su questo ng postino dei leoni .

Il leone non ha scelta ( a te risulta ?) , l'umano sì .

Tu _puoi_ scegliere vero ?? ah ecco ..
Post by M. & C.
Ma mi faccia il piacere
era giusto quello che volevo dirti .. :-P

Madame

Questa del confronto uomo/ leone l'ho sentita una volta al giorno ;
fra un po' arrIva quello che dice che anche le carote soffrono AHAHAH
SBS
2006-09-10 21:01:39 UTC
Permalink
Madame (***@NULLAlibero.it) ha scritto:

:: Il leone non ha scelta ( a te risulta ?) , l'umano sì .
::
:: Tu _puoi_ scegliere vero ?? ah ecco ..

Poverini questi maiali così buoni sulla brace :-P
Eu Man
2006-09-11 06:56:36 UTC
Permalink
Post by SBS
Poverini questi maiali così buoni sulla brace :-P
senti, tu puoi pensarla come ti pare, rassicurare te stesso di essere nel
giusto a mangiare gli animali perchè diversamente loro mangerebbero te,
pensare che è stato da sempre così, che l'uomo è la razza superiore etc...

Ma sei invitato a rispettare le opinioni altrui e a NON fare battute cretine
come questa, dal momento che per molte persone quello che tu non consideri
nulla è un assassionio ingiustificato ed immotivato...

... se sei credente, ti piacerebbe che qualcuno ti bestemmiasse in faccia?
lo ritieni rispettoso?
... se non sei credente prova ad immedesimarti.

Voi onnivori/carnivori fate sempre ironia e battute di questo tipo contro
Vegetariani e Vegani, ma ricordate che NOI non vi offendiamo mangiando
frutta e verdura, mentre VOI anche solo mangiando... lasciamo perdere va...

il respetto, come diceva un mio professore, NON è un optional!

Davide.
jetblack
2006-09-11 09:51:24 UTC
Permalink
Post by Eu Man
Post by SBS
Poverini questi maiali così buoni sulla brace :-P
senti, tu puoi pensarla come ti pare, rassicurare te stesso di essere nel
giusto a mangiare gli animali perchè diversamente loro mangerebbero te,
pensare che è stato da sempre così, che l'uomo è la razza superiore etc...
Ma sei invitato a rispettare le opinioni altrui e a NON fare battute cretine
come questa, dal momento che per molte persone quello che tu non consideri
nulla è un assassionio ingiustificato ed immotivato...
... se sei credente, ti piacerebbe che qualcuno ti bestemmiasse in faccia?
lo ritieni rispettoso?
... se non sei credente prova ad immedesimarti.
Voi onnivori/carnivori fate sempre ironia e battute di questo tipo contro
Vegetariani e Vegani, ma ricordate che NOI non vi offendiamo mangiando
frutta e verdura, mentre VOI anche solo mangiando... lasciamo perdere va...
il respetto, come diceva un mio professore, NON è un optional!
cio' che rende antipatici, oggetto di scherno e soprattutto talmente
bizzarri che la vostra causa non viene presa nemmeno in considerazione
da parte dei piu', sono proprio i Vostri eccessi.

gia' maggior rispetto per i vegani che hanno delle motivazioni piu'
articolate, e ad esempio un polletto rustico cresciuto in campagna se
lo mangierebbero senza troppe menate.

con un po' piu' di tolleranza e compromessi otterreste maggior
risultati, ma forse non e' questo che interessa molti di voi, forse e'
piu' importante posizionarvi sul vostro piedistallo immaginario e
puntare il dito contro i cattivoni che mangiano gli animaletti.
Alessandro Morelli
2006-09-11 10:35:36 UTC
Permalink
Post by jetblack
gia' maggior rispetto per i vegani che hanno delle motivazioni piu'
articolate, e ad esempio un polletto rustico cresciuto in campagna se
lo mangierebbero senza troppe menate.
COSA???
jetblack
2006-09-11 11:09:08 UTC
Permalink
Post by Alessandro Morelli
Post by jetblack
gia' maggior rispetto per i vegani che hanno delle motivazioni piu'
articolate, e ad esempio un polletto rustico cresciuto in campagna se
lo mangierebbero senza troppe menate.
COSA???
a quanto ho capito essi sono contro lo sfruttamento animale, non contro
mangiare cibo.

quindi il latte di una mucca in catena di montaggio è il male non per
la sostanza ma per il trattamento riservato alla mucca.

il polletto rustico se la passa bene invece.

sono stato informato male?
Eu Man
2006-09-11 11:22:05 UTC
Permalink
Ah, dunque secondo te un polletto allevato bene che se la passa bene è
contento e non viene sfruttato quando viene ucciso, scannato ed arrostito...
mah!

in estremissima sintesi: un vegetariano non mangia carne e pesce, se è
lacto-ovo assume latte e uova dal mondo animale, poi può essere più o meno
costante e può anche pensarla come dici tu (il padre di un mio amico è
vegetariano ortoressico, se però il mio amico al mare pesca qualche pesce lo
mangia perchè pensa che sia sano).

un vegano non assume alcun tipo di alimento di origine animale e non
berrebbe latte nemmeno se avesse una mucca in casa a vivere con lui in
salotto, tenuta bene, curata come una sorella.... oltre alle idee sullo
sfruttamento ci sono idee + o - fondate sulla validità del cibo di origine
animale che i vegano seguono ed in cui credono.

Davide.
Eu Man
2006-09-11 10:41:58 UTC
Permalink
Post by jetblack
gia' maggior rispetto per i vegani che hanno delle motivazioni piu'
articolate, e ad esempio un polletto rustico cresciuto in campagna se
lo mangierebbero senza troppe menate.
Guarda, se hai incontrato vegani che la pensano in questo modo, NON erano
vegani!
è come dire che conosci dei musulmani che mangiano maiale e bevono
alcolici... loro diranno di esserlo ma in realtà non lo sono pienamente. un
vegano nemmeno usa scarpe, cinture o abiti in pelle... figurati introdurre
nel proprio corpo qualunque tipo di alimento di origine animale.

Se hai avuto modo di notare quello che dici, non erano veramente vegani o
veramente convinti, se supponi, supponi male e non hai ben capito la cultura
vegana che ben si allontana da quell'ortoressia salutista (ma non etica) che
può spingere una persona a ridurre il consumo di carne... essere vegani è un
discorso etico che non accetta/lascia spazio ad alcun tipo di compromesso.

Per il resto, posso anche essere d'accordo che molti vegetariani/vegani
sbagliano nell'approccio e colpevolizzano tutti gli altri. A me se capita di
mangiare in compagnia, mangio (vegetariano) senza accusare nessuno dei
presenti e senza pormi in alcun piedistallo... so che c'è chi lo fa, ma non
mi comporto così.

Davide.
jetblack
2006-09-11 12:07:07 UTC
Permalink
Post by Eu Man
Post by jetblack
gia' maggior rispetto per i vegani che hanno delle motivazioni piu'
articolate, e ad esempio un polletto rustico cresciuto in campagna se
lo mangierebbero senza troppe menate.
Guarda, se hai incontrato vegani che la pensano in questo modo, NON erano
vegani!
è come dire che conosci dei musulmani che mangiano maiale e bevono
alcolici... loro diranno di esserlo ma in realtà non lo sono pienamente. un
vegano nemmeno usa scarpe, cinture o abiti in pelle... figurati introdurre
nel proprio corpo qualunque tipo di alimento di origine animale.
mea culpa, il mio amico parlava di mangiare uova di galline rustiche,
non di mangiare carne, quindi diciamo che pur non essendo un vegano
convinto rimane vegetariano.

anche lui si comporta in maniera tollerante, anche a lui non piacciono
le banalità tipo "ma il leone mangia carne quindi..." bhe il seguito
lo immagini sicuramente.
pippo.calo
2006-09-11 15:41:53 UTC
Permalink
Post by Eu Man
Se hai avuto modo di notare quello che dici, non erano veramente
vegani o veramente convinti, se supponi, supponi male e non hai ben
capito la cultura vegana che ben si allontana da quell'ortoressia
salutista (ma non etica) che può spingere una persona a ridurre il
consumo di carne... essere vegani è un discorso etico che non
accetta/lascia spazio ad alcun tipo di compromesso.
Per il resto, posso anche essere d'accordo che molti
vegetariani/vegani sbagliano nell'approccio e colpevolizzano tutti
gli altri. A me se capita di mangiare in compagnia, mangio
(vegetariano) senza accusare nessuno dei presenti e senza pormi in
alcun piedistallo... so che c'è chi lo fa, ma non mi comporto così.
Davide.

io sono onnivoro....con alcuni distinguo (niente caccia...almeno nei paesi
come il nostro e niente allevamenti intensivi che non rispettano nulla).
Tuttavia condivido pienamente i tuoi due passaggi precedenti.
Sei ...da quello che dici.... un veg* equilibrato nel considerare gli altri
che non la pensano come te e pertanto meriti rispetto.
Io ho avuto "invitati" al mio tavolo veg* ed ho evitato ricette a base di
carne....tanto ci sono molte cose buone anche vegetali e per una sera in
onore di amici è doveroso fare una eccezione.

Tuttavia ci sono troppi estremisti fra le fila dei veg*...di quelli che
arrivano a dire che fra una mucca ed un bambino...sacrificherebbero il
bambino....e questi ti assicuro fanno un male enorme alla causa....
Uno di loro fa dei danni che vanno poi compensati da decine come te.
--
Saluti
***@viaspammetetiscalinet.it
Indegno Coglione, fu coglione evaristo, fu infradito.
2006-09-11 12:42:32 UTC
Permalink
Post by Eu Man
Voi onnivori/carnivori fate sempre ironia e battute di questo tipo contro
Vegetariani e Vegani, ma ricordate che NOI non vi offendiamo mangiando
frutta e verdura, mentre VOI anche solo mangiando... lasciamo perdere va...
Ma mo che cazzo vuoi, non devo mangiare le bistecche per fare un favore a
te?
Ma senti questo!
Eu Man
2006-09-11 13:41:56 UTC
Permalink
Io non ti ho chiesto nulla, nemmeno ti conosco e/o so chi sei...

se ti senti colpito sono problemi tuoi, non ho detto in alcun modo che
qualcuno deve fare o meno qualcosa...

Hai fatto bene a sceglierti quel nick, ti si addice...

L'educazione NON è un optional...

ciao, Davide ( io firmo le mie email).
rusca
2006-09-01 08:48:07 UTC
Permalink
Post by Madame
Post by jetblack
.. ogni tanto ci va ; )
uhm....già .. . chissà che se lo pensa anche il maiale , chissà ..
ogni tanto.. chissà .. se lo pensa .. e poi ci ripensa .. ma ormai è troppo
tardi .. chissà
http://www.goveg.com/photos_pig28.asp
http://www.goveg.com/factoryFarming_pigs.asp
Madame
stesso discorso lo fanno i polli , i conigli , i tacchini , i palmipedi ,
le mucche ,le pecore , i cavalli .....

vuoi che vada avanti ??? ce ne sono ancora sai ?

questo è un ng di alimentazione m secondo te quando si parla di proteine
di origine animali a che cosa ci si riferisce ?

rusca
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
enaud
2006-09-03 11:55:23 UTC
Permalink
In uno studio chi mangiava 2 volte al giorno carne ROSSA, aveva un incidenza
di tumore al colon superiore! qundi se tu mangi 2 volte al giorno carne spero
che non mangi carne rossa ma per carne intenndi anche bianca o pesce.
--
giuseppe
Enrico C
2006-09-03 13:44:33 UTC
Permalink
Post by enaud
In uno studio chi mangiava 2 volte al giorno carne ROSSA,
Era carne fresca o con conservanti? Cotta come?
--
Enrico C
ant77
2006-09-03 13:47:04 UTC
Permalink
Post by Enrico C
Post by enaud
In uno studio chi mangiava 2 volte al giorno carne ROSSA,
Era carne fresca o con conservanti? Cotta come?
non conosco lo studio anche perché enaud non specifica che studio è, ma
immagino sarà stata la carne come la consumano tutti
Enrico C
2006-09-03 14:01:55 UTC
Permalink
Post by ant77
Post by Enrico C
Post by enaud
In uno studio chi mangiava 2 volte al giorno carne ROSSA,
Era carne fresca o con conservanti? Cotta come?
non conosco lo studio anche perché enaud non specifica che studio è, ma
immagino sarà stata la carne come la consumano tutti
Tutti chi? Quelli che fanno colazione con bacon soffritto, pranzano con
panino e hot dog, e cenano con costelette al barbecue?
Il tipo di consumo di carne rossa varia da Paese a Paese e da individuo a
individuo.
Alcuni tipi di carne e di cottura sono associati ai tumori, altri invece
sono risultati "innocenti", secondo alcuni studi che hanno distinto, dunque
non ha molto senso fare un calderone di tutto.
Sarebbe un po' come dire che gli alimenti vegetali non sono salutari perché
molti mangiano soprattutto patate fritte.
ant77
2006-09-03 14:07:17 UTC
Permalink
"Enrico C"
Post by Enrico C
Tutti chi? Quelli che fanno colazione con bacon soffritto, pranzano con
panino e hot dog, e cenano con costelette al barbecue?
anche. Oppure pensi forse che abbiano preso un campione di persone composto
solo da mangiatori di carne bruciata per avvalorara la loro ipotesi che
mangiare carne fa male? Sarà stato un campione ben pesato, rispondente alle
regole della scienza, senza il rispetto delle quali non si può neanche
lontanamente sperare in una pubblicazione su un giornale scientifico serio.
Post by Enrico C
Il tipo di consumo di carne rossa varia da Paese a Paese e da individuo a
individuo.
Alcuni tipi di carne e di cottura sono associati ai tumori, altri invece
sono risultati "innocenti", secondo alcuni studi che hanno distinto, dunque
non ha molto senso fare un calderone di tutto.
ha senso invece, per dare un quadro generale di cosa comporta l'odierno
consumo di carne nei nostri paesi, e fotografare la situazione. Forse allora
neanche gli studi sul fumo di sigaretta hanno per te senso?
Post by Enrico C
Sarebbe un po' come dire che gli alimenti vegetali non sono salutari perché
molti mangiano soprattutto patate fritte.
Si ma non corrisponderebbe alla realtà, perché oggi il gruppo "vegetariani"
è composto da persone che curano più l'alimentazione degli onnivori, sennò
non si spiegherebbe perché godono di maggior salute, son mediamente più
vicini al proprio peso forma etc...
Questo non significa che mangiare carne sia dannoso in termini assoluti
Enrico C
2006-09-03 14:37:33 UTC
Permalink
Post by ant77
"Enrico C"
Post by Enrico C
Tutti chi? Quelli che fanno colazione con bacon soffritto, pranzano con
panino e hot dog, e cenano con costelette al barbecue?
anche. Oppure pensi forse che abbiano preso un campione di persone composto
solo da mangiatori di carne bruciata
No, hanno messo tutti insieme, inclusi i mangiatori di carne grassa
bruciata e inclusi i mangiatori di carne conservata con nitriti, cioè la
maggioranza, e poi hanno fatto la media con i mangiatori di carne fresca
cotta con intelligenza...
Cioè hanno fatto la media delle pere con le mele.
Post by ant77
per avvalorara la loro ipotesi che
mangiare carne fa male?
Semmai ha avvalorato che un consumo troppo frequente fa male, che è ben
altro discorso.
Post by ant77
Sarà stato un campione ben pesato, rispondente alle
regole della scienza, senza il rispetto delle quali non si può neanche
lontanamente sperare in una pubblicazione su un giornale scientifico serio.
Se prendo cento persone a caso, credo che molti mangino pastasciutta e
pane a ruota libera, patate fritte, dolci pieni di zucchero,ecc., più che
frutta e verdura. Dunque devo dedurne che gli alimenti di origine vegetale
fanno male? ;)
Post by ant77
Post by Enrico C
Il tipo di consumo di carne rossa varia da Paese a Paese e da individuo a
individuo.
Alcuni tipi di carne e di cottura sono associati ai tumori, altri invece
sono risultati "innocenti", secondo alcuni studi che hanno distinto,
dunque
Post by Enrico C
non ha molto senso fare un calderone di tutto.
ha senso invece, per dare un quadro generale di cosa comporta l'odierno
consumo di carne nei nostri paesi, e fotografare la situazione.
Interessante. Se invece fotografi il consumo odierno di ortaggi nei Paesi
occidentali, scoprirai che il consumo preferito è quello delle patate
fritte, non del cavolfiore o delle zucchine lesse. Dunque gli ortaggi fanno
male?
Post by ant77
Forse allora
neanche gli studi sul fumo di sigaretta hanno per te senso?
Gli studi sul fumo di sigaretta hanno mostrato (se ben ricordo) che il fumo
è tossico, cioè fa male anche fumare poche sigarette, o sigarette light.
Ovvero, non esiste il consumo buono e quello cattivo di sigarette.
Per quanto riguarda la carne (o gli ortaggi, o tanti altri esempi
nell'alimentazione) esiste invece il buono e il cattivo, non ha senso
sparare nel mucchio.
Post by ant77
Post by Enrico C
Sarebbe un po' come dire che gli alimenti vegetali non sono salutari
perché
Post by Enrico C
molti mangiano soprattutto patate fritte.
Si ma non corrisponderebbe alla realtà, perché oggi il gruppo "vegetariani"
Non parlavo di vegetariani, ma di alimenti vegetali, che consumano tutti.
Se una ricerca dovesse valutare gli alimenti vegetali guardando a come
mangia l'uomo medio, senza distinguere tra chi mangia cicoria e chi mangia
patate fritte, cosa ricaverebbe? Si tratterebbe di una "media" senza
particolare significato. Se fai la statistica tra chi mangia un pollo
intero e chi muore di fame e non mangia nulla, trovi che ognuno mangia
mezzo pollo, ma così non descrivi la realtà.... ;)
Post by ant77
è composto da persone che curano più l'alimentazione degli onnivori, sennò
non si spiegherebbe perché godono di maggior salute, son mediamente più
vicini al proprio peso forma etc...
Questo non significa che mangiare carne sia dannoso in termini assoluti
Esatto.


--
ant77
2006-09-03 14:52:06 UTC
Permalink
"Enrico C"
Post by Enrico C
e poi hanno fatto la media con i mangiatori di carne fresca
cotta con intelligenza...
Cioè hanno fatto la media delle pere con le mele.
si certo ma quello che conta è ciò che accade nella realtà, non nel mondo
ideale.
Questo mondo è fatto così, ora. Ciò non impedisce ad una persona che ha
tempo, voglia, intelligenza, soldi, di mangiare carne in maniera equilibrata
e proveniente da allevamenti bio e senza averne svantaggi per la salute.
Se è per quello una persona può dotarsi di eroina pura e pungersi in
perfetta asepsi e andare avanti così fino a 95 anni. Per questo bisognerebbe
diffondere l'idea che ci si può bucare senza averne danni? Ora sto
esagerando, per rendere l'idea. Mangiare carne nella nostra società in
maniera salubre e intelligente, non è così facile. Si dice spesso che un
vegetariano (o meglio un vegano) per stare sano deve fare tanta attenzione a
cosa mangia, e assumere anche un integratore (b12). Beh l'attenzione che
deve porre un onnivoro per non avere danni dalla sua dieta non è dissimile
da quella che deve porre un vegano, oggi giorno, nel contesto in cui vivono
milioni di persone, nelle realtà metropolitane e non solo.
Post by Enrico C
Gli studi sul fumo di sigaretta hanno mostrato (se ben ricordo) che il fumo
è tossico, cioè fa male anche fumare poche sigarette, o sigarette light.
Ovvero, non esiste il consumo buono e quello cattivo di sigarette.
si ma esiste il consumo di tabacco che non è stato oggetto di studi, ad
esempio un buon sigaro fatto a mano una volta a settimana. Le sigarette son
unicamente un oggetto industriale, artigianali non esistono, come esiste
invece la carne del rarissimo pastore che fa tutto come 100 anni fa.
Post by Enrico C
Per quanto riguarda la carne (o gli ortaggi, o tanti altri esempi
nell'alimentazione) esiste invece il buono e il cattivo, non ha senso
sparare nel mucchio.
imho ha senso riferire come è la situazione, poi ognuno decida per se. Oggi
i vegetariani son più sani mediamente degli onnivori, questo è ciò che conta
prima di tutto, poi si possono fare i distinguo e capire i motivi
Post by Enrico C
Se fai la statistica tra chi mangia un pollo
intero e chi muore di fame e non mangia nulla, trovi che ognuno mangia
mezzo pollo, ma così non descrivi la realtà.... ;)
stai decontestualizzando e ciò non è utile a nessuno.
Post by Enrico C
Post by ant77
è composto da persone che curano più l'alimentazione degli onnivori, sennò
non si spiegherebbe perché godono di maggior salute, son mediamente più
vicini al proprio peso forma etc...
Questo non significa che mangiare carne sia dannoso in termini assoluti
Esatto.
esatto, quindi hai fatto un discorso inutile, e se avessi letto tutto il
messaggio mio prima di premere reply te ne saresti accorto >:-)
ciao
Enrico C
2006-09-03 21:24:25 UTC
Permalink
Post by ant77
"Enrico C"
Post by Enrico C
e poi hanno fatto la media con i mangiatori di carne fresca
cotta con intelligenza...
Cioè hanno fatto la media delle pere con le mele.
si certo ma quello che conta è ciò che accade nella realtà, non nel mondo
ideale.
Questo mondo è fatto così, ora.
Si potrebbe anche osservare che la gente mangia patate fritte nell'olio di
palma, non zucchine al finocchietto. E al Mac si mangia pane bianco gommoso
pieno di additivi, non zuppa di chicchi di orzo e grano e saraceno. Dunque,
dovremmo concludere che "gli ortaggi fanno male" o "i cereali fanno male",
perché "questo mondo è fatto così"? Penso proprio di no.
Post by ant77
Ciò non impedisce ad una persona che ha
tempo, voglia, intelligenza, soldi, di mangiare carne in maniera equilibrata
e proveniente da allevamenti bio e senza averne svantaggi per la salute.
Come già spiegato, l'associazione con alcuni tumori riguarda la carne
conservata dove si aggiungono nitriti e la carne cotta fritta o al
barbecue, per la possibile formazione di composti tossici. Non è poi così
difficile evitarle.
Post by ant77
Se è per quello una persona può dotarsi di eroina pura e pungersi in
perfetta asepsi e andare avanti così fino a 95 anni. Per questo bisognerebbe
diffondere l'idea che ci si può bucare senza averne danni? Ora sto
esagerando,
Meno male che te ne rendi conto.
Post by ant77
per rendere l'idea. Mangiare carne nella nostra società in
maniera salubre e intelligente, non è così facile.
In generale, trovare alimenti perfettamente salubri nella nostra società
non è molto facile. Periodicamente vengono ricordati i dati secondo cui una
certa percentuale della frutta e della verdura contiene dei residui di
pesticidi. Quando si compra il pesce anche occorre fare attenzione, per via
dell'inquinamento. Al supermercato, più che cibi freschi si vendono tanti
prodotti trasformati e raffinati molto diversi dall'"originale", sia che si
tratta di alimenti vegetali o a base di carne. Per quanto riguarda la
carne, allevatori disonesti potrebbero aver utilizzato ormoni e farmaci
illegali...
Tutto ciò dovrebbe spingerci a distinguere *all'interno* di ciascuna
categoria il buono dal meno buono, e cercare qualità e salute, piuttosto
che cercare di demonizzare una categoria di cibi e santificarne un'altra.
Post by ant77
Si dice spesso che un
vegetariano (o meglio un vegano) per stare sano deve fare tanta attenzione a
cosa mangia, e assumere anche un integratore (b12). Beh l'attenzione che
deve porre un onnivoro per non avere danni dalla sua dieta non è dissimile
da quella che deve porre un vegano, oggi giorno, nel contesto in cui vivono
milioni di persone, nelle realtà metropolitane e non solo.
Sono due piani diversi. Il vegano necessita di B12 perché è una vitamina
contenuta solo negli alimenti animali, che ha scelto di non mangiare.

Invece, l'onnivoro, come anche il vegetariano, deve fare attenzione a quel
che mette nel carrello della spesa perché al supermercato si vendono anche
molte "schifezze": ma questo problema riguarda tutti: l'onnivoro per farà
meglio a evitare i wurstel ai nitriti, ma il vegetariano (come chiunque)
farà bene a evitare la margarina con grassi trans, solo per fare un
esempio.
Post by ant77
Post by Enrico C
Gli studi sul fumo di sigaretta hanno mostrato (se ben ricordo) che il
fumo
Post by Enrico C
è tossico, cioè fa male anche fumare poche sigarette, o sigarette light.
Ovvero, non esiste il consumo buono e quello cattivo di sigarette.
si ma esiste il consumo di tabacco che non è stato oggetto di studi, ad
esempio un buon sigaro fatto a mano una volta a settimana. Le sigarette son
unicamente un oggetto industriale, artigianali non esistono, come esiste
invece la carne del rarissimo pastore che fa tutto come 100 anni fa.
Insisti con esempi fuorvianti, e non posso che ripeterti quanto detto: per
prevenire i tumori non è necessario cercare la carne del pastore che fa
tutto come 100 anni fa. Anzi, anche la carne del pastore diventa a rischio
se non la sai cucinare nel modo giusto.
Si tratta, come spiegato, di dare la preferenza alle carni fresche magre,
cotte senza alte temperature, ed evitare quelle grigliate, fritte,
bruciacchiate e gli insaccati con nitriti. Meglio ancora, alternare le
fonti proteiche, con carni bianche, la carne degli animali acquatici
(pesce), uova, latticini, e naturalmente gli ottimi legumi.
Post by ant77
Post by Enrico C
Per quanto riguarda la carne (o gli ortaggi, o tanti altri esempi
nell'alimentazione) esiste invece il buono e il cattivo, non ha senso
sparare nel mucchio.
imho ha senso riferire come è la situazione, poi ognuno decida per se. Oggi
i vegetariani son più sani mediamente degli onnivori, questo è ciò che conta
prima di tutto, poi si possono fare i distinguo e capire i motivi
Questo è ciò che conta per fare propaganda, certo. Distinguere e capire i
motivi sarebbe troppa fatica.
Post by ant77
Post by Enrico C
Se fai la statistica tra chi mangia un pollo
intero e chi muore di fame e non mangia nulla, trovi che ognuno mangia
mezzo pollo, ma così non descrivi la realtà.... ;)
stai decontestualizzando e ciò non è utile a nessuno.
No, sto cercando di farti capire qual è la tua operazione: fai una grande
media su tutti gli onnivori e concludi che l'alimentazione onnivora non è
sana. Proprio come il famoso mezzo pollo di Trilussa, che non distingueva
tra chi fa chi si ingozza e chi fa la fame.
Post by ant77
Post by Enrico C
Post by ant77
è composto da persone che curano più l'alimentazione degli onnivori,
sennò
Post by Enrico C
Post by ant77
non si spiegherebbe perché godono di maggior salute, son mediamente più
vicini al proprio peso forma etc...
Questo non significa che mangiare carne sia dannoso in termini assoluti
Esatto.
esatto, quindi hai fatto un discorso inutile, e se avessi letto tutto il
messaggio mio prima di premere reply te ne saresti accorto >:-)
Da una parte ti rendi conto che mangiare carne non è dannoso in termini
assoluti, dall'altro però pensi che mangiare carne senza danneggiarsi sia
un vero miracolo, dunque in pratica il tuo discorso è che mangiare carne fa
male, di norma e salvo casi rari. Su questo non sono d'accordo, per le
ragioni che ho provato a spiegare.
--
Enrico C

=======================================
http://www.lillathedog.net/icling/dizionari_inglese.html
ant77
2006-09-03 21:52:17 UTC
Permalink
"Enrico C"
fai una grande media su tutti gli onnivori e concludi che l'alimentazione
onnivora non è
sana.
stai mentendo, sei in mala fede, questo e palese ma lo rimarco per i
distratti (fra i quali probabilmente ci sei pure tu). Chi fa propaganda qua
sei tu, che non sai accettare i discorsi di chi NON fa propaganda, ma espone
fatti e discorsi logici, come l'evidenza di studi secondo i quali l'essere
vegetariani oggi aiuta ad apprendere sani schemi nutrizionali, e secondo i
quali chi è vegetariano è mediamente una persona più sana. Non riesci a
svicolarti dal fatto che non sto dicendo che mangiare carne fa male, bensì
un discorso leggermente più sottile (leggermente, mica tanto eh)
Da una parte ti rendi conto che mangiare carne non è dannoso in termini
assoluti, dall'altro però pensi che mangiare carne senza danneggiarsi sia
un vero miracolo, dunque in pratica il tuo discorso è che mangiare carne fa
male, di norma e salvo casi rari. Su questo non sono d'accordo, per le
ragioni che ho provato a spiegare.
Forzi le mie conclusioni e devi i discorsi, come scritto più giù ribadisco
che stai alterando la discussione, probabilmente perché messo in difficoltà
di fronte ad una persona che in maniera non aggressiva parla di certi
argomenti senza cadere nel dogmatismo e nell'integralismo.
Per inciso, non son vegan.
Indegno Coglione, fu coglione evaristo, fu infradito.
2006-09-03 14:59:43 UTC
Permalink
Post by ant77
Si ma non corrisponderebbe alla realtà, perché oggi il gruppo "vegetariani"
è composto da persone che curano più l'alimentazione degli onnivori, sennò
non si spiegherebbe perché godono di maggior salute,
Rotfl.
ant77
2006-09-03 15:08:30 UTC
Permalink
"Indegno Coglione, fu coglione evaristo, fu infradito."
Post by Indegno Coglione, fu coglione evaristo, fu infradito.
sennò non si spiegherebbe perché godono di maggior salute,
Rotfl.
o didimo solitario e annoiato, che ti fa sorridere?
un vegetariano può anche mangiare male sai?
Indegno Coglione, fu coglione evaristo, fu infradito.
2006-09-03 19:06:05 UTC
Permalink
Post by ant77
"Indegno Coglione, fu coglione evaristo, fu infradito."
Post by Indegno Coglione, fu coglione evaristo, fu infradito.
sennò non si spiegherebbe perché godono di maggior salute,
Rotfl.
o didimo solitario e annoiato, che ti fa sorridere?
Le cazzate in generale. Ne hai altre?
Enrico C
2006-08-31 16:22:21 UTC
Permalink
Post by jetblack
anzi forse era una news su google che ho letto per prima. basta cercare
un po' su google e di articoli a riguardo se ne trovano.
Cercando con Google si trova tutto e il contrario di tutto, occorre
verificare e selezionare le notizie perché altrimenti fai solo confusione.
--
Enrico C

=======================================
http://www.lillathedog.net/icling/dizionari_inglese.html
M. & C.
2006-08-31 15:29:05 UTC
Permalink
Post by jetblack
http://www.healthierus.gov/dietaryguidelines/
Potevi postare il link al solo articolo, lì c'è tanta di quella roba...
Comunque a mio avviso le proteine vegetali non possono in nessun modo
sostituire le proteine animali.
Madame
2006-09-01 17:18:46 UTC
Permalink
Post by M. & C.
Comunque a mio avviso le proteine vegetali non possono in nessun modo
sostituire le proteine animali.
A tuo avviso , peccato che la scienza medica ( non io di certo ) dica il
contrario .

Sai cosa sono i 22 aminoacidi essenziali ? sai che differenza passa fra
aminoacidi e proteine ?

No , giusto per essere precisi .

Madame
M. & C.
2006-09-03 09:23:35 UTC
Permalink
Post by Madame
Sai cosa sono i 22 aminoacidi essenziali ? sai che differenza passa
fra
Post by Madame
aminoacidi e proteine ?
Certo che lo so e proprio per questo ho scritto e confermo quello che ho
detto, e lo conferma anche la scienza
ant77
2006-09-03 12:04:28 UTC
Permalink
"M. & C."
Post by M. & C.
e lo conferma anche la scienza
e no, mi spiace ma non si può fare dis-informazione così
Indegno Coglione, fu coglione evaristo, fu infradito.
2006-09-03 13:24:59 UTC
Permalink
Post by ant77
"M. & C."
Post by M. & C.
e lo conferma anche la scienza
e no, mi spiace ma non si può fare dis-informazione così
Vai, fagli vedere come si fa.
Alessandro Morelli
2006-08-31 16:38:38 UTC
Permalink
Post by jetblack
ho letto che una preferenza per le proteine
vegetali aiuti nella prevenzione ai tumori
Per quel che mi risulta, queste ricerche possono presentare facilmente dati
che dicono che, rispetto ad un placebo, il gruppo che mangia carne ha
un'incidenza tumorale maggiore. Quindi associano le proteine vegetali come
risultato della diminuzione tumorale che è stata riscontrata.

A mio avviso, questo è solo un messaggio che conviene loro. Il vero dato è
che chi si ciba di proteine vegetali per giungere alla RDA di proteine e
completare lo spettro amminoacidico meglio che può è costretto a mangiare
moltissimi legumi, cereali e verdura. E chi si ciba in tale modo, assume
moltissima fibra, vitamine e minerali. E tutti sanno che fibre, vitamine e
minerali abbassano l'incidenza dei tumori...

Io rimango dell'idea, fino a quando il gruppo in esame di una siffatta
ricerca non vivrà per anni con proteine della soia in polvere (quindi senza
vitamine e minerali) e dimostreranno che l'incidenza tumorale è comunque più
bassa, che l'unica cosa migliore delle proteine vegetali rispetto alle
animali è il contenuto di microelementi che solitamente le accompagna.
Enrico C
2006-08-31 17:23:36 UTC
Permalink
Post by Alessandro Morelli
Post by jetblack
ho letto che una preferenza per le proteine
vegetali aiuti nella prevenzione ai tumori
Per quel che mi risulta, queste ricerche possono presentare facilmente dati
che dicono che, rispetto ad un placebo, il gruppo che mangia carne ha
un'incidenza tumorale maggiore.
Non ha molto senso IMHO considerare il "gruppo che mangia carne" come un
insieme unico, visto che ci sono alcuni tipi di carne (esempio: carne
grassa cotta al barbecue, oppure salumi contenenti nitriti) effettivamente
associati ai tumori, mentre altri tipi di carni non sono associati.
Sarebbe come prendere un condominio dove abitano sia ladri che persone
oneste e fare la media e in base alla media valutare l'onestà di tutti gli
abitanti del condominio, e dire che sono tutti "un po' ladri"! ;)

Persino il prof. Veronesi, oncologo e vegetariano per scelta personale
(AFAIK), non proibisce la carne a chi gli chiede consiglio su come
prevenire i tumori, ma semmai suggerisce di preferire alcuni tipi piuttosto
che altri, e cucinarla in un certo modo, e alternare con il pesce...
http://ok.corriere.it/veronesi/risponde_in.shtml
E parliamo di Veronesi, uno dei medici più amati dai vegetariani!


In sostanza, qualsiasi discorso in cui si parli genericamente di "la carne"
senza distinzioni, mettendo insieme chi mangia il petto di tacchino al
forno e chi invece mangia wurstel e barbecue a tutto spiano, è un discorso
molto generico e IMHO poco utile.
Ovvio che non mi rivolgo a te, Ale, ma a chi fa questi discorsi! :)
Post by Alessandro Morelli
Quindi associano le proteine vegetali come
risultato della diminuzione tumorale che è stata riscontrata.
A mio avviso, questo è solo un messaggio che conviene loro. Il vero dato è
che chi si ciba di proteine vegetali per giungere alla RDA di proteine e
completare lo spettro amminoacidico meglio che può è costretto a mangiare
moltissimi legumi, cereali e verdura. E chi si ciba in tale modo, assume
moltissima fibra, vitamine e minerali. E tutti sanno che fibre, vitamine e
minerali abbassano l'incidenza dei tumori...
Esattamente. "Mangiare carne" non vuol dire non mangiare verdure. Chi non
mangia verdure sbaglia, sia che mangi carni sia che mangi solo
pastasciutta!
E "mangiare carne" non vuol dire strafogarsi di carne fritta o
carbonizzata.
Ben vengano i legumi e il pesce, nonché uova e latticini, come fonti di
proteine alternative da alternare alla carne, ma senza demonizzare
quest'ultima.

C'è anche da dire che certe critiche al consumo di carne nascono dagli USA,
dove la situazione di partenza è diversa. E' anche giust criticare il
consumo eccessivo di carne rossa all'americana, magari carne con ormoni
(come è consentita negli USA ma non in Europa), magari carne grassa al
barbecue, hot dog pieni di nitriti, o hamburger in panini con salsine alla
McDonald's. Ma non riguardano un consumo fatto con criterio all'interno di
una dieta varia e ricca, dove si usino anche altre fonti di proteine
(pesce, latticini, uova, legumi), e dove non mancano le verdure.
Post by Alessandro Morelli
Io rimango dell'idea, fino a quando il gruppo in esame di una siffatta
ricerca non vivrà per anni con proteine della soia in polvere (quindi senza
vitamine e minerali) e dimostreranno che l'incidenza tumorale è comunque più
bassa, che l'unica cosa migliore delle proteine vegetali rispetto alle
animali è il contenuto di microelementi che solitamente le accompagna.
Sì, nei legumi ci sono microelementi e fibre, quindi credo non dovrebbero
essere trascurati. E' giusto ricordare che ci sono anche le proteine
vegetali e che non c'è solo la "fettina". Però non è condivisibile
l'allarmismo secondo cui la "carne fa male" in assoluto, spinto magari da
motivazioni etiche personali, che sono rispettabili ma a volte rischiano di
far vedere solo le notizie negative riguardo ai cibi che non stanno
"simpatici" e solo le notizie positive riguardo ai cibi prediletti! ;-)
--
Enrico C

=======================================
http://www.lillathedog.net/icling/dizionari_inglese.html
Alessandro Morelli
2006-08-31 21:05:02 UTC
Permalink
Post by Enrico C
In sostanza, qualsiasi discorso in cui si parli genericamente di "la carne"
senza distinzioni, mettendo insieme chi mangia il petto di tacchino al
forno e chi invece mangia wurstel e barbecue a tutto spiano, è un discorso
molto generico e IMHO poco utile.
Certo, questo a prescindere da tutto.
Post by Enrico C
Ovvio che non mi rivolgo a te, Ale, ma a chi fa questi discorsi! :)
Avevo capito, non preoccuparti! ^__^
Post by Enrico C
Post by Alessandro Morelli
Quindi associano le proteine vegetali come
risultato della diminuzione tumorale che è stata riscontrata.
A mio avviso, questo è solo un messaggio che conviene loro. Il vero dato è
che chi si ciba di proteine vegetali per giungere alla RDA di proteine e
completare lo spettro amminoacidico meglio che può è costretto a mangiare
moltissimi legumi, cereali e verdura. E chi si ciba in tale modo, assume
moltissima fibra, vitamine e minerali. E tutti sanno che fibre, vitamine e
minerali abbassano l'incidenza dei tumori...
Esattamente. "Mangiare carne" non vuol dire non mangiare verdure. Chi non
Post by Alessandro Morelli
mangia verdure sbaglia, sia che mangi carni sia che mangi solo
pastasciutta!
E "mangiare carne" non vuol dire strafogarsi di carne fritta o
carbonizzata.
Ben vengano i legumi e il pesce, nonché uova e latticini, come fonti di
proteine alternative da alternare alla carne, ma senza demonizzare
quest'ultima.
Così si parla!!!
Post by Enrico C
C'è anche da dire che certe critiche al consumo di carne nascono dagli
USA, dove la situazione di partenza è diversa. E' anche giust criticare il
consumo eccessivo di carne rossa all'americana, magari carne con ormoni
(come è consentita negli USA ma non in Europa), magari carne grassa al
barbecue, hot dog pieni di nitriti, o hamburger in panini con salsine alla
McDonald's. Ma non riguardano un consumo fatto con criterio all'interno di
una dieta varia e ricca, dove si usino anche altre fonti di proteine
(pesce, latticini, uova, legumi), e dove non mancano le verdure.
Osservazione non da poco! Concordo, numerosi studi americani parlano proprio
di conservanti e "trattamenti" che sui legumi e vegetali in genere non ci
sono oppure sono presenti in quantità inferiore, ma per fortuna nell'UE
vigono norme diverse!
Post by Enrico C
Post by Alessandro Morelli
Io rimango dell'idea, fino a quando il gruppo in esame di una siffatta
ricerca non vivrà per anni con proteine della soia in polvere (quindi senza
vitamine e minerali) e dimostreranno che l'incidenza tumorale è comunque più
bassa, che l'unica cosa migliore delle proteine vegetali rispetto alle
animali è il contenuto di microelementi che solitamente le accompagna.
Sì, nei legumi ci sono microelementi e fibre, quindi credo non dovrebbero
essere trascurati. E' giusto ricordare che ci sono anche le proteine
vegetali e che non c'è solo la "fettina". Però non è condivisibile
l'allarmismo secondo cui la "carne fa male" in assoluto, spinto magari da
motivazioni etiche personali, che sono rispettabili ma a volte rischiano di
far vedere solo le notizie negative riguardo ai cibi che non stanno
"simpatici" e solo le notizie positive riguardo ai cibi prediletti! ;-)
Giustissimo, siamo d'accordo proprio su tutto, mi fa piacere... ^__^
rusca
2006-09-01 08:42:38 UTC
Permalink
Post by Alessandro Morelli
Giustissimo, siamo d'accordo proprio su tutto, mi fa piacere... ^__^
ultimamente sono un pò troppo d'accordo con voi due ...

data la mia natura " teroristica " ( culturalmente parlando ) ,
dovrò riflettere a lungo..su questo mio moderatismo...


:-))))))

rusca
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Fred
2006-08-31 22:18:42 UTC
Permalink
http://www.corriere.it/sportello-cancro/articoli/2005/07_Luglio/11/carne_rossa_rischio.shtml

questo non lo dice "uno qualunque"


"jetblack" <***@yahoo.it> ha scritto nel messaggio news:***@m73g2000cwd.googlegroups.com...
ho letto che mangiare meno carne è bene, un uomo adulto quanta carne
deve mangiare?
una porzione al giorno? ogni due? quanto?
io ero abituato a mangiarla giornalmente, anche due volte a giorno, non
ho mai avuto problemi, ma ho letto che una preferenza per le proteine
vegetali aiuti nella prevenzione ai tumori, questo è l'unico motivo
per cui modificherei la mia dieta, invece non sono a rischio di
problemi cardiovascovali né particolarmente in sovrappeso.
Enrico C
2006-09-01 08:46:45 UTC
Permalink
Post by Fred
http://www.corriere.it/sportello-cancro/articoli/2005/07_Luglio/11/carne_rossa_rischio.shtml
questo non lo dice "uno qualunque"
Lo studio di Epic2, iniziato nel lontano 1992, non è nuovo, è stato già
postato e analizzato tempo fa sul NG. Se non ricordo male l'avevo segnalato
io stesso.
Il problema principale, però, è che si confronta la categoria dei
"mangiatori di carne" come se fosse un blocco monolitico, mentre dentro ci
sono sia i mangiatori di wurstel e salumi con nitriti (notoriamente
associati ai tumori), sia i mangiatori di carne grassa al barbecue (altra
categoria a rischio), ma anche gli altri tipi di carne e gli altri modi di
cottura che invece risultano "innocenti" in base ad altre ricerche che
hanno guardato più nel dettaglio (ma che gli anti-carne si guardano bene
dal citare, visto che interessa solo l'allarme).
Inoltre, anche considerando il solo studio di Epic2, l'associazione ai
tumori del colon-retto riguarda i forti mangiatori di carne rossa, non il
consumo moderato, segno che non serve essere vegetariani per prevenire i
tumori ma semmai basta evitare gli eccessi: non carne rossa ogni giorno ma
alternare a carni bianche, pesce, uova, latticini, legumi, cioè altre fonti
proteiche (e, come già detto, evitare i tipi di carne e le cotture a
rischio).
Tieni anche conto che qualsiasi alimento ha i suoi pro e contro, specie se
il consumo è eccessivo, ma occorre guardare all'effetto globale sulla
salute, non ha molto senso considerare un'associazione positiva o negativa
con una singola patologia e in base a quello demonizzare o santificare un
alimento.
Mosley
2006-09-01 09:51:59 UTC
Permalink
Il problema principale, però, è che si confronta la categoria dei
"mangiatori di carne" come se fosse un blocco monolitico, mentre dentro ci
sono sia i mangiatori di wurstel e salumi con nitriti (notoriamente
associati ai tumori)
Il problema è sempre quello. Un po' come confrontare un gruppo di persone
vegetariane con un gruppo di persone che non lo è. Ma che
cavolo....all'interno del gruppo di coloro che non sono vegetariani c'è
anche chi si 'nutre' ingurgitanto qualsiasi tipo di immondizia gli capiti a
tiro, è sedentario, e fuma 80 sigarette al giorno. Mentre uno diventa
vegetariano per una questione di igenismo fisico non si sovralimenta, modera
l'alcol o non ne beve affatto, fa esercizio fisico.

Prendiamo un gruppo di vegans ed un gruppo di onnivori che si nutra entro il
proprio fabbisogno energetico, od anche leggermente al di sotto, utilizzando
la carne in maniera intelligente alternando tra carne bianca e rossa, che
non disdegni un paio di porzioni, od anche più, di pesce alla settimana, che
mangi anche uova e formaggi senza esagerare ed i cui pasti siano in gran
parte composti come volume da verdure ed ortaggi, che mangino regolarmente
un paio di frutti al giorno ed anche una quantità limitata di cereali
integrali e/o di legumi. Poi prendiamo i due gruppi e sottoponiamoli ad un
adeguato programma di allenamento sportivo graduale di endurance e di
potenza, del tipo di jogging sostenuto e bodybuilding o/e allenamento per la
forza per 4/5 sedute settimanali.

Poi vediamo come va a finire...

Bye

Mosley






--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Enrico C
2006-09-01 14:39:43 UTC
Permalink
Post by Mosley
Il problema principale, però, è che si confronta la categoria dei
"mangiatori di carne" come se fosse un blocco monolitico, mentre dentro ci
sono sia i mangiatori di wurstel e salumi con nitriti (notoriamente
associati ai tumori)
Il problema è sempre quello. Un po' come confrontare un gruppo di persone
vegetariane con un gruppo di persone che non lo è. Ma che
cavolo....all'interno del gruppo di coloro che non sono vegetariani c'è
anche chi si 'nutre' ingurgitanto qualsiasi tipo di immondizia gli capiti a
tiro, è sedentario, e fuma 80 sigarette al giorno.
Sì, infatti. Non esiste l'alimentazione "non vegetariana". Io non sono
vegetariano e mangio in maniera diversissima dal mio vicino di casa che
anche non è vegetariano.
Post by Mosley
Mentre uno diventa
vegetariano per una questione di igenismo fisico non si sovralimenta, modera
l'alcol o non ne beve affatto, fa esercizio fisico.
Probabile che sia così in molti casi, anche se in teoria una persona
potrebbe anche mangiare solo patate fritte e cocacola ed essere
tecnicamente "vegetariana"...
Post by Mosley
Prendiamo un gruppo di vegans ed un gruppo di onnivori che si nutra entro il
proprio fabbisogno energetico, od anche leggermente al di sotto, utilizzando
la carne in maniera intelligente alternando tra carne bianca e rossa, che
non disdegni un paio di porzioni, od anche più, di pesce alla settimana, che
mangi anche uova e formaggi senza esagerare ed i cui pasti siano in gran
parte composti come volume da verdure ed ortaggi, che mangino regolarmente
un paio di frutti al giorno ed anche una quantità limitata di cereali
integrali e/o di legumi. Poi prendiamo i due gruppi e sottoponiamoli ad un
adeguato programma di allenamento sportivo graduale di endurance e di
potenza, del tipo di jogging sostenuto e bodybuilding o/e allenamento per la
forza per 4/5 sedute settimanali.
Poi vediamo come va a finire...
Bisogna anche vedere qual è l'obiettivo su cui misuri i risultati.
Longevità? Vita senza malattie? Vita piacevole e senza privazioni non
necessarie, anche dal punto di vista del palato? Eccellere in qualche
sport? Avere tanti muscoli? :)
Ad ogni modo, credo che non esiste un solo modo di mangiare bene e stare in
salute. Se già le persone mangiassero secondo il proprio fabbisogno,
variando in maniera intelligente e abbinando adeguata attività fisica,
credo che, con carne o senza carne , i risultati dal punto di vista del
benessere sarebbero positivi.
Sulla dieta vegana sarebbe un discorso a parte, perché in quel caso non si
evita solo la carne ma qualsiasi cibo di origine animale.
alice
2006-09-01 09:19:24 UTC
Permalink
io son andata dalla dietologa e mi ha dato da mangiare la carne almeno una
volta al giorno poi se voglio anche due!



"jetblack" <***@yahoo.it> ha scritto nel messaggio news:***@m73g2000cwd.googlegroups.com...
ho letto che mangiare meno carne è bene, un uomo adulto quanta carne
deve mangiare?
una porzione al giorno? ogni due? quanto?
io ero abituato a mangiarla giornalmente, anche due volte a giorno, non
ho mai avuto problemi, ma ho letto che una preferenza per le proteine
vegetali aiuti nella prevenzione ai tumori, questo è l'unico motivo
per cui modificherei la mia dieta, invece non sono a rischio di
problemi cardiovascovali né particolarmente in sovrappeso.
ant77
2006-09-03 13:12:46 UTC
Permalink
"jetblack"
Post by jetblack
ho letto che mangiare meno carne è bene,
vero
Post by jetblack
un uomo adulto quanta carne deve mangiare?
non *deve* mangiare nessuna quantità di carne
Post by jetblack
una porzione al giorno? ogni due? quanto?
*può* mangiarne una modica quantità, se in salute e se integra con una dieta
variegata. Non c'è una quota fissa da non superare, afaik
Post by jetblack
io ero abituato a mangiarla giornalmente, anche due volte a giorno
generalizzando, è *troppo*. Poi dipende dai singoli casi, c'è chi può
mangiare mezzo kg di carne rossa e grassa tutti i giorni (sparo a caso) e
non avere mai problemi.
Però non possiamo sapere che profilo genetico abbiamo ("mio nonno fa così e
cosà e sta bene", perché noi non ereditiamo tutti i geni di nostro nonno, e
neppure abbiamo vissuto la sua vita) e capire quanta carne possiamo
mangiare, quindi (come per tante altre cose) conviene restare entro limiti
sensati, in maniera "elastica".
Ad esempio una-due volte a settimana, ma se ogni tanto è più non succede
niente.
Sempre restando in una dieta equilibrata e variegata...
Invece è certo che si può stare senza mangiare carne e non ci son problemi
di salute, sempre restando in termini di adulti sani (anche se le
associazioni di nutrizionisti americani dicono ufficialmente che la dieta
vegetariana favorisce l'acquisizione di schemi nutrizionali corretti ed è
sana anche nel periodo dello sviluppo, negli infanti, nelle donne in
gravidanza e che allattano, a patto di essere ben fatta -del resto come
tutte le altre diete-).


, non
Post by jetblack
ho mai avuto problemi, ma ho letto che una preferenza per le proteine
vegetali aiuti nella prevenzione ai tumori,
ci son anche altri benefici, non solo la prevenzione dei tumori. Ad esempio
si riduce l'introduzione di grassi saturi e colesterolo, il che aiuta a
mantenere sane le arterie (a patto di non strafogarsi di maionese ed olio di
palma).
Enrico C
2006-09-03 13:52:36 UTC
Permalink
Post by ant77
Post by jetblack
ho mai avuto problemi, ma ho letto che una preferenza per le proteine
vegetali aiuti nella prevenzione ai tumori,
ci son anche altri benefici, non solo la prevenzione dei tumori. Ad esempio
si riduce l'introduzione di grassi saturi e colesterolo, il che aiuta a
mantenere sane le arterie (a patto di non strafogarsi di maionese ed olio di
palma).
A patto anche di non superare il fabbisogno calorico e mantenere il peso
sotto controllo.

Colesterolo e grassi saturi, peraltro, non sono elementi tossici da evitare
il più possibile, ma nutrienti accettibili se si evitano gli eccessi.
ant77
2006-09-03 14:18:16 UTC
Permalink
Post by Enrico C
A patto anche di non superare il fabbisogno calorico e mantenere il peso
sotto controllo.
Si. Da notare che fotografando la situazione, si osserva che i vegetariani
introducono mediamente meno calorie degli onnivori e son meno spesso
sovrappeso od obesi rispetto agli onnivori.
Post by Enrico C
Colesterolo e grassi saturi, peraltro, non sono elementi tossici da evitare
il più possibile, ma nutrienti accettibili se si evitano gli eccessi.
Si, accettabili, ma non necessari (in quanto il nostro organismo sintetizza
il colesterolo da se), in una persona che fa attività fisica ed è sana.
Penso sarebbe meglio evitarli del tutto invece in persone che hanno
difficoltà a fare un'attività fisica con regolarità (come gran parte delle
persone che hanno una vita stressante e poco tempo per lo sport e poco tempo
libero, ovvero gran parte della popolazione in età lavorativa) e hanno
qualche vizio che non riescono ad eliminare (es fumatori, bevitori) o non
riescono per vari motivi a fare una dieta composta da alimenti poco
adulterati, poco freschi, (ovvero gran parte delle persone che vivono in
grandi città).
Enrico C
2006-09-03 14:49:56 UTC
Permalink
Post by ant77
Post by Enrico C
A patto anche di non superare il fabbisogno calorico e mantenere il peso
sotto controllo.
Si. Da notare che fotografando la situazione, si osserva che i vegetariani
introducono mediamente meno calorie degli onnivori e son meno spesso
sovrappeso od obesi rispetto agli onnivori.
Non ha molto senso confrontare i "vegetariani", persone che inseguono uno
stile di vita salutare, con il generico "onnivoro", mettendo insieme il
frequentatore di McDonalds e quello che invece mangia petto di pollo al
vapore con tante verdure.
Post by ant77
Post by Enrico C
Colesterolo e grassi saturi, peraltro, non sono elementi tossici da
evitare
Post by Enrico C
il più possibile, ma nutrienti accettibili se si evitano gli eccessi.
Si, accettabili,
Ed è quello che più interessa. Perché privarsi di qualcosa se il consumo,
in giuste quantità, non fa male? (salvo ragioni etiche o di preferenza
personale).
Post by ant77
ma non necessari (in quanto il nostro organismo sintetizza
il colesterolo da se), in una persona che fa attività fisica ed è sana.
Sia come sia, gli alimenti che contengono grassi saturi e colesterolo
contengono anche altri nutrienti forse più necessari. Esempio: l'uovo.
Non mangiare uova solo per rincorrere il traguardo "zero colesterolo", per
esempio, non ha molto senso per una persona sana.
Post by ant77
Penso sarebbe meglio evitarli del tutto invece in persone che hanno
difficoltà a fare un'attività fisica con regolarità (come gran parte delle
persone che hanno una vita stressante e poco tempo per lo sport e poco tempo
libero, ovvero gran parte della popolazione in età lavorativa) e hanno
qualche vizio che non riescono ad eliminare (es fumatori, bevitori) o non
riescono per vari motivi a fare una dieta composta da alimenti poco
adulterati, poco freschi, (ovvero gran parte delle persone che vivono in
grandi città).
Chi non fa attività fisica... dovrebbe farla!, piuttosto che modificare la
dieta. Non basta modificare la dieta per sopperire alla mancanza di
movimento.
Chi è in sovrappeso, poi, dovrebbe evitare le calorie in eccesso da
qualsiasi fonte, non solo quelle da grassi saturi ma anche quelle dal
"salutare" olio extravergine d'oliva , per esempio, (se appunto usato in
eccesso), o da altre fonti.
ant77
2006-09-03 14:58:00 UTC
Permalink
"Enrico C"
Post by Enrico C
Non ha molto senso confrontare i "vegetariani", persone che inseguono uno
stile di vita salutare, con il generico "onnivoro", mettendo insieme il
frequentatore di McDonalds e quello che invece mangia petto di pollo al
vapore con tante verdure.
ha senso perché la realtà è questa. Il vegetariano cura di più
l'alimentazione, mediamente parlando, poi ci son quelli che si nutrono solo
di patate fritte precotte ricoperte di olio di palma. Oggi giorno, essere
vegetariani aiuta ad apprendere schemi alimentari corretti.
Post by Enrico C
Chi non fa attività fisica... dovrebbe farla!, piuttosto che modificare la
dieta. Non basta modificare la dieta per sopperire alla mancanza di
movimento.
mai detto questo. Sto solo fotografando il tipico e comunissimo, lavoratore
che ha l'acqua alla gola, e vive in un mondo sbagliato con poche armi per
difendersi, tutto qua.
Post by Enrico C
Chi è in sovrappeso, poi, dovrebbe evitare le calorie in eccesso da
qualsiasi fonte,
certamente
Enrico C
2006-09-03 20:38:57 UTC
Permalink
Post by ant77
"Enrico C"
Post by Enrico C
Non ha molto senso confrontare i "vegetariani", persone che inseguono uno
stile di vita salutare, con il generico "onnivoro", mettendo insieme il
frequentatore di McDonalds e quello che invece mangia petto di pollo al
vapore con tante verdure.
ha senso perché la realtà è questa. Il vegetariano cura di più
l'alimentazione, mediamente parlando,
Appunto. Dunque è facile spiegare alcuni buoni risultati dei vegetariani.
Post by ant77
poi ci son quelli che si nutrono solo
di patate fritte precotte ricoperte di olio di palma.
Anche quelle sono perfettamente vegetali, del resto.
Post by ant77
Oggi giorno, essere
vegetariani aiuta ad apprendere schemi alimentari corretti.
Beh, per non rovinarsi lo stomaco in friggitoria non è che sia necessario
diventare vegetariani. Ma se può aiutare qualcuno, ben venga.
Post by ant77
Post by Enrico C
Chi non fa attività fisica... dovrebbe farla!, piuttosto che modificare la
dieta. Non basta modificare la dieta per sopperire alla mancanza di
movimento.
mai detto questo. Sto solo fotografando il tipico e comunissimo, lavoratore
che ha l'acqua alla gola, e vive in un mondo sbagliato con poche armi per
difendersi, tutto qua.
Ci interessa però come migliorare la situazione.
ant77
2006-09-03 20:55:20 UTC
Permalink
"Enrico C"

le tue risposte mi sembrano prive di alcuno spunto costruttivo, e pare non
tengano conto di cosa scrivo, quindi per me si chiude qua.
Post by Enrico C
Ci interessa però come migliorare la situazione.
Enrico C
2006-09-03 21:31:14 UTC
Permalink
Post by ant77
"Enrico C"
le tue risposte mi sembrano prive di alcuno spunto costruttivo, e pare non
tengano conto di cosa scrivo, quindi per me si chiude qua.
Il tuo paragone tra carne ed eroina invece era molto intelligente e
costruttivo.

Ciao.
--
Enrico C

=======================================
http://www.lillathedog.net/icling/dizionari_inglese.html
ant77
2006-09-03 21:53:21 UTC
Permalink
"Enrico C"
Post by Enrico C
Il tuo paragone tra carne ed eroina invece era molto intelligente e
costruttivo.
sicuramente decontestualizzandolo in questa maniera diventa
intelligentissimo, complimenti per l'arte del trollismo da 4 soldi.
Alessandro Morelli
2006-09-03 16:20:04 UTC
Permalink
Post by ant77
Si. Da notare che fotografando la situazione, si osserva che i vegetariani
introducono mediamente meno calorie degli onnivori e son meno spesso
sovrappeso od obesi rispetto agli onnivori.
Già, questo è un fatto determinante.
Fin'ora non mi sono intromesso nella discussione, ma voglio dire la mia.

Dunque, non ha senso continuare a criticarsi in questo modo a vicenda: se lo
studio fosse fatto male, avrebbe ragione uno; in caso contrario, avrebbe
ragione l'altro. E finché non si ha lo studio per le mani, questa via di
batti e ribatti è inconcludente.
Tornando al primo periodo del mio reply, questo è un dato certo: il
vegetariano (lasciando stare il vegano, il cui discorso è più etico che
alimentare e soggetto ad ulteriori complicazioni) introduce mediamente meno
(spesso molto meno) calorie dell'uomo medio, il cosiddetto "consumatore di
carne" per contrapporlo al primo gruppo. Ora, diversi studi hanno dimostrato
che un fisico magro e un minor introito calorico giornaliero sono fattori
importanti per affaticare meno il fisico ed allungare molto la vita. Ne
segue che le incidenze di malattie mortali nel gruppo preso in esame, quello
vegetariano (e che introduce anke meno calorie in conseguenza del suo tipo
d'alimentazione), saranno inferiori. La cosa è matematica: dato che gli
studi prendono in esame persone nello stesso range d'età (ad esempio, 35-65
anni) per entrambi i gruppi, i vegetariani si ammaleranno delle stesse
malattie che causano la morte dell'altro gruppo più avanti negli anni e
quindi una maggior parte di individui si ammalerà già fuori da diversi anni
dal range preso in esame.
Ma tutto questo non vuole affatto dire che il vegetariano viva di più perché
è vegetariano. Senza considerare il discorso sui microelementi che ho già
fatto in altri posts.

ALEX
Continua a leggere su narkive:
Loading...