Discussione:
Diabete e glucometri!(che strazio)!
(troppo vecchio per rispondere)
ALEX
2014-12-15 13:59:41 UTC
Permalink
Raw Message
Non l'ho ancora letto su it.scienza.medicina !Lo posto anche qui da
voi".Forse li' non sono molto competenti in merito ai glucometri ......)))

"ALEX" ha scritto nel messaggio news:...

Possiedo 4 glucometri, fra i quali 2 che aspirano da se' la giusta quantita'
di sangue che ricavo col "pungidito".Evito di citare le marche, ma se ci
fosse fra di voi un Diabetologo amerei porgli una domanda: Come e' possibile
che io usi una striscia che mi da' un certo valore, e poi, immediatamente
dopo, ne riusi, sempre con lo stesso apparecchio, un'altra, (giusto il tempo
di togliere la prima) e il medesimo glucometro, mi da' cento millilitri
per decilitro in piu?Striscia fasulla? Potenziale di corrente non
adeguatamente rilevato dai sensori, per cui la corrispondente validita'
della misurazione e' alterata?Il fatto curioso e' che sempre nello stesso
minuto, ricorro a quello che uso di recente( mi e' costato 120 euro) e sul
quale la goccia la depongo da me sul piano apposito della striscia
reattiva ( che non aspira il sangue ),e mi da' un valore che , in linea di
massima, corrisponde alla mia Glicata (Valore medio nei tre mesi della
glicemia) mentre se usassi quello che e' variato di bel cento unita' in
due
misurazioni successive nello stesso attimo, mi darebbe,se lo usassi per
calcolarmela , una Glicata doppia?
Nei giorni scorsi ne acquistai l'ultimo, che guarda caso, rispetto agli
altri, da' ancora valori diversi!
Ieri sera ebbi per la prima volta (e solo ieri sera)...dopo aver fatto due
ore di cammino, tre valori identici piu' o meno:107, 112, 114!
Si eran messi d'accordo loro tre in mia assenza....? LO zucchero lo avevo
bruciato tutto per cui ...non ne era rimasta che una minima percentuale ?
Bah Oggi li ho trovati di nuovo sfasati fra loro!
Non mi si dica che sono io che muto la"quantita" della goccia!Questo
potrebbe andar bene per quello a strisce su cui e' il paziente che la
applica, ma non non su quelli che, attraverso la striscia, si aspirano da
se' la "giusta quantita"( GIUSTA?) del medesimo.
Un grazie a chi sapra' erudirmi su cio' ed un cordiale saluto.

ALEX
(MAIUSCOLO)
Stemaz
2014-12-17 09:10:07 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ALEX
Non l'ho ancora letto su it.scienza.medicina !Lo posto anche qui da
voi".Forse li' non sono molto competenti in merito ai glucometri ......)))
Possiedo 4 glucometri, fra i quali 2 che aspirano da se' la giusta quantita'
di sangue che ricavo col "pungidito".Evito di citare le marche, ma se ci
fosse fra di voi un Diabetologo amerei porgli una domanda: Come e' possibile
che io usi una striscia che mi da' un certo valore, e poi,
immediatamente
dopo, ne riusi, sempre con lo stesso apparecchio, un'altra, (giusto il tempo
di togliere la prima) e il medesimo glucometro, mi da' cento millilitri
per decilitro in piu?Striscia fasulla? Potenziale di corrente non
adeguatamente rilevato dai sensori, per cui la corrispondente validita'
della misurazione e' alterata?Il fatto curioso e' che sempre nello stesso
può dipendere da molti fattori: alcune strisce scadute finite nella stessa
scatola insieme a strisce buone ( alcuni pacchi di medicinali scaduti
vengono riciclati in nuove confezioni da farmacisti poco onesti). Ma può
dipendere anche che se premi nuovo sangue dallo stesso buco esce liquido
interstiziale che possiede a volte un contenuto di glucosio diverso. Ma può
dipendere anche dal fattore stress, per cui dopo la prima lettura una
scarica di adrenalina ti fa alzare la glicemia.

Per fare una buona misurazione della glicemia con le strisce reattive fatta
in casa, occorre usare un'intera scatola di 30 strisce, facendo per ogni
nuova misurazione un altro buco possibilmente su un altro dito o su falangi
diverse nello stesso dito. Si tracciano poi le misure su una curva
gaussiana, e si trova il valore più probabile sulla cima della curva a
campana. E sarebbe meglio prima di effettuare le misure, prendere un
sedativo se si è troppo ansiosi e stressabili.
Post by ALEX
minuto, ricorro a quello che uso di recente( mi e' costato 120 euro) e sul
quale la goccia la depongo da me sul piano apposito della striscia
reattiva ( che non aspira il sangue ),e mi da' un valore che , in linea di
massima, corrisponde alla mia Glicata (Valore medio nei tre mesi della
glicemia) mentre se usassi quello che e' variato di bel cento unita' in
due
misurazioni successive nello stesso attimo, mi darebbe,se lo usassi per
calcolarmela , una Glicata doppia?
se trovi più affidabile questo tipo di glucometro ti consiglio di usare
questo e buttare gli altri. In realtà la misura dipende dal flusso
impedenziometrico misurato dal dispositivo , per cui la quantità del
campione in linea di massima non centra, a meno che ce ne sia troppo poco
per la misura.
Post by ALEX
Nei giorni scorsi ne acquistai l'ultimo, che guarda caso, rispetto agli
altri, da' ancora valori diversi!
Ieri sera ebbi per la prima volta (e solo ieri sera)...dopo aver fatto due
ore di cammino, tre valori identici piu' o meno:107, 112, 114!
Si eran messi d'accordo loro tre in mia assenza....? LO zucchero lo avevo
bruciato tutto per cui ...non ne era rimasta che una minima percentuale ?
mi sembra che hai valori nella norma considerando valori di glicemia a
digiuno tra i 90 e 110 da considerare fisiologici. Nota che per digiuno
s'intende un intervallo di almeno 8 ore dall'ultimo pasto, il che non
implica che una passeggiata di 2 ore possa far tornare la glicemia sui
livelli basali. Per cui non intendo il motivo perché ti misuri continuamente
la glicemia , a meno che non sei diabetico e la controlli coi farmaci.
Post by ALEX
Bah Oggi li ho trovati di nuovo sfasati fra loro!
Non mi si dica che sono io che muto la"quantita" della goccia!Questo
potrebbe andar bene per quello a strisce su cui e' il paziente che la
applica, ma non non su quelli che, attraverso la striscia, si aspirano da
se' la "giusta quantita"( GIUSTA?) del medesimo.
Un grazie a chi sapra' erudirmi su cio' ed un cordiale saluto.
ALEX
(MAIUSCOLO)
ALEX
2014-12-17 11:06:06 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ALEX
Non l'ho ancora letto su it.scienza.medicina !Lo posto anche qui da
voi".Forse li' non sono molto competenti in merito ai glucometri ......)))
Possiedo 4 glucometri, fra i quali 2 che aspirano da se' la giusta quantita'
di sangue che ricavo col "pungidito".Evito di citare le marche, ma se ci
fosse fra di voi un Diabetologo amerei porgli una domanda: Come e' possibile
che io usi una striscia che mi da' un certo valore, e poi,
immediatamente
dopo, ne riusi, sempre con lo stesso apparecchio, un'altra, (giusto il tempo
di togliere la prima) e il medesimo glucometro, mi da' cento millilitri
per decilitro in piu?Striscia fasulla? Potenziale di corrente non
adeguatamente rilevato dai sensori, per cui la corrispondente validita'
della misurazione e' alterata?Il fatto curioso e' che sempre nello stesso
può dipendere da molti fattori: alcune strisce scadute finite nella stessa
scatola insieme a strisce buone ( alcuni pacchi di medicinali scaduti
vengono riciclati in nuove confezioni da farmacisti poco onesti). Ma può
dipendere anche che se premi nuovo sangue dallo stesso buco esce liquido
interstiziale che possiede a volte un contenuto di glucosio diverso. Ma può
dipendere anche dal fattore stress, per cui dopo la prima lettura una
scarica di adrenalina ti fa alzare la glicemia.

Per fare una buona misurazione della glicemia con le strisce reattive fatta
in casa, occorre usare un'intera scatola di 30 strisce, facendo per ogni
nuova misurazione un altro buco possibilmente su un altro dito o su falangi
diverse nello stesso dito. Si tracciano poi le misure su una curva
gaussiana, e si trova il valore più probabile sulla cima della curva a
campana. E sarebbe meglio prima di effettuare le misure, prendere un
sedativo se si è troppo ansiosi e stressabili.

D'accordo, ma mi sapresti indicare il glucometro perfetto?
Post by ALEX
minuto, ricorro a quello che uso di recente( mi e' costato 120 euro) e sul
quale la goccia la depongo da me sul piano apposito della striscia
reattiva ( che non aspira il sangue ),e mi da' un valore che , in linea di
massima, corrisponde alla mia Glicata (Valore medio nei tre mesi della
glicemia) mentre se usassi quello che e' variato di bel cento unita' in
due
misurazioni successive nello stesso attimo, mi darebbe,se lo usassi per
calcolarmela , una Glicata doppia?
se trovi più affidabile questo tipo di glucometro ti consiglio di usare
questo e buttare gli altri. In realtà la misura dipende dal flusso
impedenziometrico misurato dal dispositivo , per cui la quantità del
campione in linea di massima non centra, a meno che ce ne sia troppo poco
per la misura.

D'accordo anche su questo, ma ho verificato che il medesimo, essendo basato
su un sistema colorimetrico(oltre che impedenziometrico) varia:
1(A SECONDA DELLA STRISCIA REATTIVA
2)A SECONDA DEL FATTO CHE SE METTI POCO SANGUE E POI NE AGGI UNGI,
I VA IN BLOCCO
3)TUTTI i GLUCOMETRI TI DANNO A VOLTE VALORI ABNORMI NELL'ARCO DI DUE
IMMEDIATE MISURAZIONI!
Caro Stefano, ne converrai , da Medico qual sei, che anche se la
Medicina.che non puo' essere un'opinione, perche' e'Scienza , lo diventa
quando non posso fidarmi nemmeno di un glucometro che si aspira da solo la
goccia(percio'io non posso sbagliarmi nella quantita') quando io misuro la
prima volta la glicemia ,estraggo immediatamente la striscia, riprovo, e mi
ritrovo, sempre con lo stesso glucometro, 100 in meno o in piu'!(mi e
successo solo una volta ma succede!!)
Allora lo accantono, perdo la fiducia nel medesimo, in chi ha fabbricato le
strisce per il test, in chi me lo ha venduto (alla modica cifra di 20
euro) e giustamente ritorno al mio Accutrend- Plus da 120 euro col
quale posso misurare anche colesterolo , Trigliceridi,
Lattato,e non so cos'altro..ed usare solo quello, tenendo sempre presenti i
valori medi....!
Concordo con te: occorre usarne solo uno, e valutare i picchi
glicemici con lo stesso, anche se pero dopo i tre mesi,
la Glicata ti cambia a seconda dei valori che immetti per calcolarla, se
condo la formuletta:E:ossia valore medio di tutte le misurazioni) + 86) il
tutto diviso per 33).!
Se in tre mesi la media della mia glicemia e' 140, aggiungo a 140 il
numero 86 e tale somma la divido per
33. Otterro' come Glicata 6,7(che va benissimo).
Post by ALEX
Nei giorni scorsi ne acquistai l'ultimo, che guarda caso, rispetto agli
altri, da' ancora valori diversi!
Ieri sera ebbi per la prima volta (e solo ieri sera)...dopo aver fatto due
ore di cammino, tre valori identici piu' o meno:107, 112, 114!
Si eran messi d'accordo loro tre in mia assenza....? LO zucchero lo avevo
bruciato tutto per cui ...non ne era rimasta che una minima percentuale ?
mi sembra che hai valori nella norma considerando valori di glicemia a
digiuno tra i 90 e 110 da considerare fisiologici. Nota che per digiuno
s'intende un intervallo di almeno 8 ore dall'ultimo pasto, il che non
implica che una passeggiata di 2 ore possa far tornare la glicemia sui
livelli basali. Per cui non intendo il motivo perché ti misuri continuamente
la glicemia , a meno che non sei diabetico e la controlli coi farmaci.

Sono Diabetico, Caro mio amico, (Mellito) ed anche
miracolato" perche'giorni fa
Mi beccai financo un Ictus che mi ha provocato una lieve emiparesi, ma non
usavo farmaci, prima !
E da allora, dato che il diabete e'subdolo, invalidante, provoca infarti,
emorragie cerebrali ,morte per iperglicemia,(Ossia Coma iperglicemico o
ipoglicemico) sto
monitorando me stesso, aiutato dall'Ottimo "Teodori" per capire se i
glucometri son fatti con una tecnologia che non lascia dubbi, o ,invece ne
lasciano tanti.In questo sono perplesso al massimo!Ma riesco ancora ad
alzare il culo dalla sedia, e l'altro pomeriggio, di fronte ad un picco
postprandiale di 186 d ella glicemia, dopo un'oretta d cammino, mi
liberai di circa 60 unita di glucosio ( il mellito sai bene che e Insulino
resistente, ma col moto lo frego....))).!!!
Ringrazio Stemaz tantissimo.
Ha tutta la mia stima!Grazie, amico mio!

ALEX
(Maiuscolo)
Post by ALEX
Bah Oggi li ho trovati di nuovo sfasati fra loro!
Non mi si dica che sono io che muto la"quantita" della goccia!Questo
potrebbe andar bene per quello a strisce su cui e' il paziente che la
applica, ma non non su quelli che, attraverso la striscia, si aspirano da
se' la "giusta quantita"( GIUSTA?) del medesimo.
Un grazie a chi sapra' erudirmi su cio' ed un cordiale saluto.
ALEX
(MAIUSCOLO)
Stemaz
2014-12-17 11:31:14 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Stemaz
Post by ALEX
Non l'ho ancora letto su it.scienza.medicina !Lo posto anche qui da
voi".Forse li' non sono molto competenti in merito ai glucometri ......)))
Possiedo 4 glucometri, fra i quali 2 che aspirano da se' la giusta quantita'
di sangue che ricavo col "pungidito".Evito di citare le marche, ma se ci
fosse fra di voi un Diabetologo amerei porgli una domanda: Come e' possibile
che io usi una striscia che mi da' un certo valore, e poi,
immediatamente
dopo, ne riusi, sempre con lo stesso apparecchio, un'altra, (giusto il tempo
di togliere la prima) e il medesimo glucometro, mi da' cento millilitri
per decilitro in piu?Striscia fasulla? Potenziale di corrente non
adeguatamente rilevato dai sensori, per cui la corrispondente validita'
della misurazione e' alterata?Il fatto curioso e' che sempre nello stesso
può dipendere da molti fattori: alcune strisce scadute finite nella stessa
scatola insieme a strisce buone ( alcuni pacchi di medicinali scaduti
vengono riciclati in nuove confezioni da farmacisti poco onesti). Ma può
dipendere anche che se premi nuovo sangue dallo stesso buco esce liquido
interstiziale che possiede a volte un contenuto di glucosio diverso. Ma può
dipendere anche dal fattore stress, per cui dopo la prima lettura una
scarica di adrenalina ti fa alzare la glicemia.
ripensandoci credo si tratti quasi sicuramente di farmaci contraffatti.
Infatti le variabilità riguardano solo le strisce di uso più comune, quelle
cioè che costano meno (il glucometro da 120 euro infatti risulta
affidabile). Le scatole scadute vengono ritirate da qualche ditta di
imbroglioni, aprono le strisce e le separano dagli involucri tracciabili,
poi mescolano tra loro partite diverse di strisce , le impacchettano in
falsi involucri e le riconfezionano in nuove scatole con nuova scadenza :
ogni striscia scaduta vale circa 1 euro e vale la pena fare l'imbroglio.
Post by Stemaz
D'accordo, ma mi sapresti indicare il glucometro perfetto?
l'affare delinquenziale vale solo se ci sono in giro buone scorte di farmaco
scaduto, per cui nel caso delle strisce glucometriche quelle i cui
apparecchi costano più cari sono sicuramente state meno vendute e ce ne deve
essere meno in giro di strisce scadute, per cui ai delinquenti non interessa
falsificare gli involucri e le confezioni di quel tipo di strisce perché ne
ricaverebbero poco guadagno. Infatti tu stesso ai costatato che il
glucometro che ti è costato di più è il più affidabile, ti riconsiglio
dunque di usare solo quello
ALEX
2014-12-18 08:39:32 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Stemaz
Post by ALEX
Non l'ho ancora letto su it.scienza.medicina !Lo posto anche qui da
voi".Forse li' non sono molto competenti in merito ai glucometri ......)))
Possiedo 4 glucometri, fra i quali 2 che aspirano da se' la giusta quantita'
di sangue che ricavo col "pungidito".Evito di citare le marche, ma se ci
fosse fra di voi un Diabetologo amerei porgli una domanda: Come e' possibile
che io usi una striscia che mi da' un certo valore, e poi,
immediatamente
dopo, ne riusi, sempre con lo stesso apparecchio, un'altra, (giusto il tempo
di togliere la prima) e il medesimo glucometro, mi da' cento millilitri
per decilitro in piu?Striscia fasulla? Potenziale di corrente non
adeguatamente rilevato dai sensori, per cui la corrispondente validita'
della misurazione e' alterata?Il fatto curioso e' che sempre nello stesso
può dipendere da molti fattori: alcune strisce scadute finite nella stessa
scatola insieme a strisce buone ( alcuni pacchi di medicinali scaduti
vengono riciclati in nuove confezioni da farmacisti poco onesti). Ma può
dipendere anche che se premi nuovo sangue dallo stesso buco esce liquido
interstiziale che possiede a volte un contenuto di glucosio diverso. Ma può
dipendere anche dal fattore stress, per cui dopo la prima lettura una
scarica di adrenalina ti fa alzare la glicemia.
ripensandoci credo si tratti quasi sicuramente di farmaci contraffatti.
Infatti le variabilità riguardano solo le strisce di uso più comune, quelle
cioè che costano meno (il glucometro da 120 euro infatti risulta
affidabile). Le scatole scadute vengono ritirate da qualche ditta di
imbroglioni, aprono le strisce e le separano dagli involucri tracciabili,
poi mescolano tra loro partite diverse di strisce , le impacchettano in
falsi involucri e le riconfezionano in nuove scatole con nuova scadenza :
ogni striscia scaduta vale circa 1 euro e vale la pena fare l'imbroglio.
Post by Stemaz
D'accordo, ma mi sapresti indicare il glucometro perfetto?
l'affare delinquenziale vale solo se ci sono in giro buone scorte di farmaco
scaduto, per cui nel caso delle strisce glucometriche quelle i cui
apparecchi costano più cari sono sicuramente state meno vendute e ce ne deve
essere meno in giro di strisce scadute, per cui ai delinquenti non interessa
falsificare gli involucri e le confezioni di quel tipo di strisce perché ne
ricaverebbero poco guadagno. Infatti tu stesso ai costatato che il
glucometro che ti è costato di più è il più affidabile, ti riconsiglio
dunque di usare solo quello


Azzzz! Questo non lo sapevo!Ma e' possibile !. Ma il fatto curioso e' che
su quello che mi e'costato di piu', i valori sono simili piu o meno ad uno
della identica marca comprato 25 anni fa, e che usa le medesime strisce di
quello vecchio...! (e su cui la goccia gliela devo appoggiare tramite
pipetta).Massi'. dieta, niente grassi animali (io non mangio Carne ne'
pesce) tante fibre e lunghe passeggiate!.
Non volevo farmi la Basale e l'ho tolta per provare ilmio Pancreas, (un
medico in un laboratorio privato non ha voluto farmi la curva da carico del
glucosio e devo monitorarmi da me! Ma ho scoperto che e meglio farla.
Alludo alla Lanthus..che cristallizza e si assorbe molto piu lentamente...)
Per l'apparecchio, prendo il tuo autorevole consiglio.
Stemaz
2014-12-18 16:10:03 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Stemaz
ripensandoci credo si tratti quasi sicuramente di farmaci contraffatti.
Infatti le variabilità riguardano solo le strisce di uso più comune, quelle
cioè che costano meno (il glucometro da 120 euro infatti risulta
affidabile). Le scatole scadute vengono ritirate da qualche ditta di
imbroglioni, aprono le strisce e le separano dagli involucri tracciabili,
poi mescolano tra loro partite diverse di strisce , le impacchettano in
ogni striscia scaduta vale circa 1 euro e vale la pena fare l'imbroglio.
Azzzz! Questo non lo sapevo!Ma e' possibile !. Ma il fatto curioso e' che
su quello che mi e'costato di piu', i valori sono simili piu o meno ad uno
della identica marca comprato 25 anni fa, e che usa le medesime strisce di
quello vecchio...! (e su cui la goccia gliela devo appoggiare tramite
pipetta).Massi'. dieta, niente grassi animali (io non mangio Carne ne'
pesce) tante fibre e lunghe passeggiate!.
fai una dieta molto equilibrata e si vede dalle tue ottime condizioni di
salute
Post by Stemaz
Non volevo farmi la Basale e l'ho tolta per provare ilmio Pancreas, (un
medico in un laboratorio privato non ha voluto farmi la curva da carico del
glucosio e devo monitorarmi da me! Ma ho scoperto che e meglio farla.
Alludo alla Lanthus..che cristallizza e si assorbe molto piu
lentamente...)
Per l'apparecchio, prendo il tuo autorevole consiglio.
indovina dove schizza il glicemia dopo aver bevuto un bicchierino di 'amaro'
o un chinotto? per questo gli unici valori da considerare sono la glicemia a
digiuno.
salute e buone feste
ALEX
2014-12-18 18:53:10 UTC
Permalink
Raw Message
"Stemaz" ha scritto nel messaggio news:m6uu8n$2to$***@speranza.aioe.org...



"ALEX" <***@tin.it> ha scritto nel messaggio news:m6u3rk$7h1$***@dont-email.me...
indovina dove schizza il glicemia dopo aver bevuto un bicchierino di 'amaro'
o un chinotto? per questo gli unici valori da considerare sono la glicemia a
digiuno.
salute e buone feste

Beh..mettici anche (ed in primis) La Glicata... e si accantonino pane e
pizze.
( solo un po' di pane integrale si usi, perche' rallenta l'assorbimento del
glucosio...!Mai kinotti o bibite tipo aranciate e roba varia!Beati quelli
che bevono solo la splendida H2O...!Spero di riuscirci anche mi...))))
Ma il mio Diabetologo mi concede due bicchieri di buon Rosso ai pasti..!Son
troppi ma forse il vino piace anche a lui.....ehehehehe-))))!
Nei Carmina Burana si diceva tra l'altro:"Bibit ille...bibit illa..bibit
servus cum ancilla..."
Ma il vino fa male ai diabetici!Niet! Kaputt!!!!!Viva sorella acqua...( se
pura, ovvio....)

Buon Natale
Stemaz
2014-12-17 21:44:55 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ALEX
Ringrazio Stemaz tantissimo.
Ha tutta la mia stima!Grazie, amico mio!
Amico mio un cazzo (scusa il francesismo).
Chi ti ha risposto era il mio fake, evidentemente più paziente e buono
di me.
Ringrazia lui.
--
Stemaz
***@gmail.com
"Dell'intelligenza non so cosa farmene." (Mister X, su it.salute)
ALEX
2014-12-18 12:46:21 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ALEX
Ringrazio Stemaz tantissimo.
Ha tutta la mia stima!Grazie, amico mio!
Amico mio un cazzo (scusa il francesismo).
Chi ti ha risposto era il mio fake, evidentemente più paziente e buono
di me.
Ringrazia lui.
--
Stemaz
***@gmail.com
"Dell'intelligenza non so cosa farmene." (Mister X, su it.salute)

Credevo di aver parlato con un certo Stemaz, che se non erro, mi pare
andasse una volta(non so ora) in bici, e poiche' io adesso soffro di
problemi vestibolari, avevo deciso di regalarti la mia splendida De Rosa da
corsa che io non uso piu!
Dopo aver appreso pero' da te che io sono per te "Amico mio un Cazzo",(scusa
il francesismo) e che
invece
ho conversato con un suo Fake (son parole tue)
sai cosa ti dico?
Ti sei perso un bel regalo natalizio ma ne son felice:di uno che parla come
tu hai parlato a me sopra non so cosa farmene.Sparisci dal mio monitor!!!!

ALEX
(MAIUSCOLO)

Al tuo Fake ivece i miei migliori auguri.
Stemaz
2014-12-18 18:11:34 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ALEX
Al tuo Fake ivece i miei migliori auguri.
Chiedi se pure lui va in bici, e poi manda a lui la tua preziosa De Rosa.
Per conto mio puoi togliere il sellino e usarla seduto sul solo canotto.
Se non capisci il perchè sforza la memoria, e pensa che sono un po'
permalosetto.
--
Stemaz
***@gmail.com
"Dell'intelligenza non so cosa farmene." (Mister X, su it.salute)
ALEX
2014-12-19 14:26:17 UTC
Permalink
Raw Message
"Stemaz" ha scritto nel messaggio

.

Chiedi se pure lui va in bici, e poi manda a lui la tua preziosa De Rosa.
Per conto mio puoi togliere il sellino e usarla seduto sul solo canotto.


Lo hai messo in pratica prima tu per darmi questo consiglio?
Io il canotto lo uso solo a mare!Vieni a farmi vedere come si fa(sono a
Sanremo)
perche' ora ho una voglia matta di vederti seduto e di imparare.
Lello NATICO
2015-03-10 14:52:06 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ALEX
Non l'ho ancora letto su it.scienza.medicina !Lo posto anche qui da
voi".Forse li' non sono molto competenti in merito ai glucometri ......)))
Possiedo 4 glucometri, fra i quali 2 che aspirano da se' la giusta quantita'
di sangue che ricavo col "pungidito".Evito di citare le marche, ma se ci
fosse fra di voi un Diabetologo amerei porgli una domanda: Come e' possibile
che io usi una striscia che mi da' un certo valore, e poi,
immediatamente
dopo, ne riusi, sempre con lo stesso apparecchio, un'altra, (giusto il tempo
di togliere la prima) e il medesimo glucometro, mi da' cento millilitri
per decilitro in piu?Striscia fasulla? Potenziale di corrente non
adeguatamente rilevato dai sensori, per cui la corrispondente validita'
della misurazione e' alterata?Il fatto curioso e' che sempre nello stesso
può dipendere da molti fattori: alcune strisce scadute finite nella stessa
scatola insieme a strisce buone ( alcuni pacchi di medicinali scaduti
vengono riciclati in nuove confezioni da farmacisti poco onesti). Ma può
dipendere anche che se premi nuovo sangue dallo stesso buco esce liquido
interstiziale che possiede a volte un contenuto di glucosio diverso. Ma può
dipendere anche dal fattore stress, per cui dopo la prima lettura una
scarica di adrenalina ti fa alzare la glicemia.

Per fare una buona misurazione della glicemia con le strisce reattive fatta
in casa, occorre usare un'intera scatola di 30 strisce, facendo per ogni
nuova misurazione un altro buco possibilmente su un altro dito o su falangi
diverse nello stesso dito. Si tracciano poi le misure su una curva
gaussiana, e si trova il valore più probabile sulla cima della curva a
campana. E sarebbe meglio prima di effettuare le misure, prendere un
sedativo se si è troppo ansiosi e stressabili.
Post by ALEX
minuto, ricorro a quello che uso di recente( mi e' costato 120 euro) e sul
quale la goccia la depongo da me sul piano apposito della striscia
reattiva ( che non aspira il sangue ),e mi da' un valore che , in linea di
massima, corrisponde alla mia Glicata (Valore medio nei tre mesi della
glicemia) mentre se usassi quello che e' variato di bel cento unita' in
due
misurazioni successive nello stesso attimo, mi darebbe,se lo usassi per
calcolarmela , una Glicata doppia?
se trovi più affidabile questo tipo di glucometro ti consiglio di usare
questo e buttare gli altri. In realtà la misura dipende dal flusso
impedenziometrico misurato dal dispositivo , per cui la quantità del
campione in linea di massima non centra, a meno che ce ne sia troppo poco
per la misura.
Post by ALEX
Nei giorni scorsi ne acquistai l'ultimo, che guarda caso, rispetto agli
altri, da' ancora valori diversi!
Ieri sera ebbi per la prima volta (e solo ieri sera)...dopo aver fatto due
ore di cammino, tre valori identici piu' o meno:107, 112, 114!
Si eran messi d'accordo loro tre in mia assenza....? LO zucchero lo avevo
bruciato tutto per cui ...non ne era rimasta che una minima percentuale ?
mi sembra che hai valori nella norma considerando valori di glicemia a
digiuno tra i 90 e 110 da considerare fisiologici. Nota che per digiuno
s'intende un intervallo di almeno 8 ore dall'ultimo pasto, il che non
implica che una passeggiata di 2 ore possa far tornare la glicemia sui
livelli basali. Per cui non intendo il motivo perché ti misuri continuamente
la glicemia , a meno che non sei diabetico e la controlli coi farmaci.

Ti leggo solo ora amico mio.Concordo con quanto hai detto sopra sulle
strisce, su quelle fasulle, sul fatto che e' la goccia che deve toccare la
strscia(e non goccia e dito) ma non e' possibile, a meno che non ci sia in
giro una "fabbrica" per creare diabetici" , che un glucometro mi dia un
valore (ad esempio 180) ed IMMEDIATAMENTE DOPO, ( mi riferisco a quelli
autoaspiranti il sangue), provando con una nuova striscia, essa ti dia un
valore di 260! ?O e' fasulla una delle strisce, o e' fasullo il
glucometro!.Ovviamente so bene che e' la Glicata quella che conta, (e che va
calcolata con una formula ben precisa che ti da' il valore medio del
glucosio che si lega all'emoglobina nell'arco dei tre mesi . Ma Un idiota di
diabetologo ( Che ho mandato a Fans..Hulo)esige 3 unita di Novorapid dopo i
Pasti( e mi andrebbe anche bene), ma poi oltre alle tre ne esige 18 a
digiuno di Lantus ,!Orroreeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!Da quando,in qua la notte,
prima di dormire, (e dunque se non mangi un Kaiser) devi farti 18 unita' di
Lantus (che, stando ad internet pare sia cancerogena)?Oltre alle due o tre
di novorapid?L'insulina serve a consentire che lo zucchero (derivante da un
pasto) elabori i recettori specifici (assieme ad altri ormoni ) per
trasformare e cibare le cellule e non essere disperso senza essere
assorbito !Ma la notte non si mangia, dunque, la leggenda metropolitana
secondo cui il digiuno favorisce i rialzi posso accettarla entro limiti
limitatissimi!Ma se per smaltire 15 crocchette di patate io ne faccio 2
unita di NOvorapid, per smaltire Un cazzo di niente ne devo fare 18 di
lantus in piu' quando dormormo?Ne so abbastanza sulmellito, sull'insipido e
su quello giovanile, anche sotto il profilo biochimico,e ne convengo sul
fatto che un eccesso di adrenalina puo' anche alzarti la glicemia, ma mi
chiedo:Quando Gesu digiuno' 40 gionrni nel deserto, quanta Lantus si
fece???????
Ma a quei tempi il Lantus non esisteva! E manco i farmacisti.....)))))!
Ricordo,a chi non lo sapesse, che la Sindrome metabolica chiamata diabete
mellito, ossia di tipo 2, si definisce anche insulino resistente perche' il
pancreas, con le sue cellule del langherans la produce, ma per un problelma
utoimmune forse, le cellule non lo assorbono (salve casi rari in cui un
pancreas stanco non ne produca piu..!)Tale diabete si cura dunque con lunghe
passeggiate e la dieta (ovviamente priva di alcolici) e limitando i
carboidrati!
Due bicchieri di vino ai pasti sono pero' concessi!
Ti ringrazio, Sei stato gentilissimo e competente!E' stato, Stefano, un
piacere leggerti!

Mimmo Luppino
alias

Alex
Maiuscolo

Loading...